Auto d'epoca e storiche - ultimi articoli


Mille Miglia 2008: i sogni più belli non finiscono mai

«La Mille Miglia è un patrimonio storico Italiano così come lo sono il Colosseo o la Pietà di Michelangelo. Il nostro obiettivo è valorizzare al massimo questa storica corsa, non solo da un punto di vista agonistico-sportivo, ma dando ampio risalto alle città di Brescia e Roma e a tutte le altre realtà locali che verranno coinvolte lungo il percorso. Sarà dunque una grandissima vetrina delle eccellenze del Made in Italy». Lo ha dichiarato Alessandro Casali, Presidente del Comitato Organizzatore della Mille Miglia nel corso della presentazione dell’edizione 2008 della storica Freccia Rossa che si è svolta oggi a Padova nel corso della Fiera Autoe Moto d’Epoca.

 

Aperta oggi a Padova la più grande esposizione italiana di auto e moto d'epoca

Tra i marchi protagonisti, Alfa Romeo e Ducati. Successo di pubblico per il segmento dedicato alla ricambistica e memorabilia. Ricco il carnet degli appuntamenti di domani, sabato 27 ottobre 2007: alle ore 14, l’Asta di auto di veicoli d’epoca organizzata da Coys; alle ore 16, il Raduno delle Auto Americane d’Epoca; e alle 16.30 la Conferenza Stampa di presentazione della Mille Miglia 2008.   Aperta oggi, venerdì 26 ottobre 2007, la ventiquattresima edizione di “Auto e Moto d’Epoca”, alla Fiera di Padova fino a domenica 28.

 

A Padova Alfa Romeo celebra la mitica 33 e i potenti '8 cilindri'

Dal 26 al 28 ottobre si svolgerà a Padova la 24esima edizione del “Salone Italiano Auto e Moto d’epoca”, la più importante manifestazione italiana per numero di auto esposte e di pubblico. All’evento non poteva certo mancare Alfa Romeo con alcuni preziosi esemplari storici ma anche con un concept dell’ultimissima Alfa 8C Competizione, a sottolineare il forte legame tra passato e presente di un marchio unico nel panorama automobilistico mondiale. Non solo, l’appuntamento padovano è l’occasione ideale per celebrare sia la storia dei potenti motori “8 cilindri” sia una vettura da corsa che per dieci anni si è imposta su tutti i circuiti internazionali: l’Alfa 33 che proprio trent’anni fa conquistava il secondo Campionato Mondiale Marche.

 

Autostyle Design Competition: Maurizio Corneliani premia i proprietari delle auto più eleganti

Il Premio Eleganza, voluto dalla Berman come riconoscimento di una eccellenza nei due settori, auto d’epoca e auto contemporanee, è stato consegnato da Maurizio Corneliani, Global Sales and Marketing Director, accompagnato da Pietro Monopoli, Marketing and Italy Sales Director dell’azienda mantovana, leader nella moda uomo. L’ambito riconoscimento, assegnato dalla giuria composta da Silvia Micolis, Alberto Gazzoli, Romano Freddi, è andato a Marco Makaus, proprietario di una Bentley S1 Coupé del ’55, lusso senza tempo e classe insuperabile, e ad Alfredo Stola, proprietario di una Ruf RK Coupé carrozzata Studio Torino: straordinarie caratteristiche tecnologiche e manifatturiere, un gioiello prodotto fino ad ora in 11 esemplari personalizzati.

 

Auto e Moto d'Epoca a Padova dal 26 al 28 ottobre

La rassegna divisa in tre aree tematiche, è la più importante in Europa. Tra i grandi marchi presenti, Ferrari, con uno stand dedicato a Ferrari Classiche, il nuovo dipartimento di Maranello che tutela le “rosse” d’epoca, Mercedes con i suoi modelli storici, e Alfa Romeo che celebra il 40° anniversario della 33 stradale. Per gli appassionati delle due ruote, Ducati esporrà, grazie alla sua Fondazione, una rassegna completa delle moto da corsa dal 1952 ad oggi. Dal 26 al 28 ottobre 2007 appuntamento alla Fiera di Padova con Auto e Moto d’Epoca.

