Formula 1 - ultimi articoli


Qualifiche F3000: Sperafico per 87 millesimi su Liuzzi

> di Alessio Piana E' tempo di distacchi esigui. Dopo quello che è successo nell'Indy Car la scorsa settimana, ora tutti si adeguano. Anche la F3000, che vede nelle qualifiche Sperafico in prima posizione (da quanto tempo...) davanti, per 87 millesimi, su un scatenato Liuzzi che conosce bene la pista (ha corso l'anno passato nella F3 Tedesca). Liuzzi domani potrà puntare sicuramente al successo, anche per via di un Bjorn Wirdheim, terzo, la cui unica preoccupazione sarà di giungere senza danni nei primi 8 per vincere un titolo che è già suo.

 

Tre cavalli in piu' per la Jordan...

> di Alessio Piana Tre miseri cavalli in piu'. Questo ha comportato l'aggiornamento del propulsore Ford delle Jordan di Giancarlo Fisichella e Ralph Firman. Tre cavalli. Che in Formula 1 sembrano una battuta. Come fanno tre cavalli a motivare un Giancarlo Fisichella dato in partenza destinazione Sauber (di male in peggio...)? Come fanno a migliorare le prestazioni? Non lo fanno, appunto, i risultati lo confermano. Si attende il Mercedes, che porterà almeno cinquanta cavalli in piu'. Questa, una differenza quantomeno ipotizzabile.

 

Hockenheim Qualifiche 1: Webber uomo del venerdì

> di Alessio Piana Mark Webber è l'uomo del venerdì. Dal Gp del Brasile, quando ottenne la miglior prestazione, fa segnare nella prima giornata di gara sempre ottime prestazioni. Lo conferma qui a Hockenheim, con un quarto tempo eccezionale. Ma il merito non è soltanto suo: la Jaguar, come vado avanti a dire da Melbourne, ha fatto progressi notevoli. La conferma è il settimo tempo di Justin Wilson. Che sia bravo quanto volete Wilson, ma non è tutta farina del suo sacco. L'unico difetto al momento che sembra contrastare l'avanzata del team britannico è il motore: Hockenheim non è una pista che ne richiede l'espressione massima.

 

Hockenheim prove libere del venerdì: monopolio Michelin

> di Alessio Piana Si sta mettendo male per la Ferrari il Gp di Germania. Non tanto per i risultati in pista, con Coulthard davanti a tutti e Schumi in 11° piazza, quanto proprio per un testacoda del 5 volte campione del mondo a 25 minuti dal termine (imitato subito da Jos Verstappen). Una papera se vogliamo abituale. Michael è da Melbourne che ad ogni sessione combina guai con testacoda ed incidenti. Poi, comunque, è in testa al mondiale... Nessun allarmismo quindi, anche se non tanto le prestazioni di Coulthard (con carburante da qualifica), ma quelle delle due Renault, 2° con Trulli e 3° con Alonso, preoccupano non poco.

 

Hockenheim prove libere supplementari: ballo dei debuttanti

> di Alessio Piana Queste due ore supplementari di prove al venerdì sono state un pò come il ballo dei debuttanti. Wilson in Jaguar, Kiesa e il nostro Bruni in Minardi, l'ungherese Zsolt Baumgartner in Jordan. Quattro esordi tanto simili quanto diversi. Un pò presto per tracciare valutazioni e commenti, due ore non bastano, vedremo in Ungheria e lì potremo stilare ciascuno le proprie "pagelle". Lasciando stare i debuttanti, queste due ore ci hanno detto Renault con Trulli davanti, di poco, ad un Alonso esordiente su questo tracciato (lui aveva corso sul vecchio Hockenheim, quello dei lunghi e favolosi rettilinei).

 

Flavio Briatore: un mito, una leggenda

> di Alessio Piana Di Flavio Briatore si sono dette milioni di parole. Chi dice che non merita di essere lì, chi dice che è l'uomo piu' furbo del mondo, chi lo invidia per le modelle sempre al suo fianco. Insomma, piace e non piace Flavio Briatore. Volete sapere il mio parere? Per me, il super-responsabile Renault F1 (che viene da una località sconosciuta a tutti quale Verzuolo, vicino Cuneo, luogo che se ci passi te lo scordi per tutta la vita), è una leggenda. Perchè? Leggete questi "pezzi" di una intervista rilasciata questa settimana a Sportautomoto.

