Nuova BMW i8: ibrida sportiva

di Redazione Italia DueMotori.com

Nuova BMW i8: ibrida sportiva

Dopo l’anteprima mondiale del primo modello di serie, la BMW i3, il BMW Group estende il raggio della propria risposta alle sfide della mobilità individuale del futuro al segmento delle automobili sportive. Nell’ambito di una presentazione di guida sul circuito di prova del BMW Group a Miramas / Francia, il marchio BMW i presenta il prototipo della sua seconda vettura di serie, la BMW i8.

  
Il modello plug-in è l’automobile sportiva più progressista del presente. Trasferendo coerentemente il principio della sostenibilità al segmento delle automobili sportive, la vettura rappresenta nuovamente il concetto fondamentale di BMW i.
 
 
 
La BMW i8 esprime un’interpretazione sia rivoluzionaria che futuristica del tipico piacere di guida di BMW, attraverso un design a forte carica emotiva, prestazioni di guida dinamiche e valori di consumo di carburante ed emissioni conosciute finora solo dal segmento delle vetture compatte.

La vettura è dotata di Una scocca straordinariamente leggera, ed ottimizzata a livello aerodinamico, e di una l’innovativa tecnica di propulsione BMW eDrive che, combinata con un compatto motore sovralimentato a benzina da 1 500 cm³ con tecnologia BMW TwinPower Turbo e una gestione intelligente dell’energia, permette di innalzare la strategia di sviluppo Efficient Dynamics a un livello nuovo. L’approccio rivoluzionario determina una relazione unica tra prestazioni di guida e consumo di carburante. Grazie all’abitacolo in materiale sintetico rinforzato in fibra di carbonio (CFRP), la BMW i8 definisce dei benchmark di ottimizzazione del peso in un’automobile ibrida del tipo plug-in, offre la possibilità di una guida esclusivamente elettrica, ad emissioni zero, e dispone del potenziale dinamico di una vettura sportiva che probabilmente accelererà da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi.

 
La BMW i8 è stata concepita sin dall’inizio come automobile sportiva plug-in dotata di una straordinaria efficienza e di agili performance. La sua particolare architettura LifeDrive, tipica delle vetture BMW i, offre le premesse ideali per una costruzione a peso ottimizzato. Il motore endotermico e l’elettromotore, l’accumulatore di energia, l’elettronica di potenza, i componenti dell’assetto e le funzioni strutturali e di protezione anticrash sono state riunite nel modulo Drive in alluminio; l’elemento centrale del modulo Life è costituito invece dall’abitacolo in CFRP della 2+2 posti. Questa struttura genera un baricentro della vettura particolarmente basso e una ripartizione delle masse tra gli assi di quasi esattamente 50 : 50, così da favorire il dinamico comportamento di guida della BMW i8. 
 

 
Il sistema ibrido plug-in sviluppato e prodotto dal BMW Group appositamente per la BMW i8 marca un nuovo livello evolutivo di Efficient Dynamics. Il sistema è composto da un compatto motore a benzina a tre cilindri equipaggiato con la tecnologia BMW TwinPower Turbo, da un elettromotore e da una batteria agli ioni di litio caricabile anche attraverso una normale presa di corrente. Il motore a combustione interna eroga 170 kW/231 CV ed aziona le ruote posteriori, mentre l’elettromotore da 96 kW/131 CV trasmette la propria forza all’asse anteriore. Questo sistema di propulsione consente sia la guida nella modalità elettrica con un’autonomia fino a 35 chilometri e una velocità massima di 120 km/h che un’esperienza di guida stradale a trazione integrale dall’accelerazione potente e la ripartizione dinamica delle forze durante la guida sportiva in curva. Il più potente dei due motori aziona le ruote posteriori, assicurando così, in combinazione con il boost elettrico del sistema ibrido, il tipico piacere di guidare BMW, completato da un’efficienza di avanguardia. Al momento dell’avviamento della produzione di serie, il consumo medio di carburante misurato nella BMW i8 nel ciclo di prova UE delle vetture plug-in sarà inferiore a 2,5 litri per 100 chilometri, mentre il rispettivo valore di CO2 resterà sotto i 59 grammi per chilometro.

comments powered by Disqus