Bentley svela la nuova cabriolet ad alte prestazioni: Continental GT Speed Convertible

di Redazione Italia DueMotori.com

Bentley svela la nuova cabriolet ad alte prestazioni: Continental GT Speed Convertible

La Continental GT Speed Convertible, la nuova ammiraglia ad alte prestazioni di casa Bentley e la cabriolet quattro posti più veloce al mondo, farà il suo debutto internazionale il 14 gennaio in Nordamerica al Salone Internazionale dell’Auto di Detroit. 
 
Una lussuosa Gran Turismo decappottabile con le sconvolgenti prestazioni di un W12 biturbo da 625 CV e 6 litri, in grado di offrire un risparmio di carburante migliorato del 15%. La trasmissione a otto rapporti ravvicinati, le sospensioni potenziate e ribassate, e lo sterzo con nuova messa a punto assicurano un’accelerazione dirompente e una maneggevolezza più precisa e reattiva senza compromettere il rinomato comfort di guida tipico della cabriolet Continental di Bentley.
La trazione integrale permanente garantisce un’aderenza e un’erogazione di potenza ottimali in qualsiasi condizione stradale.
La nuova GT Speed Convertible occupa di diritto il posto d’onore nella gamma Bentley Continental: raggiunge una velocità massima di 325 Km/h e, nel pieno rispetto della tradizione Bentley, ottiene prestazioni eccellenti senza mai rinunciare alla maestria artigianale, al lusso e alla raffinatezza che la contraddistinguono.
 
Il design squisitamente moderno e sportivo è esaltato da eleganti tocchi di stile, come gli esclusivi cerchi in lega da 21", le griglie di colore scuro e i tubi di scarico con finitura rigata.

Nell’abitacolo realizzato a mano, la GT Speed Convertible sfoggia di serie la Specifica Mulliner Driving, che unisce con maestria un lusso contemporaneo a un carattere decisamente sportivo.

 
Parlando della nuova Continental GT Speed Convertible, Dr. Wolfgang Schreiber, Presidente e CEO di Bentley, ha dichiarato: “Dopo il successo ottenuto dalla GT Speed presentata di recente, la nuova GT Speed Convertible saprà affascinare i guidatori che cercano le emozioni sensoriali della decappottabile quattro posti più veloce al mondo e la praticità di una Gran Turismo da guidare tutto l’anno, oltre naturalmente al lusso e alla raffinatezza sinonimi del nostro marchio. È pensata per chi non ama scendere a compromessi.”
 
Propulsore
La Continental GT Speed Convertible è dotata di un gruppo propulsore con le stesse specifiche della compagna di scuderia, la coupé Bentley GT Speed. Grazie al motore W12 biturbo da 625 CV e 48 valvole, la nuova cabriolet sfreccia da 0 a 100 Km/h in soli 4,4 secondi e raggiunge una velocità massima di ben 325 Km/h. L’accelerazione da 0 a 160 Km/h richiede appena 9,7 secondi. La coppia di picco pari a ben 800 Nm viene raggiunta a soli 2.000 giri/min e mantenuta costante fino a 5.000 giri/min, per garantire in ogni momento prestazioni esaltanti in tutta naturalezza. 
Il più recente sistema di gestione del motore ME17, capace di eseguire 180 milioni di calcoli al secondo, offre un controllo migliore del turbocompressore e un’eccellente gestione della coppia, per una guidabilità ottimizzata. Come tutti gli altri modelli che montano il motore W12, la GT Speed Convertible ha un sistema di recupero dell’energia. Insieme alla trasmissione Quickshift a otto rapporti ravvicinati, questo sistema permette di ottenere un miglioramento pari al 15% del risparmio di carburante e delle emissioni di CO2 rispetto alla Speed di prima generazione, con un proporzionale aumento dell’autonomia. 
Il gruppo propulsore della nuova GT Speed Convertible è ancora più docile di quello della precedente Speed e altrettanto efficiente in termini di consumi rispetto alla nuova Continental GT W12. Tuttavia, basta spostare il selettore del cambio sulla modalità Sport per scoprire la duplice personalità della nuova GT Speed Convertible, capace di offrire una risposta dell’acceleratore ancor più marcata, cambiare marcia a regimi più alti e scalare più velocemente tramite il sistema Block Shifting (per esempio passando dall’8a alla 4a marcia) per un’accelerazione subito accessibile. Le prestazioni ottimizzate sono infine esaltate dal potente ruggito baritonale dello scarico a sfiato libero, una colonna sonora emozionante degna di tutta la potenza celata sotto il cofano. 
 
