GP Germania 2014, Sabato: Rosberg in pole precede le Williams

di Redazione Italia DueMotori.com

GP Germania 2014, Sabato: Rosberg in pole precede le Williams


 Il pilota della Mercedes, Nico Rosberg, ha conquistato la pole position nel Gran Premio di casa. Valtteri Bottas e Felipe Massa, Williams, partiranno, rispettivamente, dalla seconda e dalla terza posizione in griglia.
Bottas è stato l’unico pilota, insieme a Hamilton, a passare in Q2 senza usare il P Zero Red supersoft, utilizzato, invece, da tutti gli altri, compreso Rosberg. La gomma supersoft è stata preferita per queste qualifiche, di un secondo più veloce della gomma soft.
Sebbene oggi le temperature siano state ancora alte, domani sono previsti rovesci.

Per cui, il meteo resta un grande punto di domanda.


Rosberg è stato il più veloce anche nelle prove libere di questa mattina, sei decimi avanti al suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, che oggi ha avuto un incidente in Q1 a causa di un guasto meccanico e si è qualificato in 16ª posizione. L’inglese avrà la possibilità, però, di scegliere liberamente con quale gomma iniziare la gara, con l’opportunità di usare a suo vantaggio la strategia.

Il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, ha commentato: “Abbiamo visto una sessione di qualifiche concitata, con le temperature dell’asfalto più alte di quanto non fossero ieri. Come ci aspettavamo, la supersoft è stata la gomma preferita per la qualifica, di un secondo più veloce rispetto alla soft. Questo ha influenzato ovviamente la strategia, con tutti i piloti che hanno usato le supersoft anche in Q1, ad eccezione di Bottas e Hamilton.
I Team stanno già pensando alla gara di domani, ma con possibili scrosci attesi sarà difficile avanzare una previsione di strategia. Le squadre che hanno cercato di risparmiare gomme oggi, potrebbero veder vanificata la loro tattica nel caso in cui si rendessero necessarie gomme da bagnato”. 



Le previsioni di strategia
Per i 67 giri del Gran Premio di Germania una strategia a due soste potrebbe essere la più veloce, anche se non c’è una gran differenza di tempo con una strategia a tre soste. La decisione dipenderà dal degrado e dall’ usura delle gomme (che saranno influenzati anche dalle temperature della pista), e dalle circostanze esterne alla gara, come il traffico. Ovviamente se dovesse piovere, la strategia dovrebbe variare di conseguenza.
Secondo la nostra previsione, la strategia più veloce è questa: supersoft-supersoft-soft, con soste al 18° e al 38° giro.
Anche una strategia a 3 soste potrebbe funzionare, ma quella a due soste è più probabile.

Top 10:
 Rosberg  1m16.540s  supersoft nuova 
 Bottas   1m16.759s  supersoft nuova 
 Massa  1m17.078s  supersoft nuova 
 Magnussen  1m17.214s  supersoft nuova 
 Ricciardo  1m17.273s  supersoft nuova 
 Vettel    1m17.577s  supersoft nuova 
 Alonso  1m17.649s  supersoft nuova 
 Kvyat    1m17.965s  supersoft nuova 
 Hulkenberg  1m18.014s  supersoft nuova 
 Perez  1m18.035s  supersoft nuova 

comments powered by Disqus

Articoli più letti