FIA GT e Gran Turismo - ultimi articoli


Le Gran Turismo nel FIA GT 2004

> di Alessio Piana Ci sono tantissimi nomi di vetture che dovrebbero partecipare nel GT FIA 2004. Sia nella classe GT, sia in quella N-GT. Noi siamo riusciti a mettere in piedi, valutando bene tutte le indiscrezioni, su quali new entry siano fattibili. Cominciamo dalla classe GT. Innanzitutto, le rosse, le Ferrari. Ci dovrebbero essere ancora le 550 Maranello della Prodrive. E' tutto da vedere in che team (possono rimanere nella Scuderia Italia), ma di sicuro ci saranno. Ma la vera novità, sarà rappresentata dalla 575 GTC.

 

Tom Coronel torna con la Lister

> di Alessio Piana Doppio impegno per Tom Coronel domenica a Donington. Oltre all'Europeo Turismo, parteciperà anche alla corsa come compagno di squadra di Campbell Walter alla guida della Lister Storm di punta. Coronel ha già corso in passato con la sportscar inglese, quindi non ha nessun problema di adattamento alla vettura. Un vero tour de force quello dell'olandese. FIA ETCC con la BMW del Carly Motors, FIA GT con la Lister e JGTC con la Honda NSX...spero non guidi lui in famiglia, altrimenti.

 

Donington: Orari TV

> di Alessio Piana Orari TV (Eurosport) di domenica 29 giugno 10,00 - 11,00: Warm Up LIVE 12,00 - 12,30: Gara Collegamento 1 LIVE 13,30 - 13,45: Gara Collegamento 2 LIVE 14,15 - 15,15: Gara Collegamento 3 LIVE 19,00 - 20,00: Sintesi Gara

 

Seat Toledo GT: sfida alle Ferrari alla 24 ore di Spa

> di Alessio Piana Se ne è parlato tanto, ma alla fine un reale confronto non lo si è mai visto. Ora, invece, la Seat Toledo GT (nella immagine), la supercar che la casa spagnola ha progettato per vincere il campionato spagnolo GT e "allenarsi" in vista di un impegno ufficiale nel 2004, sfiderà le Ferrari 550 Maranello e tutte le altre alla 24 ore di Spa il 26 luglio. Per questo confronto bisogna dire grazie alla Seat Belgio, che ha finanziato l'operazione, e al team Darro, che la metterà in campo con i propri piloti Laveaelle, Duez e De Castro.

 

Un'altra Ferrari 360 GT inglese a Donington

> di Alessio Piana La filiale inglese della Ferrari Maranello Concessionaries farà le cose in grande per la gara di casa a Donington domenica prossima. Oltre alle due abituali 360 GT, ne schiererà un'altra per Andrew Kirkaldy e, state a sentire, Guy Smith, fresco vincitore alla 24 ore di Le Mans con la Bentley. Il team Maranello vuole subito prendere il comando delle operazioni nella classe N-GT, e l'apporto di Guy Smith, ingaggiato anche per la 24 ore di Spa, sarà fondamentale. C'è una domanda ed è questa: ma dove hanno tutti sti soldi per schierare 3 360 N-GT? Con piloti come Turner, Davies, Smith.

 

Solo team privati nel GT FIA 2004

> di Alessio Piana A Le Mans è stato ufficializzato che nel 2004 il GT FIA vedrà iscritte solo vetture private, non sono ammesse vetture ufficiali. Per le case che si volessero impegnare in forma diretta con una propria squadra ufficiale, lo possono fare nell'American Le Mans Series e nel nuovo Le Mans Serie Endurance. Un bel colpo, ma è doveroso fare delle considerazioni. Con questa decisione, si salva il fenomeno economico GT. Il Gran Turismo FIA, ha una copertura TV eccezionale (Eurosport) e quindi ottima visibilità per le case.