 

Galerie Peugeot – Museo di auto e non solo

Inaugurato a San Gimignano (Siena) Galerie Peugeot – Museo di auto e non solo, prima mostra al mondo dedicata esclusivamente al Leone, al di fuori dalla Francia. A sottolineare l’importanza dell’avvenimento, sono intervenuti Thierry Peugeot (Presidente de l’Aventure Peugeot) e Christophe Bergerand, Amministratore Delegato di Peugeot Italia. Galerie Peugeot – Museo di auto e non solonasce dalla passione del fiorentino Daniele Bellucci, cultore della storia e delle vetture del Leone, con la fattiva collaborazione del Club Storico Peugeot Italia.

 

Come nasce un Museo – Impresa: la sorprendente storia del Museo Nicolis di Villafranca

E’ possibile, nella società moderna, coniugare sogni personali e visione imprenditoriale, passioni e business? Non tutti ci riescono ma tante storie di imprese eccellenti nascono invece così, da un sogno, da una intuizione, da una passione che diventa sfida e si trasforma in risultati tangibili, dimostrabili, spesso sorprendenti - Ne è una testimonianza il Museo Nicolis dell’Auto, della Tecnica e della Meccanica di Villafranca, ospite alla Fiera delle Parole che si terrà a Rovigo dall’11 al 14 ottobre e che racconterà al pubblico come si può diventare un grande Museo…anche partendo da un sacco di carta da macero!! Le collezioni di auto storiche, moto, biciclette, macchine per scrivere e fotografiche, strumenti musicali – tutti perfettamente funzionanti - che visitatori di tutto il mondo ammirano nella avveniristica sede del Nicolis raccontano non solo la storia dei trasporti, della musica, o della fotografia ma l’evoluzione stessa dell’uomo e della società nei secoli della modernizzazione Eppure la storia di questo Museo, oggi riconosciuto come esempio eccellente di Impresa culturale e autorevole esponente di  Museimpresa – l’ Associazione dei Musei e degli archivi d’impresa promosso da Confindustria e Assolombarda, è indissolubilmente legata al sogno di un ragazzino di 6 anni.

 

La leggendaria Fulvia Coupé Rally 1.6 HF partecipa all'Elba Graffiti

Dal 20 al 22 settembre si svolge la 20esima edizione dell’Elba Graffiti, gara automobilistica di regolarità Sport per Auto Storiche che si snoda lungo un percorso di oltre 316 chilometri con 15 prove cronometrate e 21 controlli orari. Organizzata dall’Automobil Club Livorno con la collaborazione dell’ACI Livorno Sport e in concomitanza con il XIX Rally Elba Storico, la competizione Elba Graffiti vedrà la partecipazione della Fulvia Coupé Rally 1.6 HF, la "mitica" numero 14, di Sandro Munari e Mario Mannucci che oggi sarà condotta sulle strade dell’Isola d’Elba da Luciano Viaro (pilota) e Alessandra Inverardi (copilota non vedente).

 

Lancia celebra i 50 anni della Flaminia a Montecarlo

Lancia è main sponsor della Monaco Classic Week, una delle più prestigiose manifestazioni riservate a imbarcazioni d’epoca, a vela e a motore, organizzata dallo Yacht Club de Monaco dal 12 al 16 settembre a Montecarlo. Eleganza, esclusività, cura per i dettagli, materiali pregiati, sono caratteristiche che da oltre un secolo caratterizzano sia le vetture Lancia sia lo yachting. In particolare, i modelli Phedra e Thesis che Lancia mette a disposizione dello Yacht Club de Monaco per gli spostamenti degli equipaggi sono le “ammiraglie” della gamma Lancia e ben esprimono, con il loro stile e l’alto livello di confort, lo spirito più classico di Lancia, quello che porta avanti i valori della tradizione e di un autentico VYP Service.

 

Come Saab passò al turbocompressore

Il concetto che “meno è, meglio è” fa intrinsecamente parte della tradizione minimalista del buon design scandinavo. Decorazioni e soluzioni elaborate possono talvolta impedire di apprezzare la forma, la linea o l’aspetto generale. Sebbene questa prospettiva scandinava sia ben insita nel design delle automobili Saab, la filosofia del “meno è, meglio è” può essere anche identificata più strettamente con la padronanza dell’arte del turbocompressore.E’ stata Saab a rendere famoso il turbocompressore in campo automobilistico.

