Formula 1 - ultimi articoli


Dichiarazione strana di Rubens Barrichello

di Alessio Piana Riporto una dichiarazione di Barrichello, molto, diciamo così, interessante: "Senza quell'incidente con Montoya avrei probabilmente vinto". Con Michael Schumacher secondo, forse?

 

Formula 1 forse via da Indy nel 2005

di Alessio Piana Non ci voleva proprio. Dopo un week end di così grande successo (mai nell'era F1-Indy), con paddock aperto il giovedì per il pubblico e quant'altro, esce una notizia che non fa felice nessuno. Tantomeno gli appassionati. C'è il rischio che nel 2005 la Formula 1 non fa piu' tappa ad Indianapolis. Non negli States, perchè Ecclestone guarda sempre altrove, e ha già pronte alternative. Probabilmente ciao ciao Indianapolis, per la seconda volta nella storia dopo il decennio 50-59 con la 500 miglia inserita nel calendario.

 

Indianapolis: vittoria senza discussioni di Schumi (ma si discute)

di Alessio Piana Con questa gara, definitivamente, si screditano due tipologie di appassionati. La prima, quella contro Schumacher. La seconda, quella che critica i nuovi regolamenti. Lo spettacolo oggi gratuitamente offertoci da Indianapolis è prelibato. Gli spruzzi qua e là di pioggia sono serviti, ma anche con l'asciutto, ragazzi miei, se ne sono viste di tutti i colori. E quando se ne vedono di tutti i colori, spunta il caos. E con la pioggia Michael Schumacher. Una vittoria, come recita il titolo, senza discussioni ma si discute.

 

Indianapolis Qualifiche 2: Raikkonen zitto zitto avanza

di Alessio Piana Kimi Raikkonen pole position, e chi ci crede. Ad Indianapolis, solo uomini vestiti in grigio o tifosi con bandiera finlandese ex-Hakkinen riciclata per l'evento. Grande pole, grande giro di Raikkonen, per carità, ma domani non me lo vedo vincitore. Purtroppo per lui, perchè meriterebbe un mezzo titolo per il talento e maturità agonistica che ci mette. Ed è alla terza stagione di F1, la seconda in un top team. Complimenti. Domani il discorso sarà diverso. Prevista pioggia, e quando il gioco si fa duro i duri eccetera eccetera.

 

Per qualcuno Schumacher è già campione

di Alessio Piana La scorsa settimana sul sito Ferrari ufficiale, nel palmares di Michael Schumacher, c'era scritto campione del mondo 2003. Beh, un ovvio lapsus, ma c'è chi fa meglio. Non si giudica la concorrenza e colleghi (lo siamo?), ma su Excite (andate su http://www.excite.it/excitesport/news/f1/articolo?id=386026,222109&key=HOMELIST) l'hanno fatta grossa...

 

Il gioco dei bussolotti tra piloti

di Alessio Piana Bisogna scrivere qualcosa sui giornali e non si trova l'argomento adatto. Delle gomme ormai se ne è stufi, ecco che si cerca di aprire ipotesi del mercato-piloti 2004 fantascientifiche. Noto a tutti che quantomeno tra Montoya e McLaren c'è stato un contatto (oltre che con Toyota ma evidentemente poco interessa...). Bene, ora viene già piazzato il prossimo anno in McLaren (quando il colombiano ha detto di restare in Williams anche nel 2004...). Il suo posto in Williams sarà preso da Mark Webber, mentre in Jaguar salirebbe Coulthard gradito inglese che passa dalla McLaren alla verde il tutto "grazie" a Montoya.

 

Arrestato il padre di Panis

di Alessio Piana Da Indianapolis giunge la notizia che il padre di Olivier Panis è stato arrestato per presunto riciclaggio di auto rubate nella sua ditta di vendita/noleggio. Come si fa a cacciarsi in guai del genere con un figlio noto in tutto il mondo (e che guadagna miliardi).

 

Indianapolis Qualifiche 1: Trulli che giro ha fatto?

di Alessio Piana Che giro ha fatto Trulli? Il nuovo record della pista, tenendosi dietro tutti i signori che ambiscono al titolo o ad aiutare i compagni di squadra. Stessa "pole" del venerdì come in Ungheria: peccato che quella volta, un certo Fernando Alonso, compagno di squadra, il giorno dopo conquistò pole e aggiunse una vittoria la domenica... Speriamo per Trulli, ma l'attenzione è tutta concentrata sulla lotta-titolo mondiale. Ieri foto a tre in conferenza stampa tra Schumacher, Montoya e Raikkonen, ma oggi si fa sul serio.

