Formula 1 - ultimi articoli


Test Jerez: Barrichello (Williams) protagonista della seconda giornata

Si rivede Rubinho. Dopo avere perduto il Mondiale 2009 (vinto dal compagno di squadra della Brawn GP Jenson Button), Barrichello (Foto) si è accasato alla Williams. Oggi, con la vettura del team di Grove, il veterano brasiliano ha preceduto il russo Vitaly Petrov (Renault) ed il tedesco Seb Vettel (Red Bull), dominatore della giornata di mercoledì. Ha piovuto per tutta la durata dei test e quind nessun pilota ha completato 100 giri. Un eventuale Premio Stakanov andrebbe allo stesso Barrichello: di giri ne ha inanellati 98.

 

Test Jerez: Vettel (Red Bull) al top. Debutta la nuova Lotus

Il 17 febbraio sono tornate in pista a Jerez le vetture del Mondiale 2010 di Formula 1, per quella che è la terza sessione di test invernali collettivi (nonchè la quinta giornata complessiva, sul tracciato spagnolo). Le condizioni meteorologiche, non sono certo state delle migliori. Anzi, una continua alternanza di cielo nuvoloso e di pioggia, con temperature mai al di sopra dei sedici gradi, ha notevolmente limitato le attività di alcune delle undici squadre presenti. Alla fine della giornata, il miglior tempo è stato quello della Red Bull di Sebastian Vettel (Foto1: durante una pausa, ai box jerezani), uno che col bagnato sa guidare sicuramente sempre molto bene (sotto l’acqua ha anche vinto il suo primo Gran Premio, a Monza, nel 2008).

 

Test Jerez: Kobayashi domina la seconda giornata

Oggi un pallido sole ha raggiunto Jerez. Ci voleva dopo l’esordio bagnato dei test F1 di ieri. Un raggio ha illuminato anche l giapponese Kamui Kobayashi (Foto), autore del miglior tempo con la Sauber motorizzata Ferrari ma chiamata ancora Bmw. Sebastien Buemi (Toro Rosso) è secondo e il campione del mondo in carica Jenson Button (McLaren) terzo. Schumacher Mercedes) ed Alonso (Ferrari) chiudono, rispettivamente, in sesta e settima posizione.  Le squadre sono in pista anche domani, con queste formazioni: FORCE INDIA (A.

 

Test Jerez: il migliore è Nico Rosberg. Presentata la Red Bull

D’ inverno è tradizione - per la F1 - andare in Spagna o in Portogallo (qui, a Portimao, vanno anche i cugini della Superbike) a fare i test. Quindi, dopo quelli di Valencia (oltre 5mila gli spettatori paganti, grazie all’ effetto Alonso, ad una massiccia campagna pubblicitaria e ad un biglietto venduto ad un prezzo veramente basso) tutti a Jerez. Anche qui folto pubblico nonostante la pioggia (asciutta solo la prima mezz’ora). L’autodromo andaluso è stato inaugurato nel 1985 ed in questo 25ennio si è imposto spesso all’attenzione generale, sia nelle auto che nelle moto.

 

Virgin Racing svela la vettura figlia del PC e indice un concorso per sceglierne il nome

I dettagli della prima monoposto di Formula Uno del Team Virgin Racing, siglata al momento, molto semplicemente, come "VR-01", sono stati svelati recentemente attraverso un innovativo lancio online, che è in realtà anche stato ritardato da alcune difficoltà tecniche, rispetto all’orario inizialmente previsto. Nick Wirth, il designer della nuova squadra, si è detto molto soddisfatto di quanto fatto sinora dai membri del suo staff. Partendo quasi da zero, l’obiettivo dichiarato è al momento quello di trovare innanzi tutto affidabilità e metodo di lavoro efficiente; ai risultati importanti, come è ovvio che sia, la squadra del magnate Richard Branson non pensa proprio, per ora.

