Formula 1 - ultimi articoli


GP Monza –3: ecco come vedono il paddock gli uomini della Toro Rosso

A tre giorni dall’inizio dell’attesissimo Gran Premio d'Italia 2010, ecco (immagine1) come gli uomini della Toro Rosso hanno ironicamente raffigurato il paddock dell’impianto brianzolo, luogo dove viene proprio in queste ore ultimato l’allestimento della mega area ospitalità, a tre piani (tutti sempre saturi durante la tre giorni) della squadra che qui cerca di ridare grandi soddisfazioni ai propri piloti: proprio Vettel quando era in Toro Rosso vinse a Monza, sotto l’acqua nel 2008, il suo primo GP iridato.

 

Nazionale Piloti Vs Grande Fratello: mercoledì 8 Settembre allo stadio di Bergamo

Il tanto atteso appuntamento italiano con la Nazionale Piloti si terrà mercoledì 8 settembre alle ore 20 presso lo Stadio Atleti Azzurri d'Italia a Bergamo, contro la squadra del Grande Fratello Team e sarà valevole per il progetto Mediafriends Cup, che si presenta per la sua prima edizione con un format nuovo, in cui quattro formazioni si contendono la possibilità di sfidare la squadra della Nazionale Cantanti in una finale che si terrà a Roma nel corso del 2010.

 

GP Italia, -9: le informazioni essenziali per seguire il weekend di Monza

Mancano solo nove giorni: il prossimo dieci settembre comincerano le attività in pista per il Gran Premio d’Italia di Formula 1, che dal lontano 1922, salvo sporadiche eccezioni, rappresenta il clou della stagione agonistica monzese e quest’anno celebra la sua 81-esima edizione, con un fine settimana come ogni anno unico, che avrà come attori principali i piloti e le monoposto della massima categoria dell’automobilismo sportivo. Con le nuove regole, i protagonisti del Mondiale, come spesso accaduto in passato, potrebbero giocarsi proprio sulla pista stradale dell’autodromo nazionale il titolo iridato 2010.

 

GP del Belgio, QP: Webber in pole. Al suo fianco Hamilton

Spa-Francorchamps è uno dei più affascinanti ed antichi Gran Premi di ogni tempo. Non è mai stato uno dei circuiti disegnati al computer ai quali oggi siamo abituati, né uno di quelli costruiti esclusivamente per il gusto di chi ci mette i soldi. La naturale topografia dell'intera area dettò ed indicò la strada del tracciato originario, poi evolutosi in un più moderno circuito stradale e successivamente diventato un vero autodromo permanente. Il tracciato è allocato nelle Ardenne belghe, tra le coline dell'area termale di Spa e la vicina città di Francorchamps.

 

GP Ungheria, il commento di Peter Ingley: non sottovalutiamo la sicurezza!

Il GP d’Ungheria ci ha offerto grande spettacolo, come del resto era intuibile sin dalle qualifiche. La morfologia di questo tracciato (nato nel 1986 appositamente per la F1) è tradizionalmente foriera di gare difficili e frustranti, essendo virtualmente impossibile sorpassare praticamente dovunque. Proprio per questo motivo, un buon piazzamento in qualifica e una partenza dalle prime file è essenziale per avere una qualsivoglia speranza di vittoria. La partenza, la prima curva e la prima parte del primo giro sono state eccitanti, ma la classifica si è poi rapidamente stabilizzata, con Mark Webber, che partiva in prima fila, intruppato dietro il ferrarista Fernando Alonso, molto più rapido in partenza ma ben più lento sul passo.