 

Pagani Zonda: si può fare di piu'

> di Alessio Piana E' stata una delle delusioni della 24 ore di Le Mans. Per vari motivi. La Pagani Zonda messa in campo dal team Carsport non ha brillato. Nemmeno alla sua seconda gara. A Sebring vabbè, era il debutto, ci può stare, ma qui a Le Mans, se una vettura di tale nome vuole dominare il FIA GT il prossimo anno, doveva fare di piu'. Il problema non era il motore. Neanche i piloti, le gomme, il telaio, non esistevano problemi. Eppure la Zonda si è fermata. Trovare l'affidabilità per questa vettura, già in conformazione regolamento 2004, sarà molto difficile.

 

La TVR? Forse la rivedremo anche nel FIA GT

> di Alessio Piana Molto probabilmente, nelle prossime gare, vedremo anche la TVR T400 partecipare al FIA GT. Le buone prestazioni ottenute nel campionato inglese (dove hanno pure conquistato due vittorie) e la quasi accettabile competitività conquistata alla scorsa 24 ore di Le Mans invogliano i boss della TVR Racesport e lo sponsor De Walt (partner del capoclassifica Matt Kenseth nella Nascar Winston Cup) a prendere parte ad alcune manche del GT. Un pò come deciso dalla Morgan, che sarà presente a Donington.

 

Volete partecipare a Le Mans? Dovete stare promossi!

> di Alessio Piana Sempre per aiutarci e farci imparare sempre piu' cose l'ACO ha messo un pò di zizzagna: il prossimo anno, per partecipare a Le Mans, i team devono conseguire una "promozione". Mi spiego meglio. Fino ad oggi, i 50 iscritti piu' le 4 riserve erano scelte ad invito e a tavolino. Una cosa ingiusta, ok, ne siamo d'accordo (l'esclusione del Team Freisinger nella classe GT ha del vergognoso). Ma adesso non si capirà piu' nulla. Nel 2004, per correre a Le Mans, i team che vogliono prenderne parte disputeranno una 1000 km al circuito Bugatti il prossimo 2 novembre.

 

Le GT alla 24 ore di Le Mans: come è andata

> di Alessio Piana Scusatemi se sarò sintetico, ma non c'è molto da dire. In classe GTS dominio Ferrari, in classe GT dominio Porsche. Troppo perfette le GT3 RS per non vincere a Le Mans. Gli avversari, Ferrari prima fra tutte, hanno ancora molto da lavorare. L'impegno non è mancato, le 360 della JMB e di Risi sono andate tutto sommato meglio del previsto, ma battere la Porsche ufficiale dell'Alex Job Racing e del Racers Group è pressochè impossibile. Lo potranno fare solo nel GT FIA (ricordo tra due settimane l'appuntamento con Donington, da seguire su Autocorse), ma nelle gare di durata, Sebring, Daytona e Le Mans al momento sono nettamente inferiori.

 

Le GTS alla 24 ore di Le Mans: come è andata

> di Alessio Piana Non c'è stata storia, nulla da fare. La Ferrari 550 Maranello della Prodrive numero 88, pilotata da Thomas Enge, Peter Kox e Jamie Davies vince, con 11 giri di distacco, la classe GTS della 24 ore di Le Mans 2003. Troppo forti, troppo per gli avversari. Le Corvette? Belle, bellissime, spettacolari, ma si sono arrese con problemi tecnici e finire 2° e 3° è già tanto. Sarebbero finite ancor piu' indietro, se la 550 numero 80 non fosse incappata in un brutto incidente nella notte con Anthony Davidson al volante (portato all'ospedale ma nessuna conseguenza per lui).

 

Nasce l'ACO Tournament: bello, ma sempre per confonderci

> di Alessio Piana E' nato il campionato europeo di vetture sport basato sul regolamento ACO Le Mans 24 ore. Si chiamerà ACO Tournament-Le Mans Series Endurance, nascerà il prossimo anno e si disputerà su 4 mille chilometri dal grande fascino: Spa, Monza, Silverstone, Nurburgring. Bellissimo. Vi immaginate tutte le vetture della 24 ore di Le Mans rischierarsi per queste gare? Poi anche in Italia, a Monza, tutti a vedere questi gioielli dal vivo! Ma perchè questa nascita? Elenco i motivi (secondo me): Prima di tutto per scegliere gli equipaggi per la 24 ore di Le Mans.