 

Valencia Test, day3: debutto perfetto per Alonso sulla Ferrari

Nella terza ed ultima giornata di test sul tracciato "Ricardo Tormo" di Valencia (nonostante il circuito permanente abbia perso il GP a favore di quelli del tracciato cittadino, i test, almeno, si svolgono sempre tra le mura della struttura permanente da anni dedicata al grande campione mooticiclistico delle minime cilindrate), Fernando Alonso, alla sua prima uscita ufficiale sulla Ferrari F10, ha fatto registrare il miglior tempo della tre giorni di prove. Lo spagnolo non ha deluso, con un debutto perfetto, precedendo in pista De la Rosa e Schumacher.

 

Valencia test, day2: Massa è ancora il più veloce

Il pilota brasiliano della Ferrari, Felipe Massa, è stato il più veloce anche oggi, nella seconda delle tre giornate di test previste a Valencia per la F.1. Si è svolto un grande lavoro nel box Ferrari, con Massa che ha completato ben 124 giri con la F10, fermando il cronometro su un tempo di 1'11"722, riscontro definito dai più come un ottimo riferimento. Questa prestazione, che segue quella di ieri, sembrerebbe allora dover far ricredere quelli che, sino all’altro giorno, criticavano pesantemente il cavallino, prevedendo grosse difficoltà sulla nuova vettura (e non erano in pochi).

 

Valencia Test, day1: al ritorno in pista è Felipe Massa ad essere più veloce di Schumacher

E’ stato disputato oggi a Valencia, il primo test ufficiale della stagione 2010, con presenti in pista le maggiori squadre del Mondiale. A disputarsi l’interesse dei presenti, sono stati due piloti che possiamo definire “rientranti”, ovvero l’alfiere della Ferrari Felipe Massa, che per la prima volta è di nuovo in pista assieme agli altri piloti di Formula Uno dopo l’incidente dello scorso anno (in Ungheria) ed il pluricampione ora non più ferrarista, Michael Schumacher, attesissimo al primo confronto nei colori Mercedes.

 

La Sauber ingaggia de La Rosa: Fisichella rimane terzo pilota Ferrari

Ieri, la scuderia svizzera ha ufficializzato l’ingaggio del pilota spagnolo Pedro de La Rosa, come seconda guida, affiancandolo al già confermato giapponese Kamui Kobayashi. L’accoppiate non è certamente di quelle che impressiona, almeno relazionandola ai valori in campo per il Mondiale 2010. Fra i due, De La Rosa porta di certo una dote: il grande bagaglio di esperienza. Pedro è stato tester della McLaren per lungo tempo (ben sette anni) ed ora le sue conoscenze dei motori atualmente campioni del mondo, saranno al servizio di un team che schiera vetture spinte da propulsori Ferrari.

 

Ross Brawn scommetterebbe su Schumacher campione nel 2010

Michael Schumacher, come tutti sappiamo, sarà al via del prossimo Mondiale di F.1 alla guida di una Mercedes. La combinazione pilota – scuderia, è quanto di più complementare si potesse realizzare, dovendo ammettere (pur da italiani o ferraristi) che a Maranello si dovevano, prima o poi, permettere quel campione che è Alonso e che il buon vecchio Schumi, non poteva più trovare la stessa condizione dei suoi tempi d’oro, nell’ambiente in rosso.

 

Max Mosley continua la campagna contro Briatore: Non tornerà in F.1

Un tempo l’automobilismo era, per eccellenza, lo sport dei gentlemen. Vinceva chi dava più gas. Oggi le corse si decidono ai box (le famose strategie, delle quali Ross Brawn è spesso maestro) e, di converso, il cronista passa quasi più tempo nelle aule di un tribunale (ordinario o sportivo che sia) piuttosto che nella sala stampa di un autodromo. Fa male al cuore ad uno come chi scrive, doversi occupare di faldoni giudiziarii piuttosto che di controsterzi, ma oggi questo passa il convento, soprattutto in F1.

 

Rivincita parziale per Flavio Briatore: la FIA potrebbe fare ricorso

Il tribunale di Parigi, ha annullato ieri la radiazione a vita dalla Formula Uno che era stata emessa nei confronti di Flavio Briatore, giudicandola irregolare e richiedendo alla Federazione un risarcimento danni di 15 mila euro. La sentenza del giudice Christian Hours, specifica che il Consiglio Mondiale della FIA, ha inflitto una sanzione a due persone sulle quali non aveva alcuna autorità: "Se la FIA, tramite i suoi organi abilitati, può emettere norme generali di sicurezza o prendere decisioni di gestione, se può sanzionare i suoi membri ed i suoi dirigenti, non può prendere, nei confronti di terzi, misure equivalenti a sanzioni".

