Anche la Michelin sarà impegnata in Formula E,

di Redazione Italia DueMotori.com

Anche la Michelin sarà impegnata in Formula E,

Michelin, in prima linea nel campo della mobilità sostenibile, considera la partnership con la Formula E l’espressione del suo impegno in questo settore. Promosso da Formula E Holdings e sostenuto dalla FIA (Fédération Internationale de l’Automobile), il Campionato FIA Formula E che partirà nel settembre 2014 incarna una nuova visione del motor racing. La prima competizione tra monoposto elettriche non è solo innovativa, ma rappresenta un orientamento determinante per il futuro, in linea con la filosofia Michelin, sintetizzata nella firma istituzionale, “il modo migliore di avanzare”.

Il Direttore Motorsport MICHELIN, Pascal COUASNON, sottolinea: “Il nuovo Campionato FIA Formula E è particolarmente interessante per il Gruppo, perché è il primo campionato di vetture totalmente elettriche, che si svolgerà solo su circuiti urbani.”

In risposta alla sfida della Formula E, gli ingegneri del settore Motorsport di Michelin hanno sviluppato MICHELIN Pilot Sport EV, un nuovo pneumatico che rivoluzionerà il design delle auto da corsa. 
Due sono le caratteristiche essenziali che lo rendono avveniristico.

Innanzi tutto, è la prima volta che un campionato internazionale di monoposto utilizzerà pneumatici con diametro interno di 18 pollici. Questa decisione, sostenuta da Michelin si basa su due obiettivi: la ricerca dell’efficienza energetica ottimale e di un legame sempre più stretto tra pneumatici da corsa e pneumatici di serie destinati all’utilizzo quotidiano. A questi due elementi si aggiunge la versatilità, altra caratteristica specifica del MICHELIN Pilot Sport EV, che, grazie alla particolare scultura del battistrada, risponde altrettanto bene sul bagnato e sull’asciutto.

Lo sviluppo di MICHELIN Pilot Sport EV coincide con il recente lancio di MICHELIN Energy EV, pneumatico stradale Michelin che offre alle vetture elettriche un incremento dell’autonomia energetica che può arrivare al 6%. Lo sviluppo parallelo dei due pneumatici testimonia l’impegno di Michelin di applicare agli pneumatici di serie le innovazioni testate negli pneumatici da competizione. Per Pascal COUASNON, l’ampia gamma di attività di Michelin nel mondo della competizione contribuisce al progresso quando si traduce nell’utilizzo stradale quotidiano: “La competizione è un laboratorio. In Michelin, diciamo di avere due laboratori: uno è il nostro Centro Tecnologico, in cui lavorano oltre 6.000 persone in tutto il mondo, l’altro è la competizione. Tutti e due ci permettono di raccogliere dati complementari e di grande interesse. Nella competizione, il nostro lavoro deve affrontare situazioni estreme, come i nostri pneumatici. Questo ci obbliga a sviluppare nuovi strumenti e metodologie che possono essere applicate allo sviluppo di pneumatici MICHELIN di serie. È un processo che non finisce mai. Considerate le sfide che deve affrontare l’industria automobilistica oggi, la risposta è solo una: innovazione. In Michelin, questo è il compito della competizione.”

Uno pneumatico innovativo per una monoposto rivoluzionaria
Una delle principali caratteristiche dello pneumatico MICHELIN per la Formula E è la sua versatilità, che Serge GRISIN – responsabile Michelin del programma Formula E - giudica particolarmente importante. “Per ridurre il numero di pneumatici usati in corsa, e per andare incontro alle esigenze quotidiane degli utilizzatori, abbiamo proposto una soluzione in grado di essere competitiva sia sul bagnato, sia sull’asciutto. I piloti avranno quindi a disposizione un solo tipo di pneumatico, dotato di battistrada intagliato, adatto per tutte le condizioni atmosferiche. Questo significa meno pneumatici da produrre e trasportare, meno materie prime e meno energia per produrre gli pneumatici.” 

* Dimensioni del MICHELIN Pilot Sport EV: Front: 255/40 R 18 / Rear: 305/30-R18 
“Naturalmente, abbiamo dovuto lavorare su sicurezza e performance,” continua Serge GRISIN. “Comunque, anche se siamo vicini alla versatilità di uno pneumatico per uso stradale, parliamo di un vero pneumatico da corsa. Il nostro obiettivo è di raggiungere un livello di performance paragonabile a quello di uno pneumatico slick sull’asciutto e di uno pneumatico da pioggia sul bagnato.” 

A tal fine, gli ingegneri Michelin si sono avvalsi delle conoscenze acquisite nello sviluppo dello pneumatico “Hybrid” usato nella 24 Ore di Le Mans, estendendo il concetto a un livello più avanzato. “Oggi, nessuno pneumatico con un battistrada intagliato è in grado di offrire le stesse prestazioni del MICHELIN Pilot Sport EV,” afferma Nicolas GOUBERT, Direttore Tecnico di MICHELIN Motorsport.



Formula E
Più di una tecnologia, la Formula E è uno sguardo nuovo sulla competizione. È pronta a scuotere l’ordine prestabilito e porta con sé un ricco potenziale di comunicazione.
Il Campionato FIA di Formula E non è innovativo solo per la presenza di monoposto elettriche da corsa, ma perché propone una visione totalmente nuova della competizione. L’obiettivo è di raggiungere una nuova parte di pubblico, potenzialmente più numeroso di quello che attualmente segue le corse. 

