Formula 1 - ultimi articoli


F3000 Qualifiche Monza: Wirdheim, non c'è n'è per nessuno

di Alessio Piana Ormai possiamo pure far finta di niente, non scrivere piu' nulla della F3000 Internazionale. Bjorn Wirdheim, con il titolo già in tasca, con un posto sicuro almeno da collaudatore in Formula 1, vuole fare sua anche Monza. Lo ha fatto lo scorso anno, vincendo la sua prima corsa nell'anno del debuttto. Quest'anno ha fatto un solo zero in classifica, al Nurburgring per incidente, il resto tutte vittorie e come risultato peggiore un secondo posto. Poteva starsene a casa, non ha bisogno di dimostrare piu' nulla, eppure è a Monza e ottiene la pole.

 

Monza Qualifiche 1: Montoya davanti ai due ferraristi

di Alessio Piana Alla fine leggi Montoya primo e puoi iniziare a dire "la Ferrari non va, titolo già perso, super-motore BMW" e via discorrendo. Ma alla fine, guardando bene, pensi che la squadra messa meglio è proprio la Rossa. Tenendo come premessa il fatto che il venerdì non conta niente e che è solo una sfida tra piloti che neanche ci tengono, vedere Montoya davanti, seguito dalle due Ferrari di Barrichello e Schumacher a meno di un secondo (a Monza i distacchi si ampliano sempre), vuol dire che la battaglia è aperta.

 

Monza prove libere 1: Ferrari davanti, Schumi-errori

di Alessio Piana Ecco la crisi Ferrari: prima sessione di prove libere a Monza, 1° Barrichello, 2° Michael Schumacher. Che crisi ragazzi miei... L'unico neo di questa ora di prove (che vuol dir qualcosa in questo caso, dato che si è già provato la scorsa settimana e i team hanno già pronto il set up per il Gran Premio) è una uscita di pista del tedesco all'inizio. E' incappato in un fuoripista, al suo primo giro cronometrato, alla Parabolica. Arrivato lungo e ha sfiorato le gomme di protezione.

 

Firman non sarà a Monza. Possibile ritorno di Baumgartner

di Alessio Piana Notizia proprio dell'ultim'ora. Ralph Firman non ha passato le visite mediche del dottor Sid Watkins (delegato FIA) riguardo le sue condizioni dopo l'incidente che lo ha visto coinvolto 3 settimane fa nel corso delle prove libere del Gp d'Ungheria. Al contrario di Ralf Schumacher, che è stato trovato in ottime condizioni, Firman salterà il Gran Premio. Una notizia che si rivela una semi-salvezza per la Jordan. Al suo posto ci dovrebbe essere, di nuovo, Zsolt Baumgartner (mentre Bjorn Wirdheim effettuerà assieme al team le due ore di prove supplementari domani dalle 8,30 alle 10,30) che porterà ancora soldi utilissimi in questo momento in casa Jordan.

 

In ricordo dell'11 settembre 2001

di Alessio Piana Oggi è il giorno del ricordo del tragico 11 settembre 2001. Noi, come appassionati del mondo delle corse, abbiamo deciso un modo per ricordare il giorno che ha cambiato il secolo. Mostrare la foto della Ferrari F2001 che corse a Monza due anni fa. Con livrea senza sponsor e con il muso nero in segno di lutto. Una cosa mai accaduta nella storia delle competizioni moderne dove, spesso (anzi, sempre), si privilegia il denaro a tutto. Un piccolo esempio, emulato anche nella stessa giornata dalla Jordan con una bandiera americana sul cofano, così come la Jaguar con la zona dell'airbox completamente nera.

 

Calendario 2004: qualche cambiamento fuori luogo

di Alessio Piana Ecco a voi il calendario 2004 della Formula 1: 7 marzo - Gp Australia (Melbourne) 21 marzo - Gp Malesia (Sepang) 4 aprile - Gp Bahrain (Bahrain) 25 aprile - Gp Europa (Nurburgring) 9 maggio - Gp Spagna (Barcellona) 23 maggio - Gp Monaco (Montecarlo) 6 giugno - Gp San Marino (Imola) 20 giugno - Gp Stati Uniti (Indianapolis) 4 luglio - Gp Gran Bretagna (Silverstone) 11 luglio - Gp Francia (Magny Cours) 25 luglio - Gp Germania (Hockenheim) 15 agosto - Gp Ungheria (Budapest) 29 agosto - Gp Belgio (Spa Francorchamps) 12 settembre - Gp Italia (Monza) 26 settembre - Gp Cina (Shanghai) 10 ottobre - Gp Giappone (Suzuka) 24 ottobre - Gp Brasile (San Paolo) Allora, iniziamo un pò con commenti e soprattutto critiche.

