Formula 1 - ultimi articoli


Si preannuncia una Sauber competitiva nel 2004

di Alessio Piana Come può una squadra deludente essere una tra le piu' attese della prossima stagione? Strano, ma non se parliamo della Sauber. Nel 2004, il team elvetico, partirà all'attacco, per far bene. Lottare con i grandi. Avrà di tutto e di piu'. Iniziamo dai piloti. Giancarlo Fisichella (nella foto quando ha provato lo scorso 30 ottobre il sedile a Hinwil) e Felipe Massa, un duo straordinario. Due indubbi talenti, due piloti tanto sfortunati nella loro carriera ma in grado di lottare, se hanno la possibilità, per la vittoria.

 

Pronta al debutto la McLaren Mp4/19

di Alessio Piana Mentre la Mp4/18 è pronta ad entrare con pieno merito al Museo degli Orrori assieme ad altre "prodezze" degli ultimi 10 anni (Ferrari F92A, Toyota TF101, le statue in cera di Taki Inoue e Alex Yoong), la McLaren ha già pronta la Mp4/19. Che, in realtà, altro non sarà che la 18 ridefinita e corredata di tutti i sistemi per passare i crash test, nonchè risultare competitiva. Sarà un mix tra 17D e 18, con prevalenza di quest'ultima. Questo trapela da Woking, e la conferma del debutto nei prossimi test di Jerez viene alla festa Mercedes di Stoccarda dal presidente Jurgen Hubbert (nonchè capo della GPWC, l'associazione delle case e del campionato alternativo che dovrebbe nascere nel 2008 bla bla bla).

 

Montreal ed Interlagos pronte a sparire

di Alessio Piana Che Ecclestone abbia messo 18 tappe del Mondiale perchè già sapeva che si sarebbe tornato presto a 16? Chissà... Non è così semplice dare una risposta. Perchè negli ultimi giorni, Montreal ed Interlagos sembrano pronti a sparire dal calendario iridato 2004. Il Canada, per le vicende di leggi anti-tabacco. O troveranno, gli organizzatori, una cifra assurda (si bisbiglia 15 milioni di dollari) da dare come "risarcimento" ai team, oppure il Gran Premio piu' bello, l'unico che ha avuto degli utili in questa stagione, sparirà.

 

Montoya passa alla McLaren Mercedes dal 2005!

di Alessio Piana Oddio, questa foto a fianco che cos'è? Montoya in Mercedes? Eh sì, nel 1996, quando l'allora ITC-DTM era la seconda categoria automobilistica mondiale dietro la Formula 1, Juan Pablo corse con la Stella diverse gare guidando la C-Klasse. Un'operazione del reparto corse Mercedes che premiava i migliori giovani talenti dell'epoca. Come Magnussen, Franchitti, e Montoya, dunque. Perchè 7 anni dopo tiro fuori foto + storia? Semplice, perchè tra un anno le strade di Juan Pablo Montoya e della Mercedes si riuniranno.

 

6,5 milioni di euro l'anno per Mike Gascoyne...

di Alessio Piana Sarò pure fuori di testa, parziale, Ferrarista e anti-Ferrari allo stesso momento, ma se una cosa che ho capito della Formula 1 2004 e che si cerca di limitare i costi. Ho scritto cerca, perchè poi accadono fenomeni contrastanticontrocorrenti. Passi i 18 Gp, ma non può passare la notizia che Mike Gascoyne, che la Toyota ha strappato alla Renault, guadagnerà la benedetta cifra di 6,5 milioni di euro annui. Il che vuol dire 13 miliardi di lire, il nuovo record per quanto riguarda un progettista/direttore tecnico.

