Formula 1 - ultimi articoli


GP Ungheria 2014, Sabato: Rosberg in pole

Per la terza volta consecutiva, la sesta quest’anno, il pilota della Mercedes, Nico Rosberg, ha conquistato la pole position: posizione che gli dà un gran vantaggio in vista della gara di domani poichè, su 28 Gran Premi disputatisi all’Hungaroring, ben 13 sono stati vinti dai polemen. Il campione del mondo in carica, Sebastian Vettel, partirà dalla seconda posizione. Le condizioni meteo sono state simili a quelle viste ieri durante le prove libere; le qualifiche e la strategia di gara sono state incentrate principalmente sul divario prestazionale tra il P Zero White medium ed il P Zero Yellow soft, che è di circa 1,6 secondi.

 

GP Ungheria 2014, Venerdì: il caldo non ferma Hamilton

Entrambe le sessioni di prove libere di oggi si sono tenute in condizioni di caldo e asciutto all’Hungaroring: la temperatura della pista è aumentata di 12 gradi centigradi nel corso delle prove. Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, è stato il più veloce sia questa mattina (con i P Zero White medium) sia questo pomeriggio (con i P Zero Yellow soft). L’Hungaroring presenta 14 curve impegnative, dove le monoposto fanno affidamento sul grip meccanico a causa della basse e medie velocità.

 

GP Ungheria 2014: Anteprima

Relativamente breve il viaggio di 800 chilometri, da Hochenheim a Budapest, per l’unica trasferta europea della stagione fra due Gran Premi consecutivi. L’Hungaroring, il primo circuito di F1 costruito nell’era dell’ex cortina di ferro, nel 1986, è un tracciato permanente con tante caratteristiche da circuito cittadino, con curve strette e tortuose e una superficie a basso grip che portano alla ricerca del massimo grip meccanico. Nel passato, le gare sono spesso con il caldo, ma la pioggia è stata più volte una variabile importante.

 

GP Germania 2014, Gara: Rosberg vince in casa e allunga in classifica

Nico Rosberg ha aumentato il suo vantaggio in testa al Mondiale vincendo il Gran Premio di Germania. Il tedesco ha utilizzato una strategia a due soste. Per Rosberg si tratta della prima vittoria nel Gran Premio di casa, mentre, grazie a Valtteri Bottas, la Williams festeggia oggi il podio numero 300. Il compagno di squadra di Rosberg, Lewis Hamilton, ha recuperato 17 posizioni, finendo terzo dopo essere partito 20° a causa di un incidente in qualifica. Hamilton è passato da una strategia a due soste ad una a tre soste, completando i primi due stint con le gomme morbide per poi concludere gli ultimi due stint con gomme supersoft, più veloci.

 

GP Germania 2014, Sabato: Rosberg in pole precede le Williams

 Il pilota della Mercedes, Nico Rosberg, ha conquistato la pole position nel Gran Premio di casa. Valtteri Bottas e Felipe Massa, Williams, partiranno, rispettivamente, dalla seconda e dalla terza posizione in griglia. Bottas è stato l’unico pilota, insieme a Hamilton, a passare in Q2 senza usare il P Zero Red supersoft, utilizzato, invece, da tutti gli altri, compreso Rosberg. La gomma supersoft è stata preferita per queste qualifiche, di un secondo più veloce della gomma soft.

 

GP Germania 2014, Venerdì: Mercedes davanti a tutti

Le prove libere del Gran Premio di Germania si sono disputate con temperature tra le più alte dell’anno; quelle della pista hanno sfiorato i 57 gradi centigradi. Nonostante questo caldo eccezionale, le due mescole più morbide della gamma Pirelli, P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft, hanno performato secondo le attese su uno dei circuiti più impegnativi in termini di trazione e frenata. Per il resto del weekend è attesa una diminuzione delle temperature, con possibilità di pioggia.

 

GP Germania 2014: l'anteprima di Hockeneim

La Formula Uno è pronta per il Gran Premio di Germania, che ogni anno alterna i circuiti di Nurburgring e Hockenheim. Quest’anno tocca al secondo, utilizzato l’ultima volta nel 2012. Hockenheim è un circuito con due anime: alla parte stretta e tortuosa dello stadio, molto tecnica, si alternano poi una serie di rettilinei veloci. Su questa pista, Pirelli ha scelto di portare il P Zero Yellow soft ed il P Zero Red supersoft: combinazione utilizzata l’ultima volta in Austria.

