Mille Miglia 2015 al via: per la prima volta nel tempio della velocità monzese

di redazione Italia DueMotori.com

Mille Miglia 2015 al via: per la prima volta nel tempio della velocità monzese

Grazie all’Automobile Club Milano, domenica 17 maggio, per la prima volta nella storia il celebre Circuito di Monza ospiterà la corsa più bella del Mondo, la leggendaria Mille Miglia: oltre 500 splendide vetture d’epoca in gara di regolarità sul celebre tracciato monzese, compreso lo storico anello Alta Velocità riaperto per l’occasione, e per la prima volta percorribile anche dal grande pubblico, celebreranno il matrimonio fra due icone dello sport motoristico mondiale, orgoglio italiano nel Mondo.

Domenica 17 maggio sarà una data memorabile per tutti gli amanti dei motori: grazie all’operato dell’Automobile Club Milano, il quale è riuscito nei mesi scorsi a chiudere un importante accordo con i rivali di un tempo, oggi amici, dell’Automobile Club Brescia, e sotto l’egida ufficiale di EXPO Milano 2015,  l’Autodromo Nazionale di Monza ospiterà per la prima volta nella storia la corsa più bella del Mondo, la mitica Mille Miglia, leggendaria competizione automobilistica, giunta alla sua 33esima rievocazione ed entrata nell’immaginario collettivo degli appassionati come sinonimo di epicità e romanticismo, la quale transiterà proprio all’interno del tempio della velocità brianzolo nel corso della sua ultima tappa prima dell’arrivo trionfale di Brescia. 

E così, ciò che mai era avvenuto in precedenza, sarà per la prima volta realtà: a partire dalla primissima mattina di domenica 17 maggio tutte le auto in gara nell’edizione 2015 della corsa per auto d’epoca per eccellenza si concentreranno nel paddock dello storico circuito di Monza per poi sfidarsi, dopo aver passato i controlli dei commissari, in una prova cronometrata di regolarità che influirà sulla classifica finale della Mille Miglia 2015.

Gli straordinari modelli d’epoca in corsa sfrecceranno dapprima sulla Pista Stradale e successivamente anche sull’intera storica Pista Alta Velocità, il mitico “ovale” di Monza, celebre per le sue curve sopraelevate, il cosiddetto “banking”, vera e propria icona del motorsport mondiale, ufficialmente chiuso alle competizioni motoristiche nel lontano 1969 in occasione della 1000 km di Monza di quell’anno, e recentemente parzialmente restaurato da AC Milano ed Autodromo Nazionale di Monza. 


Saranno oltre 550 le vetture, che daranno spettacolo sulla mitica pista: le ben 438 iscritte alla vera e propria gara e le oltre 120 del “Tribute Mille Miglia” (categoria riservata alle vetture G.T., che saranno raggruppate in una classifica separata). Come ogni anno la famosissima corsa vedrà impegnati team e piloti di prima grandezza, oltre a celebrità e VIP provenienti da ogni parte del globo, tra i quali testimonial di lusso come Stirling Moss, ex pilota F1 che nel 1955 sulla mitica Mercedes 300 SLR vinse con l'incredibile - nonché, imbattibile ed imbattuto - tempo record di 10h7'48". Sir Moss, insieme ad altri ex piloti come Hans Herrmann e Ralf Schumacher, fratello di Michael, si esibirà, fuori classifica, per celebrare i sessant'anni del suo celebre trionfo. Della partita saranno, tra i tanti altri, anche l’icona del calcio mondiale Javier Zanetti e la chef star Joe Bastianich.