 

Webber primo in Ungheria. Drammatico caos ai box durante il cambio gomme

Oggi si è corsa la dodicesima prova del Campionato del mondo di Formula Uno, ad una settimana esatta dal Gran Premio di Germania. Il campionato si porta indietro ancora le polemiche sul sorpasso di Alonso ai danni di Massa. Vince Mark Webber (Foto) con una Red Bull che stavolta mette veramente le ali dopo aver fatto una grande gara riuscendo a gestire le gomme morbide fino al quarantaquattresimo giro e a tenere la prima posizione contro Fernando Alonso e Sebastian Vettel. Il tedesco della Red Bull dopo aver conquistato la pole position riesce a tenere un grande distacco da Alonso già nel primo giro e mantiene la testa della gara, anche dopo la sosta ai box dopo essere entrato quasi al limite, ma dopo la ripartenza della safety car.

 

GP Ungheria, prove ufficiali: Red Bull ancora davanti a tutti

Il Formula 1 riparte all’ Hungaroring questa settimana ed il Gran Premio celebra due anniversari significativi: 25 anni successivi di F1 in territorio magiaro e 1 anno  dall'incidente nel quale rischiò la vita Felipe Massa. Questo ha richiesto a Felipe molto tempo per recuperare e molta gente ha dubitato delle sue capacità al ritorno nell’abitacolo, ma la settimana scorsa, a Hockenheim, lui ha fatto tacere i suoi critici con una grande gara fuori dall'inizio e grande abilità nel controllo della gara fino a quando lo scandalo di ordini della squadra non rovinò tutto.

 

GP di Germania. Il commento di Peter Ingley. Gli ordini sono ordini?

La FIA, cioé l' ente che governa la Formula 1, sancisce all’articolo 39.1 del regolamento sportivo che “Gli ordini di scuderia che interferiscano con il risultato di una gara sono proibiti.” Questa norma, e gli eventi accaduti durante il GP di Germania, a Hockenheim, che hanno portato ad una multa di 100.000$ per il team Ferrari, hanno dato adito ad una furibonda ondata di sdegno fra i media, i fan e gli spettatori. Tutti si sono lamentati del fatto che… sono stati privati indebitamente di un grande spettacolo di gara.

 

Hockenheim: gli ordini di scuderia premiano Alonso. Ferrari multata di 100mila euro

Oggi si è corsa l’ 11esima prova del Mondiale di Formula Uno sul circuito di Hockenheim, che si alterna con il Nurburgring per ospitare il Gran Premio di Germania. La pista del Baden è stata modificata nel 2001, togliendo la parte dell’alta velocità. Ancora oggi tale parte è visibile, guardando dall’alto dell’elicottero in mezzo alla foresta. Il tutto per motivi economici e pubblicitari. Su quella pista, per la cronaca, hanno perso la vita diversi piloti.

 

Hockenheim: Incidente a Liuzzi, prove sospese e terza pole di Vettel (Red Bull)

Undicesimo GP della stagione di F1 ad Hockenheim questo week-end. Una delle migliori stagioni di tutta la lunga storia – 60 le annate del Mondiale – del massimo campionato. In tanti, tra addetti ai lavori ed appassionati, preferivano di gran lunga il circuito in vecchia configurazione, con la parte superveloce che si snodava nel bosco e, dopo, l’arrivo nella parte spettacolare (lì è piazzata la tribuna degli intenditori) del Motodrom, una curva con la fantastica opportunità di sorpassi e controsorpassi.

 

Presentato il poster del GP di Singapore

Il GP di Singapore si svolgerà il 26 settembre. Nel frattempo, l’organizzazione ha presentato alla stampa il poster ufficiale dell’unica corsa in notturna del massimo campionato (Foto). Come si vede, l’immagine focalizza la tradizionale skyline (ovviamente notturna) di Singapore. “Ed i palazzi che la rappresentano – ci dice Steven Slater, portavoce dell’organizzazione – sono posizionati in modo da essere racchiusi in una trasparente vettura di F1”.

