Francoforte ’11, Land Rover: Concept Defender DC100 e Sport

di Redazione DueMotori.com

Francoforte ’11, Land Rover: Concept Defender DC100 e Sport


Per più di sessant’anni, Land Rover ha progettato e costruito veicoli 4x4 che definiscono il concetto di capacità, versatilità e fruibilità. Come nessun altro veicolo, il Defender ispira affetto e fedeltà in tutto il mondo. E’ il veicolo riconfigurabile per eccellenza, che ispira le persone ad andare oltre, anche se non sono esploratori, ecologisti, operatori umanitari delle Nazioni Unite o medici della Croce Rossa.
A partire da due semplici piattaforme, i Defender hanno, nel corso degli anni, assolto a qualsiasi tipo di compito e sono stati riconfigurati in ogni modo, da autopompa a veicoli esplorativi cingolati.

L’unico limite alle capacità di un Defender è l’immaginazione dei suoi proprietari, uno dei tanti motivi per cui circa tre quarti dei quasi due milioni di Defender costruiti vengono ancora utilizzati regolarmente. 

  
Il prossimo capitolo nella storia del Defender si è aperto al Salone di Francoforte. Le due concept DC100 presentate si basano sugli elementi essenziali del carattere del Defender e consentono a Land Rover di aprire il dibattito e stimolare le persone ad immaginare la Defender del futuro.
 
In Sintesi
• La due nuove concept Land Rover esplorano la potenziale direzione futura dello stile dell’iconico Defender.
 
• “Social seating”, con tre sedili in fila che s'ispira alle prime Land Rover.
 
• Avanguardia sostenibile, con materiali hi-tech derivati dagli yacht di lusso, da jet privati e persino dallo Space Shuttle.
 
• Le concept fanno proprie la flessibilità, l’adattabilità e la configurabilità che da sempre sono gli attributi chiave di Land Rover e che sono riscontrabili nell’odierno Defender. 
 
• Il dispositivo di scansione Terrain-i avverte il conducente della presenza di ostacoli in fuoristrada ed è in grado di suggerire percorsi alternativi.
 
• Il Wade Aid utilizza la tecnologia sonar per valutare la profondità dell’acqua e consigliare al conducente la velocità ottimale. 
 
• Il sistema intelligente Land Rover Terrain Response di ultima generazione ottimizza automaticamente la vettura per qualsiasi ambiente. 
 
• Il sistema ruote dentate può essere attivato con il semplice tocco di un pulsante.
 
• Tecniche di verniciature futuristiche permetteranno funzioni di auto-pulizia e ripristini di carrozzeria. 
 
• Entrambi le concept si basano sullo stesso pianale in lega leggera mista.
 
• Trazione integrale permanente con trasmissione a otto rapporti, sistema intelligente Start/Stop e ripartitore di coppia.
 
• Il Driveline Disconnect disaccoppia fisicamente l’assale posteriore per risparmiare carburante quando la trazione integrale non è necessaria. 
 
• Motori 2.0 litri, quattro cilindri, diesel e benzina con capacità ibrida e plug-in.
 
• Il dispositivo Leisure Key RFID (Radio Frequency Identification) è un’alternativa leggera e impermeabile al telecomando.
 
• Connettività "always-on" e le tecnologie telematiche permettono la comunicazione tra la vettura e gli smartphone, tra le vetture stesse e tra la vettura e il suo ambiente.
 
• Zone di ricarica ad induzione distribuite in tutto l’interno delle due concept.
 
• Land Rover conferma la sua intenzione di lanciare il nuovo Defender nel 2015.
  
Entrambe le concept rappresentano l'avventura, l'audacia, lo spirito indomabile di Land Rover. Spirito nato nel 1948 con la Serie 1, il primo prodotto civile 4x4 di serie, che ha rapidamente guadagnato una fama mondiale per sé, per l'ingegneria britannica e per il nome della Land Rover.
Destinate a sostituire una vera e propria icona automobilistica, queste due concept hanno il compito di esplorare il linguaggio futuro del design, prendendo il carattere libero e la semplicità dei modelli originali aggiornandoli per il 21mo secolo. 
 
Design
Come i nomi delle concept - DC100 e DC100 Sport - suggeriscono, queste prendono la loro ispirazione dagli iconici modelli Land Rover e sono destinati a generare un dibattito sul futuro di quello che, probabilmente, sarà il progetto automobilistico più conosciuto nel mondo.
La forma e la postura della concept DC100 è immediatamente riconoscibile in qualsiasi parte del mondo, facendo sua la semplicità intrinseca e il senso di rassicurazione dell'originale a passo corto.  Creato per la generazione futura, il progetto DC100 dimostra innegabilmente che ha la capacità di portarci in luoghi dove nessun'altra vettura potrebbe.
 
La DC100 Sport è una tipologia di Land Rover completamente nuova, che conquista gli avventurosi con quella selvaggia filosofia riscontrabile fin dai primi modelli del Defender. Con i loro tetti in tela e i parabrezza ripiegabili, hanno consentito un totale connubio con gli emozionanti paesaggi che hanno attraversato. Reinterpretata per una nuova generazione di persone in cerca d'avventura, la DC100 Sport dispone di un parabrezza aerodinamico abbattibile e di schermi laterali.
 
Interni
Rifacendosi al loro patrimonio storico, entrambi gli allestimenti hanno tre sedili anteriori per una maggiore versatilità. La praticità è assicurata da un sedile centrale che si solleva per mostrare una zona sicura di stivaggio, mentre il sedile esterno del passeggero può essere ripiegato per aumentare la capacità di carico.
Entrambi gli interni presentano materiali robusti, durevoli ed ecologicamente sostenibili che offrono livelli di comfort impensabili per i primi proprietari di Land Rover. Quelli scelti per la DC100 sono i tessuti più tecnologici e resistenti, in grado di sopravvivere agli usi più estremi. Nella DC100 Sport i materiali sono più lussuosi, caratterizzati da una pelle con una leggera trama Tribal Tech, un'eredità dal retaggio esplorativo Land Rover.
 
Tecnologia 
Le concept sono basate sullo stesso moderno pianale - con un passo di 254 cm - e dimostrano la flessibilità progettuale e l’uso potenziale di questa valida piattaforma. Una trasmissione ad otto rapporti con sistema intelligente Start/Stop integrato e un ripartitore di coppia offrono una vasta gamma di rapporti alti e bassi nella guida on e off road.
Sulle due concept sarà anche presentata la prossima generazione delle tecnologie per la guida in fuoristrada di cui Land Rover è leader mondiale. Sulla scia del famoso sistema Terrain Response, queste lavoreranno in perfetta sintonia per ridurre il carico di lavoro del conducente, individuando i potenziali pericoli e suggerendo i percorsi più sicuri per evitarli. Un avanzato programma telematico unirà i sistemi e permetterà al veicolo di comunicare con gli smartphone.
 

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Francoforte ’11: concept Seat IBL

Francoforte ’11: concept Seat IBL
in Novità auto

GP Italia '11, Gara: il commento della Scuderia Ferrari

GP Italia '11, Gara: il commento della Scuderia Ferrari
in Formula 1

Carrera Cup Italia: Balzan sul podio della Supercup a Monza

Carrera Cup Italia: Balzan sul podio della Supercup a Monza
in Formule e trofei minori