 

Auto e Moto d'Epoca alla Fiera di Padova

Dal 26 al 28 ottobre 2007 appuntamento alla Fiera di Padova con Auto e Moto d’Epoca. La manifestazione, giunta alla sua 24ma edizione, è l’evento di riferimento in Italia per appassionati e collezionisti. La rassegna si caratterizza per un’offerta completa di veicoli e ricambi dei più importanti marchi mondiali, rappresentando il più importante mercato europeo non solo per il numero di veicoli in vendita, ma anche per la percentuale di auto e moto acquistate. 90.000mq di superficie espositiva, 50.

 

Le origini del Volkswagen 'Bulli'

La storia del Volkswagen Transporter cominciò, nel 1947, con un prototipo un po’ bizzarro, creato per fare fronte a necessità contingenti e non certo per cavalcare un mercato europeo dell’automobile che negli anni del dopoguerra ristagnava e non lasciava intravedere grandi affari. Dalle capacità di ingegneri e tecnici dotati di grande spirito di improvvisazione nacque il T1, e con esso una leggenda destinata a fare epoca. Fu un parto per così dire “spontaneo”, senza la consueta trafila nel reparto di ricerca e sviluppo che ha invece caratterizzato i modelli seguenti, dal T2 al T5.

 

Ecclestone mette all'asta la sua collezione privata di auto d'epoca

Si terrà il 31 ottobre a Londra l'asta che vedrà protagoniste ben 50 auto della collezione privata di Bernie Ecclestone. Fra le vetture messe in vendita ci sarà una Marmon Sixteen Victoria Coupe del 1933, la bellissima Ferrari 250 GT Europa Mk II del 1950 che vedete in foto, una Mercedes 540 K Cabriolet B del 1937 valutata almeno 4 milioni di Euro, una Lancia Astura Roadster del 1933 e la bellissima e notissima Mercedes 300 SL con le portiere ad ali di gabbiano. Spicca fra tante auto rare ed esclusive una "normale" Ford Anglia del 1964.

 

Restauro della Peugeot Tipo 3 di Gaetano Rossi: l'orgoglio di 'Essere i Primi'

Per il restauro conservativo della prima auto circolante in Italia (la Peugeot Tipo 3 di Gaetano Rossi) il Club Storico Peugeot Italia ha utilizzato tre fonti di riferimento: La ricerca storica, per valutare la veridicità dei dati e dei fatti; L’iconografia ed i documenti tecnici reperiti presso soprattutto gli archivi di Aventure Peugeot; Le tracce reperite sulla vettura, che era stata sottoposta a precedenti restauri e verniciature, non sempre fedeli, negli anni Cinquanta e Novanta. Alcune fasi del restauro Dai carotaggi iniziali, effettuati con carte abrasive di grana finissima, è emerso che erano verniciati di nero telaio, cerchi, carrozzeria, parafanghi, portatablier.

 

Volkswagen celebra i 60 anni del Bulli

Il 25 luglio 2007 la Volkswagen Veicoli Commerciali ha festeggiato il 60° anniversario del celebre “VW Bulli”. Esattamente 60 anni fa, infatti, l’importatore olandese delle vetture Volkswagen - Ben Pon - vide per la prima volta presso lo stabilimento di Wolfsburg un veicolo ben concepito, e costruito direttamente dal personale della Volkswagen per trasportare pesanti pannelli all’interno della fabbrica. Questo diede l’idea per creare il primo schizzo e ideare il “Bulli”, destinato a diventare poi il volano dell’economia, il simbolo della generazione hippy, il camper per le vacanze e il mezzo per il trasporto delle persone.

 

Piacere di guidare per tutta la vita: fornitura di ricambi per Bmw classiche in tutto il mondo

Il nome dice tutto: Mobile Tradition. Più di 200 mila entusiasti in tutto il mondo hanno unito le loro forze, nell’ambito di circa 600 club di marchio, assicurando la continuità della storia BMW – un record mondiale. E quando si tratta di “assicurare la continuità”, i fan e gli appassionati del marchio prendono le cose alla lettera: la stragrande maggioranza della flotta mondiale di BMW classiche, costituita di oltre 200 mila automobili e 70 mila motociclette, non è parcheggiata da qualche parte in garage dove prenderebbe soltanto polvere, ma piuttosto viene utilizzata attivamente sulle strade.

 

30 anni di BMW Serie 7

Trent'anni fa BMW diede alla luce un erede che sarebbe diventato sinonimo di lusso, eleganza ed innovazione: la BMW Serie 7. Attingendo a tecnologie basate sulla grande Serie 6 Coupé lanciata nel 1976 e allo stile firmato dal capo designer della Casa Paul Bracq, BMW riuscì a creare un'automobile più grande del suo predecessore e allo stesso tempo dotata delle dinamiche checaratterizzavano il marchio. La carrozzeria discreta ed ingegnosamente disegnata prendeva spunto dallo stile delle coupé della BMW Serie 6.

