Circuito VIRginia: in agosto 2014 il ritorno in una pista USA per Maserati

di Redazione Italia DueMotori.com

Circuito VIRginia: in agosto 2014 il ritorno in una pista USA per Maserati

Nonostante debba ancora disputarsi la terza tappa europea, quella di Silverstone di fine luglio, cresce l’attesa per il ritorno di Maserati negli Stati Uniti. Il VIRginia International Raceway è già in fermento per ospitare il quarto round del Trofeo Maserati World Series il prossimo 24 agosto, unico appuntamento negli Stati Uniti per il 2014. Nel programma del weekend dal 22 al 24 vedremo sfidarsi alcuni team di valore mondiale, le performanti Maserati GranTurismo MC Trofeo e le gare del TUDOR United SportsCar Championship. 

Le prove del Maserati Trofeo World Series si terranno nello storico percorso del VIR che prevede una lunghezza di 5,26 km (3.27 miglia), 17 curve e una quarantina di metri (130 piedi) di dislivello, dove le Maserati Granturismo MC Trofeo 2014 potranno scaricare a terra  tutti i 488 cavalli a disposizione e raggiungere la velocità di punta di circa 290 km/h.

La leggera carrozzeria in fibra di carbonio della vettura, equipaggiata con lo specifico kit aerodinamico, è in grado di sostenere forti accelerazioni, alte velocità in curva ed è perfetta per sostenere i molti cambi di direzione e le curve del circuito. 


“Il circuito VIR, proprio per le sue caratteristiche e per essere uno tra i più impegnativi al mondo, rappresenta una scelta naturale per la tappa negli Stati Uniti”, ha dichiarato Roberto Bozzi, Sales&Marketing Motorsport Manager per Maserati. “I nostri piloti non vedono l’ora di provarlo e di dare spettacolo per far divertire il pubblico. Per noi è un onore partecipare ad un weekend di corse così emozionante, con alcuni dei migliori nomi del motorsport”. 

Il round di agosto aggiungerà un altro capitolo ai 100 anni della storia di Maserati. Tra l’altro, il primo pilota a vincere su questo circuito fu l’americano Carrol Shelby nel 1957 che, guidando la Maserati 450 S numero 98, riuscì a completare i 20 giri in una gara di 65 miglia (circa 104 km), battendo le migliori auto sportive dell’epoca. Dopo questo successo, Shelby divenne un sostenitore dichiarato di questo tracciato ed è celebre la sua frase: "un giro a VIR è come farne un centinaio a Watkins Glen". Shelby ha raggiunto la fama mondiale vincendo anche la 24 Ore di Le Mans nel 1959.   
“La prima corsa ufficiale a VIR fu vinta da una Maserati ed è pertanto naturale ospitare il monomarca del Tridente durante il più importante weekend di gare della stagione”, ha dichiarato Connie Nyholm, proprietario e Amministratore Delegato di VIR. “L'aggiunta del Maserati Trofeo Word Seires allo TUDOR United SportCar Championship, porta un ulteriore nome di prestigio ad un weekend di corse di alta qualità”. 

Il TUDOR United SportCar Championship, che nasce dalla fusione – avvenuta lo scorso anno - tra GRAND-AM Rolex Sports Car Series e American Le Mans Series, sarà il main event del fine settimana. Oltre al Trofeo Maserati sono previste anche le gare di un altro monomarca e la Continental Tire Sports Car Challenge per completare un adrenalinico programma di corse. 
 



comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

GP Canada 2014: il bilancio Renault Sport F1

GP Canada 2014: il bilancio Renault Sport F1
in Formula 1

Acceleration 2014 Monza: bilancio positivo

Acceleration 2014 Monza: bilancio positivo
in Competizioni auto

GP Canada F1 2014: la prima di Ricciardo

GP Canada F1 2014: la prima di Ricciardo
in Formula 1