 

Calendario Formula 3000 2004

Calendario F3000 Internazionale 2004 24 aprile - Imola (San Marino) 8 maggio - Barcellona (Spagna) 22 maggio - Montecarlo (Monaco) 29 maggio - Nurburgring (Germania) 3 luglio - Silverstone (Gran Bretagna) 10 luglio - Magny Cours (Francia) 24 luglio - Hockenheim (Germania) 14 agosto - Budapest (Ungheria) 28 agosto - Spa (Belgio) 11 settembre - Monza (Italia)

 

Eddie Jordan sborserà 1,5 milioni di euro per la Vodafone

di Alessio Piana Una causa persa costerà 1,5 milioni di euro. E la pretesa iniziale, era di guadagnarne... Eddie Jordan verserà tale cifra alla Vodafone, che ha vinto la causa intentata all'irlandese per un presunto mancato rispetto di un contratto di sponsorizzazione (mai firmato). La compagnia telefonica, secondo Eddie, ha avuto la colpa di essersi accordata per diventare title sponsor del team ma poi aver rinunciato per la Ferrari. Il giudice gli ha dato torto, e come danni di immagine Jordan verserà 1 milione e mezzo di euro (dovevano essere ben di piu', il doppio).

 

I dubbi del monomotore

di Alessio Piana La sfida del 2004 in Formula 1, tutti concordi, è il motore unico. Una scelta per riduzione dei costi, d'accordo; bisognerà poi vedere se tutto questo sarà vero, dato che i costi di ricerca e sviluppo a questo scopo sono di certo non piccoli... Vabbè, pazienza. Siamo ad ottobre, a due mesi dall'inizio dei test invernali, e ancora ci sono dei dubbi sul monomotore. D'accordo, un solo propulsore per week end. E se nelle qualifiche esplode, cosa succede? Per ora, leggendo il comunicato FIA, non c'è scritto un bel niente.

 

Davidson terzo pilota Bar al venerdì

di Alessio Piana La Bar è quinta nei costruttori, e, seguendo i nuovi regolamenti, potrà schierare al venerdì un terzo pilota per le prove libere. Il prescelto è Anthony Davidson, da due anni collaudatore Bar, pilota ben voluto da Richards che lo ha spesso e volentieri dirottato ai propri programmi Ferrari 550 Maranello Le Mans. In pratica vedremo una Bar Honda al venerdì con Button-Sato-Davidson. Stessa squadra 2003. Indovinate l'escluso.

 

Per Scott Dixon un test con la Toyota

di Alessio Piana Già nei passati mesi Ove Andersson annunciò l'opportunità. Il "kiwi" Scott Dixon proverà la Toyota Formula 1, per un test per valutarne le potenzialità in vista di un posto in squadra nel 2005, quando scadranno i contratti per Cristiano Da Matta e Olivier Panis. Dixon, inoltre, ha dato alla Toyota la scorsa settimana il titolo della IRL Indy Car, e un test-premio (ma non lo vogliono chiamare così) con la TF103 sarebbe l'ideale. Anche per noi appassionati. Verificheremo se girare il volante a sinistra per tutta la stagione (vedi Indy Racing League) sia la soluzione giusta per chi vuole ambire alla Formula 1.

 

Il Calendario 2004: 18 Gran Premi al massacro

di Alessio Piana Vince Ecclestone la FIA 2-0. Soprattutto Mister E. Voleva 18 Gran Premi, e 18 Gran Premi siano. 17 erano quelli previsti dal Patto di Concordia, non importa. Non interessa il fatto che tutti gli addetti ai lavori (meccanici, tecnici, ingegneri, anche manager e piloti) dal 7 al 24 ottobre risulteranno morti di stress lavorativo. Sono umani, ma resisteranno. Un giro del mondo in 8 mesi lo fa tranquillamente chiunque, no? Ne guadagniamo noi spettatori e appassionati, che vedremo due gare in piu' rispetto al 2003.

 

Incredibile: ancora nuovi regolamenti, ritocchi qua e là

di Alessio Piana Se volevano far chiarezza, hanno sbagliato tutto. Cambiare regolamenti, anche se non sostanzialmente, ogni mese non è la scelta corretta per un appassionato non sempre informato su tutto e tutti. La precedente riunione di Heathrow sembrava aver prodotto nulla, invece ecco qui un pò di belle modifiche. Calendario da 18 Gran premi (ne parleremo con un articolo dedicato), mono-sessione di qualifiche con due giri, pneumatici scelti alle 9 del sabato mattina ma soprattutto l'atteso monomotore per week end.