 

Mosley "Guai a chi fa giochi di scuderia"

di Alessio Piana Un-due-tre: risata. Ecco l'ultima di Max Mosley (in sintesi): "I giochi di scuderia sono vietati, saranno puniti, a discrezione dei commissari, qualunque o presunto cambio di posizione tra due piloti dello stesso team. Non importa se plateale o meno, e se c'è di mezzo un titolo mondiale. Ad ottobre dello scorso anno si è votato per togliere i giochi di squadra, oggi i team sono tenuti a rispettare questo regolamento". Vien da ridere. Secondo voi, cosa ci fa Barrichello a Indianapolis (che addirittura prima di Monza ha detto aiuterò Schumacher, che novità.

 

Gp USA: Orari TV

Ringraziamo la cortese differita delle qualifiche del venerdì sulla Rai... Venerdì 26 settembre 18.00 - 19,00: Prove libere 1 (Sky Sport 2) 21.00 - 22.00: Qualifiche 1 (Sky Sport 2) 23.35 - 24.40: Qualifiche 1 (Rai Due) Sabato 27 settembre 15.00 - 15.45: Prove libere 2 (Sky Sport 2) 16.15 - 17.00: Prove libere 3 (Sky Sport 2) 19.30 - 19.45: Warm Up (Sky Sport 2) 20.00 - 21.00: Qualifiche 2 (Rai Due) 20.00 - 21.00: Qualifiche 2 (Rai Due) Domenica 28 settembre 20.00: Gara (Rai Uno) 20.

 

Ancora battute sulla Mp4/18

di Alessio Piana Se ne leggono e sentono di tutti i colori sulla McLaren Mp4/18...questa è una battuta degli ultimi periodi... "Michael Schumacher non vuole ritirarsi subito, lo farà dal 2006. Il motivo? Vuole battere la Mp4/18..."

 

Franck Montagny 3° pilota Renault nel 2004

di Alessio Piana Il francese Franck Montagny, vincitore del World Series 2003 e attuale quarto pilota Renault, il prossimo anno sarà promosso a "terzo" pilota e collaudatore aggiuntivo nelle due ore di prove il venerdì dei Gp, compito attualmente svolto da Allan McNish. Montagny doveva correre con la Minardi la prossima stagione, e non si capisce questa scelta dei vertici Renault. Con Alonso, aveva premiato. McNish, invece, sembra pronto a passare in un'altra squadra da titolare o in un'altra categoria.

 

Villeneuve finirà la stagione, Sato dal 2004

di Alessio Piana Si poteva sfruttare l'occasione, ma hanno preferito rimandare tutto in Giappone in casa alla Bar Honda. Jacques Villeneuve terminerà la stagione a Suzuka, non sarà sostituito da Takuma Sato. Smentita quindi la notizia che molti magazine e quotidiani hanno riportato nelle pagine sportive. Peccato che non abbiano annunciato che sarà proprio Sato a guidare la Bar ex Villeneuve il prossimo anno. Meglio dirlo a Suzuka. Meglio, molto meglio.

 

Formula 1 e USA, matrimoni e divorzi

di Alessio Piana Non mi pare di aver letto nei scorsi giorni, da qualche parte, la notizia importantissima che Michael Schumacher può chiudere a Indianapolis i giochi campionato. Strano, dimenticanza molto strana in un mondo perfezionista come la Formula 1. Un appunto fondamentale, che obbligherà tutti gli appassionati ad assediare i Ferrari Club o quantomeno stare a casa mangiandosi le unghie guardando il Gran Premio in prima serata. Si va ad Indianapolis, ragazzi miei, la pista piu' importante del mondo, il tempio dell'automobilismo.