Michelin coglie questa occasione per comunicare messaggi relativi alla sicurezza stradale e al rispetto per l’ambiente a un pubblico più vasto e giovane, per confermare l’importanza dello pneumatico nel concetto stesso di mobilità.
 
Correre nel cuore delle città
Uno degli aspetti fondamentali del campionato è che le gare si svolgono su percorsi che serpeggiano nel centro di alcune delle più grandi città del mondo, e che saranno seguite da potenziali utilizzatori di auto elettriche. Beijing, Rio de Janeiro, Buenos Aires, Los Angeles, Miami, Berlino e Londra sono tra le città che ospiteranno le gare per la prima volta. È un trampolino di lancio per lo sviluppo dei veicoli elettrici, che possono contribuire in modo significativo al miglioramento della qualità dell’aria che respiriamo. Michelin è convinta che la mobilità elettrica è una delle soluzioni indispensabili al problema dell’inquinamento dei centri cittadini, e sta lavorando in partnership con i produttori di auto allo sviluppo di veicoli elettrici e ibridi di nuova generazione.

Un evento per l’innovazione
Gli organizzatori del Campionato FIA Formula E offrono al pubblico, più che una semplice gara, un grande evento in cui convivono passione per la competizione, innovazione e musica.
Il contesto di ogni gara, l’e-Village, sarà un’area in cui nuove tecnologie saranno disponibili al pubblico in forma di attrazioni di tipo diverso. Per Michelin, come per gli altri partner coinvolti nel campionato, questa esposizione interattiva sarà un’occasione unica per comunicare sui temi dell’innovazione, da sempre nel DNA di Michelin, della sicurezza e del rispetto dell’ambiente, e di mostrare il contributo del Gruppo al progresso della mobilità.

Il sabato in cui si svolge la gara si concluderà con un concerto di musica elettronica, presentato da DJ mondialmente famosi, uniti sotto l’egida del Ministry of Sound.

Molte celebrità hanno già espresso il loro interesse e saranno presenti nei paddock. Tra questi, Leonardo Di CAPRIO e Sir Richard BRANSON. L’attore americano collaborerà con Venturi, produttore monegasco di veicoli elettrici, mentre il boss della Virgin ha creato un suo team.
Reale e virtuale: i due volti della Formula E
Una delle innovazioni più importanti legate al Campionato FIA Formula E è il nuovo modo di condividere la passione per la gara. 
Grazie alla tecnologia d’avanguardia, gli spettatori potranno essere piloti virtuali in tempo reale, usando un video-game sviluppato con la nuovissima tecnologia GPS.
Questi strumenti virtuali permetteranno al pubblico di interagire con il mondo della Formula E più che con qualsiasi altra gara. La Formula E esaudisce così il desiderio espresso soprattutto dai più giovani, ed è l’occasione per sollecitare riflessioni sulla sicurezza stradale e sull’ambiente in un contesto appassionante. Questo è l’obiettivo di Michelin, in collaborazione con Formula E Holdings e FIA.

Un nuovo pubblico
Portando la gara nei centri urbani e offrendo un evento appassionante e interattivo, la Formula E attrarrà un pubblico vasto e giovane (18-30 anni). Per i partner, la Formula E è una straordinaria piattaforma per dimostrare il proprio know-how. Michelin coglie questa opportunità per spiegare il ruolo essenziale che hanno gli pneumatici nella mobilità sostenibile e per testimoniare l’impegno continuo del Gruppo nel campo della sicurezza e delle prestazioni, offrendo pneumatici sicuri, affidabili e in grado di offrire un significativo risparmio di carburante o di aumentare l’autonomia dei veicoli elettrici.

Partenza
Per la prima stagione, per permettere al campionato di partire nelle migliori condizioni possibili, gli organizzatori della Formula E forniscono ai piloti la stessa monoposto: la Spark-Renault SRT 01_E. Questo criterio è il modo per lanciare una nuovissima e rivoluzionaria disciplina sportiva. L’obiettivo del campionato è di stimolare le innovazioni nel campo della mobilità elettrica. Dalla seconda stagione, i piloti potranno partecipare con le proprie auto elettriche. Intanto, si sta lavorando a un sistema di ricarica wireless a induzione per la seconda stagione. Potrebbero essere messe in campo anche altre tecnologie avanzate. I diversi team selezionati dispongono già di partner tecnici – industrie, istituti di ricerca e università – con cui sarà possibile sviluppare soluzioni innovative.

Il mondo “onnicomprensivo” della Formula E è perfettamente in linea con lo spirito di innovazione che caratterizza Michelin. Inoltre, rispecchia l’impegno del gruppo nella competizione, dal rally (FIA WRC) all’endurance (FIA WEC), nei cui campionati Michelin continua a riscuotere successi.

Programma Campionato FIA Formula E 2014-2015
(soggetto ad approvazione dei circuiti da parte della FIA)
1. Beijing (Cina): 13 settembre 2014 
2. Putrajaya (Malesia): 18 ottobre 2014 
3. Rio de Janeiro (Brasile): 15 novembre 2014
4. Punta del Este (Uruguay): 13 dicembre 2014
5. TBD: 10 gennaio 2015
6. Los Angeles (USA): 14 febbraio 2015
7. Miami (USA): 14 marzo 2015
8. Monte Carlo (Monaco): 9 maggio 2015 
9. Berlino (Germania): 30 maggio 2015
10. Londra (Gran Bretagna): 27 giugno 2015


comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

In primavera la nuova VW Polo con motori euro6

In primavera la nuova VW Polo con motori euro6
in Novità auto