 

'Alfa Romeo - Le vetture di produzione dal 1910' di Giorgio Nada Editore

È stato uno dei volumi più importanti apparsi per l'editore Giorgio Nada sul finire degli anni Novanta, dedicato alle vetture di produzione di una delle Case automobilistiche italiane più gloriose: l'Alfa Romeo. Maurizio Tabucchi e Stefano d'Amico, due fra i maggiori conoscitori della storia del Biscione, si erano cimentati in un'impresa titanica: realizzare un catalogo ragionato di tutti i modelli prodotti dalla Casa milanese dalle origini sino al 1996, dove si concludeva la prima edizione, con i primi figurini del modello 156.

 

Il fascino delle Ferrari storiche a Le Mans

Il girone europeo dello Shell Ferrari Historic Challenge (l'altro calendario riguarda il Nord America) tornerà in scena nel prossimo fine settimana per il terzo dei suoi cinque appuntamenti stagionali. La serie dedicata alle vetture d'epoca del Cavallino Rampante, alla quale sono ammesse anche le Maserati, costituirà infatti il piatto forte dell'evento "LM Story 2007", in programma sul circuito francese di Le Mans.Complessivamente oltre 300 auto storiche saranno protagoniste di questo weekend con il fascino d'altri tempi, all'insegna di competizioni ed esibizioni.

 

Alla Galleria Ferrari la Fiat 500 di oggi e quella con cui corse Luca di Montezemolo

Da venerdì 6 luglio fino alla metà di settembre, alla Galleria Ferrari di Maranello farà capolino, tra i tanti modelli Ferrari esposti, una 500. Non la F2 campione del mondo con Ascari, comunque presente nel museo, ma proprio la nuova FIAT 500, che già tanto fa parlare di sé.Tra la Ferrari e la FIAT 500 c'è, infatti, una bella storia, cominciata molti anni fa: la prima scintilla della passione per le corse di Luca di Montezemolo, oggi Presidente di Ferrari e Fiat, è nata dalla sua partecipazione a gare in pista e in salita con una piccola 500 rossa del 1964.

 

60 anni Ferrari, la 375 MM e la 330 P4 vincono il Concorso d'Eleganza

Bandiera a scacchi sulle celebrazioni finali del 60° anniversario del Cavallino Rampante a Maranello. La quattro giorni che ha coinvolto clienti Ferrari da tutto il mondo, sulla pista di Fiorano con le loro 1040 rosse, si è conclusa oggi con la premiazione delle vetture vincitrici del primo Concorso d’Eleganza Ferrari. Sul podio, premiata come “Best of Show” la Ferrari 375 MM del 1954; hanno consegnato il premio Luca di Montezemolo e il Marchese Claudio Rangoni Machiavelli Presidente del Gruppo Banco Popolare di Verona e Novara.

 

La 'Grand Prix Collection' di Donington

Nato come circuito di moto nel 1931, Donington presto è diventato la base per le maggiori competizioni motoristiche inglesi anche a 4 ruote. Il tracciato ha subìto diverse modifiche dopo diversi periodi di inattività, anche durante la guerra. La più profonda, nel 1985, ha portato il circuito alla configurazione attuale: un tracciato di 4.023 metri con 11 curve. Dal 1987 è la sede del Gran Premio di Gran Bretagna, avendo sostituito Silverstone. Rispettando quella che è l'impostazione inglese del motorismo, anche Donington possiede un bellissimo museo, situato poco fuori la recinzione della pista, dove si può ammirare la più grande collezione del mondo di vetture da gran premio.

 

Seat 600, tutti ne avevano una

Nel maggio del 1957, le catene di montaggio dello stabilimento SEAT, allora ubicato presso la Zona Franca di Barcellona, iniziarono a produrre i primi esemplari della SEAT 600. Il Marchio spagnolo, già impegnato nella fabbricazione della 1400 con licenza FIAT, negoziò con la Casa italiana una concessione che le avrebbe consentito di produrre a Barcellona una seconda vettura. Questo modello, la 600, era la seconda versione dell’auto lanciata due mesi prima in Italia e caratterizzata da un maggior rapporto di compressione, lievi modifiche in termini di distribuzione e finestrini discendenti anziché i tradizionali vetri scorrevoli, tra gli altri numerosi dettagli tecnici ed estetici.

