Letzgo: parte da Milano il carpooling istantaneo

di Redazione Italia DueMotori.com

Letzgo: parte da Milano il carpooling istantaneo

Milano è capitale in senso pratico per molte cose, non ultima l’innovazione sul fronte della mobilità. Letzgo, il primo servizio di carpooling urbano istantaneo in Italia, parte proprio da Milano con un sistema on demand che da contributo alla rivoluzione nella mobilità cittadina. La piattaforma mette in contatto in tempo reale chi vuole raggiungere una destinazione in città con chi si trova a bordo della sua macchina e ha voglia di dargli un passaggio.
 
In sostanza una community, tramite un’app scaricabile su smartphone, condivide i posti liberi delle auto in circolazione, muovendosi in modo conveniente e condividendo le spese di viaggi come nella dinamica più classica del carpooling.

L’application suggerisce per ogni viaggio un rimborso spese che il passeggero può fornire al driver, ma su base volontaria e flessibile. I driver possono ridurre i costi di mantenimento dell’auto; i passeggeri approfittare di una soluzione elastica e conveniente.

Simulazioni effettuate sui rimborsi rilevano un vantaggio economico anche rispetto a mezzi di trasporto alternativi.

SOCIAL. I membri della community si registrano fornendo le proprie credenziali e creando un profilo, che ogni viaggio riceve il giudizio degli user. In questo modo qualità e sicurezza del passaggio vengono condivisi, monitorati e aggiornati.
La piattaforma si rivolge a privati cittadini, non a professionisti e la sua missione è di generare e incentivare i principi di sarin delle risorse e di consumo responsabile, perché riduce il bisogno di possedere un’automobile e concorre alla diminuzione del traffico e dei problemi di parcheggio, in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Letzgo si differenzia dal car sharing perché non immette nuove auto in circolazione, non ci si deve spostare per cercare una vettura disponibile e non ci sono tariffe predefinite; si differenzia anche perché offre un  servizio di condivisione in  tempo  reale  che  riguarda  tratti brevi principalmente in città.
Il progetto parte da Milano per il dinamismo e la ricettività che la città ha già mostrato nei confronti delle innovazioni nel comparto della mobilità, ma si propone a breve di estendersi ad altri centri italiani ed esteri.
 
COME FUNZIONA.  Dopo  che  autisti e  passeggeri  si  sono  registrati  gratuitamente  al  servizio chi vuole  un  passaggio  apre  l’applicazione  e  seleziona sulla  mappa i punti  di  partenza e arrivo. Letzgo trova in tempo reale l’auto con posti liberi più vicina e in pochi istanti invia la disponibilità dell’autista. Chi  vuole richiedere un passaggio può prima verificare il profilo dell’autista che si è dato disponibile e nel caso non sia di suo gradimento annullare la richiesta. Una volta iniziato il viaggio si può  decidere  di  interromperlo  in  ogni  momento  segnalandolo  sulla  piattaforma.  È  inoltre possibile indicare in tempo reale il proprio viaggio tramite sms, e-­‐mail o Facebook. Il driver, in ogni caso, ha preventivamente fornito a Letzgo in fase di registrazione la documentazione necessaria ai fini legali e assicurativi. Allo stesso modo l’autista può decidere di rifiutare la richiesta se il profilo del passeggero non lo soddisfa. È conveniente.  Letzgo  non  ha  tariffe,  esiste  solo  un  rimborso
spese  suggerito  per  il  viaggio  nel momento  in  cui  si  invia  la  richiesta  di un  passaggio.  Al termine  del percorso  il  passeggero  può decidere liberamente quanto riconoscere a chi lo ha trasportato. I rimborsi possono essere gestiti in maniera facile e immediata attraverso l’app.
È  giudicato  dai suoi  user: alla fine di ogni viaggio l’autista e il  passeggero  forniscono un rating reciproco, condividendolo  con  il resto della community. La qualità e la sicurezza del passaggio sono così costantemente aggiornate e monitorate.

Letzgo nasce grazie a Davide Ghezzi, Luigi Pincelli e Sabrina Vinella, tre amici che dopo aver notato nei tanti viaggi intrapresi l’ascesa inarrestabile del nuovo modello della saring economy negli Stati Uniti hanno deciso di applicarlo a un settore chiave come quello della mobilità con un’idea del inedita per il nostro paese.

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

McLaren P1 GTR design concept

McLaren P1 GTR design concept
in Auto news