Lo straordinario evento motoristico, primo ed unico del suo genere, sarà aperto al grande pubblico senza sovraprezzi: chiunque, senza pagare altro oltre al tradizionale biglietto quotidiano d’ingresso all’area dell’Autodromo Nazionale di Monza (ticket fisso a 5 €), potrà toccare con mano il concretizzarsi di un sogno: tutti gli spettatori potranno infatti visitare il paddock prima e durante le prove di regolarità, avvicinare i piloti e le icone su quattro ruote mai viste prima in un’unica concentrazione, per poi diventare spettatori privilegiati di uno spettacolo realmente ineguagliabile. Una vera gioia per gli occhi: ammirare le splendide auto d’epoca prima della performance e successivamente sentire il rombo dei motori di un tempo impegnati a sfidarsi percorrendo il circuito più glorioso e suggestivo al Mondo, il tempio della velocità, l’Autodromo Nazionale di Monza. Alle ore 8.45 è previsto il passaggio della prima vettura del Tribute Mille Miglia (categoria riservata alle vetture G.T., che saranno raggruppate in una classifica separata), mentre alle 10.15 circa partirà il primo concorrente della Mille Miglia 2015. Proprio nell’anno di Expo Milano 2015, dunque, Regione Lombardia diventa protagonista di un altro appuntamento indimenticabile, e l’esposizione universale avrà un suo ruolo tangibile all’evento: tutte le auto in gara alla Mille Miglia sfileranno infatti con il logo di Expo Milano 2015 ben visibile. 
E proprio al fine di rendere omaggio all'Expo di Milano 2015, ma evitando di bloccare la viabilità dell'esposizione internazionale con il passaggio delle vetture in gara, il tributo alla stessa avverrà prima dell’ingresso in Autodromo con un passaggio presso la Villa Reale di Monza, che di Expo Milano 2015 è sede di rappresentanza. 

Per celebrare la tappa monzese verrà anche assegnato uno speciale “Trofeo AC Milano”, assegnato ai vincitori della speciale di regolarità dell’Autodromo Nazionale di Monza ed intitolato ad Alberto Ascari, il leggendario pilota milanese, due volte campione del Mondo di Formula 1 e vincitore anche della Mille Miglia nel 1954, di cui ricorreranno proprio il 26 maggio i 60 anni dalla scomparsa. 

La corsa quel giorno partirà da Parma alle ore 6.30, e dopo il passaggio da Piacenza arriverà a Monza entrando in città dall’incrocio del Malcantone. Dopo aver percorso un itinerario che prevede viale Sicilia, viale Stucchi fino a via Boccaccio, è previsto l’ingresso alla Villa Reale nei pressi dell’Istituto d’arte con uscita su viale Brianza e ingresso al Parco da Porta Monza. Quindi passaggio su viale Cavriga e viale Mirabello, ed ingresso nell’area dell’Autodromo Nazionale di Monza. 



Maggiori informazioni e programma della tappa che interesserà la città brianzola sono disponibili sul sito web www.monzanet.it. Un’occasione davvero da non perdere per il pubblico che sicuramente non mancherà di assistere alle evoluzioni dalle tribune dell’Autodromo e fare ala al passaggio del rombante corteo dal bordo delle strade urbane.  Proprio come ai vecchi tempi.

Le sorprese, però, non finiranno qui: alla fine delle “ostilità” in pista (prevista all’incirca per le 13.00) tutti i normali appassionati di auto potranno immediatamente emulare i piloti in gara, percorrendo con la propria auto di qualsiasi anno e cilindrata, il medesimo tracciato da poco percorso dai piloti in gara, compreso lo storico Anello Alta Velocità con le sue due mitiche sopraelevate. Un sogno che diventerà per la prima volta realtà per ogni amante di automobilismo a partire dalle ore 14.00, per l’intero pomeriggio. Info e modalità per la prenotazione dei propri turni in pista al sito web www.monzanet.it.

“L’accordo fra AC Milano ed AC Brescia nel segno della Mille Miglia è motivo di grande soddisfazione - sottolinea l’Avvocato Geronimo La Russa, vicepresidente di Automobile Club Milano con delega alle manifestazioni storiche e più volte partecipante alla Mille Miglia – e sicuramente rappresenta solo l’inizio di una collaborazione che in futuro porterà ulteriori interessanti iniziative congiunte per la valorizzazione del patrimonio dell’automobilismo storico. Ci sono voluti quasi novant’anni per celebrare questo matrimonio (l’Autodromo è stato costruito nel 1922), ma finalmente, grazie al lavoro e alla collaborazione fra Automobile Club Brescia ed Automobile Club Milano, quello che è sempre stato un sogno di tutti gli sportivi diventa finalmente una splendida realtà. Nell’anno di Expo Milano 2015, la Mille Miglia Revival, transita quindi da Monza, in un passaggio che celebra i suoi simboli: la Villa Reale, il Parco ed ovviamente l’Autodromo Nazionale di Monza”.