 

Silverstone, il commento di Peter Ingley: alla Red Bull è guerra aperta tra i due piloti

La Formula 1 è uno sport molto complesso. Uno sport di squadra, in cui “squadra” significa molto più che due piloti teoricamente paritari nel team da quando gli ordini di scuderia sono stati resi illegali. Detto questo, ogni pilota che si rispetti ha come primo obiettivo quello di battere il compagno di squadra. Visto che i regolamenti attuali hanno creato veicoli che, di fatto, sono aerei “rovesciati” che vengono schiacciati a terra da enormi pressioni aerodinamiche, le gare che ne derivano sono praticamente delle processioni.

 

GP Silverstone: il giorno di Webber. Alonso costretto al ride through

Il Mondiale di Formula Uno ha fatto tappa oggi su un rinnovato circuito di Silverstone. Proprio qui, 60 anni fa, il 13 maggio, si svolse la prima gara valida per il campionato del mondo della categoria, vinta da Nino Farina (Alfa Romeo). La gara di oggi è stata invece vinta da Mark Webber (Foto). Su una veloce ed imprendibile Red Bull, l’australiano riesce a strappare subito la leadership al suo compagno di squadra Sebastian Vettel. Secondo Webber, il team starebbe favorendo Vettel.

 

Big Ben ha detto... Pit-Stop. Webber simula una sosta ai box davanti al parlamento inglese

Il team austro-inglese ci ha oramai abituati a cose del genere. Stamane, a Londra, mentre il Big Ben (l’orologio per eccellenza della capitale britannica) suonava le 6, una Red Bull RB6 è arrivata in centro città, per l’esattezza nella piazza di fronte al parlamento (Parliament Square). Sensazione sicuramente particolare per i cittadini, il vedersi transitare a pochi metri una F.1, soprattutto a quell’ora. Alla guida il pilota australiano Mark Webber che si è fermato di fronte ai suoi meccanici che lo attendevano per la simulazione di un pit stop (Foto: © rutgerpauw.

 

Gran Premio di Valencia: il commento di Peter Ingley

L’idea di creare un circuito cittadino su cui far correre la F1 a Valencia (Foto: la partenza del GP d’Europa 2010) sembrava buona, a suo tempo. Bernie Ecclestone ha raccolto molti consensi nel suo tentativo di replicare l’atmosfera di Monaco, il gioiello della corona della Formula 1, come viene descritta durante quel weekend di gara – weekend che pullula di celebrità, e in cui i veri ricchi guardano la gara dai loro yachts, ammassati nell’affollato e pittoresco porto.

 

GP d'Europa: Sebastian Vettel torna alla vittoria. Un terribile crash coinvolge Webber e Kovalainen

Oggi, 27 giugno si è corsa la nona gara valida per il campionato mondiale di Formula Uno sul tracciato cittadino di Valencia, uno dei tanti progettati da Tilke. Circuito famoso per i lunghi trenini e la quasi totale impossibilità di compiere sorpassi. Vettel, dopo il grave errore che aveva regalato una doppietta alla McLaren nel Gran Premio di Turchia, ha finalmente mostrato le sue doti di grande pilota. Ha vinto, controllando e gestendo la gara sempre in testa ed evitando l’attacco dell’inglese Lewis Hamilton, che aveva già sorpassato Mark Webber (l’australiano si troverà in nona posizione alla fine del primo giro) prima del terribile incidente del quale l'australiano sarà protagonista.

 

La Lotus festeggia 500 GP a Valencia. Duemotori ne ripercorre la storia

La Lotus festeggia questo week end a Valencia la partecipazione a 500 GP. Per l’occasione, il team anglo malese diretto da Toni Fernandes e le cui vetture sono progettate da Mike Gascoyne, farà scendere in pista le vetture con una livrea particolare, con un logo (che presentiamo in immagine ai lettori di Duemotori) in tema con le 500 corse di F1 disputate dalla casa. In tale importante occasione, anche la nostra redazione ha inteso a suo modo onorare la storia della Ferrari d’Inghilterra.