Telaio
Con un’eccellente rigidità torsionale pari a 22.500 Nm/grado, la scocca della Continental GT Speed Convertible è incredibilmente rigida, ideale per un’esperienza di guida ancor più coinvolgente. Le sospensioni anteriori a doppi bracci trasversali in alluminio e l’assetto posteriore multi-link trapezoidale presentano molle pneumatiche e ammortizzatori riprogettati per un’agilità e un controllo superiori, senza compromettere il comfort di guida. 
Il sistema auto-livellante è impostato 10 mm più in basso rispetto alla Continental GT Convertible da 575 CV. Le boccole delle sospensioni più rigide assicurano una maneggevolezza più precisa e reattiva, mentre le barre antirollio potenziate ottimizzano l’equilibrio di guida. Il risultato è un maggiore controllo nelle curve più impegnative e un’agilità superiore; inoltre, poiché lo sterzo svolge un ruolo fondamentale nel fornire un feedback preciso e reattivo al guidatore, è stato ricalibrato anche il sistema Servotronic per la specifica Speed.
Il controllo elettronico della stabilità (ESC, Electronic Stability Control) è ottimizzato per il nuovo sistema di gestione del motore per garantire una sicurezza straordinaria e un maggiore coinvolgimento alla guida. Il sistema ESC ha mantenuto l’impostazione Dynamic Mode che permette un maggiore slittamento delle ruote a velocità più elevate, mentre la coppia viene ripristinata più rapidamente dopo un intervento del sistema. Insieme, tutti questi sistemi danno ai guidatori più esperti l’opportunità di sfruttare l’intero potenziale offerto dal nuovo setup del telaio e dalla maggiore erogazione di potenza.
 
Esterni
Dall’esterno, la Continental GT Speed Convertible si distingue per la griglia del radiatore a nido d’ape e le prese d’aria nel paraurti con finitura cromata di colore scuro. I cerchi in lega Speed da 21" sono un’esclusiva per questo modello e sono disponibili in argento di serie o in tinta scura come optional. I tubi di scarico ellittici a sezione larga hanno una finitura interna rigata, mentre un ulteriore e raffinato tocco di design si svela non appena si apre il cofano: il collettore di aspirazione nero, in esclusiva per i modelli Continental Speed. Come per la coupé GT Speed, lo stemma della “B” alata che incorona la calandra del radiatore spicca su uno sfondo in smalto nero. 
I parafanghi anteriori della GT Speed Convertible in alluminio, fabbricati con tecnologia Superforming, formano linee ininterrotte e pieghe ben definite della carrozzeria che conferiscono alla vettura una sensazione di movimento e potenza. Le sospensioni ribassate di 10 mm e gli esclusivi cerchi da 21" ne esaltano ulteriormente l’aspetto ampio e possente, mantenendone intatta l’eleganza innata. Pur con prestazioni da supercar, alla GT Speed Convertible non servono spoiler aggiuntivi: il discreto bordo sullo sportello del bagaglio a doppio ferro di cavallo genera tutta la deportanza necessaria, persino a 325 Km/h.
 
