9° Trofeo Milano CMAE: La guglia alle Dame

di Redazione Italia DueMotori.com

9° Trofeo Milano CMAE: La guglia alle Dame

Un equipaggio femminile a bordo di una Lancia Appia Zagato GTE del 1959 vince la 9^ edizione del Trofeo Milano CMAE e si aggiudica l’ambito premio: il Fiocco della Guglia del Duomo La città ha accolto auto e moto d’epoca, nella straordinaria cornice del Castello Sforzesco, tra una folla incontenibile.

Un pubblico festante - fatto di appassionati di auto storiche ma anche di famiglie e turisti che hanno voluto approfittare della bella giornata milanese per passare un sabato insolito, tra vere e proprie opere d’arte su ruote - ha accolto l’ingresso di 42 moto e ben 126 auto nella Piazza d’Armi del Castello Sforzesco di Milano, e decretato la vittoria di Alexia Giugni e Caterina Leva a bordo della Lancia Appia Zagato GTE del 1959 (equipaggio 64), in occasione del 9° Trofeo Milano CMAE - Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca, celebre manifestazione di regolarità, con prove di abilità, iscritta al Calendario Manifestazioni A.S.I.

L’evento si inserisce all’interno del calendario delle iniziative ufficiali a chiusura di Expo Milano 2015, patrocinatore dell’evento.

L’elenco delle auto iscritte a questa edizione vanta vere e proprie rarità oltre che simboli per l’automotive italiano. Da citare, oltre alla più antica - una Renault Voiturette Type C del 1900 - una Ferrari 212 Berlinetta Le Mans del 1951, un’Alfa Romeo 6 C 2500 Sport Cabriolet del 1942.

Enorme stupore, tra motori rombanti e scoppiettii, all’ingresso silenzioso della straordinaria OHIO Model M “Electric” del 1912, una delle prime auto elettriche della storia. Per gli appassionati di tv e cinema le sorprese sono state molte, tra cui una Dodge Charger del ‘68 nota come “Generale Lee”, color arancione, macchina resa celebre grazie alla serie televisiva “Hazzard”, che ha partecipato al Trofeo, ma anche l’inaspettata presenza di Doc e Marty dal film “Ritorno al Futuro”, che festeggia quest’anno il 30mo anniversario.

Hanno inoltre fatto bella mostra di sè l’automezzo di servizio antincendio FIAT 15 TER del 1916 del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, la FIAT 18 BL del 1915 utilizzata per il trasporto truppe nella Grande Guerra e convertita in auto irrigatrice negli anni ’30, una Alfa Romeo 75 del 1988 e una Alfa Romeo Arna del 1985 in forze all’Ama dei Carabinieri oltre che una FIAT 1100L del 1966 della collezione auto storiche della Polizia Locale.

Non solo auto ma anche moto d’epoca, 42 per la precisione, accuratamente selezionate per raccontare una rombante storia su due ruote, in un lasso di tempo che è partito con la BMW R 52 del 1928 per arrivare alla Mazzilli 125 RCS del 1976.

Il Trofeo Milano, che fa parte delle attività di “Cultura Automobilistica” del C.M.A.E., è organizzato in collaborazione con il Comune di Milano – Settore Soprintendenza Castello, Musei Archeologici e Storici ed è stato patrocinato della Regione Lombardia - Assessorato alla Cultura, oltre che dell’A.C.I. Milano. L’importante e storico sodalizio del Club con la città di Milano è testimoniato inoltre dal premio che ogni anno viene consegnato al vincitore: il fiocco terminale di una guglia del Duomo, concessa in comodato da parte della Veneranda Fabbrica del Duomo e tramandata di anno in anno, tra i primi classificati.

L’edizione 2015 ha potuto contare sul supporto di un prestigioso Main Partner, da sempre legato alle più importanti manifestazioni del mondo del collezionismo e dello sport: la prestigiosa casa orologiera svizzera Breitling. Il legame tra Breitling e il mondo dell’auto è molto stretto. Breitling vanta tra le sue collezioni una linea esclusiva dedicata all’affascinante casa automobilistica britannica Bentley: Breitling for Bentley. Una collezione di cronografi eleganti e grintosi dedicata agli appassionati automobilisti che ne apprezzano la “carrozzeria” lussuosa e la meccanica performante. La linea Breitling for Bentley è stata esposta presso il corner Breitling presente al Trofeo Milano. Breitling inoltre ha messo in palio splendidi premi che assegnati alle vetture e agli equipaggi più meritevoli che nell’arco della giornata hanno superato le prove di abilità predisposte lungo il percorso, nonché uno speciale riconoscimento a tutti gli iscritti possessori di un’auto Bentley.

comments powered by Disqus

Articoli più letti