 

Gp Monza: Orari TV

di Alessio Piana Venerdì 12 settembre 10,45 - 12,15: Prove libere 1 (Sky Sport 2) 13,45 - 15,30: Qualifiche 1 (Rai Due) 13,45 - 15,15: Qualifiche 1 (Sky Sport 2) Sabato 13 settembre 08,45 - 10,00: Prove libere 2 (Sky Sport 2) 10,00 - 11,15: Prove libere 3 (Sky Sport 2) 13,30 - 13,45: Warm Up (Sky Sport 2) 13,45 - 15,30: Qualifiche 2 (Rai Due) 13,45 - 15,15: Qualifiche 2 (Sky Sport 2) Domenica 14 settembre 13,10: Gara (Rai Uno) 13,30: Gara (Sky Sport 2)

 

Sauber evoluta a Monza

di Alessio Piana Monza è un pò il Gran Premio di casa per la Sauber. Lo sarà ancor di piu' il prossimo anno, con l'arrivo di Giancarlo Fisichella al team elvetico. Oltre che per un ulteriore avvicinamento alla Ferrari... Eh sì, perchè proprio questa settimana potrebbe essere annunciato il ritorno di Felipe Massa come pilota ufficiale per il 2004. Con tutti i vantaggi che questo comporta. Prima di tutto, con Massa, arriverà per la prossima stagione lo stesso motore Ferrari del team ufficiale.

 

Previste velocità pazzesche a Monza

di Alessio Piana Sui giornali specializzati (in questo caso Autosprint), si è scritto che la Ferrari, nei test della scorsa settimana a Monza, ha raggiunto la velocità pazzoide di 374,5 Km/h. Sarà vero? Chissà.. Di certo lo sapremo domenica. Non in qualifica, ma in gara. Perchè il gioco delle scie potrebbe aiutare di molto a battere il record delle velocità in Formula 1. Finora, che ci crediate o meno, è, a pari merito, di David Coulthard e Jean Alesi (ovviamente sempre a Monza). Lo scorso anno, lo scozzese, in una frenata al limite per passare Fisichella, toccò i 363 Km/h.

 

Rumors Honda: "Abbiamo 930 cavalli"...

di Alessio Piana Se qualcuno vuol ridere faccia pure. Vabbè, evitiamo il sarcasmo che è meglio. In occasione dei test di Monza, alcuni tecnici della Honda Racing hanno annunciato a dei giornalisti che il proprio V10 ha una potenza massima di 930 cavalli. Urka! Beh, non siamo come negli anni '60 dove queste mosse erano all'ordine del giorno per impaurire gli avversari (come se fossero fessi...). Oggi se qualcuno dichiara 930 cv lo fa per due motivi. Il primo, che è vero, ed è pubblicità gratuita in tutto il mondo.

 

Era ora: le Michelin sono considerate regolari

di Alessio Piana L'avevamo denunciato, questo fatto. Avevamo detto che la Michelin e il caso-gomme non esisteva. Il Bibendum aveva rispettato il regolamento, sfruttando uno dei tanti buchi regolamentari presenti. Oggi, la FIA, ha annunciato che i pneumatici Michelin sono considerati in regola e quindi non ci sarà nessuna squalifica. Giustamente. Chi dice per lo spauracchio di veder Williams, McLaren e altre saltare il Gp di Monza, la FIA ha deciso di dichiarare regolari le coperture francesi.

 

Il Codacons mette i bastoni fra le ruote alla Ferrari/Marlboro

di Alessio Piana Che frottole. In Italia, la pubblicità del tabacco è vietata. Teoricamente sì, poi non è strano vedere a Monza tutti i team con sponsor tabaccai a volontà...Perchè? Perchè le multinazionali preferiscono pagare i 50 milioni di lire di multa per chi non rispetta questa legge, piuttosto che togliere le insegne di Marlboro e soci. Questo è accaduto l'anno passato. Quest'anno, alla vigilia di Monza, la situazione è un pò piu' complessa. La Codacons ha chiesto alla Magistratura di Monza di vietare l'esposizione dei marchi Marlboro sulle Ferrari durante il Gp.