Interni
Gli interni partono dagli esclusivi battitacco con il logo Speed che accolgono in un abitacolo da quattro posti caratterizzato dalla squisita abilità artigianale della Specifica Mulliner Driving, la cui unicità raggiunge l’apice nei meravigliosi rivestimenti in pelle trapuntata. Per i modelli Continental GT Speed, Bentley offre una caratteristica finitura in alluminio fiorettato di colore scuro, ispirata ai cruscotti delle Bentley che dominavano a Le Mans negli anni ’20. La tonalità raffinata si abbina alla perfezione alle griglie cromate scure di radiatore e paraurti. Le altre finiture disponibili come optional includono l’intera gamma di eleganti radiche e un’opzione in fibra di carbonio con finitura satinata per il cruscotto e la console centrale. 
Il sistema di infotainment include i più recenti aggiornamenti software di Bentley che, pur variando da regione a regione, prevedono tutti dei miglioramenti, come per esempio la mappatura dei punti d’interesse, immagini satellitari come optional, informazioni sul traffico in tempo reale e, laddove supportata, la radio digitale. Il sistema offre 15 GB di spazio disponibile per la musica oltre alla possibilità di riprodurre i brani tramite un iPod, un lettore MP3, il caricatore CD da sei dischi installato sulla vettura o una SD card. 
Gli altoparlanti flat-panel Balanced Mode Radiator (BMR), che uniscono in una singola unità le funzioni degli speaker tweeter e midrange, indirizzano il suono con la massima precisione per garantire una nitidezza eccezionale nell’intero spettro udibile. In alternativa è disponibile come optional lo straordinario sistema Naim for Bentley, che incorpora altoparlanti realizzati su misura e otto singole modalità DSP (Digital Sound Processing). E un vero tocco di classe: le impostazioni del bilanciamento audio si regolano automaticamente quando si apre la capote, per compensare il cambiamento nell’ambiente di ascolto. 
 
L’emozione della strada aperta
Il lusso e l’eleganza di una coupé, ma basta premere un pulsante per trasformarla in una Gran Turismo decappottabile capace di attirare sguardi ammirati. La capote a quattro strati assicura livelli ottimali di raffinatezza e isolamento acustico. Sottoposta a test esaustivi in ogni sorta di condizione climatica, da - 30°C a 50°C e oltre, resiste persino alle piogge “monsoniche” e mantiene un ambiente caldo, confortevole e privo di correnti d’aria anche nelle giornate più fredde.
Un altro dettaglio utile e funzionale è il sistema scaldacollo, che rende più piacevole la guida a capote aperta nelle fresche giornate primaverili o autunnali. Con il tettuccio abbassato, la Continental GT Speed Convertible offre prestazioni sensazionali e un’esperienza sensoriale amplificata dalla guida a capote aperta. Basta alzare il tettuccio per trasformarla in una vettura da guidare tutto l’anno in pieno comfort, proprio come la compagna di scuderia coupé. 
 
Come ogni modello Bentley Continental, anche la GT Speed Convertible offre la rassicurante stabilità della trazione integrale permanente, con un rapporto 60:40 a favore del retrotreno che permette ai conducenti più esperti di controllare l’allineamento della vettura tramite l’acceleratore. La ripartizione di coppia a favore del retrotreno riduce a sua volta il sottosterzo nelle curve più impegnative mentre il sistema ripartisce la coppia tra gli assali anteriore e posteriore per una tenuta ottimale in ogni condizione climatica e stradale. 
Ne deriva un connubio esaltante di prestazioni e praticità, una Bentley in grado di affrontare un viale assolato o un passo alpino innevato con lo stesso, imperturbabile aplomb.


comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Sticchi Damiani nuovo vicepresidente FIA

Sticchi Damiani nuovo vicepresidente FIA
in Piloti e protagonisti

GT4 Trophy announced for 2013

GT4 Trophy announced for 2013
in Sport

Buone feste da Duemotori e MotoCorse

Buone feste da Duemotori e MotoCorse
in Per sorridere un po'

Idee regalo Maserati: Natale 2012

Idee regalo Maserati: Natale 2012
in Altri accessori