 

Test Pirelli gomma F1 18 pollici, Silverstone

Il nuovo pneumatico Pirelli concept da 18 pollici è stato al centro dell’attenzione oggi a Silverstone, dove il pilota di riserva Lotus, Charles Pic, l’ha portato al debutto in mattinata. Pic è sceso in pista poco dopo le 9 al volante della sua Lotus E22 ed ha completato in totale 14 giri senza alcun problema tecnico. Questo primo test con la gomma da 18 pollici non puntava alla ricerca delle prestazioni, i tempi sul giro non interessavano. L’obiettivo era la raccolta di dati tecnici e la valutazione del nuovo impatto estetico della copertura, che ha suscitato reazioni molto favorevoli.

 

GP Inghilterra 2014, Silverstone: Hamilton vince in casa e avvicina Rosberg in Campionato

Il pilota Mercedes, Lewis Hamilton, ha conquistato la sua 27ª vittoria in carriera al Gran Premio di Gran Bretagna, utilizzando una strategia a due soste, in un duello emozionante contro il suo compagno di squadra Nico Rosberg, in cui la strategia è stata fondamentale. Il ritiro di Rosberg ha permesso a Hamilton di portarsi a soli 4 punti di distacco dal suo compagno di squadra, e questo renderà la scelta delle strategie e delle gomme per le prossime gare ancora più importante.

 

Silverstone 2014: i piloti F1 supportano Monza

In un coro unanime, Jenson Button, Felipe Massa, Lewis Hamilton ed i Ferraristi Fernando Alonso e Kimi Raikkonen, hanno espresso parole cariche di passione per il Circuito Monzese ben rappresentando i valori cardine del motorsport. "Da sempre sottolineo quanto è importante il Gran Premio d'Italia a Monza per i Piloti di Formula 1 e di tutti coloro che nel tempo sono riusciti a vivere l'emozione di salire su quel podio sospeso sulla pista, unico al mondo – afferma Ivan Capelli capofila della lista SPORT & RINNOVAMENTO alle prossime elezioni dell’Automobile Club di Milano - Come unico è il week-end monzese, immersi nel parco, tra i tifosi veri, a misurarsi su di una pista vera.

 

GP Inghilterra 2014 Silverstone, Sabato: varia il meteo ma Rosberg è di nuovo in pole

Il pilota Mercedes, Nico Rosberg, ha ottenuto la pole position per il Gran Premio d’Inghilterra, utilizzando gli pneumatici P Zero White medium, nominati a Silverstone insieme ai P Zero Orange hard. Ma il protagonista di oggi è stato, soprattutto, il Cinturato Green intermediate, utilizzato durante una sessione di qualifiche quanto mai caratterizzata da meteo variabile; tant’è che in pista si sono viste gomme dure, medie, intermedie e wet. Rosberg ha valutato alla perfezione il fattore meteo, ed ha approfittato di una pista quasi asciutta per andare ad agguantare la pole proprio nella fasi finali della qualifica, con un margine notevole di 1,6 secondi dalla Red Bull di Sebastian Vettel.

 

GP Inghilterra 2014, Silverstone: Hamilton guida le libere

Il Gran Premio di Gran Bretagna è ben noto per il suo clima variabile, e anche se entrambe le sessioni di prove libere si sono svolte in condizioni di asciutto, le previsioni per il resto del weekend sono incerte – e questo avrà ovviamente un profondo effetto sull’utilizzo degli pneumatici e sulla strategia. Per far fronte ai più alti carichi laterali dell’anno, a Silverstone sono state scelte le due mescole più dure della gamma Pirelli: il P Zero Orange hard e il P Zero White medium.

 

Pneumatico da 18 pollici in F1? Test Pirelli a Silverstone con la Lotus

Pirelli introdurrà uno pneumatico concept da 18 pollici, al fine di  mostrare i possibili sviluppi della Formula Uno nel prossimo futuro. Non si tratta di una semplice “showtyre”, ma di una vera e propria gomma funzionale, in grado di completare giri dimostrativi sul circuito di Silverstone durante la prossima sessione di test in-season, che si terrà l’8 e il 9 luglio. Sviluppare una gomma da 18 pollici per la Formula Uno è sempre stato un obiettivo per Pirelli, sin da quando è rientrata nel Campionato come fornitore ufficiale nel 2010.