 

Ralf Schumacher rischia, per davvero, di saltar Monza

di Alessio Piana Un continuo, forte, mal di testa. Causato da quel capotone a Monza la scorsa settimana. Ralf Schumacher rischia seriamente di non partecipare al Gran Premio di Italia. Lui vorrebbe, si sente pronto. Ma dovrà, per forza di cose, essere visitato per ben due volte da Sid Watkins, il medico della FIA (o meglio, il dottore della Formula 1). Se Watkins, che sa certamente se un pilota può correre o meno, darà il consenso, Ralf sarà a Monza. Altrimenti, sarà sostituito da Marc Genè (la Williams lo ha già messo in serio pre-allarme).

 

Folli idee per il 2004 n°1: contorno dei Gp con F1 Biposto

di Alessio Piana Il signor Bernie Ecclestone ha proposto per il prossimo anno una Formula 1 fatta di attori, estrazioni a sorte per la pole, e tante altre novità piu' consone allo show di Fiorello il sabato sera che per il massimo campionato automobilistico del mondo. Sull'onda di questo insuccesso (ancor prima di iniziare), ci ha messo il suo nasino Paul Stoddart. Eh sì, il magnate della European Aviation, proprietario della Minardi F1, vuole sfruttare questa nuova, possibile F1-Spettacolo 2004 mettendoci nel bel mezzo le sue Formula 1 biposto.

 

A Monza riparte la battaglia inutile delle potenze

di Alessio Piana Una lotta tra ingegneri. Che vale nulla, zero. Quella per il motore piu' potente in Formula 1. Recitasi 905 cv a 19050 giri. Questo è finora il boom (ufficiale, perchè solo la BMW l'ha annunciato) ottenuto da un motorista nell'epoca dei 10 cilindri aspirati. Eh sì, perchè se torniamo al turbo, non è difficile far uscire da Rosche, storico progettista dei motori BMW, l'affermazione "Era un 1500 cc turbo da quasi 1500 cavalli, uno per centimetro cubo". Altri tempi, altri tempi.

 

Kartisti formula1isti in gara in Colombia il 15 novembre

di Alessio Piana Tutti abbiamo sognato di vedere i protagonisti della F1 sfidarsi ad armi pari. Lo vedremo presto...anche se sui kart. Eh sì, perchè Juan Pablo Montoya, per ricavare fondi per una operazione benefica, ha coinvolto 10 piloti tra F1 e Champ Car per una sfida con i kart a Cartagene (Colombia) il 15 novembre. I piloti non saranno Yoong o altri, ma veri protagonisti. Barrichello, Alonso, Da Matta, De La Rosa, Genè, Pizzonia piu' Paul Tracy, Adrian Fernandez, Jimmy Vasser e Oriol Servia.

 

Test a Monza 4° giorno: ancora problemi per la Ferrari

di Alessio Piana Teoricamente bisognerebbe dire "ah, questi sono problemi?". Si vedono due Ferrari al top nell'ultima giornata di test (mezza, perchè i due team, la Rossa e la Williams, hanno avuto la disponibilità della pista solo nella mattinata), normalmente non diresti che hanno problemi. Inoltre entrambi, Schumi e Barrichello, sono scesi sotto l'1'21", tempo eccezionale. Eppure la Ferrari segna un problema. Il cinque volte campione del mondo è rimasto fermo alla Parabolica, si parla per benzina finita.

 

Bjorn Wirdheim ha provato per la prima volta una F1

di Alessio Piana Evitando di parlare sempre e comunque di Schumacher, Montoya, Raikkonen, Alonso e del caso Michelin, per una volta (speriamo sia la prima di una serie) si può trattare l'argomento "deb". Oggi, a Monza, è toccato a Bjorn Wirdheim. Talento assoluto. Campione 2003 della F3000 Internazionale (con una superiorità che solo due driver, dal nome di Montoya ed Heidfeld, hanno avuto in passato), ha provato la Jordan con la quale disputerà anche le due ore di prove supplementari al venerdì proprio del Gp di Italia.

