Formula-e 2014: a Pechino è cominciata la storia con il primo eP

di Redazione Italia DueMotori.com

Formula-e 2014: a Pechino è cominciata la storia con il primo eP

Dopo mesi di preparazione, il campionato FIA di Formula E si concretizza con la prima delle dieci gare di una stagione che si concluderà a giugno 2015 a Londra. Snodandosi attorno allo stadio costruito in occasione delle Olimpiadi 2008, il circuito di Pechino ha offerto gli ingredienti abituali di un tracciato urbano, con una successione di rettilinei, chicane e curve a 90°.

Per questa prima stagione tutte le scuderie sono equipaggiate con Spark-Renault STR01E. I mesi di preparazione con i team ed il lavoro di tutti i partner sono stati coronati da successo in questo primo week-end che vede 35 delle 40 auto impegnate varcare il traguardo senza inconvenienti. 
Le equipe di Renault Sport, molto coinvolte sin dall’inizio del progetto nel 2012, nell’architettura e la sicurezza delle monoposto, sono particolarmente orgogliose di aver vinto questa sfida.

La validazione delle scelte tecniche ha consentito a tutte le auto impegnate di essere performanti, affidabili e sicure sin dal primo ePrix (gara). 




GARA. Disputata su 25 giri, la corsa si è svolta sotto un sole radioso e di fronte a tribune al completo. In pole position, Nicolas Prost (e.dams Renault) riusciva perfettamente nel suo intento arrivando in testa alla prima curva; dopo aver condotto gran parte della corsa, subiva un piccolo incidente nell’ultimo giro lasciando la vittoria a Lucas di Grassi (Audi Sport ABT).
Lo spettacolo non è mancato e malgrado la vicinanza con i muri di protezione, le caratteristiche delle Spark-Renault SRT01_E hanno permesso ai piloti di “stuzzicarsi” in frenata, per il divertimento degli spettatori. 
Bravi a tutti i Team coinvolti in questo primo e sensazionale ePrix di Beijing 2014! 
Oggi si scrive una nuova pagina della storia dello sport automobilistico e tutta Renault è orgogliosa di parteciparvi. 

Patrice Ratti, Direttore Generale di Renault Sport Technologies : « Ricca di emozioni, questa prima corsa di Formula-e rappresenta un traguardo per tutti i partner che hanno lavorato al progetto. Malgrado le prove effettuate in queste ultime settimane, restava un’incognita legata all’inizio della competizione vera e propria. Concentrando le prove libere, le qualifiche e la gara, la giornata è stata densa per le equipe, i piloti e l’organizzazione. Il bilancio è positivo per Renault Sport, poiché non abbiamo avuto problemi tecnici di rilievo sulle quaranta monoposto.»  



CLASSIFICA
1. Lucas di Grassi (Audi Sport ABT) 25 giri
2. Franck Montagny (Andretti) +2’’867
3. Sam Bird (Virgin Racing) +6’’559
4. Charles Pic (Andretti) +19’’301
5. Karun Chandhok (Mahindra Racing) +23’’952
6. Jérôme d’Ambrosio (Dragon Racing) +31’’664
7. Oriol Servia (Dragon Racing) +41’’968
8. Nelson Piquet Jr. (China Racing) +43’’896
9. Stéphane Sarrazin (Venturi) +43’’975
10. Daniel Abt (Audi Sport ABT) +1’02’’507
Miglior giro: Takuma Sato (Amlin)

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Nuova BMW Serie 2 Cabrio

Nuova BMW Serie 2 Cabrio
in Novità auto

Nuovo Honda HR-V: le prime foto

Nuovo Honda HR-V: le prime foto
in Auto 4x4