 

Licenziati giornalisti di Nuvolari Motor Channel

> di Alessio Piana La notizia è uscita fuori ieri e ha scatenato un semi-putiferio. Soprattutto tra i (tanti) telespettatori di Nuvolari Motor Channel. La direzione del canale 100 % motori, che domani esordirà come esclusiva del pacchetto Sky, ha deciso nel licenziamento di alcuni giornalisti che lavorano da tempo in redazione. Per ora, i motivi e le cause, sono tenute nascoste. E' uscito solo un comunicato da parte dei giornalisti licenziati, che noi abbiamo deciso di pubblicare per completezza di informazione.

 

Spa torna nel 2004 (è ufficiale)

> di Alessio Piana E' arrivata la notizia che in tanti appassionati (tutti) volevano sentire. Il prossimo anno, nel calendario iridato, tornerà Spa Francorchamps. La pista mitica che ha ospitato lo scorso week end la 24 ore, quella dell'Eau Rouge, del Radillon, chi non la conosce. Grazie a una deroga sulla legge antitabacco, l'uomo Ecclestone ha detto sì. Ha dato il benestare al Gran Premio del Belgio 2004. Quale Gp scomparirà ora? Imola primo fra tutti. Ci risentiamo quando Mister E dirà "Ci dispiace, ma purtroppo Imola è costretta a farsi da parte.

 

La Sauber il prossimo anno di venerdì

> di Alessio Piana Peter Sauber ha deciso (giustamente): il prossimo anno il suo team effettuerà le due ore di prove supplementari al venerdì. A patto di non fare piu' di 20 giorni di test da marzo ad ottobre con una sola vettura (o 10 con 2). Una scelta, a mio avviso, giusta. La Sauber non effettua tanti giorni di test, può solo guadagnarci. Come visto, finora, dalle ottime prestazioni di Jaguar e Renault. Bisogna vedere come la penseranno i piloti 2004, Felipe Massa e, forse, Giancarlo Fisichella.

 

Ci scusiamo con i nostri lettori

> di Alessio Piana In questo week end il nostro sito (nonchè il "fratello" Motocorse.com e Moto-Forum.com) ha avuto problemi tecnici che hanno necessitato giorni per essere eliminati. Per questo, e ce ne scusiamo, non vi abbiamo potuto fornire l'aggiornamento previsto di tutti gli eventi di grande importanza (24 ore di Spa, Rally di Germania...). Ora, eliminati i problemi, pubblicheremo tutti gli articoli (che, comunque, abbiamo scritto "in diretta" nei scorsi giorni) comprensivi di immagini che potrete trovare nella nuova sezione attiva "Photo" che trovate qui in alto.

 

Giornalismo pazzoide: ora Coulthard rischia il posto in McLaren

> di Alessio Piana Viene da ridere quanto certi giornalisti esagerino alle volte. Fino a poco tempo fa, si parlava di una conferma netta di Coulthard alla McLaren. Sarà, per l'appunto, così e lo vedremo venerdì. Ma adesso, che mancavano argomenti per alcuni giorni, hanno fatto uscire lo "scoop" di una possibile trattativa McLaren per Juan Pablo Montoya. Non per il 2005, quando scadrà il contratto, ma già dal prossimo anno. Follie, ovviamente. Come poi, gli stessi giornalisti, davano Montoya in Ferrari nel 2005.

 

Anteprima Gran Premio di Germania

> di Alessio Piana La Formula 1, prima delle vacanze estive, arriva ad Hockeheim. Che bello, avremmo pensato 2 anni fa. Adesso, ci viene solo il magone a pensarlo... I lunghi rettilinei da 360 Km/h sono spariti. Al suo posto c'è un tracciato piu' corto, il solito kartodromo della Formula 1 moderna. Che ha solo due punti a favore. Il primo, la presenza maggiore di tribune. Per l'organizzatore e per i fan tedeschi, questo, è un bene. Il secondo, è una curva ad imbuto larghissima creata apposta per i sorpassi.