 

Kubica sceglie di correre con la Renault

Il forte pilota polacco, dopo aver perso lo scorso anno il supporto della Bmw (che ha abbandonato il circus della F.1) rimane legato anche per il 2010 ad un costruttore automobilistico, questa volta francese, con il quale aveva firmato a suo tempo un contratto. Kubica ha deciso di non avvalersi della clausola contrattuale che gli permetteva di lasciare il team Renault F.1, nel caso in cui la scuderia non fosse stata più interamente in possesso della Casa costruttrice. Dunque, nonostante il passaggio del 75% della scuderia al gruppo finanziario lussemburghese Genii Capital, Kubica sarà uno dei due piloti Renault per il Mondiale 2010.

 

Todt punta sulla ricerca ecologica per favorire il ritorno dei costruttori

Dalla Francia, rimbalzano in questi giorni le dichiarazioni del nuovo presidente della FIA, Jean Todt, che in un’intervista esclusiva al quotidiano “Le Figaro”, ha parlato della sua visione generale sullo sport motoristico e delle strade da intraprendere per rendere migliore la F.1 del futuro. Quelle di Todt, sono dichiarazioni che ci fanno piacere, poiché vanno nella direzione della ricerca ecologica, tema che la F.1 a nostro avviso, avrebbe potuto cavalcare con successo sin dagli anni Novanta, forte dell’allora netto vantaggio tecnologico che il motorsport aveva rispetto ai veicoli di serie, su quasi tutti i fronti (vantaggio sparito in gran parte dopo il 2000, con l’inasprirsi delle normative ecologiche per la produzione di serie, in tutto il mondo).

 

Una grande sfida per Michael Schumacher

Ora è ufficiale: la Formula 1 ritrova il suo campione. Michael Schumacher, dopo 7 titoli mondiali vinti al volante di Benetton e Ferrari, e a tre anni dal suo ritiro, nel 2010 – e per le prossime tre stagioni – tornerà ad indossare tuta, guanti e casco per calarsi nell’abitacolo della nuova Mercedes Grand Prix, ex Brauw GP. All’età di quarantun’anni Schumacher si rimette quindi in gioco, accettando il confronto con la nuova generazione “Per Michael sarà una grande sfida e sarà sicuramente interessante vedere cosa sarà in grado di fare un uomo di 41 anni in Formula 1, dopo tre anni lontani dagli autodromi.

 

Michael Schumacher torna in F1 con Mercedes

Non sembra avere pace Michael Schumacher. Dopo il ritiro dalla Formula 1 il campione tedesco ha dato sfogo alla sua passione per la velocità correndo alcune gare minori in moto, e qualcuno ipotizzava per luoi addirittura un debutto nel Mondiale, dopo la partecipazione al campionato tedesco Superbike.Dopo i suo test sulla Ducati Desmosedici MotoGP al Mugello ed a Valencia erano trapelati tempi tanto buoni quanto improbabili, ma del resto è probabilmente molto difficile restistere alla tentazione di sfruttare l'enorme popolarità che Schumacher ha ancora presso gli appassionati di sport motoristici di tutto il mondo.

 

Gp di Roma F1, firmato l'accordo

Procedono i preparativi per il GP di Roma di F1, e questa settimana è arrivata anche la conferma ufficiale con la firma dell'accordo fra Bernie Ecclestone e la capitale. La conferma arriva da Maurizio Flammini (a destra nella foto con il sindaco di Roma Gianni Alemanno), ideatore ed organizzatore del GP di Formula 1 di Roma, già noto per aver saputo gestire egregiamente con il fratello Paolo il campionato mondiale Superbike ed il campionato Superstars.L'accordo ha una durata di 10 anni, ed il primo Gp si terrà nell'agosto o novembre 2012.