 

La scelta di Carlsson: le sei automobili più importanti della storia Saab

La carriera di Eric Carlsson, rallyman di fama internazionale noto come “Mr. Saab”, copre sei decenni: dalle prime esperienze come collaudatore a Trollhättan al trionfo nel Rallye di Monte Carlo, fino all’attività di ambasciatore del marchio Saab in tutte le parti del mondo. Erik ha scelto sei modelli Saab, uno per ciascun decennio. I suoi ricordi e le automobili stesse raccontano come gli interessi automobilistici di un costruttore di aeroplani hanno preso il volo. Da giovane Erik Carlsson era solito soffermarsi lungo il perimetro dell’aeroporto di Trollhättan a seguire le acrobazie degli aerei Saab sopra la sua testa.

 

Mazda celebra il 40mo Anniversario del motore rotativo

Mazda festeggia il 40mo Anniversario della prima vettura Mazda munita di motore rotativo.  Alla fine di Aprile 2007, Mazda ha raggiunto il ragguardevole numero di 1.970.000 veicoli a motore rotativo dall’inizio della produzione. Hisakazu Imaki, Mazda’s Representative Director, Chairman of the Board, Presidente e CEO, ha dichiarato: “Il motore rotativo è il simbolo stesso di Mazda. Nato dagli sforzi instancabili dei leader Mazda del passato, è interprete di una cultura aziendale che non ha mai avuto remore ad affrontare sfide molto impegnative.

 

La Jaguar D-Type torna sulla scena della sua storica vittoria di Le Mans

La Jaguar D-Type si prepara ad uno storico ritorno sulla scena della sua più famosa vittoria nelle competizioni sportive, per celebrare il 50° anniversario dell'irripetibile arrivo nella 24 Ore di Le Mans del 1957, quando si classificò al 1°, 2°, 3° 4° e 6° posto. Le originali D-Type del 1957 che conquistarono la vittoria ed il secondo posto, saranno di nuovo sul circuito della Sarthe, grazie alla collaborazione degli attuali proprietari, Evert Louwman e Sir Anthony Bamford. Le vetture, per la prima volta, torneranno insieme sulla scena di quella epica impresa vittoriosa nella corsa automobilistica più dura del mondo.

 

Mazda celebra il 40mo Anniversario del motore rotativo

Mazda festeggia il 40mo Anniversario della prima vettura della casa munita di motore rotativo.  Alla fine di Aprile 2007, Mazda ha raggiunto il ragguardevole numero di 1.970.000 veicoli a motore rotativo dall'inizio della produzione. Hisakazu Imaki, Mazda's Representative Director, Chairman of the Board, Presidente e CEO, ha dichiarato: "Il motore rotativo è il simbolo stesso di Mazda. Nato dagli sforzi instancabili dei leader Mazda del passato, è interprete di una cultura aziendale che non ha mai avuto remore ad affrontare sfide molto impegnative.

 

Straordinario successo dell'asta 'Ferrari Leggenda e Passione'

Straordinario successo dell'asta organizzata da RM Auctions in associazione con Sotheby's a Maranello nella sede della Ferrari in Pista di Fiorano. Non solo le auto battute sono state vendute praticamente tutte, ma sono stati raggiunti prezzi da record:- la 330 TRI/LM Testa Rossa Spyder, ultima vettura a motore anteriore vincitrice a Le Mans, e' stata battuta a 7 milioni di euro (includendo le tasse e i diritti d'asta) - la 340/375 Berlinetta Competizione del '53 nella livrea Carrera Panamericana a 4 milioni e 200 mila euro - la 340 MM Touring a 2 milioni e 350 mila euro - due splendide 250 SWB Scaglietti hanno toccato rispettivamente la bellezza di 1 milione e 900 mila e 2 milioni e 100 mila euroMolto contesa una Daytona Spider gialla del '71 che ha superato il milione di euro, mentre la famosa 512 S del '70, lo sport prototipo protagonista del Campionato del Mondo Sport ha toccato i 2 milioni e 700 mila euro, e la Dino Sport di appena due litri è stata aggiudicata ad un collezionista giapponese per 2 milioni e 400 mila euro.