 

Bell l'erede di Gascoyne alla Renault

di Alessio Piana Il nostro "scoop" del passaggio di Mike Gascone alla Toyota ha avuto l'esito positivo, e adesso in Renault hanno trovato il sostituto. Non c'è voluto molto per trovarlo, in casa hanno tecnici e telaisti che definirli al top della Formula 1 non è un gratuito complimento. Bob Bell è il nome del dopo-Gascoyne. Una promozione per lui che, si spera, riuscirà a far fruttare.

 

Piloti Minardi 2004? Bruni, Karthikeyan, Kiesa...

di Alessio Piana Si scelgono piloti per la Minardi 2004. Giovani, bravi, disponibili, ma soprattutto con un portafoglio molto grande. Per ora, la miglior combinazione talento/budget è Gianmaria Bruni. Che merita il posto da titolare, questo lo sappiamo. E se è vero che Verstappen volerà in Jordan, lui diventerà il primo pilota. Al suo fianco, in lizza l'odierno Nicolas Kiesa (che Bruni ha regolarmente bastonato) e l'indiano Narian Karthikeyan, protagonista nella World Series. Quest'ultimo parte da favorito, per soldi Indiani (che potrebbero tranquillamente spendere per chi muore di fame in quel paese, ma non facciamo politica) in vista di un ingresso nel 2006 con un proprio circuito nel calendario iridato.

 

Red Bull 2004: nuovi piloti selezionati americani e la Jaguar

di Alessio Piana La Red Bull gode di ottima salute. E ha tanti soldi da "spendere" negli sport motoristici. Come semplice sponsor, come scopritore di talenti per il futuro. Con progetti degni del miglior gruppo di management. Parliamo di sponsor. Dal 1995 ad oggi, in Formula 1 va avanti un rapporto di collaborazione con la Sauber. Prima come title sponsor, successivamente come semplice partner visibile sul cofano delle vetture elvetiche. Nel bel mezzo, c'è stato pure un "tradimento" a favore della Arrows (via Bernoldi) nel 2001, cosa che sembra possa ripetersi nel 2004.

 

Gascoyne lascia la Renault (l'avevamo detto...)

di Alessio Piana Così scrisse il sottoscritto in data 1 ottobre 2003... "Adesso il divorzio è vicino. Mike Gascoyne sembra, per davvero, intenzionato a lasciare la Renault per la Toyota. La casa giapponese ha fatto una offerta incredibile sia professionalmente che economicamente, una di quelle "impossibile dir di no". Gascoyne, ex Tyrrel e Jordan, ci sta pensando, e sta trovando una soluzione per lasciarsi, se il caso, pacificamente con la Renault. In ogni caso, come è regola per i tecnici importanti che passano da un team all'altro in F1, prima di passare alla Toyota Gascoyne dovrà prendersi una "vacanza" di qualche mese.

 

La Bridgestone querela la Bar!

di Alessio Piana Un quarto e un sesto posto a Suzuka, la conquista del quinto posto finale dei costruttori non fa felice la Bar. Che, venerdì, ha annunciato il passaggio per il 2004 alle coperture Michelin, clamoroso. Clamoroso per il semplice fatto che i rapporti Honda-Bridgestone vanno ad interrompersi dopo decenni di sodalizio. Ma non è tutto. Il team che nel 2004 schiererà Button e Sato, aveva un contratto anche per la prossima stagione con il colosso giapponese dei pneumatici... Per questo la Bridgestone ha deciso di querelare la Bar nel caso non rispetti il contratto.

 

Le parole di Michael Schumacher

Michael Schumacher "E’ difficile dire come mi sento in questo momento. Questa è stata una stagione difficile, soprattutto nell’ultima parte e anche questa gara è stata molto dura. Posso parlare invece della squadra: sono ancora più importanti e, ancora una volta, oggi hanno fatto un grande lavoro. Rubens ha fatto una gara fantastica, vincendo alla grande. Dopo che ci avevano dati per finiti all’inizio dell’anno, non ci siamo mai dati per vinti. La squadra ha lottato sempre e questa è la sua forza.