 

Renault rimarrà in F.1: confermata anche la fornitura a Red Bull ma non il volante per Kubica

Sono arrivate oggi, in contemporanea, le conferme del duplice impegno per il 2010 della casa automobilistica francese, che non abbandonerà quindi la Formula 1, anche se quote del team per anni diretto da Briatore, sono passate ad una società lussemburghese (la Genii Capital, rappresentata da Gerard Lopez). Renault continuerà sia con il team che porta il proprio nome, sia come fornitore di propulsori per la Red Bull, almeno per il Mondiale 2010. La casa automobilistica francese e la società lussemburghese Genii gestiranno la nuova squadra Renault F.

 

Presentato il Team Virgin Racing. Glock e Di Grassi alla guida

L’eccentrico miliardario inglese Richard Branson, proprietario del multi-marchio Virgin, ha organizzato le cose in grande per la sua prima stagione completa in F1. Dopo l’assaggio della massima formula automobilistica nel 2009 come sponsor, per alcune gare, della BrawnGP, a fine stagione iridata con Jenson Button, ecco che Branson ha rifiutato le lusinghe di Brawn (l’occhialuto stratega inglese lo ha a lungo corteggiato) ed ha finito per unire le forze a John Booth della Manor Racing.

 

Lotus: ufficializzato l'ingaggio di Trulli e Kovalainen. Fauzy collaudatore

Il Team Lotus F1 ha ufficializzato oggi, a Kuala Lumpur, alla presenza del locale primo ministro (il team è di proprietà di un pool di investitori malesi coordinato dal ministero dell’Economia) Najib Razak, i suoi piloti per il 2010. Confermati i rumors che volevano l’abruzzese Jarno Trulli prima guida della scuderia anglo-malese diretta da Tony Fernandes. Al suo fianco si schiererà il giovane finlandese Heikki Kovalainen, ex McLaren. Collaudatore (siamo abituati a chiamare le cose col proprio nome e quindi rifuggiamo da descrizioni tipo “terzo pilota”) è il locale Fairuz Fauzy, che ha avuto esperienze nel campionato Asia GP2, in F.

 

Jarno Trulli ancora in F.1 grazie alla Lotus?

E’ di queste ore la notizia, riportata dall’agenzia Associated Press, riguardo alla conferma definitiva dell’accordo fra Jarno Trulli ed il nuovo team Lotus. Secondo fonti date per certe, si tratterebbe di un contratto valido per tre anni, con opzione a favore del pilota (per liberarsi alla fine di ogni stagione). L'ingaggio dovrebbe essere annunciato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa in programma questa settimana ed il compagno di squadra di Trulli, dovrebbe essere Heikki Kovalainen (si era parlato in precedenza anche di Jacques Villeneuve).

 

Nuovi punteggi e presentazioni collettive: ecco le prime modifiche attuate dalla presidenza Todt

Dopo che il World Motor Sport Council si è riunito, proponendo alcuni cambiamenti sul piano sportivo e tecnico per la F.1 del prossimo futuro, la FIA ha in seguito approvato importanti modifiche al sistema di attribuzione dei punti, in vigore già a partire dalla prossima stagione. Dalla riunione di Montecarlo, sono scaturite novità di ispirazione motociclista; il nuovo punteggio richiama infatti molto quello utilizzato nel Motomondiale o nella Superbike. I piloti a punti non saranno più solo 8, come adesso, ma 10.

 

Sauber avrà i motori Ferrari sulle sue monoposto 2010. Speranze per Fisichella e Trulli

Dopo le molte vicissitudini che hano accompagnato la scuderia fondata da Peter Sauber (ex-Bmw) nei recenti mesi, è di oggi la notizia che per il campionato del mondo F.1 2010, il fattore propulsivo delle monoposto svizzere (motore, cui si aggiunge la trasmissione) sarà Ferrari. L'agenzia tedesca SID riporta quanto dichiarato dallo stesso Sauber, felice di avere iscritto nuovamente le proprie vetture al Mondiale: "Lavoreremo con la Ferrari per il motore e la trasmissione - ha dichiarato il patron del team - Le turbolenze delle ultime settimane non hanno avuto nessuna influenza sullo sviluppo della vettura.