 

Luca e Paolo e la BMW 507, tre volte primi alla Mille Miglia 2007

Gli esordienti Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu al volante della BMW 507 n. 270 della BMW Mobile Tradition stupiscono tutti conquistando uno splendido 111° posto in classifica generale. La Casa di Monaco si aggiudica la “Coppe delle Dame” con la coppia Boni-Barziza, per la tredicesima volta in vetta alla classifica femminile.L’edizione rievocativa 2007 della Mille Miglia si è conclusa sabato notte a Brescia con il successo sportivo dell’Alfa Romeo 6C 1500 S del 1928 della coppia Viaro-Bergamaschi, ma è l’equipaggio “speciale” di BMW Italia ad aver entusiasmato il pubblico a ogni tappa: Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu hanno infatti vinto per l’impegno e la simpatia che hanno messo in questa avventura ricambiando nel migliore dei modi l’affetto dimostratogli dal pubblico durante l’intero percorso.

 

L'Alfa Romeo vince la Mille Miglia 2007

Una storia che si ripete. L’Alfa Romeo ha vinto la Mille Miglia 2007 con uno dei suoi modelli più prestigiosi, la 6C 1500S che, nel 1928 si impose nella seconda edizione della celebre corsa italiana con Giuseppe Campari e Giulio Ramponi, la prima delle undici vittorie in trenta edizioni della celebre corsa su strada italiana. Oggi la gara viene riproposta secondo la formula della regolarità per autostoriche, una formula che nulla toglie alle prerogative velocistiche e di affidabilità che le vetture devono dimostrare su un tracciato lungo 1600 km, che si snoda sulle stesse strade utilizzate fino al 1957, anno nel quale la Mille Miglia ha vissuto la sua ultima edizione di gara di velocità.

 

Mille Miglia 2007: Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu su BMW 507

In occasione delle celebrazioni per il 90° anniversario del suo storico marchio, BMW Group partecipa alla 25a edizione della Mille Miglia con 20 equipaggi tra team privati e team ufficiali. Per la prima volta sulla linea di partenza anche l’originale duo comico genovese su vettura BMW con numero di gara 270 La Mille Miglia celebra quest’anno numerosi anniversari, tra cui la 25a edizione della manifestazione e gli 80 anni passati dalla prima volta che la gara per auto storiche prese il via da Brescia.

 

Alfa Romeo partecipa alla prestigiosa 'Mille Miglia 2007'

Alfa Romeo prende parte alla 25esima edizione della rievocazione della “Mille Miglia”, in programma dal 17 al 19 maggio, con la squadra ufficiale “Automobilismo Storico Alfa Romeo” con cinque vetture messe a disposizione dal Museo Storico Alfa Romeo. Ecco allora l’equipaggio Viaro – Bergamaschi a bordo di un’Alfa 6C 1500 Super Sport (1928), una vettura dello stesso modello nel 1928 si è aggiudicata la Mille Miglia con Campari – Ramponi e si è riproposta come vincitrice 77 anni dopo nell'edizione rievocativa del 2005.

 

Un successo il Corvette Day 2007

Il 22 Aprile del 2007 a Legnano a pochi passi da Milano si è svolta una versione statica del “Corvette Day”.Anche questa volta si sono dati appuntamento gli appassionati di quella che viene definita la sportiva americana per eccellenza. La Scuderia Corvette Italia ha gestito, organizzato e prodotto l’evento in collaborazione con un gruppo di sponsors, patrocinati dal comune di Legnano e dalla Regione Lombardia, gli organizzatori hanno impiegato cinque mesi per i preparativi, i permessi, la coordinazione etc.

 

All'asta l'auto storica dell'avvocato Agnelli

Sabato 5 Maggio alle ore 15 presso la sede della nota casa d'aste di automobili d'epoca Luzzago S.r.l., verrà battuta la storica auto di rappresentanza dell'avvocato Gianni Agnelli, utilizzata al Lingotto negli anni '50. Un'occasione irripetibile per collezionisti e semplici curiosi, per ripercorrere un periodo del passato motoristico italiano! Alle ore 11 si terrà inoltre la conferenza "Auto storiche e auto non catalitiche: la libertà di circolazione tra divieti e deroghe", organizzata dal Centro Studi A.

