Atos Worldline con Renault nella rivoluzione del veicolo connesso

di Redazione Italia DueMotori.com

Atos e Renault sono considerate player di spicco nel campo della mobilità e dei veicoli connessi. Gartner attribuisce ad Atos la leadership europea per la fornitura di servizi di mobilità nel mondo intero (Gartner, Competitive Landscape: Enterprise Mobility C&SI Services, Major Providers, Worldwide, March, 2012) e lo studio SBD’s Connected Car Guide, March 2012 dell’ufficio specializzato SBD, piazza Renault nel top 3 delle proposte di Auto Connesse in Europa.

Jean-François Martin, Direttore di Renault Services International dichiara: «La nostra relazione con lo spazio e il tempo evolve rapidamente; siamo sempre più mobili, connessi, esigenti, anche in auto.

Con R-Link, l’obiettivo di Renault è proporre ai clienti, oltre alle automobili più adatte alle loro esigenze, anche i servizi più innovativi, personalizzati e interattivi al miglior prezzo, raggruppando un ecosistema di partner intorno ad un modello economico di tipo win-win. Grazie alla loro visione del nostro mercato, alla forte capacità d’innovazione e alla proposta completa di “smart mobility”, Atos Worldline ha saputo convincerci e accompagnarci fin dalla concezione di questo progetto, che segna una svolta rispetto ai mestieri tradizionali di Renault e inaugura una nuova era nella relazione con i nostri clienti». 


Una profonda conoscenza ed esperienza del mercato automobilistico, fattore determinante di successo. 
L’ambizione e le tempistiche di attuazione dell’offerta hanno consentito ad Atos Worldline di dimostrare la capacità di mobilitare l’insieme delle competenze interne mestieri e tecnologie.

Grazie alla sua capacità di implementazione mondiale in modalità ‘cloud’ e ‘pay-per-use’, Atos Worldline è riuscita a concretizzare tale ambizione, ricorrendo alle proprie competenze nei settori piattaforme di servizi, mobilità contestuale, M2M e Connected Machine, commercio elettronico e pagamenti. Affiancato dall’operatore di telecomunicazioni Orange, che dispone di una rete internazionale, di alleanze e accordi di roaming mondiali, Atos Worldline completa la sua proposta di servizi con un’esperienza riconosciuta nel campo delle reti mobili e della connettività. Inoltre, la soluzione proposta, basata sul modello economico win-win e la capacità innovativa di Atos Wordline, coincide perfettamente con l’insieme delle esigenze di Renault in termini d’innovazione e di accompagnamento. 

Marc-Henri Desportes, Executive Committee member di Atos, commenta: «Partner da tempo di Renault, ci rallegriamo di poter accompagnare il costruttore nel progetto R-Link, teso a migliorare l’esperienza dell’automobilista e la relazione clienti grazie all’implementazione di nuovi servizi di mobilità contestuale. La mobilità costituisce un campo d’investimento strategico per Atos. Noi aiutiamo i clienti a trasformare i servizi di mobilità contestuale in un vantaggio competitivo diretto e duraturo, aprendo nuove prospettive per tutti i settori di attività. La nostra piattaforma aperta, robusta, evolutiva e flessibile può integrare tutti i fornitori di contenuti e servizi, permettendo di generare nuove fonti di reddito, migliorare la soddisfazione dei clienti, grazie ad un modello di condivisione dei redditi e dei rischi». 

Atos Worldline è supportato dal know-how di Orange Business Services nel campo della connettività internazionale. Orange Business Services fornirà a Renault l’insieme delle SIM Card M2M da integrare nei veicoli nelle centraline M2M, con relativi abbonamenti. I dati scambiati tra l’automobile e la piattaforma Atos Worldline transiteranno, in modalità sicura, sulle reti mobili di Orange e dei suoi partner in Europa. Forte della sua rete internazionale e di accordi di roaming mondiali tra i più estesi, Orange Business Services permetterà ai clienti di Renault di beneficiare dei servizi R-Link ovunque in Europa, ma anche oltre confine. 

comments powered by Disqus