 

Justin Wilson di verde vestito

> di Alessio Piana La Jaguar voleva un pilota inglese in squadra. L'ha avuto nei primi anni della sua vita, con Eddie Irvine (che in molti lo rimpiangono in questo momento) e Johnny Herbert. Adesso, dopo il licenziamento di Antonio Pizzonia, torna un britannico in squadra. Justin Wilson. Anzi, due, ricordiamoci che, non si sa bene il motivo, Anthony Davidson è terzo pilota della squadra (e momentaneamente quarto e collaudatore alla Bar...). Che questa scelta sia stata azzeccata lo sapremo presto, tempo una settimana in Germania.

 

La pazzia ha avuto luogo: Firman, con la F1, sulle montagne russe

> di Alessio Piana Ne avevamo parlato tempo fa, di un possibile evento a scopo commerciale che avrebbe coinvolto tre elementi: Ralph Firman, la Jordan di F1 e le montagne russe. Far fare, legato ovviamente sotto ad un carrello, all'inglese un giro sulle montagne russe. Oggi, è accaduto. L'immagine ha un aspetto simil ridicol-drammatico. La domanda è se era proprio Firman o una somigliante controfigura, e soprattutto quanti pannoloni aveva sotto la tuta... Solo un pazzo come Eddie Jordan, per pubblicizzare quel poco che gli è rimasto in F1, inventa queste iniziative.

 

Ford, che fa l'anno prossimo?

> di Alessio Piana Domandone di metà stagione della Formula 1 2003: la Ford (proprio questo nome), che farà l'anno prossimo, quale ruolo avrà nella massima formula? Il dubbio, non è così facilmente risolvibile. Sappiamo che la casa americana è impegnata a spendere 300 milioni di euro annui per la Jaguar F1, sappiamo che vende i motori Cosworth a Jordan e Minardi, ma sappiamo pure che la Jordan, grazie ad un'abile operazione di fine 2002 che ha coinvolto la Ford Europa, monta (pagando) non motori Cosworth, bensì "Ford RS".

 

Gianmaria Bruni terzo pilota Minardi nei GP

> di Alessio Piana Ormai sembra essere fatta. Grazie a generosi investitori, Gianmaria Bruni, pilota attualmente impegnato nella Euro 3000 Series, diventerà presto terzo pilota Minardi, incaricato di effettuare le due ore di prove supplementari al venerdì mattina dei Gran Premi. L'operazione partirà dal 1 agosto in Germania, e si ripeterà in Ungheria, Italia e Stati Uniti. Ne siamo felici di questa novità, anche se c'è rammarico per Matteo Bobbi, che si sarebbe meritato di diritto questo posto.

 

Bjorn Wirdheim merita la Formula 1. Ipotesi Williams e Bar

> di Alessio Piana Sono in pochi a parlarne. Ma il vero pezzo pregiato del mercato F1-2004 è Bjorn Wirdheim, quasi campione (gli mancano 3 punti in 3 gare...) della F3000 Internazionale. La superiorità netta nei confronti degli avversari stanno allarmando, nel buon senso della parola, alcuni team in Formula 1 intenzionati ad ingaggiarlo. Almeno come collaudatore. Ad iniziare dalla Williams, che lo affiancherebbe ben volentieri a Genè con un contratto a lungo termine. Ma anche la Bar offre un ingaggio simile, come d'altronde la Toyota.

 

Povero Fisichella. Un sogno tramutato in incubo

> di Alessio Piana Dicono che bisogna essere imparziali nel valutare piloti, ma come si fa a non tifare uno come Giancarlo Fisichella? Un talento dell'automobilismo. Non italiano, bensì mondiale. Fisico è letteralmente uno dei driver piu' forti in circolazione. Questo, sembrerebbe, non essergli bastato. La sua carriera in Formula 1 è stato un mezzo disastro. Non per colpa sua. 1996. Debutto in F1 con la Minardi (metà campionato) e ITC con l'Alfa Romeo. Dove, se i tanti piloti Mercedes non lo buttavano fuori, avrebbe vinto il titolo.

