Magneti Marelli ad Auto Shanghai 2011

Magneti Marelli ad Auto Shanghai 2011

Magneti Marelli è presente alla quattordicesima edizione del Salone Internazionale dell’Automobile di Shanghai (Auto Shanghai 2011), ribadendo il focus strategico sul mercato cinese che, solo nell’ultimo anno, l’ha condotta a un aumento di oltre il 40% del fatturato nel paese.

Sulla scia delle precedenti partecipazioni, la presenza di Magneti Marelli punta su tecnologie per la riduzione delle emissioni di CO2 per le auto, che anche in Cina stanno assumendo sempre maggiore importanza. Le tecnologie powertrain per l’efficienza del motore e della trasmissione, tecnologie “emergenti” come quelle relative all’infotainment e al veicolo cooperativo e un'altra classe di sistemi definiti “Eco-innovations” che vengono misurati al di fuori del normale ciclo di omologazione e fra quali rientrano i sistemi di illuminazione del veicolo sono tutti passi avanti in questa direzione.



In ambito motorizzazioni, il focus particolare di Magneti Marelli è sulla tecnologia GDI  (Gasoline Direct Injection), ovvero i sistemi ad iniezione diretta che, basati su alte pressioni di esercizio e  sofisticate strategie di iniezione multi foro ed uniti ad un turbocompressore, consentono la riduzione della cilindrata del motore, un miglioramento delle prestazioni e un abbattimento rilevante di consumi ed emissioni.

In Cina, non essendo diffuse tecnologie di alimentazione per le auto come il diesel o il CNG (metano), l’iniezione diretta GDI rappresenta, assieme alla propulsione ibrido-elettrica, la soluzione tecnologica più efficace per allinearsi al trend di riduzione delle emissioni previsto dalle normative.

Per quanto riguarda invece l’ambito della propulsione ibrido-elettrica, Magneti Marelli mette a frutto l’esperienza maturata in Formula 1 con il KERS (Kinetic Energy Recovery System, il sistema di recupero dell’energia in frenata - in gara con alcuni top-team anche nel Gran Premio di Shanghai appena concluso) nei sistemi e componenti finalizzati alla propulsione ibrida ed elettrica di serie (motogeneratori, sistemi elettronici di controllo, inverter, controllo batterie, etc).

In particolare Ad Auto Shanghai 2011 sono esposti tre prototipi di propulsori ibrido-elettrici (motogeneratori elettrici più inverter integrati) in grado di erogare una potenza rispettivamente di 60, 120 e 180 kilowatt, ma di dimensioni compatte (circa 320x240x220 mm) e con un peso ridotto (fra i 33 e i 57 kg). Ciò consente facile installazione sul veicolo e riduzione del time to market. Un esempio di motogeneratore elettrico e inverter integrato è visibile anche presso lo stand di Pininfarina (Padiglione W2 – Stand W206) installato sul “Dimostratore Veicolo” che Pinifarina ha sviluppato nell’ambito del laboratorio Nido.

Anche l’ambito “trasmissioni” ha rilevanza in ottica CO2: nel proprio stand, Magneti Marelli espone oltre al classico e affermato cambio robotizzato AMT (Automated Manual Transmission) Freechoice - che coniuga comfort di utilizzo con riduzioni di consumi ed emissioni - anche le soluzioni per la gestione elettronica del cambio Dual Clutch, sistema a doppia frizione a secco che permette di selezionare le marce senza l’interruzione del flusso di coppia/potenza dal motore alle ruote, rendendo la marcia più fluida ed economica.

Nell’ambito “Eco-innovations” rientrano di diritto anche i sistemi di illuminazione del veicolo: in un’area dedicata dello stand sono esposti proiettori e fanali Xenon e LED, tecnologie che, associate (es: tecnologia Xenon per la funzione abbagliante/anabbagliante e LED per tutte le altre funzioni di illuminazione anteriore e posteriore), potenzialmente possono assicurare - secondo le ricerche di Automotive Lighting - un risparmio fino a 80 Watt e 2 grammi di emissioni CO2 al chilometro. Ma ad Auto Shanghai, Automotive Lighting, la divisione lighting di Magneti Marelli, espone anche l’ultima frontiera tecnologica in fatto di illuminazione: il primo proiettore  full-LED con funzione adattativa. In questo proiettore tutte le funzioni di illuminazione sono a LED e contemporaneamente un sofisticato sistema di gestione elettronica adatta il fascio luminoso alla velocità, alla tipologia di percorso e alle diverse condizioni atmosferiche, offrendo al conducente la migliore illuminazione possibile nella guida notturna o in condizioni atmosferiche avverse, aumentando sensibilmente i livelli di sicurezza.

All’interno di una camera oscura presso lo stand Magneti Marelli, i visitatori potranno ammirare le caratteristiche di questo proiettore grazie a un dimostratore che opera una simulazione di guida e riproduce diversi percorsi e condizioni di visibilità.

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Italiano Autostoriche, ritiro forzato per la Lancia Beta ad Adria

Italiano Autostoriche, ritiro forzato per la Lancia Beta ad Adria
in Auto d'epoca e storiche

1000 Miglia sfortunata per Luca Ghegin

1000 Miglia sfortunata per Luca Ghegin
in Rally

Coppa D'Oro delle Dolomiti, aperte le iscrizioni per l'edizione 2011

Coppa D'Oro delle Dolomiti, aperte le iscrizioni per l'edizione 2011
in Auto d'epoca e storiche

Italiano GT, tre equipaggi Best Lap al via

Italiano GT, tre equipaggi Best Lap al via
in FIA GT e Gran Turismo