 

GP Inghilterra 2014, Silverstone: l'anteprima

La Formula Uno si dirige verso Silverstone, la casa del motorsport britannico e, un po’, anche la seconda gara di casa per Pirelli. L’azienda italiana, infatti, ha a Didcot, a meno di un’ora da Silverstone, il proprio polo logistico. La pista è conosciuta per essere una delle più veloci dell’anno, dove viene scaricato il più alto carico di energia sulle gomme.   A rendere la sfida ancora più difficile è il meteo generalmente variabile, con un’alta probabilità di pioggia durante il fine settimana e diverse temperature e velocità del vento.

 

GP Austria F1 2014: debacle Renault

Le scuderie motorizzate da Renault hanno visto oggi un Gran Premio d'Austria frustrante. Daniel Ricciardo è risultato il miglior classificato fra i piloti motorizzati dal costruttore francese, finendo ottavo al volante della sua monoposto Infiniti Red Bull Racing. Fatti salienti della gara: Partito dalla quinta posizione in griglia, Daniel Ricciardo ha perso diverse posizioni in partenza. Bloccato in mezzo al gruppo, l’australiano non è riuscito a risalire in classifica.

 

GP Austria F1 2014, Gara: doppietta Mercedes

 La strategia di gara è stato il fattore chiave per la vittoria del pilota Mercedes Nico Rosberg, partito dalla terza posizione in griglia. Il tedesco ha iniziato la gara alle spalle dei due piloti Williams ma, rientrando ai box prima di loro e massimizzando il beneficio degli pneumatici nuovi – una manovra nota come “undercut”- è riuscito ad andare al comando dopo il primo giro di pit-stop. Il suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, ha usato la stessa strategia in modo ancora più efficace.

 

GP Austria F1 2014, Sabato: la 1° fila che non si aspettava nemmeno zio Frank è Williams

Prima fila tutta targata Williams in Austria. Quella conquistata oggi è per Felipe Massa la 16ª pole in carriera, la prima però dal Brasile 2008. Era dal Gran Premio di Germania del 2003 che la Williams non occupava tutta la prima fila. Inoltre oggi, per la prima volta in questa stagione, una Mercedes non ha ottenuto la pole position. I piloti hanno seguito lo schema previsto per le qualifiche: i primi a scendere in pista hanno utilizzato i P Zero Yellow soft per la Q1 prima di passare ai P Zero Red supersoft dalla Q2 in poi.

 

GP Austria F1 2014, Venerdì: Hamilton miglior tempo nelle libere

Le squadre hanno avuto oggi un assaggio delle mutevoli condizioni climatiche che caratterizzano la Stiria, la regione in cui sorge il Red Bull Ring. Le prime prove libere sono, infatti, state bagnate dalla pioggia, mentre la seconda sessione si è tenuta in condizioni di asciutto, permettendo a Lewis Hamilton, Mercedes, di segnare un ottimo tempo di 1m09.542s, con pneumatici P Zero Red supersoft, nominati insieme ai P Zero Yellow soft per questo fine settimana. Anche se la pioggia ha reso più “verde” la pista, riducendo il grip, questa combinazione di mescole sembra ben adattarsi al Red Bull Ring.

 

GP Austria F1 2014: Anteprima

L’ultimo GP d’Austria fece parte del Mondiale nel 2003 e si corse sul circuito A1 Ring. Undici anni dopo, ecco l’impianto modificato e ora denominato Red Bull Ring, che domenica ospiterà l’8ª gara del campionato iridato. Pirelli scenderà in campo per il terzo GP di fila con i suoi pneumatici soft e supersoft: la stessa scelta delle gare a Montecarlo e in Canada. Ma il Red Bull Ring è molto diverso dagli ultimi due circuiti. Nonostante i due rettilinei principali, le sue curve, per la maggioranza ad angolo stretto, daranno come risultato velocità medie abbastanza basse.

 

GP Canada 2014: il bilancio Renault Sport F1

Daniel Ricciardo, pilota Infiniti Red Bull Racing, ha conquistato la prima vittoria del nuovo Gruppo Propulsore Renault Energy F1-2014, dopo un emozionante Gran Premio del Canada. Con il suo terzo posto, Sebastian Vettel ha assicurato la presenza di due piloti motorizzati dal Renault Energy F1 sul podio per la prima volta. Renault ha spinto una terza monoposto ai punti, dato che la Scuderia Toro Rosso di Jean-Eric Vergne ha terminato all’ottavo posto in una gara piena di suspense e sorprese.