 

Force India conferma Liuzzi e Sutil. Test per i giovani Di Resta ed Hildebrand

La F1 non va mai in vacanza. Pur lontani da GP e luci della ribalta manager e piloti sono impegnati anche d’inverno. Non fa eccezione la Force India. La squadra capeggiata dal magnate indiano Vijay Mallya ha confermato che nel 2010 i piloti saranno l’italiano Tonio Liuzzi ed il tedesco Adrian Sutil, cioè la stessa formazione che ne ha difeso i colori da Monza in avanti. Prima di Monza il pilota di punta del team anglo-indiano era il romano Giancarlo Fisichella, che ha però preferito dal Gp d’Italia in poi esibirsi in Ferrari: sostituto di lusso di Felipe Massa (out a causa del noto incidente d’Ungheria) dopo il flop della promozione a pilota sul ring del collaudatore Luca Badoer.

 

Bmw plays its part in the Young Driver Days at Jerez

Despite pulling out of Formula One, BMW is staying true to its promise of giving two talented young Formula BMW drivers their first taste of an F1 car. Alexander Rossi and Esteban Gutiérrez will take part in the official Formula One test for young drivers at Jerez from 1st – 3rd December 2009. “Depriving these junior drivers of the test we had promised them was not an option for us, even after the withdrawal of BMW from Formula One,” said BMW Motorsport Director Mario Theissen.

 

Accoppiata di campioni inglesi per la McLaren: Jenson Button affianca Lewis Hamilton

Si è formato un team tutto inglese per la McLaren, in ottica 2010. Ad affiancare Lewis Hamilton arriva il campione del mondo in carica Jenson Button, che lascia quindi la Brawn per approdare in un'altra squadra, altrettanto inglese e dotata del medesimo propulsore (Mercedes), ma dal maggior blasone e dalla lunga storia. “Sebbene abbia vinto il mondiale con la Brawn Gp – dichiara Button - e non lo dimenticherò mai, sono sempre stato categorico sulla volontà di affrontare nuove sfide, per questo ho deciso di firmare per la McLaren.

 

Nasce Mercedes GP: i tedeschi hanno acquistato la Brawn

La notizia era ormai data per scontata da tempo, nell’ambiente della F.1; ieri è giunta anche la conferma ufficiale, ovvero quella che il costruttore tedesco Mercedes (attraverso Daimler Ag ed Aabar Investments), ha acquisito il 75,1% delle quote societarie della Brawn GP, squadra vincitrice quest’anno dei due titoli mondiali (sia quello piloti, sia quello costruttori). La  casa tedesca procederà in parallelo alla graduale dismissione delle quote azionarie McLaren attualmente possedute (circa il 40%, da cedere entro la fine del 2011), continuando comunque a fornire i propri motori alle vetture della storica scuderia di Ron Dennis, che dal 1995 e sino allo scorso GP, venivano chiamate “frecce d’argento”, in onore proprio alla storia sportiva della Mercedes.

 

Anche Toyota lascia la Formula 1: sono tre le case uscite in un anno dal circus (per ora)

La scuderia giapponese Toyota, ha ufficialmente comunicato ieri l’abbandono al circus della F.1. In seguito al perdurare della crisi finanziaria internazionale, che colpisce pesantemente il settore automobilistico, le vendite di Toyota sono drammaticamente scese anche nell’ultimo periodo (circa -10% nel primo semestre, in Europa) ed il problema dei costi di gestione di un impegno in F.1, è ormai divenuto insostenibile. "Le risorse a disposizione sono insufficienti per assicurare un team competitivo - ha detto Akio Toyoda - La crisi che attraversa il settore dell'auto impone che siano prese delle severe iniziative.

 

Bruno Senna approda in F.1 con la Campos

Dopo aver dovuto rinunciare lo scorso anno al debutto in F.1 (lasciò il volante della Brawn al suo connazionale Rubens Barrichello, preferitogli per l’esperienza), Bruno Senna ha recentemente ufficializzato il suo ingaggio per il team spagnolo Campos, nuova scuderia al via della stagione 2010 con telaio realizzato da Dallara e motori Cosworth. Al grande pubblico, che segue solo la F.1 e non conosce i dettagli delle formule minori, questo ragazzo di 26 anni, non potrà far altro che ricordare il celebre zio, Ayrton, vero mito automobilistico degli anni Ottanta e Novanta.