 

Risultati Gran Premio Giappone

Classifica Finale 1- Rubens Barrichello - Ferrari - 53 giri in 1 ora 25'11"743 (216,611 Km/h) 2- Kimi Räikkönen - McLaren Mercedes - + 11.085 3- David Coulthard - McLaren Mercedes - + 11.614 4- Jenson Button - Bar Honda - + 33.106 5- Jarno Trulli - Renault - + 34.269 6- Takuma Sato - Bar Honda - + 51.692 7- Cristiano Da Matta - Toyota - + 56.794 8- Michael Schumacher - Ferrari - + 59.487 9- Nick Heidfeld - Sauber Petronas - + 1'00.159 10- Olivier Panis - Toyota Racing - + 1'01.

 

Schumacher e la Ferrari, 9 titoli in 5 anni, in una corsa da infarto

di Alessio Piana Il mondiale era già scritto, ma con un copione da thriller. Per fortuna il Gran Premio del Giappone non è stata la solita passerella dei campioni del mondo. Ci siamo divertiti, ma bisogna onorare un pilota, Michael Schumacher, e una squadra, Ferrari, capaci di dominare gli ultimi 5 anni della Formula 1. Un record, nessuno è stato mai così in alto in tutti i tempi, ma evitiamo paragoni inopportuni con il passato. Michael Schumacher, arrivando ottavo, vince il suo sesto titolo in carriera, quarto consecutivo.

 

Clamoroso: Bar Honda passa a Michelin

di Alessio Piana Decisione inaspettata che ha del clamoroso. Poco prima delle qualifiche odierne, è arrivato l'annuncio ufficiale. La Bar Honda, per la prossima stagione, passerà ad avere coperture Michelin. Clamoroso. La Honda ha sempre avuto, in tutti questi anni, un rapporto d'amore con la Bridgestone. Si amano, si rispettano, collaborano capendosi ad occhi chiusi. Da sempre nelle auto, da qualche anno anche nelle moto. Progetti comuni, l'ultimo, a due e quattro ruote, di vincere i titoli dei massimi campionati automobilistici e motociclistici (F1 e Moto Gp) con vettura, pilota e gomme giapponesi.

 

Gp Giappone Qualifiche 2: maledetta pioggia

di Alessio Piana Maledetta pioggia cacciaguai. Nel momento decisivo della stagione, si va a mettere in mezzo. E costringe i duellanti, Kimi Raikkonen e soprattutto Michael Schumacher, a giocare zoppi. ..'starda. 45 minuti di prove tranquilli, senza problemi, con un tempone di Rubens Barrichello, prestazione esaltante della Toyota, sì sì va bene ma vogliamo i duellanti. Falso sarebbe dire che la prestazione di Wilson o di un Frentzen oggi interessi qualcosa: i due occhi sono puntati alle vetture numero 1 e 6.

 

Interessanti due ore di prove libere: Motoyama, Bruni, McNish

di Alessio Piana Stamattina (o meglio, stanotte) nelle due ore di prove supplementari ha debuttato con la Jordan Satoshi Motoyama. Il giapponese ormai tricampione della Formula Nippon ha girato a 990 millesimi da Ralph Firman. Un buon risultato, ma ancora chi stupisce tutti è Gianmaria Bruni. Ha girato piu' forte di Nicolas Kiesa, di quasi 9 decimi. Il posto da titolare per il 2004, si fa piu' vicino. Salutiamo invece Allan McNish. Se ne va dalla Renault con il miglior tempo a Suzuka. Lo potremo, forse, vedere in Jordan.

 

"Stayer not payed", si legge sulla Minardi

di Alessio Piana Che figura per la Stayer. Lo sponsor della Minardi (ma anche, e in bella evidenza, in Ducati nel Mondiale Superbike) si vede nascondere i propri loghi dalla carrozzeria della PS03, sostituito dalla scritta "Not payed". Non mantenete le promesse, mo vedete. Ha pensato Stoddart, che per l'ennesima volta perde, in questo modo, sponsor anche munifici. Il ricordo della GO KL, o della Gazprom, è vicino.

 

Ufficiale: Massa torna in Sauber nel 2004

di Alessio Piana Dopo le qualifiche, è arrivato l'annuncio atteso da mesi. La coppia Sauber Petronas 2004 sarà Giancarlo Fisichella e Felipe Massa. Torna in Svizzera portandosi dei ricordini da Maranello: motore 053, retrotreno Ferrari F2003-GA, cambio, trasmissione... La Ferrari blu avrà una delle coppie piu' forti di tutto lo schieramento. Sarà vera battaglia, e chissà chi tra i due la spunterà. Chi ne risulterà perdente, avrà la carriera segnata. Fisichella potrà dire addio a sogni di Ferrari.