 

Test a Monza 3° giorno: loro tre, Schumacher, Montoya, Kimi

di Alessio Piana Iniziamo subito con una bella notizia. I test monzesi proseguiranno anche domani mattina dalle 9 alle 12,30. I Team impegnati hanno avuto la disponibilità del tracciato (ovviamente pagando) e così anche domani si parlerà di F1. Scritto la comunicazione di servizio, parliamo di come è andata oggi. Evitando, in questo articolo, di nominare in qualsiasi modo il caso-Michelin. Allora, ci sono tre piloti in lotta titolo, bene, loro tre sono davanti nel rispettivo ordine di classifica: Schumacher, Montoya, Raikkonen.

 

Scambi al veleno tra Brawn e la Michelin. Sport finito.

di Alessio Piana Palla a Ross Brawn: la Michelin vince illegalmente. Palla a Dupasquier/Michelin: Brawn ha torto, se non ritira quello che ha detto possiamo passare anche ad azioni legali. Questo è il clima che si respira oggi in Formula 1. Altro che parlare di 8 piloti che hanno vinto quest'anno un Gran Premio, tre in lotta titolo, sorpassi e competitività ritrovata in una Formula-sonno degli anni Duemila. Niente di questo, niente di sport. Solo una "guerra" a distanza per un regolamento che presenta buche e falle visibili ad occhio nudo solo dopo che la casa si è allagata.

 

Ralf KO martedì per una sospensione. Intanto arriva Asmer

di Alessio Piana Ecco il perchè Ralf Schumacher martedì ha capotato: rottura della sospensione posteriore sinistra. Si dice che Ralf sia adato oltre il cordolo ad una velocità pazzesca, distruggendo la sospensione e successivamente ha avuto inizio il ribaltamento. Quanto ci dobbiamo credere? Sembra il motivo della rottura di Barrichello in Ungheria (sempre sti cordoli di mezzo, va a finire che la colpa è di chi disegna i tracciati e non di chi fa le auto...). In Formula 1 è sempre lecito domandarsi "E' vero?" su ogni cosa.

 

Test a Monza 2° giorno: tutti presenti

di Alessio Piana Ci sarebbe voluta la premiata ditta Mosley/Ecclestone a fare l'appello. Questa volta, tutti presenti. 22 piloti, tutte le squadre. Chi con addirittura tre piloti. Questi sono i test di Monza. Altro che Le Castellet o Valencia. Le ultime prove private prima del boom-fine campionato sono esplosive. Peccato, per qualcuno, non esserci. E' un Gp mascherato. Per ora, con le McLaren davanti, con Coulthard e Raikkonen e tempi a dir poco straordinari, ma assurdamente e incredibilmente non è questo a far notizia.

 

Ralf Schumacher decide di andarsene dall'ospedale

di Alessio Piana Che i piloti abbiano voglia di correre (almeno la maggioranza), è noto a tutti. Ma da qui a rischiare inutilmente, ce ne vuole. Evidentemente Ralf Schumacher vuole giocarsi la prossima settimana le ultime possibilità di un titolo che per lui vincerlo risulterà impossibile. Ieri, un ribaltamento alla Lesmo con conseguente trasporto (per accertamenti, nulla di rotto) al San Raffaele di Milano. I medici gli diagnosticano almeno 10 giorni di riposo, il che vorrebbe dire ciao Monza e ciao titolo.

 

Test a Monza 1° giorno: Ralf capota e va all'ospedale

di Alessio Piana I test che sicuramente si possono definire i piu' importanti e fondamentali della stagione hanno avuto inizio oggi a Monza. Come sempre presente un folto pubblico (furbo perchè vede di piu' pagando di meno rispetto al Gp...) in tribuna e al paddock, ma questo sinceramente importa un bel niente. L'importante è sapere come è andata la prima giornata. C'è un mondiale di mezzo. Bene, c'è stato un boom terrificante. Secondo quanto dicono a Monza, Ralf Schumacher, alla Lesmo, ha capotato per diverse volte (forse una, ma come diverse leggende metropolitane si esagera) senza avere conseguenze fisiche gravi.

 

A Jerez test della McLaren Mp4/18 (cosa serve?)

di Alessio Piana In McLaren sono leggermente abbagliati dalla nuova Mp4/18. Non correrà mai, lo hanno deciso, eppure continuano i test. Oggi a Jerez de la Frontera, uno dei circuiti-prova preferiti dai team di F1, il locale Pedro De La Rosa e il giovane Darren Turner (l'anno passato collaudatore a fianco di Wurz, oggi solo ripescato e pilota della Maranello Concessionaries nel FIA GT con una Ferrari 360) hanno frustato la 18. Forse troppo. Casualmente (che schifo) De La Rosa ha avuto un problema tecnico.