 

Le GT alla 24 ore di Le Mans

> di Alessio Piana Dopo la presentazione delle vetture che prenderanno parte alla classe GTS, ora parliamo della Classe GT. Anche quest'anno vi sarà il confronto (impari) tra Porsche e Ferrari. I due marchi piu' sportivi del mondo, quelli con la massima tecnologia, fascino e storia si sfidano in un confronto indiretto. Non diretto, per carità: se uno perde è il team privato che compra le vetture a sbagliare, mica il costruttore... Confronto impari, ho scritto. D'altronde 8 Porsche 996 GT3 RS contro 3 Ferrari 360 GT è un'assurdità.

 

Guy Smith a Spa con la Maranello

> di Alessio Piana Che squadrone sarà quello Ferrari Maranello Concessionaries a Le Mans. Ad affiancare i 5 piloti già nominati dalla filiale inglese della casa di Maranello, ci sarà Guy Smith. Un altro inglese, ovviamente, con un grande passato di competizioni. Come lo scorso anno, quando corse alla 24 ore di Le Mans da ufficiale Bentley. Il Team Veloqx Maranello Concessionaries è contento di questo accordo, e sembra, a sentire i responsabili, che sia stato realizzato un sogno. Uno squadrone che intimorirà di certo quello favorito, il Freisinger che gestisce le Porsche 996 GT3 RS ufficiali.

 

Test per il Maranello Concessionaries a Le Mans

> di Alessio Piana Dopo che lo scorso week end il circuito Bugatti di Le Mans è stato utilizzato per il Motomondiale, ora, nei giorni 29-30-31 maggio sarà teatro dei test di resistenza del Team Maranello Concessionaries in vista delle prossime gare GT (soprattutto la 24 ore di Spa). Presenti le due Ferrari 360 GT, con tutti e quattro i piloti (Kelvin Burt, Jamie Davies, Tim Mullen e Darren Turner), ai quali si aggiungerà Andrew Kirkaldy, che correrà a Spa. Non ci sarà il nuovo acquisto Guy Smith, al quale dedicheremo un successivo articolo.

 

Attendiamo (con ansia) la Morgan nel GT

> di Alessio Piana Appassionati del Gran Turismo nelle competizioni state bene attenti. Nel FIA GT, a partire dalla prossima gara di Donington (29 giugno), troverete nella classe light N-GT una vettura molto attesa. E amata dagli appassionati. E' la Morgan Aero 8 GT (nella foto), una vettura d'altri tempi (per chi non la conosce non la può apprezzare) che dall'anno passato è tornata alle competizioni. Non ottenendo, nella 24 ore di Le Mans, risultati di rilievo, tanto da non essere ammessa nell'edizione 2003.

 

Una Ferrari in Giappone (in attesa di...)

> di Alessio Piana Sembrerebbe, ed era ora, che alcune vetture del GT FIA possano emigrare in Giappone, nel JGTC (Japan GT Championship). Uno dei campionati che reputo piu' difficile di tutto il pianeta per quanto riguarda le Gran Turismo. La vettura indicata è la protagonista assoluta, la Ferrari 550 Maranello progettata e costruita dalla Prodrive. La vogliono i due fratelli Mikio e Yasushi Hitoyasuyama, titolari di una azienda di trasporti e che già fanno correre (senza risultati, vi spiegherò dopo il perchè) una McLaren F1 GTR.

 

Squalificata la Saleen di Graham Nash

> di Alessio Piana Tempi di squalifiche nel GT FIA. Dopo quella di Cappellari/Gollin a Pergusa, a Brno è toccato alla Saleen S7R del Graham Nash Motorsport. La numero 7 che era giunta in settima posizione (quanti 7). Il motivo è un serbatoio non conforme (piu' di 100 litri di capienza), per cui giustamente è stata squalificata, anche se, in casa Saleen, dicono che erano in regola. Poco male. L'altra supercar americana del Graham Nash, la numero 8, giunge così in 7° posizione e 8° la Viper del Team Roos.