 

GP Canada F1 2014: la prima di Ricciardo

Sembrava la solita battaglia a due tra Rosberg ed Hamilton. Ma quando tutto lasciava presupporre un arrivo in volata tra i due, ecco che un problema al sistema ibrido, cioe' al motore elettrico, ha reso le frecce d'argento battibili. Addirittura Lewis Hamilton e' stato costretto al ritiro per un problema ai freni, mentre Nico Rosberg ha resistito fino a due giri dal termine quando Daniel Ricciardo lo ha passato andando a vincere il suo primo gran premio in carriera. Un successo che arriva dopo due terzi posti consecutivi nelle ultime due gare.

 

GP Canada 2014, Montreal: l'anteprima

Due settimane dopo Montecarlo, il circus della F1 sarà protagonisti sul Circuito Gilles Villeneuve a Montréal: un tracciato semi-permanente, che unisce alcune sezioni di circuito con tratti solitamente utilizzati dalla normale circolazione stradale. Ma Montréal è del tutto differente da Montecarlo. Lo caratterizzano punti da velocità estremamente elevate, condizioni meteo spesso variabili e un asfalto in alcuni punti a bassa aderenza, come parecchi piloti anche di grande esperienza hanno avuto modo di verificare negli anni, andando a sbattere nel famoso muretto dei campioni all’esterno dell’uscita della chicane prima dei box.

 

GP Italia F1 2014 Monza: prezzi scontati fino al 31 maggio

Il Campionato di Formula 1 è ormai nel pieno del suo svolgimento e di conseguenza cresce l’aspettativa per l’appuntamento di settembre con il Gran Premio d’Italia di Formula 1 in programma dal 5 al 7 settembre presso l’Autodromo Nazionale Monza. Si avvicina il 31 maggio, data entro la quale è possibile acquistare i biglietti usufruendo della seconda fascia di sconto applicata su tutti gli abbonamenti per i tre giorni del Formula 1 Gran Premio d’Italia 2014.

 

GP Monaco 2013, Gara: Rosberg bissa il successo 2013

Proprio come lo scorso anno, il pilota della Mercedes Nico Rosberg è stato in testa ad ogni giro del Gran Premio di Monaco, partendo dalla pole con le gomme P Zero Red supersoft prima di passare ai P Zero Yellow soft.vSin dall’inizio Rosberg e Hamilton si sono dati battaglia, in una gara dove la gestione delle gomme e del carburante è stata fondamentale. Entrambi i piloti hanno effettuato la loro unica sosta al 25° giro, con Rosberg che è entrato ai box poco prima del compagno di squadra, approfittando, come molti Team, del periodo di safety car.

 

GP Monaco 2014, Qualifiche: Nico Rosberg supera papà Keke con la sesta pole in F1

Nico Rosberg, Mercedes, ha conquistato la sua sesta pole position in carriera (una in più rispetto a suo padre Keke), la prima per questa stagione, con pneumatici Pirelli P Zero Red supersoft, che debuttano quest’anno proprio sul circuito monegasco. Il tedesco, in pole a Monaco anche lo scorso anno, ha utilizzato il P Zero Yellow soft nella Q1 ed il P Zero supersoft sia nella Q2 sia nella Q3.  In realtà, con tassi di usura e degrado davvero bassi, ci si attende una gara ad una sola sosta per molti piloti, dunque risparmiare le gomme non era oggi una priorità.

 

GP Monaco 2014: Anteprima

Per il Gran Premio più prestigioso del Mondiale Pirelli fa debuttare nel campionato 2014 lo pneumatico P Zero Rosso supersoft, che affiancherà il P Zero Giallo soft già visto in gara in tre dei cinque GP già disputati. Il circuito di Montecarlo ha la più bassa velocità media e le curve più lente della stagione: condizioni in cui l’assetto delle monoposto previlegia il grip meccanico piuttosto che quello aerodinamico. Aderenza meccanica garantita esclusivamente dagli pneumatici.