 

In Ferrari riciclano Luciano Burti

di Alessio Piana Sorpresona di settembre: domani, a Fiorano, torna Luciano Burti a guidare una Ferrari (F2002). E' stato ripescato per sostituire Barrichello (solo per la giornata di martedì) che ha ancora forti dolori alla schiena (per l'incidente in Ungheria). E così Burti, messo letteralmente alla porta già lo scorso dicembre (poi la notizia è stata ufficializzata lo scorso 6 febbraio) dalla Ferrari per far spazio al connazionale Felipe Massa, torna a guidare la vettura con la quale l'anno passato ha compiuto migliaia di KM testando le coperture Bridgestone.

 

Parlando di buchi regolamentari...

di Alessio Piana Il titolo non è dei migliori e ce ne scusiamo. Ma uno diverso è difficile da trovare. Ieri è uscita la notizia-clamorosa dei pneumatici Michelin sotto gli occhi dei riflettori visto la loro "regolarità irregolare". E si è parlato (o forse solo noi) dei vari buchi del regolamento FIA della F1. Stessa cosa era uscita fuori dopo il caso Sepang 1999 delle Ferrari con deflettori prima non conformi al regolamento e successivamente trovati "sotto tolleranza" di 5 mm. Sfogliando pagine di storia della F1, mi è capitato di rileggere una intervista all'immenso Gerard "Jabby" Crombac.

 

Michelin squalificata a Monza? No, certo che no...

di Alessio Piana Finalmente in FIA si sono dati una mossa. Hanno visto, dopo 13 Gran Premi, che le Michelin stava facendo le cose "sporche". Sfruttando un buco regolamentare (ce ne sono a migliaia nel regolamento 2003, ma evidentemente questo poco interessa), la casa francese ha costruito dei pneumatici "irregolari" con una banda di contatto che supera i 270 mm regolamentari. Questo lo si sapeva già da tempo, ma nulla è stato fatto perchè i pneumatici vengono misurati prima della gara (quando ancora sono in regime di parco chiuso) e risultano regolari.

 

La Mp4/18 pronta ad andare dal demolitore: non correrà mai

di Alessio Piana E' arrivato l'annuncio ufficiale: la temibilissima, leggerissima, velocissima (ma quando?) e pericolosissima (hanno compiuto incidenti nell'ordine Wurz, 2, Raikkonen e Coulthard) McLaren Mp4/18 non correrà mai. Fino a Suzuka, Kimi Raikkonen proverà a vincere il titolo iridato contando solo sulla vettura dell'anno passato, ancora competitiva. Il Giappone sarà per la 17 la 33° gara: complimenti. Ma le congratulazioni vanno fatte alla premiata ditta Dennis/Newey. L'uno, lanciando segnali del tipo "Con la 18 faremo un c.

 

Formula 1 2004: spettacolo o tecnologia?

> di Alessio Piana Negli ultimi tempi piu' che parlare di un grandissimo finale di stagione con tre piloti in due punti a lottare per il titolo, si discute animatamente sulla F1 del futuro imminente (2004). Tutti a volere lo spettacolo, al discutere di nuove (costose) regole. Che spaziano dal mono-motore per week end, elettronica piu' o meno presente, ecc. ecc. Ha iniziato con questa discussione Autosprint, offrendo ai lettori la possibilità di esprimere il proprio parere. Se ne leggono di tutti i colori, da chi vuole una F1 piu' Moto Gp (e nel motomondiale si fa il passaggio inverso.

 

Cheng Cong Fu, un nuovo idolo

> di Alessio Piana Prepariamoci subito ad attendere a braccia aperte un nuovo idolo della Formula 1. Il prossimo anno si va in Cina (in teoria, il circuito non è pronto, ma si andrà lo stesso con il cantiere ancora aperto...), e il mondo della F1 si prepara con iniziative pro-costruttori (non vi devo certo di nuovo raccontare la solfa che di gente in cina c'è n'è un miliardo e le case costruttrici vogliono vendere lì) e pro-veniteci a vedere il prossimo anno. Ha iniziato con questa operazione la Jordan, ottenendo un contratto di sponsorizzazione con il Shangai Circuit, ma adesso la McLaren sta per fare di meglio (o peggio, come dico sempre, questioni di punti di vista).