Domenica 17 maggio 2015, quindi, sarà una data da segnare in rosso sul calendario: il fascino del tempo che fu, l’emozione della prima volta, il rombo dei motori d’epoca. Chiunque creda fermamente che l’automobilismo sia sinonimo di passione e romanticismo non potrà mancare ad uno degli appuntamenti più importanti degli ultimi anni. La storia della Mille Miglia arriva finalmente a Monza!



“MILLE MIGLIA 2015” – I NUMERI: 
Cifre mai viste prima in gara, a testimonianza dell’incredibile successo della manifestazione: 4 giorni di gara, come le tappe previste: giovedì 14 maggio Brescia-Rimini, venerdì 15 Rimini-Roma, sabato 16 Roma-Parma e domenica 17 Parma-Brescia con puntata all'Autodromo Nazionale di Monza e passaggio sull'Anello di alta velocità; 7 le regioni attraversate, oltre 200 le città interessate, 67 le case automobilistiche rappresentate; 38 i Paesi stranieri presenti e ben 438 vetture ufficialmente in competizione sui 1.760 km di gara. Scelte, queste, fra i modelli che abbiano preso parte - o completato l'iscrizione - ad almeno un'edizione della Mille Miglia di velocità (1927-1957). 

“MILLE MIGLIA”- CENNI STORICI:
Ma facciamo un piccolo ripasso di storia, alle radici della “Mille Miglia” una corsa davvero leggendaria. La “Freccia Rossa”, forse la più famosa corsa italiana nel mondo, è entrata nella fantasia collettiva e popolare e la sua fama non si è mai spenta. Dal 1927 fino al 1957 ha rappresentato un appuntamento irrinunciabile nel panorama automobilistico italiano. Perché essa oltre ad essere una novità, rappresentò qualcosa di più una semplice corsa. Essa incarnò lo spirito di un’epoca, forse l’ultima, in cui le corse erano ancora una romantica avventura, umana oltre che sportiva, un epos moderno celebrato con la complicità tecnologica del motore.        Ali di folla, qualcuno ha addirittura parlato di milioni di persone, contornavano i circa 1.600 chilometri di strade aperte, sul tracciato Brescia-Roma-Brescia: una competizione durissima, estenuante, che metteva a dura prova uomini e mezzi. Competizione che conobbe il suo canto del cigno nel 1957, dopo la tragedia di Guidizzolo, un tragico scontro che segnò la soppressione della gara. 
Tutto finito? Neanche per sogno! Nel 1977, la corsa bresciana riprese sotto le vesti di rievocazione storica come gara di regolarità classica a calendario internazionale per vetture rigorosamente costruite negli anni della gara originale. Un evento che ha scatenato una moda e a cui partecipano centinaia di gioielli d’epoca provenienti da tutto il mondo. Le richieste d’iscrizione superano puntualmente di gran lunga i posti disponibili e quanto a fama e reputazione, dopo più di 30 anni (il 2015 celebra la trentatreesima edizione), essa quasi rivaleggia con la corsa originale. 

Il resto è storia di questi giorni, con la conferma di un appuntamento storico: la Mille Miglia varca, per la prima volta in assoluto, i cancelli dell’Autodromo Nazionale di Monza e lo fa grazie all’accordo realizzato fra Automobile Club Milano ed Automobile Club Brescia. I due enti lombardi, storiche emanazioni dell’Automobile Club d’Italia, si sono messe finalmente alle spalle la grande rivalità che le vede contrapposte sin dal 1922, anno nel quale il Gran Premio d’Italia “migrò” dal circuito di Montichiari (BS) all’Autodromo Nazionale di Monza. 


comments powered by Disqus

Articoli più letti