 

Kiesa sostituisce Wilson alla Minardi

> di Alessio Piana Ancora una volta niente. Nisba. Non possiamo vedere un altro italiano in Formula 1. C'era speranza per Matteo Bobbi, che avrebbe potuto sostituire nella Minardi numero 18 il partente destinazione Jaguar Justin Wilson. Invece, anche questa volta, siamo costretti a subire un duro colpo. La Minardi ha scelto come pilota Nicolas Kiesa, danese, impegnato attualmente nella F3000 Internazionale con il Team Super Nova (dove ha corso l'ultima gara a Silverstone, mentre le prime, compresa la vittoria "regalata" da Wirdheim a Monaco, con la Den Bla Avis successivamente fallita).

 

Gp a Silverstone: pagellina per tutti

> di Alessio Piana Rubens Barrichello: 10 Non ci sarebbe molto da commentare. Una gara splendida. Accade solo quando sei in perfetta giornata. Non c'e n'era per nessuno. I due sorpassi all'esterno (dove ha staccato?) su Raikkonen e Ralf Schumacher resteranno nella storia odierna della Formula 1. E' strano comunque pensare, che un secondo annunciato come lui, sia il protagonista delle piu' belle gare degli ultimi anni (Nurburgring 1999, Hockenheim 2000, Silverstone 2003) Cristiano Da Matta: 10 In Brasile, realmente, non sanno piu' per chi tifare.

 

Wilson in Jaguar (al posto di Pizzonia) a partire da Hockeheim

> di Alessio Piana Lo volevano far fuori ad Antonio Pizzonia. Ora sembrano esserci riusciti. A partire dal Gran Premio di Germania, in programma tra due settimane, a guidare la Jaguar numero 15 al fianco di Mark Webber ci sarà Justin Wilson, pilota che finora ha corso con la Minardi facendosi intravedere in qualche occasione (oltre per la sua altezza). Le possibilità sono ampie e sembra già esser tutto pronto. Lo vuole il team manager David Pitchforth, lo vuole soprattutto Justin Wilson. Per Pizzonia, invece, sarà ancora pilota Jaguar sino al 31 dicembre 2003 ma senza guidare la vettura neanche nei test.

 

Il pazzo era un prete!

> di Alessio Piana Della serie chi te l'aspetti, il giullare, il folle, il pazzoide che ha invaso ieri la pista a Silverstone non era una fanatico religioso. Bensì un vero e proprio prete! Si chiamerebbe Neal Horan, e al momento è trattenuto alla polizia municipale di Northampton dove il legale nominato per la difesa ha deciso per una perizia psichiatrica sul soggetto. La Chiesa, ovviamente, non conferma nè smentisce. Di certo, questo irlandese (cattolico) non fa di certo bene alla categoria.

 

Il riscatto di Rubens Barrichello

> di Alessio Piana Il protagonista (pilota, non giullare) del Gran Premio è senz'altro lui, Rubens Barrichello. Non solo perchè il suo successo ha qualcosa di speciale, di miracolabile. Lo davano tutti (compreso io) per spacciato, finito, bollito. Forse lo è, ma di certo una gara del genere smentisce tutti. Non per la pole, giro piu' veloce e vittoria (hat trick), ma per i sorpassi clamorosi all'esterno. Uno su Raikkonen, uno su Ralf Schumacher. Nella patria di chi, 10 anni fa, li faceva ed era proprio qui un maestro: Nigel Mansell.

 

Capitolo gomme a Silverstone inesistente. Perchè?

> di Alessio Piana Sembra strano, stranissimo, che a Silverstone non ci hanno tartassato con argomenti riguardanti le gomme. Eppure materiale ce n'era. Innanzitutto la Williams ha deciso di montare dei Michelin anteriori piu' larghi. Cosa che, in McLaren, hanno evitato. Una notizia, stranamente, passata in secondo piano. Così come, nelle valutazioni di fine gara, nessuno è andato a dire "Rinascita Bridgestone, Michelin in crisi". Beh, forse alcuni hanno capito di averla fatta grossa. Di aver creato un problema-gomme inesistente.