 

F1 Test Barcellona 2014, Debuttanti: pneumatici e piloti al primo contatto di pista

La seconda sessione di test in-season 2014 ha avuto luogo dopo il Gran Premio di Spagna. In questa due-giorni Sauber e Toro Rosso, nella giornata di apertura, e Force India e McLaren, il secondo giorno, hanno provato strutture e mescole 2015.   Nel primo giorno di test, con pista prevalentemente umida, al mattino sono state provate unicamente mescole intermedie. Nel pomeriggio, per massimizzare il lavoro dei Team sull’asciutto, è stato modificato il calendario dei test in modo da consentire alle gomme slick prototipo 2015 di scendere per la prima volta in pista sul circuito di Barcellona.

 

GP Spagna 2014, Gara: poker di Hamilton che ora guida il campionato

Il circuito di Barcellona, quello di casa per Fernando Alonso, segna un grande passo per Lewis Hamilton.  La strategia gomme è stata determinante per il Gran Premio di Spagna, ed ha consentito al pilota Mercedes di conquistare la sua quarta vittoria consecutiva e portarsi così in testa alla classifica piloti. Siamo su uno dei tracciati più impegnativi per le gomme, eppure 8 dei primi 10 piloti classificati hanno completato i 66 giri del Gran Premio effettuando solo due soste.

 

GP Spagna 2014, Barcellona: l'anteprima

La Formula Uno torna in Europa per il Gran Premio di Spagna. Il circuito di Montmelò è ben noto alle squadre che spesso utilizzano proprio le gare nel Vecchio Continente per introdurre significativi miglioramenti alle vetture. Questo aumenterà l’impegno richiesto alle gomme, su un circuito dove sono già molto elevati i carichi di energia a causa delle curve veloci. Per questo Pirelli ha scelto di portare qui le due mescole più dure della sua gamma F1.   Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli, ha commentato: “Si dice spesso che Barcellona offre la rappresentazione più accurata di come andrà la stagione, perché una vettura che si comporta bene a Montmelò va bene ovunque.

 

F1 Video: il GP Cina 2014 raccontato da Nico Rosberg

Nico Rosberg rivede e parla del GP Cina 2014: niente telemetria, contatti in pista e rimonta. Il figlio d'arte pilota Mercedes racconta come temesse inizialmente di avere rotto lo sterzo per la botta, prima di capire che avrebbe potuto invece divertirsi, svolgendo il proprio lavoro di driver ufficiale della Casa tedesca. VIDEO<br /></body></html>

 

GP Cina 2014 : il bilancio Renault Sport F1

Sono tre le monoposto alimentate da Renault che terminano oggi il GP Cina 2014 nella top 10. Le Infiniti Red Bull Racing finiscono al quarto e al quinto posto, mentre la Scuderia Toro Rosso piazza una vettura al decimo posto. Entrambe le Caterham F1 Team hanno concluso la gara. Infiniti Red Bull Racing Daniel Ricciardo ha completato la gara di 56 giri al quarto posto, finendo sulla scia di Fernando Alonso. Dopo aver perso due posizioni in partenza, l'australiano è rimasto più a lungo in pista prima del suo primo pitstop, ma è finito dietro a Nico Rosberg in uscita dai box.

 

GP Cina 2014, Qualifiche: dominano Hamilton e la pioggia

Oggi la F1 è a Shanghai, ma come in Australia e in Malesia, anche in Cina le qualifiche sono state dominate dalla pioggia. Nella Q3 tutti i piloti hanno usato le gomme intermedie, le uniche del range 2014 che non sono cambiate rispetto allo scorso anno. A causa della pioggia persistente, i piloti hanno utilizzato le prove libere per sperimentare gli assetti da bagnato. Poiché dopo le qualifiche non sono consentiti cambiamenti dell’assetto, molti piloti hanno scelto un set-up intermedio, in modo da poter essere pronti anche in caso di gara asciutta (le previsioni per domani danno, infatti, le stesse probabilità di sole e pioggia).

 

GP Cina 2014, Shangai: Anteprima tecnica

Il circuito di Shangai in cifre: (Classificazione su una scala da 1 a 5, dove 1 indica il livello meno impegnativo e 5 il più esigente) Motore a combustione interna 4 MGU-K: generatore elettrico, sistema di recupero dell’energia cinetica in frenata 3 MGU-H: generatore elettrico, sistema di recupero dell’energia termica dallo scarico 4 Batteria (o riserva di energia) 3 Consumo di carburante 3 Recupero dell’energia 3 Panoramica del tracciato di Shangai: Rémi Taffin, Direttore Attività in Pista di Renault Sport F1: “A pochi giorni dal Gran Premio di Cina, siamo più fiduciosi.