 

GP del Canada: il commento di Peter Ingley

Peter Ingley, per anni, è stato il responsabile dell’attività sportiva prima alla Dunlop e poi alla Pirelli. Ha lavorato anche – quando era con la casa italiana – in Formula 1. Recentemente ha iniziato a collaborare con Motocorse.com con una serie di mirati “Pingleys Thoughts”. Da oggi anche gli appassionati di F1 possono leggere i suoi interessanti e competenti commenti su ciò che accade in pista… e nel retrobox. Buona lettura. La stagione è partita con una gara talmente piatta e noiosa da far si che tutti, fans in testa, dubitassero del fatto che i nuovi regolamenti andassero nella direzione giusta.

 

Doppietta McLaren a Montreal. Alonso terzo. Buona la gara di Buemi

Dopo un anno di assenza, si ritorna a correre in Canada a Montreal sul circuito dedicato al mai abbastanza compianto Gilles Villeneuve e nello stesso giorno (13 giugno) nel quale Riccardo Paletti perse la vita alla partenza del GP. La gara odierna vede in pole position Lewis Hamilton con la McLaren. Il britannico distrugge il primato di pole che la Red Bull aveva da lungo tempo. Sarà il poleman del week-end, grazie alla scelta delle giuste gomme e sapendo - con pazienza - approfittare delle situazioni che la gara gli mette davanti, a portare la seconda doppietta consecutiva alla factory di Woking (Foto1, il podio).

 

Webber e Red Bull insieme anche nel 2011

La scuderia di Dietrich Mateschitz, ha comunicato questa mattina di avere rinnovato il proprio contratto con il pilota australiano Mark Webber, confermando in sostanza anche per il 2011 l’attuale coppia: Webber e Vettel. Questa mossa mette a tacere chi prevedeva grandi scossoni negli equilibri dei top-driver, con un mercato piloti che si avvia quindi a stabilizzarsi. Webber, che è attualmente in testa alla classifica del Mondiale, ha dichiarato (come da copione) che si è trattato di una scelta logica, facile e che lo soddisfa in tutto, sia per gli aspetti tecnici, sia per quelli umani.

 

Force India porta in tribunale la Lotus. Mark Smith raggiunge il team anglo-malese

In un breve comunicato la Force India rende noto di avere portato davanti ad un tribunale civile inglese alcune società facenti capo alla Lotus Racing, il responsabile tecnico della scuderia anglo-malese Mike Gascoyne e l’Aerolab Srl. La Force India pensa che dalla struttura tecnica italiana qualcuno abbia passato i dati di alcuni studi riservati alla scuderia anglo-indiana alla galleria del vento dell’Aerolab e della Fondtech e che i tecnici Lotus abbiano usato materiali (tra questi, alcune gomme specificatamente costruite dalla Bridgestione) di proprietà Force India.

 

GP Turchia: torna il Diavolo Nero. Vettel e Webber "litigano" in diretta

Settima prova del mondiale di Formula Uno, Gran Premio di Turchia sull’Otodrom progettato da Hermann Tilke alle porte della capitale Istanbul. Tribune e parterre non pienissimi, ma Ecclestone sembra voler continuare a portare il massimo campionato su questo circuito ancora per molto tempo, visto il recente rinnovo contrattuale. Circuiti che sicuramente attraggono più tifosi vengono lasciati fuori dal calendario, ma così va il business che muove anche questo grande sport, oramai più legato ai diritti tv che agli appassionati che acquistano il biglietto.

 

GP Monaco: Webber, Vettel e Kubica. Un podio tutto Renault

GP di Montecarlo. La sesta prova del mondiale di Formula uno cade nel mezzo di due anniversari: la prima gara ufficiale disputata del mondiale di Formula uno, corsa il 13 maggio 1950 e vinta da Giuseppe Farina (che diventerà il primo campione del mondo della categoria) con l’Alfetta 158. Il secondo anniversario è quello della scomparsa del pilota romano Elio De Angelis avvenuta durante una sessione di test al “Paul Ricard” di Le Castellet il 15 maggio 1986, mentre provava l’avveniristica Brabham BT55 “sogliola”.