 

Hulkenberg e Barrichello la coppia Williams per il 2010

La Williams ha confermato ieri i suoi piloti per la stagione F.1 2010: sarà un’accoppiata teoricamente complementare, come ha evidenziato lo stesso Frank Williams, visto che se da una parte troviamo il giovane tedesco vincitore del campionato GP2, Nico Hulkenberg (22 anni ed un ottimo curriculum, fatto di successi in tutte le categorie dove ha corso sinora); dall’altra c’è il veterano brasiliano Rubens Barrichello, driver più esperto della F.1 (38 anni il prossimo 23 maggio).

 

GP Abu Dhabi, gara: doppietta Red Bull con dominio di Vettel

Il giovane tedesco di casa Red Bull, Sebastian Vettel, ha avuto l'onore di aggiudicarsi oggi la prima edizione del Gran Premio di Abu Dhabi, confermando insieme al compagno Mark Webber, quanto valido sia stato quest'anno il lavoro compiuto dai tecnici della scuderia austriaca (che ha però base operativa a Milton Keynes - UK), visto che è la quarta doppietta stagionale per il team di Mateschitz;un lavoro valido si, ma non tanto quanto necessitava per contrastare a fondo il dominio delle classifiche da parte della rivale Brawn, purtroppo.

 

GP Brasile: vittoria per Mark Webber e titolo a Jenson Button

L’australiano Mark Webber, su Red Bull, ha conquistato il suo secondo GP in carriera, vinto con merito nel giorno in cui l’inglese Jenson Button e la sua scuderia, la BrawnGP, ottengono il titolo mondiale 2009; sia quello piloti che quello costruttori, finiti entrambi sotto la Union Jack (la bandiera britannica). Heikki Kovalainen (McLaren) è stato penalizzato di 25" per essere uscito in modo pericoloso dai box, perdendo così tre posti nella classifica finale. Il finlandese, entrato in collisione con la Ferrari di Giancarlo Fisichella al primo giro, è dovuto rientrare al suo stand.

 

GP del Brasile, Scuderia Ferrari: Un'altra possibilità

Kimi Raikkonen ha raccolto tre punti per aver concluso il Gran Premio del Brasile al sesto posto e Giancarlo Fisichello ha portato la sua F60 all'undicesimo posto. Con Lewis Hamilton in terza posizione, la situazione vede la Scuderia Ferrari Marlboro scivolare al quarto posto nella classifica Costruttori, un punto dietro alla McLaren-Mercedes. Questo significa che resta solamente una possibilità - al Circuito Yas Marina di Abu Dhabi fra due settimane, in occasione dell'ultima gara della stagione, alla Scuderia per raggiungere l'obiettivo a lungo desiderato del terzo posto nel Campionato Costruttori.

 

GP Brasile, sabato: Barrichello ritrova la pole in patria

Rubens Barrichello scatterà dalla pole position nel Gran Premio di casa, domani ad Interlagos, mentre il compagno di squadra, nonché rivale per il titolo, Jenson Button, ha chiuso solamente quattordicesimo, poco meglio di un altro favorito della vigilia, Sebastian Vettel, che ha il sedicesimo tempo sulla Red Bull. Proprio in casa Red Bull troviamo umori opposti, perchè a far contrasto con l'arrabbiatura di Vettel (che rimane comunque tra quelli da tenere d'occhio domani, vista la possibilità di recupero), in prima fila, a fianco del brasiliano della Brawn, prenderà il via un soddisfatto Mark Webber.

