Formula 1 - ultimi articoli


GP di Cina, Scuderia Ferrari Felipe Massa: 'Dobbiamo iniziare un Campionato più positivo da questa gara'

In un clima insolitamente freddo per Shanghai in questo periodo, Felipe Massa ha parlato oggi durante il consueto appuntamento del giovedì con i media. "Qui a Shanghai, la nostra macchina è abbastanza simile a quella che avevamo in Malesia due settimane fa, anche se abbiamo fatto alcuni importanti aggiornamenti aerodinamici" - ha detto il pilota brasiliano riguardo le modifiche della Ferrari F60 per questa gara. "Non sarà una gara facile per noi, ma perlomeno la monoposto ha fatto alcuni passi avanti.

 

GP di Cina, Scuderia Ferrari: Stefano Domenicali: 'niente di personale contro Ross Brawn'

Il Direttore della Gestione Sportiva Stefano Domenicali, ha fatto oggi il punto della situazione riguardo la "questione del diffusore" e le prestazioni della Scuderia Ferrari Marlboro in questo inizio di stagione. La sentenza che la Corte d'Appello ha emesso ieri a Parigi implica indirettamente che le squadre debbano adottare il nuovo diffusore per essere competitive con la Brawn GP e con gli altri team, la cui interpretazione del nuovo regolamento è stata dichiarata legale. "Ci vorrà del tempo prima di adeguarci - ha detto Domenicali - perché per noi questo significa che dobbiamo cambiare il nostro diffusore e per farlo dobbiamo modificare il retro della vettura.

 

Sentenza Fia favorevole ai nuovi diffusori double decker: legali Brawn, Toyota e Williams

La corte d'appello internazionale della FIA ha respinto ieri il ricorso presentato dalle scuderie Ferrari, Red Bull e Renault (con BMW e McLaren a supportarle nel ruolo di parti lese) sugli ormai famigerati diffusori che utilizzano Brawn, Toyota e Williams,  i cosiddetti "double decker", ora quindi riconosciuti ufficialmente conformi al regolamento. Nel comunicato della FIA si legge che "date le argomentazioni e le evidenze, è da considerarsi respinto il ricorso contro le decisioni 16 e 24 prese dai commissari del Gran Premio d'Australia in data 26 Marzo 2009", i commissari allora, durante la prima prova del Mondiale, avevano già esaminato il caso, a loro volta indirizzati da un primo reclamo, respingendolo.

 

Gian Carlo Minardi 'Non sono sorpreso di questa decisione'

La Corte Internazionale d’Appello della FIA ha messo la parola fine sulla questione diffusori: reclamo di Ferrari, Red Bull, BMW Sauber e Reanult respinto, in quanto le vetture portare nei prime due gran premi in Australia e Malaysia da Brawn GP, William e Toyota sono state dichiarate confermi al nuovo regolamento. "Non sono sorpreso dalla decisione della Corte d’Appello della FIA anche se sono molto curioso di conoscere le motivazioni che hanno spinto la Corte ad arrivare a questa decisione.

 

Al GP di Malesia la pioggia interrompe la gara e fa tornare la Formula Confusion

Quello della Malesia è stato un GP movimentato e quindi sportivamente interessante, con la seconda vittoria consecutiva di Jenson Button sulla ormai non più sorprendente Brawn GP ed il nuovo tracollo della Ferrari, che non riesce a piazzare i suoi pur validi mezzi (guidati da altrettanto validi piloti, checché se ne dica in giro). La modalità di gestione dell'evento da parte dell'organizzazione non è però parsa all'altezza di un Mondiale di F.1. La scelta dell'orario tardo, voluta per esigenze televisive di noi europei (eppure ai tempi di Senna o Schumacher, ci si alzava anche alle 5, per vedere un bel Gran Premio in diretta) ha fatto sì che non si sia potuto riprendere il GP una volta interrotto per la forte turbolenza climatica: si era ormai arrivati a sera e la luce non era più adeguata! In mezzo a condizioni tecniche incerte e valori poco comprensibili dall'esterno, si è quindi aggiunta un'incertezza sul risultato, con i piloti fermi in griglia dopo lo stop al 31-esimo giro, senza sapere se e quando si sarebbe ripartiti.