 

GP Monaco, pole per Mark Webber (Red Bull). Alonso partirà dai box

Come tutti gli anni, a maggio arriva il Gran Premio di Montecarlo, con il suo fascino e le sue molte contraddizioni. Alla fine, tutti quelli che possono (addetti ai lavori e non) ci vanno ed a quasi tutti piace, altrimenti non ci andrebbero o proverebbero a dirlo apertamente, che si tratta di gara tanto forzata e critica nel suo essere quanto il nostro futuro GP romano. Ma dalle parti del principe Alberto le polemiche non sono gradite e si trova sempre il modo di accontentare tutti quelli che vogliono rimanere a Monaco, per lavorare o far lavorare, sia nello sport sia nella finanza.

 

13 maggio 1950: parte da Silverstone l'avventura iridata

Il 13 maggio 2010 cade l'anniversario della prima gara di Formula uno ufficiale, disputata sul circuito di Silverstone il 13 maggio 1950. Fu la prima gara valida per il neonato campionato del mondo piloti (quello marche arriverà solo negli anni Ottanta) di F1. Scorrendo il calendario internazionale dell’epoca, notiamo che la gara inglese fu la quinta della categoria, dopo i Gran Premi di Pau e Ospedaletti (in entrambi, vittoria di Juan Manuel Fangio), il Richmond Trophy di Goodwood (vincitore Reg Parnell) e il GP di Parigi, vinto da Georges Grignard.

 

Webber (Red Bull) infiamma il GP di Spagna. Alonso secondo

Ieri, si è corsa la quinta prova del mondiale di Formula Uno, il Gran Premio di Spagna sul Circuit de Catalunya, a Montmelò. Padrone di casa e beniamino della folla è - ovviamente - Fernando Alonso. Vince Mark Webber (Foto, sul podio). Fernando Alonso si posiziona secondo dopo che prima il tedesco della Red Bull Sebastian Vettel ha accusato un problema sulla sua macchina e dell'esplosione del pneumatico avvenuto durante il sessantaquattresimo passaggio. E’ letteralmente andata in pezzi con botto (come amava dire, da buon siciliano, l’ing.

 

GP Cina, qualifiche: prima fila Red Bull

Il giovane tedesco Sebastian Vettel, ha ottenuto la pole position nelle qualifiche del GP della Cina. Si tratta della terza pole per lui quest’anno, ma soprattutto, per la Red Bull, di quella che è la quarta partenza al palo su tutte le quattro griglie sinora viste nel 2010. La prima fila è completata da Mark Webber, con la seconda Red Bull, ovvero la vettura dominatrice della fase Q3. La Ferrari di Fernando Alonso sarà in seconda fila, con il terzo tempo, al fianco di Nico Rosberg, buon quarto con la Mercedes che invece il grande Schumi non riesce ancora a condurre al 100%, come vorrebbero i suoi supporters: il sette volte iridato scatterà dalla nona piazza.

 

GP Malesia, gara: è dominio Red Bull con vittoria di Vettel

La trasferta malese del circus della F.1, valida quale terza tappa del campionato 2010, si chiude con una doppietta targata Red Bull ed una delusione per le squadre favorite, ovvero McLaren e Ferrari. A Sepang, Sebastian Vettel ha trionfato in una gara che lo ha visto dominatore sin dal via, dove pur non partendo in prima fila, è stato capace di arginare subito il proprio compagno di squadra, Mark Webber, che scattava invece dalla pole ed è rimasto per tutti i giri della gara, l’unico vero antagonista del giovane tedesco.

 

GP Sepang, venerdì: Lewis Hamilton il più veloce in entrambe le sessioni

E’ stato il pilota britannico della McLaren, a segnare i tempi più veloci nella prima giornata di prove libere, sul circuito di Sepang, in entrambe le sessioni disputate. Hamilton ha anche dichiarato che questa è la miglior vettura di F.1 che abbia mai guidato sul circuito malese, giudicando la MP4-25. Vettel e Rosberg, seguono Hamilton a distanza ravvicinata, così come anche il vincitore di Melbourne, Jenson Button, che è quarto, davanti ad un positivo Michael Schumacher, con la Mercedes.