 

Da Matta: 10 giri cancellano 25 anni di insulti per la CART

> di Alessio Piana Silverstone 2003 sarà ricordato, dagli appassionati, non solo come il successo di Barrichello, la seconda invasione di pista della storia, la gara piu' bella della stagione. Ma anche come la fine di 1/4 di secolo fatto di insulti, critiche, sfottò e commenti spietati nei confronti della CART (oggi Champ Car) da parte del mondo della Formula 1. La F1 è la massima espressione mondiale dell'automobilismo, e fin qui, ci sta tutto. Ma ritenersi "unica" e inattaccabile beh, è un errore di fondo.

 

Gp a Silverstone: Commento

> di Alessio Piana Bella, bellissima gara. Grande spettacolo, per carità, ma cosa ci è voluto? Un povero giullare che attraversa la pista. Come ha fatto a passare ed emulare il dipendente Mercedes di Hockenheim 2000 questo non lo sapremo mai. O è una talpa e passa sotto terra, o i commissari pensavano leggermente ad altro. Noi quando si va a vedere i Gp a Monza o Imola, o le partite di calcio, ti controllano pure se hai qualcosa nelle scarpe. Qui invece passano tranquillamente in pista i fanatici di Dio.

 

F3000 a Silverstone: Wirdheim chiude i giochi campionato

> di Alessio Piana Bjorn Wirdheim, con il successo odierno a Silverstone, ha di fatto chiuso il campionato 2003 della Formula 3000 Internazionale. Non potrà fare piu' nulla Giorgio Pantano. Ormai lo svedese della Arden è quasi campione. Gli basterà, da Hockenheim a Monza (3 gare) cogliere un misero 6° posto (o 3 punti) per vincere il titolo. L'impresa piu' facile del mondo. D'altronde, con un talento del genere, c'è poco da fare. Partiti e già al secondo giro segna il record della pista. Poi fugge, guadagna 5 secondi in pochi giri, controlla nel finale guadagnando addirittura altri 3 secondi.

 

Silverstone qualifiche 2: Barrichello 1°, ma sono Trulli e Da Matta a stupire

> di Alessio Piana Giornata bellissima a Silverstone per le qualifiche. Non è mancato lo spettacolo, con personaggi, piu' che piloti, ad essere protagonisti. E' il caso di Rubens Barrichello, poleman dopo un periodo buio della propria carriera. Il secondo a scendere in pista, uno dei pochi esente da errori gravi in questa giornata. Pole del riscatto, come è successo in Brasile. Ora, però, Rubinho deve saperla sfruttare. Cosa che, bisogna dirlo, difficilmente accade. L'unica cosa negativa di questa giornata è vedere di piu' gli uomini vestiti in rosso amareggiati per la mancata prestazione di Michael Schumacher (5° dopo due gravi errori nel proprio giro) che festanti per la pole del brasiliano.

 

Silverstone prove libere 2: tornano le papere di Schumi

> di Alessio Piana Per lo spettacolo, tornano gli errori di Michael Schumacher nelle prove libere. Succedevano, puntalmente, ad inizio anno in ogni sessione cronometrata, poi una piccola pausa e ora il ritorno con le papere. Nulla di cui preoccuparsi, certamente, però... Un lungo alla Barrichello (stesse modalità dell'uscita di pista del brasiliano ieri nelle qualifiche) nella stessa curva, poi diverse escursioni sul prato. La Ferrari F2003-GA non sembrava apposto ma presto vedremo che tutte queste ipotesi risulteranno spazzatura.

 

Silverstone prove libere 1: boom motore-Honda di Villeneuve

> di Alessio Piana Si apre il Sabato di Silverstone con i primi quarantacinque minuti di prove libere. Alla fine, proprio negli ultimi minuti, il tempo migliore l'ha fatto segnare Kimi Raikkonen. Niente di nuovo, pneumatici nuovi, carburante in meno... La conferma viene anche dal fatto che in tutta la sessione il finlandese era nelle posizioni di rincalzo e non sembrava "apposto" con la monoposto argentata. Ma il fatto principale di queste prove libere è stato il boom del motore Honda di Jacques Villeneuve, proprio quando il canadese era in ottima posizione (5°).