 

Michael Schumacher cercherà il suo erede

di Alessio Piana Non sarebbe il momento di parlarne, eppure Michael Schumacher, in piena lotta per il suo sesto titolo in carriera, fa dichiarazioni sul suo ritiro. Dovrebbe essere a fine 2006, quando scadrà il contratto Ferrari rinnovato in quel di maggio/giugno, ma per molti (soprattutto per gli avversari...) sarà molto prima. Fatto sta che l'assoluto maestro della Formula 1 ha detto che lui, assieme a Jean Todt e Ross Brawn, troveranno il suo sostituto. Premessa: non ci sarà mai nessuno che potrà sostituire Michael Schumacher.

 

Test a Jerez 4° giorno: Zonta prova l'elettronica Toyota 2004

di Alessio Piana Si parla giapponese nell'ultima giornata di test a Jerez con presenti Toyota e (Bar) Honda. Il team con sede a Colonia si è presentata con il terzo pilota/collaudatore Ricardo Zonta per un unico scopo: provare e "svezzare" l'elettronica del 2004. Se ne sa poco, ma quantomeno in Toyota hanno annunciato la notizia. Come in Bar, presente con il quasi licenziato Villeneuve, che ha sviluppato la nuova aerodinamica che debutterà a Indianapolis. Doveva esserci oggi Button, ma l'incidente di ieri lo ha costretto a una pausa.

 

Jaguar giubila Justin Wilson dopo Suzuka

di Alessio Piana Non sono diventato consigliere di Jaguar Racing ma tutto d'un tratto abbiamo le stesse idee. Al team verde, hanno già deciso di sostituire il deludente Justin Wilson a fine stagione. Forse con Wurz o con Davidson, meno probabile con Villeneuve o Heidfeld, ma comunque Wilson non dovrebbe esserci. Justin sembrava il nuovo fenomeno inglese. Invece si è rivelato il solito "uno dei tanti". Dignitoso in Minardi, passato in Jaguar non ha cambiato risultati. Sempre ultime file, zero punti, bilancio vergognoso nei confronti di Mark Webber.

 

Test a Silverstone 3° giorno: si assenterà (forse) Firman ad Indy

di Alessio Piana Per i fans di Ralph Firman (che forse sono i suoi parenti ed amici...cattivo) c'è da dare a loro una brutta notizia: l'irlandese potrebbe saltare anche Indianapolis. Doveva essere presente, dopo il ritorno alla guida ieri proprio qui a Silverstone, anche oggi, ma ha risentito dell'impegno fisico e ha lasciato il volante per l'ennesima volta a Zsolt Baumgartner. Che ormai è pronto a fare il finale di stagione e versare altri 500 mila dollari a Eddie Jordan... Con questo l'estroverso team manager si pagherà la causa persa con la Vodafone.

 

Test a Jerez 3° giorno: brutta botta per Jenson Button

di Alessio Piana Mentre tutti oggi provavano per Indianapolis, Jenson Button è stato protagonista di un brutto incidente nella terza giornata di test a Jerez. Ancora un crash per l'inglese, terribile, dopo quello di Montecarlo. Le notizie sono buone, nulla di grave, ma in un periodo in cui nascono finti-malati (Ralf Schumacher, per non fare i vaghi) è sempre meglio mettere il naso dappertutto. Vabbè, incidente a Button a parte, solita giornata di test con la Ferrari di Schumacher davanti a tutti, con immancabili prove di gomme e dintorni per il finale di stagione.

 

La fiducia di Raikkonen nei confronti della sua squadra

di Alessio Piana Riporto una frase di Kimi Raikkonen apparsa sull'ultimo numero di SportAutoMoto. Nota bene, si parla di un pilota in lotta per il Mondiale Piloti, cosa impossibile se non guidasse una McLaren. D: Rimpiangi il V10 Mercedes della Mp4/18? R: Sarebbe peggio se dovessimo utilizzare il motore nuovo: faremmo ancora meno chilometri prima di rompere... Nuovo spot Mercedes?

 

Test a Silverstone 2° giorno: il ritorno di Firman al volante

di Alessio Piana A volte ritornano. Ralph Firman è tornato, dopo la botta ungherese a fine agosto, a guidare una F1. A Silverstone, circuito casalingo della Jordan, ha compiuto 26 giri, senza nessun errore o problema vario. Potrebbe, e dico potrebbe, bisogna vedere i soldi-Baumgartner, tornare ad Indianapolis. Peccato soltanto che in Jordan abbiano buttato una giornata di test solo per 26 giri per Firman... Non buttano giornate in Williams, con la presenza di Montoya e Genè. Domanda da un milione di euro: cosa avranno provato? Risposta: gomme.

