Gestione Autodromo di Monza: Andrea Dell'Orto nuovo presidente Sias

di Redazione Italia DueMotori.com

Gestione Autodromo di Monza: Andrea Dell''Orto nuovo presidente Sias

Come da logica conseguenza delle recenti elezioni, l’Automobile Club Milano ha scelto questa mattina il nuovo presidente della Sias (Società incremento automobilismo e sport S.p.A.), la società che gestisce l’Autodromo Nazionale Monza. E’ Andrea Dell’Orto, 44 anni, laureato in ingegneria gestionale, vicepresidente esecutivo dell’azienda di famiglia produttrice di carburatori e presidente della Dell’Orto India. Dal maggio 2013 è presidente di Confindustria Monza Brianza. E’ inoltre membro della Giunta nazionale di Confindustria e presidente del “Gruppo parti moto” dell’Associazione nazionale ciclo motociclo e accessori.

“L’Autodromo Nazionale Monza è un patrimonio del territorio che va valorizzato e rivitalizzato con un progetto che lo riporti al centro del panorama mondiale e con investimenti che lo rendano operativo tutto l’anno.

Su queste due strade saranno incentrate la mia presidenza in Sias e l’azione della nuova squadra che verrà definita dopo il Gran Premio d’Italia”, ha dichiarato Dell’Orto al termine della riunione che lo ha eletto presidente. 


Il nuovo presidente Sias ha voluto poi ringraziare le imprese, le istituzioni, il presidente AC Milano Ivan Capelli e tutti i membri del Cda per il sostegno e il consenso che gli hanno accordato. Dell’Orto ha ringraziato inoltre la Procura di Monza e i militari del Gruppo di Monza della Guardia di Finanza per il lavoro che hanno svolto e stanno svolgendo in questi mesi che ha permesso di creare le condizioni per poter operare al meglio per il futuro dell’Autodromo.

Il presidente dell’Automobile Club Milano, Ivan Capelli, ha sottolineato come il Consiglio direttivo Acm, eletto dai Soci lo scorso 22 luglio, abbia individuato in Dell’Orto “la persona giusta per guidare l’Autodromo verso quel rinnovamento necessario a ridare nuova linfa e nuove energie ad uno degli impianti motoristici più prestigiosi nello scenario sportivo mondiale.”

comments powered by Disqus