 

Gp Giappone Qualifiche 1: un grandissimo Trulli (sempre al venerdì)

di Alessio Piana Basta Jarno. Il venerdì sei sempre il piu' veloce, quando tutti hanno le stesse condizione tu sei capace ad esaltarti. Ma adesso, all'ultimo Gran Premio della stagione, ti prego, non buttar via tutto come in Ungheria o Indianapolis. Jarno Trulli ha ottenuto il miglior tempo nelle mattutine qualifiche del venerdì, quelle che valgono poco ma danno tante indicazioni. Le due Renault sono da applausi nel T1, nella parte guidata "da pelo", salvo perdersi, come al solito, nei rettifili.

 

Gp Giappone: Orari TV

Venerdì 10 ottobre 2003 03,45 - 05,15: Prove libere 1 (Sky Sport 2) 06,45 - 08,30: Qualifiche 1 (Rai Due) 06,45 - 08,15: Qualifiche 1 (Sky Sport 2) Sabato 11 ottobre 2003 01,45 - 03,00: Prove libere 2 (Sky Sport 2) 03,00 - 04,15: Prove libere 3 (Sky Sport 2) 06,30 - 06,45: Warm Up (Sky Sport 2) 06,45 - 08,30: Qualifiche 2 (Sky Sport 2) 06,45 - 08,30: Qualifiche 2 (Rai Due) Domenica 12 ottobre 2002 07,00: Gara (Rai Uno) 07,00: Gara (Sky Sport 2)

 

Gianmaria Bruni a Suzuka: prove generali di 2004

di Alessio Piana Eh sì, Gianmaria Bruni, che a Indianapolis ha fatto un capolavoro (così come a Monza, Budapest, Hockenheim...), sarà a Suzuka nelle due ore di prove supplementari. Non ci sarebbe dovuto essere, il suo programma e budget si era concluso negli States, ma Stoddart e Minardi gli hanno dato una possibilità d'oro. Che sembra una prova generale di 2004. Lui è l'indiziato per guidare una delle PS04 su base Arrows A23 la prossima stagione. Budget e piloti "piu'" paganti permettendo.

 

Villeneuve, chiusa la porta in faccia a Richards, non sarà a Suzuka

di Alessio Piana Allora era tutto vero. Ma in forma differente. Jacques Villeneuve non sarà a Suzuka, al suo posto anticipa il debutto in Bar Honda da titolare Takuma Sato, ma per sua scelta. Non c'è piu' nulla da fare, la squadra, parte dirigenziale, è contro di lui, che senso ha mettere la propria esperienza e talento ad aiutarla per il 5° posto finale nei costruttori? Se ne va all'improvviso, Indianapolis 2003 potrebbe essere il suo ultimo gran premio della storia. Purtroppo. La Jaguar sembra lontana, ma siamo sicuri che il figlio di Gilles sia interessato al team verde? Piu' probabile la poltrona di casa propria.

 

Per i prossimi anni, in Giappone a Suzuka e Fuji

di Alessio Piana La Toyota sta facendo di tutto. Vuole, per i prossimi 5 anni, assicurarsi la candidatura del Fuji, circuito acquistato anni fa, come tracciato per ospitare un Gran premio di Formula 1. Problemi di omologazione non ci sono (tutti i standard di sicurezza sono accettabili), l'unico neo viene da tribune e spazi paddock insufficienti. Ci stanno lavorando, spendendo migliaia di yen. E Bernie Ecclestone ci sta. Due Gran Premi in Giappone (il Fuji dovrebbe chiamarsi Gp del Pacifico, riprendendo la denominazione in passato del vergognoso Ti Aida) equivale a due pubblicità del tabacco in piu'! Sarebbe bello il ritorno del Fuji in Formula 1.