 

Qualifiche F3000: presenti in 16, mai così in basso

> di Alessio Piana Che tristezza, che tristezza. Sedici piloti partiranno domani nella F3000 Internazionale. Di cose, in questi ultimi giorni/ore ne sono successe a bizzeffe. Ad iniziare dalla chiusura del team Den Bla Avis. Il secondo pilota, Phil Giebler, non ha dato i soldi per gareggiare e di conseguenza la squadra non ha piu' denaro per continuare. Quindi si rimane in 16. Ma non è tutto. Nicolas Kiesa, vincitore quest'anno a Monaco (in quella gara dove Wirdheim regalò il successo sul traguardo) proprio con la Den Bla Avis passa alla Super Nova.

 

Silverstone qualifiche 1: maestro-Schumi, 8 piloti in 7 decimi!!

> di Alessio Piana A chi critica il sistema del giro singolo in prova, vorrei far solo notare, come premessa, i risultati di oggi. Otto piloti in sette decimi, addirittura dal 5° (Panis) al 7° (Coulthard) ci sono nove millesimi di differenza. Questa è la dimostrazione che se manca spettacolo in Formula 1, non bisogna rielaborare le qualifiche. Il problema è la gara. Concludendo questa breve introduzione, oggi Michael Schumacher ha dato dimostrazione, ancora una volta (come se ce ne fosse bisogno) quanto, tra problemi della sua vettura e delle gomme, il pilota può ancora fare la differenza.

 

Silverstone prove libere del venerdì: Coulthard ma poco conta

> di Alessio Piana Prima sessione di prove libere con griglia completa a Silverstone e da segnalare il miglior tempo di David Coulthard. Non conta nulla, sempre (e dico, sempre) nelle prove libere del venerdì la McLaren è la piu' veloce. Stupisce il riflesso di Kimi Raikkonen 14° a 1"3. L'unica ipotesi che si può trovare è un differente carico di carburante. Ma 1 secondo e tre è un distacco eccessivo. La nota, reale, della giornata è il boom del motore di Rubens Barrichello. Oltre a chiederci perchè tutti i problemi devono capitare a lui, c'è da dire che è la prima rottura di un motore Ferrari (i Petronas non li contiamo) negli ultimi tempi.

 

Silverstone prove libere supplementari: come al solito Renault

> di Alessio Piana Due ore di prove supplementari, da inizio stagione ad oggi, di "proprietà" Renault. Questi test privati nel week end del Gran Premio sono ormai solo tinti di azzurro-giallo, con qualche inserimento del verde della Jaguar di Mark Webber. Oggi, a Silverstone, miglior tempo per Alonso, secondo per Trulli con un nuovo (ancora?) casco. A seguire Webber ed il rientrante Allan McNish. In pratica le news sono finite qui. Perchè, realmente, non è successo nulla di cui parlare! Se non che il cielo minaccia tempesta.

 

Budweiser non con la Ferrari ma con la Williams!

> di Alessio Piana Giornata di sponsor oggi. Dopo Terminator sulla Jaguar, oggi è stato ufficializzato un accordo importantissimo: la Budweiser sarà sponsor della Williams BMW per cinque anni. Questo cosa sta a dire? Due cose. Innanzitutto, che la Ferrari ha rifiutato l'offerta che l'azienda di birre ha proposto ad inizio stagione. In pratica era previsto un accordo a lungo termine che prevedeva, per il 2007, addirittura il ruolo di "title sponsor" al posto della Marlboro che lascerà la Formula 1 per le note leggi anti-tabacco.

 

Shakedown Ferrari pre-Silverstone

> di Alessio Piana Come al solito la Ferrari ha effettuato uno shakedown pre Silverstone a Fiorano, con al volante Luca Badoer. Il comunicato recita "un ulteriore collaudo di alcune soluzioni elettroniche"... Generico, troppo generico. Come sono generici "18 km percorsi". In realtà c'era dell'altro?

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.