 

Test a Barcellona 2° giorno: incoraggiante 1-2-3 McLaren

di Alessio Piana Incoraggiante tripletta McLaren a Barcellona. Certo, non c'erano avversari degni di nome (c'erano, ma non Ferrari o Williams, capito?), ma resta comunque un buon risultato. Coulthard, Raikkonen e Wurz, McLaren Mp4/17 pronta per essere mandata in tourneè finale/mondiale in Stati Uniti e Giappone. Dove non si va a far baldoria ma che ci crediate o meno a giocarsi il titolo. Con una vettura che a Monza ha fatto il suo 31° Gp, con un pilota alla terza stagione in F1, che si esprime (se lo fa) in monosillabi, con un compagno di squadra ormai finito (questa non è crisi: lo è da sempre).

 

Test a Jerez 1° giorno: 12 nuove mescole Bridgestone

di Alessio Piana Spuntano nuove mescole Bridgestone da tutte le parti. A Jerez, oggi, nella prima giornata di test, ne sono uscite altre 12 provate da Michael Schumacher in persona. Lo sforzo della casa nipponica (che da quando si può provare va meglio...) si fa sentire, così come quello della Ferrari che ha pure portato delle sorpresine alla Sauber... Non ufficialmente, per carità, ma si parlotta che a Jerez si è provata una nuova sospensione anteriore molto simile alla F2002 (oltre che una nuova aerodinamica).

 

Test a Barcellona 1° giorno: prove globali McLaren

di Alessio Piana La rincorsa titolo si fa sentire. La prova tutto sommato opaca a Monza pure. Per questo che la McLaren, in forze (tre piloti) si è presentata all'abituale Barcellona per dei test con la Mp4/17 (con quale vettura sennò?) in vista delle due trasferte ad Indianapolis e Suzuka. Molti i giri percorsi, tra i quali spiccano i 105 di Raikkonen che ha segnato anche il miglior crono in 1'17"118. Presente anche la Renault con il tester Francese Franck Montagny (pronto a passare da titolare in Minardi) e la Toyota con Cristiano Da Matta.

 

Montoya: "Meglio Genè che Ralf Schumacher"

di Alessio Piana Di certo non è la notizia del giorno che merita titoloni sui giornali. E' soltanto una prevedibile dichiarazione di Juan Pablo Montoya riguardo Ralf Schumacher: "Ralf non lo considero come un compagno di squadra che mi possa aiutare per il titolo. Una parte di verità riguardo la sua non-presenza voluta a Monza per aiutarmi c'è... Non dispero, molto meglio Genè. La sua prepogativa è aiutarmi per il titolo e prendere punti per i costruttori. Ralf, invece...". Nulla di nuovo.

 

Monza: pagellina per tutti

di Alessio Piana Michael Schumacher: 10 e lode Meno male che era finito...nessuna pecca, un Gran Premio perfetto. Questo è il vero Michael Schumacher, che resiste quando Montoya si era inventato un sorpasso da antologia. Poteva lasciarlo passare per non rischiare il contatto, per non perdere altri punti, per provarci subito dopo alla Lesmo quando avrebbe avuto la traiettoria in favore. Non l'ha fatto, perchè si chiama Michael Schumacher. Tutto qui. E potrà far sei, titoli, a Indianapolis.

 

105 mila persone a Monza nel week end

di Alessio Piana Calo del 25 % rispetto al 2002. Questi sono i dati annunciati oggi sui principali quotidiani riguardo la presenza di spettatori a Monza. 105 mila nei tre giorni, 65 mila ieri. Preoccupante? Beh, non c'è da stupirsi. A Monza (e non solo, dappertutto eccetto Montreal) se lo sono andati a cercare il flop. Alzare i biglietti, allontanare sempre di piu' il paddock da noi umani per vedere i nostri idoli. La Formula 1 è uno show televisivo. Questa la conseguenza. Ma sembra non interessare a nessuno.

 

368 Km/h per Schumacher, record assoluto

di Alessio Piana Togliendo tutti i record di velocità pre-guerra e tutte le prove in anelli di velocità, eccetera, ieri Michael Schumacher, oltre ad aver stabilito il nuovo record di velocità media sulla distanza di gara, ha ottenuto la velocità massima di 368 Km/h orari, che spazza via i 363 di Jean Alesi nel 2001 (oltre che i 364 di Genè nelle prove libere). Allora era proprio vero che nei test hanno fatto i 374...non si è poi tanto distanti.