 

Novità per il team Proton Competition

> di Alessio Piana Finalmente si sono decisi. Al team Proton, che gestisce una obsoleta (a dir poco) 911 GT2 del 22 a.C., con risultati ovviamente fallimentari (ma la colpa non è senz'altro loro, sfidare nuove 550 e Saleen è impossibile), hanno deciso di cambiare programma. Dalla prossima gara di Brno, Gerold Ried schiererà nella classe N-GT una nuovissima e fiammante Porsche 996 GT3 RS, al pari degli altri team. Potrà dire la sua senz'altro: differenze di prestazioni non ce ne dovrebbero essere.

 

Creation Autosportif Lister: due auto da Spa in poi

> di Alessio Piana Il team manager del team Creation, che gestisce la Lister Storm di Zadra e Verdon Roe, Ian Bickerton, ha fatto sapere che il suo team potrebbe schierare una seconda V12 a partire della 24 ore di Spa. Il motivo è semplice: concorrere maggiormente nella importantissima classifica a squadre. I team che gareggiano con una sola vettura, ovviamente, sono svantaggiati. Per ora il Creation Autosportif ha ottenuto dei buoni piazzamenti, riuscendo sempre a insidiare le due Lister Storm ufficiali.

 

Giovedì sapremo chi ha vinto a Pergusa

> di Alessio Piana La FIA ha deciso che il vincitore della passata gara di Pergusa sarà reso noto nel pomeriggio di giovedì 22 maggio, dopo che la corte d'appello si sarà riunita mercoledì in merito alla squalifica di Cappellari/Gollin. I due italiani hanno meritatamente vinto l'ultima gara del FIA GT a Pergusa, ma a fine giornata si sono trovati esclusi dalla classifica per l'airbox non conforme. Si è verificato una rottura del cassoncino di aspirazione, ma sembra che questo sia avvenuto durante le verifiche tecniche, quindi la vittoria potrebbe essere restituita.

 

GT FIA: tappa a Brno

> di Alessio Piana Si arriva per il quarto round del FIA GT nella pista della Repubblica Ceca di Brno. Un circuito con diversi saliscendi ed è, indubbiamente, uno dei piu' belli del campionato. Tutto il circus arriva con diversi interrogativi, a cominciare se il dominio Ferrari può essere fermato. A vedere la gara di Pergusa, sembrerebbe di sì. Nonostante il risultato (squalifiche a parte), le 550 della Scuderia Italia sono state messe in difficoltà prima dalla Saleen di Konrad, in seguito a rotazione dalla Viper della Force One e dalle Lister Storm.

 

Magny Cours: Warm Up, di nuovo la Lister

> di Alessio Piana Dopo l'unica sessione di qualifiche che non l'ha vista in prima posizione, la Lister si rifà nel warm up. Una sessione che non vale nulla, ma comunque è un ottimo allenamento in vista della gara odierna. Finalmente risplende il sole, e quindi la minaccia di una gara bagnata sembra essere scongiurata. Almeno per ora. Dietro la Lister di Campbell Walter e Kinch, nel warm up si sono piazzate due Ferrari: quella della BMS di Luca Cappellari e Fabrizio Gollin, davanti alla numero 9 della JMB.

 

Magny Cours Qualifiche combinate: ecco a voi la 550 in pole

> di Alessio Piana Le due sessioni bagnate di qualificazioni hanno portato al primo posto la Ferrari 550 Maranello della Scuderia Italia, quella guidata magistralmente dai due giovani Thomas Biagi e Matteo Bobbi. Una grande affermazione per i due, se pensiamo le condizioni climatiche. E se le Ferrari vanno bene anche sull'asfalto bagnato... In seconda posizione si è piazzato un grandissimo Bouchut (ben tornato qui in alto) affiancato da Belloc. E guidano una Viper che piu' o meno avrà 243 anni.

 

Magny Cours Qualifiche 2: sempre il diluvio

> di Alessio Piana Prima di vedere la classifica combinata dei due turni di prove ufficiali, vediamo i risultati della seconda sessione di qualificazioni. Resuscita la Lister, ma il tempo ottenuto non vuol dire nulla, se guardiamo ai tempi ottenuti nella prima parte di prove. La pioggia ha aumentato la densità, e alcuni piloti, per non rischiare, hanno girato poco o nulla. Le sorprese sono venute dai piloti della Porsche, che con le vetture della classe NGT si ritrovano a giocarsela alla pari con i piloti della top classe.