 

GP d'Italia: conferma fino al 2016 per Monza

Il Gran Premio d’Italia di Formula Uno, continuerà ad essere ospitato dall’Autodromo Nazionale di Monza, almeno fino al 2016. Lo ha annunciato la scorsa settimana il presidente della SIAS, Claudio Viganò, durante una conferenza stampa tenutasi all'Autodromo di Monza, confermando che l’accordo con il grande circus di Bernie Ecclestone, in scadenza nel 2011, è stato prolungato per altri cinque anni. Sull'annuncio, era stato mantenuto il riserbo sino al giorno precedente la conferenza.

 

GP Bahrain: tra nomi storici e nomi nuovi è trionfo Ferrari

Quello di Sakir, è stato un primo Gran Premio di stagione che ha tolto alcuni dei molti dubbi rimasti durante l’inverno, che pur con i numerosi test svolti per i tracciati di tutto il mondo, ha sempre lasciato quell’incertezza di non conoscere realmente le condizioni tecniche di ogni squadra. Alcuni, ma non tutti: se Vettel e la Red Bull, sono stati i migliori in pista, almeno in termini di prestazione assoluta, l’affidabilità che è mancata al motore Renault, ha infine premiato il neo ferrarista Fernando Alonso, vincitore al suo primo GP con la rossa, proprio come fece Nigel Mansell a suo tempo e già osannato dai fans, che vedono in lui l’uomo che potrà riportare il titolo a Maranello.

 

Al GP del Bahrain si festeggiano 60 anni di F1

  Quest’anno, il 14 marzo, sarà il GP del Bahrain a Sakhir ad aprire il calendario della F1. Corsa di F1 a parte, le gare di contorno al GP del Bahrain saranno la quarta ed ultima prova delle GP2 Asia Series, la tappa inaugurale della Porsche Mobil1 Supercup e la penultima prova del locale campionato Chevrolet Supercars. Inoltre, un bel regalo per gli appassionati locali. FASCINO RETRO. Per festeggiare il sessantesimo anniversario della F1, gli organizzatori del GP hanno fatto le cose in grande.

 

Primi test per la Scuderia Toro Rosso ad Imola

Una splendida giornata primaverile ha fatto da cornice all’apertura della stagione sportiva dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, con il test della Scuderia Toro Rosso di Formula Uno.Un ritorno (una macchina di Formula Uno non girava sul tracciato imolese dal 2006, data dell’ultimo GP) che ha calamitato sulle tribune, aperte per l’occasione, alcune centinaia di appassionati, che per diversi giri hanno potuto godere del rombo, sempre estremamente emozionante, del V8 Ferrari che equipaggia la vettura della scuderia faentina.

 

Hamilton cambierà manager: il padre ancora vicino ma solo umanamente

Il signor Anthony Hamilton, padre del più famoso pilota della McLaren, Lewis, non sarà più il manager del figlio. La notizia è stata resa ufficiale dallo stesso ex-campione del mondo inglese. Intervistato dalla rivista Autosport, Lewis Hamilton ha dichiarato che a 25 anni era inevitabile che ci sarebbe stato un cambiamento per lui, in questo ambito. Negli ultimi anni Hamilton aveva già cercato un’alternativa al padre, ma non è stato mai trovato nessuno di convincente.

 

La USF1 potrebbe rimandare il debutto al 2011: via libera per la StefanGP con Villeneuve?