 

Il Gran Premio piu' veloce di sempre

di Alessio Piana Monza 2003 entrerà nella storia come il Gran Premio piu' veloce di sempre. Eh sì, dopo 32 anni, il record di velocità media ottenuto proprio qui da Peter Gethin con la BRM (242,615 Km/h) è stato sonoramente battuto. Oggi Michael Schumacher ha percorso 53 giri in 1 ora 14'19"838, con una velocità media di 247,585 Km/h. Nuovo record. La dimostrazione che le Formula 1 moderne hanno avuto, da due anni a questa parte, uno sviluppo incredibile. Che purtroppo non possiamo vedere con il nuovo sistema di qualifiche.

 

Monza: ecco la crisi Ferrari

di Alessio Piana Ecco la crisi Ferrari. La fine della carriera di Michael Schumacher, spazzato via da ottimi piloti ma non ancora campioni del mondo quali Montoya, Raikkonen, Alonso... La crisi di una squadra dal 1997 sempre al vertice per vincere i due titoli. La crisi della Bridgestone che dal 1998 vince tutto con tutti (non solo Ferrari, i primi tre titoli sono targati McLaren). Monza ha sconvolto tutto quello che si è scritto in questi mesi (non da noi). Quando c'è bisogno della zampata vincente, Schumacher e la Ferrari la tirano sempre fuori.

 

F3000 Monza: Wirdheim saluta tutti con una vittoria

di Alessio Piana Non c'è n'era bisogno. Bjorn Wirdheim non doveva dimostrare piu' nulla, eppure ha conquistato l'ennesima vittoria, l'ennesimo dominio. Quando un pilota dà quasi tutto il rettilineo del vialone di distacco sul secondo, vuol dire che per quest'anno non c'è n'è per nessuno. Lo svedese, all'ultima sua sicura gara in F3000 (se la Formula 1 non ingaggia un pilota del genere vuol dire che siamo proprio messi male), ha lasciato le briciole agli avversari. Due giri in testa a Giorgio Pantano, poi il sorpasso a fine rettilineo centrale e via verso la vittoria.

 

Monza Qualifiche 2: Schumacher e Montoya di un altro pianeta

di Alessio Piana Loro due meritano di giocarsi il mondiale, loro due, e lo dico chiaramente, sono i piu' forti piloti della Formula 1 odierna. Mi avevano già fatto una impressione terrificante a Suzuka 2001, quando questo duo, Schumacher/Montoya, partì lasciando gli altri nella pista piu' difficile dopo la musica. Oggi si ripetono, e si stanno giocando il mondiale. Montoya ha fatto un giro stratosferico. Michael Schumacher, ancor di piu', di 51 millesimi che nella vita di noi umani è nulla.

 

Monza prove libere 3: ancora fermo Panis

di Alessio Piana La terza sessione di prove libere, quarantacinque minuti dalle 10,15, ha visto Juan Pablo Montoya ottenere il miglior tempo, seguito a breve distanza da Michael Schumacher che segna qualche errorino un pò da tutte le parti (Roggia, Lesmo 1, prima variante) e un grandioso Marc Genè, terzo con un tempone all'ultimo suo giro cronometrato. La sessione, tutto sommato noiosa, è stata spezzata in due nel finale (3'26" alla fine) per una rottura del V10 Toyota di Panis nel rettilineo sotto la sopraelevata.

 

Monza prove libere 2: Genè al posto di Ralf Schumacher!

di Alessio Piana Novità clamorosa per il Gran Premio d'Italia. Dopo le qualifiche di ieri, Ralf Schumacher ha accusato ancora problemi al collo, causati da quel brutto incidente nei test privati di martedì scorso proprio qui a Monza. La Williams ha deciso, ovviamente d'accordo con Ralf, di lasciare in panchina per questa corsa il tedesco e sostituirlo con il grande Marc Genè, che ha corso per due stagioni con la Minardi (1999-2000, cogliendo la sesta piazza al Nurburgring '99 in un gran Premio dove sparivano le gomme in Ferrari) e da tre è collaudatore ufficiale BMW Williams.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.