 

Magny Cours Qualifiche 1: la pioggia è Ferrarista (in questo caso)

> di Alessio Piana Si abbatte con violenza (e prepotenza) la pioggia a Magny Cours. E sconvolge tutti i piani. Le dominatrici Lister Storm V12 si ritrovano in 6° (Campbell Walter/Kinch) e 12° posizione (Piccini/Deletraz). Ma per l'italiano, c'è la scusante: con la supercar inglese non aveva mai girato prima d'ora sul bagnato. E davanti a tutti chi c'è? Ancora lei: Ferrari 550 Maranello. La numero 23 della Scuderia Italia. Quella di Matteo Bobbi e Thomas Biagi, vincitori della gara a Barcelona.

 

Magny Cours Prove libere 2: e chi ferma il nero?

> di Alessio Piana Se avevamo un minimo dubbio dopo la prima sessione di prove libere, la seconda conferma la nostra impressione: le Lister, nel liscio tracciato di Magny Cours, sono imprendibili. 1° quella di Campbell Walter/Kinch, 2° quella di Piccini/Deletraz. Non c'è nulla da fare. Al momento. In ogni caso, in questo turno di prove, la sorpresa viene dalla Saleen, che è terza ed ora a meno di un secondo dalla nera numero 14 Lister. Potrebbe essere l'outsider di questa gara. Ma non solo lei: in quarta posizione, un ritrovato Bouchut con la Viper campionessa in carica delle ultime due edizioni del GT FIA.

 

Magny Cours Prove libere 1: Lister sfacciatamente davanti

> di Alessio Piana La prima sessione di prove libere del GT FIA a Magny Cours non ha riservato sorprese: vi avevo detto di tenere d'occhio le Lister Storm. Difatti, quella di punta, di Jamie Campbell Walter, è in prima posizione. E ha staccato di piu' di un secondo la concorrenza. Che si chiama Ferrari, Saleen... Un dominio per ora quasi assoluto. La seconda vettura classifica, la 550 Maranello di Matteo Bobbi e Thomas Biagi, è dietro di 1"123. Tanto. Tantissimo! Vabbè, comunque dobbiamo esser contenti di una cosa: la Saleen è finalmente competitiva.

 

Marco Zadra con la Lister del Creation Autosportif

> di Alessio Piana Tra le tante novità del GT FIA di Magny Cours, è senz'altro il debutto di Marco Zadra con la Lister Storm del Creation Autosportif. Il motivo di questa new entry è presto detto: Peter Snowdon, che assieme a Bobby Verdon-Roe a Barcelona ha ottenuto il 5° posto finale, ha problemi di budget per cui il proseguo del campionato per lui è assai difficile. In realtà è che la Lister l'ha messo alla porta... Spazio quindi all'italiano che ha già corso la prova di apertura con una 996 GT3 della Cirtek, ottenendo anche un punticino.

 

Forse già a Magny Cours il ritorno di Ortelli

> di Alessio Piana Uno dei motivi del flop della Porsche 996 GT3 RS del team Freisinger a Barcelona è stato, molto probabilmente, l'assenza del suo pilota di punta, Stephane Ortelli. Il monegasco campione in carica N-GT 2002, è reduce da un incidente con conseguente braccio immobilizzato dal gesso. Spera di tornare già dall'appuntamento francese (ha tolto il gesso pochi giorni prima), anche se l'OK deve arrivare dai medici, e non da lui. Per fermare lo strapotere 360 GT, Ortelli è l'uomo giusto.

 

Il ritorno di Jean Marc Gounon (con la Saleen)

> di Alessio Piana Il famosissimo (per chi è appassionato delle vetture a ruote coperte e non) Jean Marc Gounon tornerà a correre nel GT FIA. Lo farà con la Saleen S7R della Konrad Motorsport, affiancando Franz Konrad e Toni Seiler. Il motivo è di cercare di rafforzare l'organico della supercar americana, che a inizio stagione era il vero spauracchio del campionato. Invece, dopo la prima prova, con le Ferrari e Lister che sembrano di un altro pianeta, la Saleen insegue e si cerca in tutti i modi di evitare ulteriori sconfitte.