 

Marlboro: "Intenzionati a restare in F1 anche dopo il 2006"

di Alessio Piana Ora tutti penseremo: "Bando della pubblicità del tabacco? Ma cosa!!". Il 31 dicembre 2006 è la data che segnerà un'epoca in Formula 1. Dal 1 gennaio 2007, nell'Unione Europea, nessuna multinazionale di tabacco potrà farsi pubblicità nel mondo delle corse. Auto o moto che siano. La morte di Marlboro, Lucky Strike, West, Mild Seven, Benson & Hedges in F1, Camel, Fortuna, Gauloises, MS-Sax nel motomondiale. Ma attenzione, può non essere la morte. La Phillip Morris, Marlboro, è intenzionata (e lo afferma a SportAutoMoto Maurizio Arrivabene, responsabile "corse" Marlboro da tempo incalcolabile, lui è stato il principale protagonista del passaggio totale dell'azienda dalle carrozzerie della McLaren a Ferrari) a restare in Formula 1 anche dopo il bando della pubblicità nell'UE.

 

All Japan: Sato al posto di Villeneuve, grazie mamma Honda

di Alessio Piana Prima le umiliazioni e dichiarazioni terribili, poi il benservito a Villeneuve. Sabato scorso l'annuncio del divozio e oggi a Tokyo, in casa di mamma Honda, l'annuncio che noi, senza mezzi termini o presunzione, sapevamo già da tempo (dal 18 dicembre scorso quando, io personalmente, scrissi "E la Honda, che sta cercando di rilevare interamente la Bar, potrebbe riservare al suo pupillo un futuro da titolare, già a partire dal 2004"). Takuma Sato affiancherà in Bar, Honda, Jenson Button il prossimo anno.

 

Dopo Cheng Cong Fu, ecco Satoshi Motoyama

di Alessio Piana La Formula 1 degli sconosciuti 2003. Inaugura la serie Franky Cheng Cong Fu, pilota (forse l'unico) cinese che gareggia nella Formula Renault della propria nazione, ottenendo anche il titolo 2002. Cheng Cong Fu dovrebbe testare a fine stagione la McLaren Mercedes. Ma prima, molto prima, un altro sconosciuto del mondo a 4 ruote, Satoshi Motoyama, giapponese campione della F Nippon 1998-2001, vice 2002 (dietro a un certo Ralph Firman che è tutto dire) e attuale leader in campionato, sarà a Suzuka nelle due ore di prove libere del venerdì mattina con la Jordan.

 

Villeneuve ora è ufficialmente fuori dalla Bar, non è piu' F1

di Alessio Piana Che Formula 1 sarà senza Jacques Villeneuve? Dal volto sportivo, cambierà purtroppo, bisogna dirlo, poco. Gli ultimi risultati (ultimi, dal 1999 ad oggi...) non ci confortano. Dal volto umano, cambierà totalmente. La Bar ha ufficializzato (ce n'era bisogno?) che non confermerà Jacques Villeneuve il prossimo anno. Al suo posto, probabilmente, Takuma Sato. Richards, che in questa stagione ha fatto vivere Villeneuve da separato in casa, non vuole dare ancora al figlio dell'idimenticato Gilles i 22 milioni di euro a stagione.

 

Nuove regole 2004: ancora una volta, il pubblico conta zero

di Alessio Piana Conosco persone che in un anno di Formula 1 non hanno ancora imparato le nuove regole. Non sanno come si forma l'ordine di uscita dei piloti il venerdì e il sabato nelle qualifiche, non capiscono il perchè del parco chiuso e via dicendo. Sempre per favorire il pubblico, i team e la FIA ha deciso per dei rinnovamenti al regolamento 2004. Avevo scritto mercoledì che modifiche sostanziali potevano uscire come non uscire, alla fine ha prevalso l'ultima soluzione. Nuovo formato delle qualifiche, che si va ad aggiungere al mono-motore e la continua ammissione dell'elettronica.

 

In Williams sicuri di vincere il titolo costruttori

di Alessio Piana Sembra di sentire i sogghigni dei Ferraristi. La Williams, in una doppia intervista con Ralf Schumacher e JPM, ha dichiarato di essere pronti a vincere il titolo costruttori. Anzi, saranno loro i numero 1... Come lunghezza delle soste ai box, litigi, gomme da asciutto e da bagnato scambiate sì, certo. Senza passare per il sarcasmo. Perchè se anche questa volta perdono, cari miei... Manca un organizzatore come Berger. Una gara, già successo il casino.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.