Ferrari Challenge Monza 2015: cronaca del sabato

di redazione Italia DueMotori.com

Ferrari Challenge Monza 2015: cronaca del sabato

Quattro campionati e un tempio che li accoglie, quello della velocità monzese, aperti liberamente (gratis) al pubblico: questo è quanto in programma nel weekend all'Autodromo Nazionale. Ferrari Challenge, Trofeo Pirelli e Coppa Shell, il Campionato Italiano Sport Prototipi, la F.2 Italian Trophy e Il Trofeo Abarth Europa e Italia.

CRONACA GARE



FERRARI CHALLENGE. Piatto forte il Trofeo Pirelli del Ferrari Challenge: dopo aver ottenuto il miglior tempo nelle prove libere e nelle qualifiche, Babalus (Autoropa) si impone in gara 1 (18 giri alla media di 177,5 Km/h) lasciandosi alle spalle il tedesco Bjorn Grossmann (Octane 126), che pure era partito al comando nella prima parte.

Poi deve cedere il comando al pilota romano quando mancano circa 18 minuti al termine. Terzo classificato il belga Florian Merckx (Baron Service) davanti allo svedese Martin Nelson (Autoropa), piazzatosi primo nella classifica AM. Da segnalare il brillante inizio di Dario Caso (Rossocorsa Pellin Racing), che dopo vari sorpassi, e dopo aver inanellato vari giri più veloci, si deve fermare per un problema tecnico. Fuori corsa lo statunitense Stephen Earle (Kessel Racing) che esce alla Parabolica dopo aver tamponato Joe Macari (StileF Squadra Corse).




Un colpo di scena finale, proprio all’ultimo giro, decide gara 1 della Coppa Shell del Ferrari Challenge. Dopo esser partito dalla pole position ed essere stato in testa, assolutamente indisturbato, per tutta la corsa, l’altoatesino Eric Prinoth  (Ineco MP Racing) alla vista di bandiera bianca nel finale decelera in maniera eccessiva “per un eccesso di sicurezza” – come lui stesso dichiara nel dopo gara – e perde tutto il vantaggio che aveva accumulato nei confronti di Jacques Duyver. Il belga del Kessel Racing vede così premiata la sua regolarità e si trova la vittoria su un piatto d’argento (19 giri alla media di 181,0 Hm/h). 

F.2 Gara 1 di Formula 2 Italian Trophy vede protagonisti, in particolare, i piloti che faranno parte del lotto dei partecipanti al Campionato Austriaco di Formula 3. A partire dal vincitore, il malese Akash Neil Nandy (Performance Racing) che copre i 15 giri alla media di 192,5 Km/h. Grande duello fra Marco Zanasi (Tomcat Racing) e Christopher Hoher (Franz Woss Racing), quest’ultimo attardato anche da un testacoda alla seconda variante, che si devono accontentare della seconda e terza posizione. Un’altra appassionante battaglia vede protagonisti il campione italiano rally Piero Longhi (Twister Italia) e Gianmarco Maggiulli (Tomcat Racing), giunti al termine al quarto e al quinto posto.



ABARTH. Nel Trofeo Abarth, con in pista le 500 Assetto Corse e le 695 Assetto Corse Evoluzione, in gara 1 vittoria di Niklas Liljia (LMP Engineering) che copre 13 giri alla media di 157,3 Km/h. Grande lotta alle sue spalle: alla fine sul podio salgono i due piloti del team Forza service: Manuel Buffoli e Luca Anselmi.

PROTOTIPI. Qualifiche, infine, per il Campionato Italiano Sport Prototipi, concluse precipitosamente per un violento temporale con fitta grandinata: domani partirà in pole position, in entrambe le gare, l’Osella di Davide Uboldi (Uboldi Corse Pata), che ha fatto registrare sia il primo sia il secondo miglior tempo nell’unica sessione svoltasi.

DOMENICA
Il programma di domani prevede qualifiche e gare per tutti i campionati protagonisti di questo week end. Inizio alle 9.00 con le qualifiche del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli che vedrà gara 2 alle 13.55 (durata 35 minuti). La Coppa Shell avrà qualifiche alle 10.55 e gara 2 alle 15.55 (durata 35 minuti). Il Campionato italiano Sport Prototipi vedrà invece svolgersi sia gara 1 (alle 9.50 per 38 minuti + 1 giro), sia gara 2 (alle 16.55 per 38 minuti + 1 giro), mentre gara 2 del Trofeo Abarth partirà alle 14.55 (25 minuti + 1 giro).
L’ingresso all’Autodromo è libero con possibilità di accesso a tutte le tribune e al paddock.
 

 

comments powered by Disqus