 

Punto della situazione prima di Magny Cours

> di Alessio Piana Per la seconda tappa del FIA GT si va a Magny Cours, in Francia. Una pista rinnovata, con un nuovo ingresso ai box, che sembrerebbe (in teoria, la pratica è sempre diversa e non sono io a scoprirlo) rendere piu' veloce il circuito in mezzo al nulla. Questo round è uno dei piu' fondamentali del campionato. Di sicuro. Non c'è in ballo il titolo, una 24 ore o un montepremi da Nascar Winston Cup. Ma c'è da verificare se la Ferrari è davvero così forte. La gara di Barcelona, con, nella classe GT, 1-2-3 Ferrari 550 Maranello della BMS Scuderia Italia/Care Racing, ha creato degli allarmi agli avversari.

 

Iscritti al FIA GT 2003

> di Alessio Piana Questi (elencati sotto), dovrebbero essere i nomi dei team che prenderanno parte al Gran Turismo FIA 2003. Per ogni gara, inoltre, verranno aggiunte due "wild card" locali. In successivi articoli vedremo e analizzaremo le reali forze in campo delle vetture presenti. Classe GT 1- Larbre Competition (in conferma) - Chrysler Viper GTS-R 4- Force One Racing Festina Carsport - Chrysler Viper GTS-R 5- Force One Racing Festina Carsport - Chrysler Viper GTS-R 6- Creation Autosportif - Lister Storm V12 7- Graham Nash Motorsport - Saleen S7-R 8- Graham Nash Motorsport - Saleen S7-R 9- JMB Racing - Ferrari 550 Maranello 10- JMB Racing - Ferrari 550 Maranello 11- Roos Optima Racing Team - Chrysler Viper GTS-R 12- Proton Competition - Porsche 911 GT2 14- Lister Racing (in conferma) - Lister Storm V12 15- Lister Racing (in conferma) - Lister Storm V12 16- Wieth Racing - Ferrari 550 Maranello 18- Zwaan's Racing - Chrysler Viper GTS-R 19- Konrad Motorsport (in conferma) - Saleen S7-R 21- Care Racing - Ferrari 550 Maranello 22- BMS Scuderia Italia - Ferrari 550 Maranello 23- BMS Scuderia Italia - Ferrari 550 Maranello Classe N-GT 50- Freisinger Motorsport - Porsche 996 GT3 RS 51- Freisinger Motorsport - Porsche 996 GT3 RS 52- JMB Racing - Ferrari 360 GT 53- JMB Racing - Ferrari 360 GT 54- Cirtek Motorsport - Porsche 996 GT3-RS 55- Cirtek Motorsport (in conferma) - Porsche 996 GT3 RS 56- Alda Motorsport - Porsche 996 GT3 RS 57- MenX - Ferrari 360 GT 58- Auto Palace Star Rent Competition - Ferrari 360 GT 59- E.

 

Il GT FIA su Autocorse

> di Alessio Piana Autocorse.it ha deciso di seguire per il 2003 interamente tutto il campionato GT FIA. Prima, durante e dopo ogni gara degli LG Super Racing Weekends, saranno pubblicati articoli con commenti, analisi e ultime news dal mondo delle Gran Turismo piu' veloci del mondo. Il tutto a partire da oggi, con il "debutto" ufficiale il 6 aprile in occasione della prima Gara a Barcellona. E per il futuro sono previste ulteriori novità, che porteranno a offrire a Voi appassionati e fedeli visitatori di Autocorse.

 

Ferrari 575 M GT: si farà!

di Alessio Piana Avevo promesso che nella premiazione dei clienti sportivi Ferrari 2002 ci sarebbe stata una promessa, così è stato. La Ferrari rientra nel mondiale Gran Turismo producendo una 575 M Maranello, ribattezzata 575 GT. Ripeterà l'esperienza fatta con la 360 GT, che nella classe inferiore, N-GT, ha messo (e battuto) alle strette le Porsche 996 GT3 RS. L'attività sarà privata: la Ferrari produrrà, a richiesta, le 575 GT e le venderà ai clienti che ne facessero richiesta. Già si parla dei team JMB Giesse, Scuderia Italia, Belmondo, Veloqx.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10Succ. Succ.