 

Ferrari: Stefano Domenicali si dimette dalla Direzione della Gestione Sportiva

Stefano Domenicali ha deciso di rassegnare le sue dimissioni da Direttore della Gestione Sportiva. “Ci sono particolari momenti nella vita professionale di ognuno di noi” – ha detto Domenicali – “in cui ci vuole il coraggio di prendere decisioni difficili e anche molto sofferte. E’ ora di attuare un cambiamento importante. Da capo, mi assumo la responsabilità – come ho sempre fatto - della situazione che stiamo vivendo. Si tratta di una scelta presa con la volontà di fare qualcosa per dare una scossa al nostro ambiente e per il bene di questo gruppo, a cui sono molto legato.

 

F1 Hybrid Power Unit by Mercedes: il video esplicativo 3D

Sono le power unit che in pochi mesi hanno rivoluzionato il mondo della F1 e chissà, forse, in pochi anni anche quello delle autovetture più comuni. La Casa dominatrice del momento, la Mercedes, ci offre questo video con animazione 3D esplicativa del proprio sistema, vincente.   VIDEO<br /></body></html>

 

F1 Test 2014, Bahrain: anche con le sperimentali Mercedes al top

Pirelli ha completato il primo test in season, usando le attuali monoposto di Formula Uno: una novità rispetto allo scorso anno, introdotta per aiutare il fornitore di pneumatici a progettare pneumatici adatti alle vetture di ultima generazione. Complessivamente, nel corso delle due giornate (martedì per Caterham e mercoledì per Mercedes e Williams) sono state provate otto nuove costruzioni e sei nuove mescole. Nei test, in genere, si prova una novità per volta: o le mescole o le costruzioni.

 

GP Bahrain 2014, Gara: Hamilton gioca bene con Rosberg ma quanto andranno le Mercedes?

È tutto nuovo, tutto diverso, tutto complesso quanto non lo si possa forse riuscire a descrivere, pur di dare variabilità e interesse a questa F1, eppure come sempre accade nelle competizioni motoristiche, è capitato che ci sia una squadra sopra tutte ed è tedesca questa volta. Nel Bharain abbiamo gustato il conosciuto menù 2014 della F1 targata Stuttgart, quella dove le vetture di testa, quelle della stella a tre punte, potrebbero riuscire a dare costantemente anche 5 secondi al giro alle altre.

 

GP Bahrain 2014, Sabato: Rosberg fa sua una pole asciutta

Disputato per la prima volta di sera, il Gran Premio del Bahrain ha anche ospitato le prime qualifiche asciutte della stagione, consentendo ai Team di sfruttare al massimo le proprie vetture. Poichè dalle prove libere è emerso un gap di oltre un secondo tra la mescola medium e la soft, la priorità per i piloti è stata quella di arrivare in Q3 conservando più set possibili di gomme morbide nuove per la gara. In passato, questo avrebbe spinto i Team a limitare i run nella Q3.

 

GP Bahrain 2014, Venerdì: Alonso segue le due Mercedes

Partito il weekend, con le FP1 e le FP2 in Bahrain: su questo tracciato il gap prestazionale tra le gomme medium e le soft è stato di oltre un secondo. Si è registrato un basso livello di usura, e poco degrado termico sulle gomme soft, che porta ad ipotizzare una gara a due soste.  Paul Hembery: “Abbiamo visto una differenza di prestazioni tra la mescola medium e la soft di oltre un secondo. Ma dobbiamo aspettare fino a domani per avere un’idea più chiara del gap che avremo in gara.

 

GP Bahrain 2014, Anteprima: gara notturna per il decennale a Sakhir

Il circus della F1 approda a Sakhir, luogo conosciuto avendo effettuato qui  le due sessioni di test pre-season 2014. Tuttavia, per celebrare il suo 10° anniversario, per la prima volta nella storia del circuito la gara inizierà alle 6 del pomeriggio: avrà inizio, cioè, al tramonto e si concluderà di notte; un po’ come avviene per il Gran Premio di Abu Dhabi. Questo avrà un importante effetto sul comportamento dei pneumatici scelti per la gara.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.