 

GP del Brasile, Giancarlo Fisichella: Fisichella 'Concentrarsi sulle qualifiche'

Con Felipe Massa che prenderà parte a questo Gran Premio e Rubens Barrichello alla caccia del titolo Piloti, c'è molto della Ferrari in questo fine settimana brasiliano, almeno da punto di vista delle notizie. Giancarlo Fisichella non sarà l'idolo locale, ma è stato uno dei vincitori di questa gara ed era in un mood positivo quando ha affrontato la stampa nell'hospitality della Scuderia Ferrari Marlboro questo pomeriggio. "Questo è uno dei miei circuiti preferiti, dove ho tanti bei ricordi, specialmente nel 2003 quando ho vinto qui una gara molto difficile sul bagnato" ha affermato con entusiasmo.

 

GP del Brasile, Scuderia Ferrari: Kimi Raikkonen 'più vicini al traguardo'

Kimi Raikkonen ha affrontato la sua normale conferenza stampa del giovedì con il suo solito modo di fare sibillino, rifiutando di commentare le domande che riguardavano il suo futuro, giocando al gatto e al topo con i giornalisti come fa di solito. Per quel che riguarda le sue aspettative per il fine settimana, ha dato la sola risposta possibile: "cercheremo di dare il massimo e vedremo cosa succederà". Il finlandese sembra fare affidamento sulla possibilità che piova questo fine settimana.

 

GP del Brasile, Un circuito favorevole alla Scuderia

Eccoci arrivati al penultimo round della stagione, il Gran Premio del Brasile. Già questo aspetto è inusuale, visto che di solito la gara di Interlagos fa calare ogni anno il sipario sul calendario di Formula 1 fin dal 2006. Negli ultimi tre anni, il fatto che fosse l’ultimo appuntamento aggiungeva tensione, ma nonostante questo, con l’attuale situazione del campionato, il fine settimana dovrebbe aggiungere ulteriori colpi di scena, tensione ed eccitazione. Negli ultimi anni, Felipe Massa è stato al centro di questa tensione, quindi è normale che, per la Scuderia Ferrari Marlboro, questa settimana sia iniziata nel segno della bandiera brasiliana, quando il nostro pilota ha fatto tappa a Maranello e lunedì è tornato al volante di una vettura di Formula 1 dopo l’incidente occorso durante le qualifiche del Gran Premio d’Ungheria in luglio.

 

Felipe Massa: 'Singapore? Basta parlarne, è ora di guardare avanti'

Una dichiarazione fatta da Felipe Massa ad un pranzo con i giornalisti brasiliani sta facendo un po’ di rumore in giro per la Rete. Richiesto di un parere se Alonso fosse a conoscenza dei dettagli dell’affaire-Singapore, il pilota brasiliano ha risposto affermativamente. Poi, a mente fredda, ha voluto fare una precisazione attraverso il sito della Ferrari. “Quello che ho detto è frutto di una mia sensazione e non si basa su alcun elemento concreto”- ha detto Felipe – “il Consiglio Mondiale della FIA ha stabilito che non c’è nessuna prova che Fernando fosse informato di quanto sarebbe accaduto ed io rispetto questa decisione.

 

Un tuffo verso il futuro: Il mondiale 2010. Le impressioni a ruota libera di Giancarlo Minardi

Il campionato 2009 è ormai alle sue ultime battute con il titolo piloti ridotto ad una lotta interna tra Jenson Button e Rubens Barrichello, anche se la matematica non condanna ancora il giovane tedeschino di casa Red Bull Sebastian Vettel. Come da tradizione in questo periodo il mercato piloti muove le sue prime pedine e la Ferrari ha aperto le danze con l'ingaggio ufficiale di Fernando Alonso che prenderà il posto del campione del mondo 2007 Kimi Raikkonen, pronto a tornare alla McLaren dove troverà Lewis Hamilton.

 

GP Giappone, gara: dominio di Vettel

Il giovane tedesco della Red Bull, ormai fuori dalla lotta per il titolo 2009, ha dominato stamane (in Italia erano le sette) il GP del Giappone, a Suzuka, dal primo all’ultimo giro. Bella prova anche per Jarno Trulli: l’italiano, che era stato sopravanzato da Hamilton in partenza, grazie ad una ottima gara riesce a portare la sua Toyota al secondo posto, davanti all’inglese della McLaren. Kimi Raikkonen chiude quarto, recuperando posizioni con una Ferrari non veloce quanto serviva per salire a podio.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.