 

2 e 4 Ruote d'Epoca: grande successo della prima Scuola di Restauro

“2 e 4 ruote d’Epoca”, promosso dalla Fondazione Ducati è stata l’occasione per celebrare i brillanti risultati del corso moto e per presentare il programma dell’imminente corso di restauro auto in partenza il 12 maggio. Trenta sono stati gli affezionatissimi studenti provenienti da tutta Italia che si sono incontrati per 64 ore a partire dal 4 novembre scorso per dar vita al proprio sogno: imparare a restaurare le moto d’epoca italiane. Davvero stupefacenti i risultati: la partecipazione media alle 16 lezioni è stata superiore al 90 %.

 

Il Ferrari 60 Relay arriva sotto la Tour Eiffel

Il Ferrari 60 Relay arriva sotto la Tour Eiffel Oltre 120 Ferrari si sono date appuntamento oggi ai piedi della Tour Eiffel in occasione dei festeggiamenti parigini per i 60 anni della Casa di Maranello. In passerella vetture di ogni modello ed epoca, a partire dalla mitica 125S, prima auto con il Cavallino Rampante, all'ultima nata, la 599 GTB Fiorano. In quest'occasione i clienti della Marca si sono passati il testimone, raffigurante i 60 eventi più importanti della storia dell' Azienda, che è partito lo scorso 28 gennaio da Abu Dhabi e che arriverà a Maranello il 23 giugno, dopo aver attraversato 50 Paesi nei 5 continenti e aver coinvolto oltre 5.

 

13 concept car spettacolari al Concorso d'Eleganza Villa d'Este

13 concept car spettacolari al Concorso d'Eleganza Villa d'Este Il Concorso d’Eleganza Villa d’Este gode di un'ottima reputazione non solo grazie alla partecipazione di vetture classiche straordinarie; anche l’esposizione delle concept car e dei prototipi attuali rende il fine settimana presso il Grand Hotel Villa d’Este sul Lago di Como un evento eccezionale. In questa occasione le 13 concept presenti al concorso, diversamente da quanto accade alle presentazioni nei saloni automobilistici, possono essere ammirate in un'ambientazione naturale e, in occasione della parata, dovranno dimostrare le loro prestazioni di guida.

 

Si scaldano i motori alla Scuola di Restauro Auto d'Epoca

Si scaldano i motori alla Scuola di Restauro Auto d'Epoca Prende il via dal prossimo 5 maggio il primo corso della Scuola di Restauro per Auto d’Epoca Italiane promosso dalla Fondazione Ducati. Impegnata per la comunità sociale e radicata nel territorio emiliano, la Fondazione Ducati è l’organizzazione no-profit che si dedica ad iniziative, attività pubbliche ed eventi a carattere educativo e culturale legati al mondo della moto. Gli interessi primi della Fondazione sono conservare e valorizzare il patrimonio culturale, industriale, storico ed artistico del motociclismo e della tecnica motoristica, rafforzare il legame tra la cultura d’impresa e la responsabilità sociale, alimentare e diffondere i valori della formazione, dell’educazione, dello stimolo alla creatività e all’ingegno.

 

Festa Ferrari al Mugello con il Challenge storico e le F40

Festa Ferrari al Mugello con il Challenge storico e le F40 Una speciale parata di Ferrari F40 ha caratterizzato la giornata clou del primo Mugello Historic Festival, evento dedicato alle competizioni di auto d'epoca, che ha segnato anche il debutto stagionale dello Shell Ferrari Historic Challenge.L'F40 Trophy, prova di regolarità che ha preceduto la passerella sul circuito toscano, ha aperto le celebrazioni per il ventennale di questo prestigioso modello del Cavallino Rampante, che nei prossimi mesi proseguiranno in occasione dei Ferrari Days a Silverstone e ad Hockenheim a livello europeo, con un ulteriore appuntamento poi in Nordamerica.

 

Festa Ferrari al Mugello con le storiche

Festa Ferrari al Mugello con le storiche E' entrato oggi nel vivo il primo Mugello Historic Festival, appuntamento unico per gli appassionati che si caratterizza per la presenza in pista e nel paddock di oltre 200 vetture, molte delle quali hanno scritto pagine indimenticabili delle competizioni internazionali. Un week end che la Ferrari, proprietaria del circuito toscano, ha scelto di dedicare alle auto d'epoca, dove spiccano lo Shell Ferrari Historic Challenge ed un particolare momento celebrativo per il ventennale della F40.Il campionato riservato ai gioielli a quattro ruote del Cavallino Rampante, la cui partecipazione è estesa dal 1999 anche alle Maserati, è al suo debutto stagionale.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7Succ. Succ.