 

Ralf Schumacher, dalle stalle alle stelle

> di Alessio Piana Tutti, compresi noi, ad inizio stagione abbiamo criticato Ralf Schumacher. Non ne potevamo piu' di vedere un pilota che viveva con un auto vincente solo di luce riflessa del ben piu' titolato fratello. Una specie di sudditanza psicologica. Tante volte ha avuto l'occasione di passarlo, mai ci ha provato. Innervosendo spesso e volentieri Patrick Head, il primo a tirargli le orecchie. Ora, Ralf, si è dato una mossa. Il successo al Nurburgring è stato l'inizio di una nuova carriera.

 

Gp Ungheria: pagellina per tutti

> di Alessio Piana Fernando Alonso: 10 e lode C'è qualcosa da dire? Finalmente è tornato quello dei primi Gran Premi, ha letteralmente umiliato gli avversari con un successo che sembra molto il primo di Michael Schumacher. Calmi a dire che l'erede è già pronto e il tedesco deve prepararsi ad andarsene. Attenzione. Nulla togliere ad Alonso, anzi, il piu' giovane vincitore di un Gran Premio (e porta al successo, al secondo anno, la Renault, cosa irrealizzabile con altri piloti) è davvero un fenomeno.

 

Ferrari, non diamola per spacciata

> di Alessio Piana Martedì mi assieperò davanti all'edicola per sapere subito quali saranno i titolo dei settimanali del settore. "Ferrari finita", "Passaggio di consegne tra Schumacher e Alonso", "Il tedesco ha fatto la sua ultima gara della vita, è pronto per ritirarsi", "Addio titolo", etc etc. Me li immagino già, i proclami che danno una Ferrari e un Schumacher già finiti. L'epoca vincente è terminata, ora ci sono gli altri. Schumacher non è piu' lui, deve far spazio ai nuovi Alonso, Raikkonen e Montoya, è tempo di andarsene.

 

F3000 a Budapest: 1° Friesacher, un grande Liuzzi ma non serve

> di Alessio Piana Alla fine resterà nell'albo d'oro il primo successo di Patrick Friesacher nella prima gara della F3000 con i pit stop obbligatori, ma il vincitore morale è Vitantonio Liuzzi. Partito dalla pole, scatta benissimo e mantiene fino alla sosta il comando davanti al compagno di squadra. Poi, avviene il primo fattaccio. Alla sosta, non si riesce a montare con tempismo la ruota post dx, perdita di tempo notevole e Liuzzi passa dal 1° al 5° posto. Il tutto mentre Wirdheim, che poco prima era 4°, si ritrova davanti a Pantano, Friesacher e Townsend Bell.

 

Budapest qualifiche 2: un straordinario Alonso in pole

> di Alessio Piana Che giro ragazzi, che giro. Alla perfezione. Questa volta Fernando Alonso torna quello dei primi Gp e ottiene una pole esaltante. Iniziamo con i soliti commenti: bisogna vedere il carico di benzina, strategie, assetti, bla bla bla. In ogni caso, il giovanotto di Oviedo ottiene la seconda posizione al palo in carriera (succede a Sepang ovviamente sempre di questa stagione) e parte, a detta di molti, come favorito per domani. La Renault è in forma strepitosa. E' mancato un pò Jarno Trulli, che ha candidamente ammesso di aver commesso degli errori e di avere stessa medesima strategia del compagno di squadra.

 

Budapest Warm up: c'è Baumgartner, Raikkonen nervoso

> di Alessio Piana C'è Zsolt Baumgartner. L'ungherese correrà il Gran Premio, ha ricevuto il benestare dalla FIA e dai "cinque saggi" della F1 (Ecclestone, Mosley, Todt, Dennis e Williams) hanno consentito questo debutto al buio. Restano dubbi non sulle sue capacità di guida (non basta un Gp per conoscere il suo reale potenziale, anche se i risultati di F3000 sono una cartina di tornasole non indifferente), quanto sulla sicurezza di questo fatto. E' pronto per resistere ad un Gran Premio intero? Lo sapremo domani, per ora, i 15 minuti del Warm Up pre-qualifiche hanno portato Michael Schumacher davanti con Alonso, Montoya e il solito Mark Webber a seguire.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.