Fra meno di due settimane, il Mondiale partirà con la sua prima gara, in Bahrain, ma ancora molte ombre avvolgono la reale situazione della US F1. Si tratta di uno dei nuovi team, che avrebbe nelle intenzioni dovuto debuttare per il campionato 2010 di Formula Uno ma che alla data attuale, non ha ancora fornito le garanzie necessarie dal punto di vista tecnico, a quanto sembra. Il primo GP è ormai vicinissimo e la scorsa settimana, mentre quasi tutte le squadre erano impegnate nei test spagnoli di Barcellona, il delegato FIA Charlie Whiting, ha visitato la sede della US F1, a Charlotte.

 

Conclusi i test di Barcellona: Hamilton è il più veloce

Mancano ormai meno di due settimane all’inizio del Mondiale 2010 (tredici giorni per l'esattezza) e si sono ora conclusi anche tutti i test disponibili, in preparazione alla nuova stagione. La situazione tecnica delle squadre è in parte ancora da interpretare, perché non sappiamo veramente se tutti abbiano mostrato pienamente il proprio potenziale; La Ferrari e la McLaren sembrano essere i punti di riferimento, insieme alla Red Bull. Ieri le squadre hanno terminato la quattro giorni di Barcellona e sotto ad un pallido sole, che ha comunque mantenuto il tracciato asciutto ed in buone condizioni, è stato l'ex campione del mondo della McLaren, Lewis Hamilton, che ha chiuso in bellezza, segnando quello che è il nuovo record del tracciato spagnolo: 1'20"472.

 

Webber (Red Bull) miglior tempo nei test di Barcellona

Giovani lupi. In attesa di una (per certi versi remota) rivolta dei re, è il turno di chi, solo poche stagioni fa, poteva aspirare si e no ad un ruolo di comprimario. Oggi invece i giovani lupi bagnano senza remore il naso ai senatori della categoria. Il discorso vale per i piloti ma anche per i team. Se 5 anni fa vi avessero detto che quell’auto chiamata Red Bull, uscita per partenogenesi da una costola del Team Jaguar, sarebbe stata in grado di lottare per il Mondiale ci avreste creduto? Ovviamente, no.

 

Force India: James Key lascia il team. Mark Smith a capo dei tecnici

E’ di oggi l’annuncio ufficiale. James Key, capo progettista della Force India (Foto1: assieme al patron della scuderia, Vijay Mallya, al GP di Spagna 2009), lascia la squadra per “percorrere altre strade professionali”, si legge in una breve nota diramata dalla responsabile dell’ufficio stampa della squadra, Lucy Genon. Non se ne va uno qualunque. E’ ben noto che la Force India è nata dalle ceneri della Spyker, la quale a sua volta nacque dalle ceneri della Midland, la quale ancora fu creata sulla base della Jordan.

 

Test F1 Jerez: il giorno di Button

E finalmente venne il turno di Jenson Button (Foto). Inglese (è nato a Frome il 19 gennaio 1980), già grande protagonista della F3 britannica (e del GP di Macao), ha debuttato in F1 nel 2000 (una scommessa congiunta di Frank Williams e di Pierre Dupasquier, responsabile delle attività sportive della Michelin) ed ha vinto il Mondiale l’anno passato, guidando la BrawnGP e sfatando tutti i pronostici. Dopo il titolo, la Mercedes lo ha voluto alla McLaren ed oggi, durante l’ultima giornata di test, la ruggente zampata del leone inglese, davanti al polacco Robert Kubica (Renault) ed al giapponese Kamui Kobayashi (Bmw Sauber).

 

Test Jerez: Webber porta in alto la Red Bull anche sull’asciutto

Dopo l’exploit del tedesco Seb Vettel, nella prima giornata di prove di questa settimana, è la volta di un altro pilota della Red Bull, l’australiano Mark Webber, che è stato il più veloce oggi, in terra di Spagna Qualcuno sostiene che la RB6 sia al momento la monoposto migliore del lotto: possibile, di sicuro è fra quelle più vicine alla messa a punto ottimale, ma quello che realmente conta, in termini di prestazioni, lo capiremo solo a metà marzo, quando in Bahrain inizierà il Mondiale ed i tempi registrati, varranno davvero per delle classifiche di gara.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.