 

GP di Malesia, Scuderia Ferrari: C'è bisogno di un approccio diverso

Nessun punto per i due piloti della Scuderia Ferrari Marlboro al termine del caotico Gran Premio della Malesia. Felipe Massa si è qualificato al nono posto mentre Kimi Raikkonen è giunto quattordicesimo. La sola piccola consolazione è stata che, siccome la corsa è stata fermata prima che fossero coperti i tre quarti della distanza, quei piloti che sono andati a punti ne hanno ottenuti soltanto la metà. Il pilota della Brawn GP Jenson Button ha ripetuto la prestazione di Melbourne di una settimana fa, vincendo la gara dalla pole position,raggiunto sul podio sotto una pesante pioggia dal secondo classificato Nick Heidfeld su BMW, con Timo Glock che è giunto terzo sulla Toyota.

 

GP di Malesia: Ferrari, occorre ripensare la strategia

Nessun punto per i due piloti della Scuderia Ferrari al termine del caotico Gran Premio della Malesia. Felipe Massa si è qualificato al nono posto mentre Kimi Raikkonen è giunto quattordicesimo. La sola piccola consolazione è stata che, siccome la corsa è stata fermata prima che fossero coperti i tre quarti della distanza, quei piloti che sono andati a punti ne hanno ottenuti soltanto la metà.Il pilota della Brawn GP Jenson Button ha ripetuto la prestazione di Melbourne di una settimana fa, vincendo la gara dalla pole position,raggiunto sul podio sotto una pesante pioggia dal secondo classificato Nick Heidfeld su BMW, con Timo Glock che è giunto terzo sulla Toyota.

 

Consegnata ad Hong Kong la millesima Ferrari

Ferrari ha consegnato il mese scorso la millesima vettura a Hong Kong, con una speciale cerimonia cui hanno preso parte più di 65 giornalisti internazionali provenienti da Hong Kong, Macau e dai Paesi confinanti, per celebrare la significativa presenza del Cavallino Rampante nella Regione Asia Pacifico. La prima vettura Ferrari era stata consegnata al primo cliente di Hong Kong agli inizi degli anni Sessanta e ieri, 45 anni dopo, Mr. Didier Li ha ricevuto la sua nuova 612 Scaglietti 'One-to-One', appositamente commissionata alla Casa di Maranello lo scorso anno.

 

GP della Malesia: qualifiche sofferte per Massa e Raikkonen

E’ stata una qualifica molto sofferta per la Scuderia Ferrari, che ha visto Felipe Massa eliminato già in Q1 e Kimi Raikkonen piazzarsi soltanto al nono posto in Q3. “Questo risultato sicuramente è inferiore alle nostre aspettative anche se sapevamo che sarebbe stata una qualifica difficile” – ha dichiarato Stefano Domenicali, Team Principal della Scuderia – “Quello che però ci lascia molto amaro in bocca è il modo in cui abbiamo affrontato la prima parte della sessione: abbiamo commesso un errore di presunzione che abbiamo pagato a caro prezzo con Felipe, che è rimasto subito fuori al primo taglio.

 

GP della Malesia, qualifiche: la presunzione è costata cara a Ferrari

Kimi Raikkonen si è qualificato al nono posto sulla griglia di partenza della seconda gara del Campionato del Mondo, mentre Felipe Massa è in fondo allo schieramento al sedicesimo posto. Per dirla in modo schietto, non è un inizio promettente per il Gran Premio della Malesia di domani.Una presunzione, in quanto la situazione in pista e la forza degli avversari hanno fatto sì che la Scuderia fosse un passo indietro rispetto agli altri fin dall'inizio della sessione. Entrambi i piloti sono scesi in pista non appena le luci si sono spente, nel caso la minaccia di pioggia – qualche goccia è caduta all'inizio della sessione di prove – si fosse trasformata in realtà.

 

GP Malesia, qualifiche: nuova pole per Button con Trulli al secondo posto

Si ripete anche in Malesia quanto visto settimana scorsa per la F.1 in versione 2009, ed era ovvio essendo le forze in campo le medesime e non essendoci stato tempo di evolvere tecnicamente le vetture. Jenson Button ha bissato il risultato di Melbourne: pole position con il miglior crono del week-end, 1'33"784 registrato nella Q2. Ottima non solo la Brawn però, anche la Toyota segna ancora prestazioni di rilievo e Jarno Trulli si conferma uno dei favoriti del momento, secondo e vicinissimo alla Brawn dell'inglese.

 

GP Malesia, venerdì: Ferrari al top e McLaren scarica il DS Dave Ryan

Nel giorno in cui la Ferrari torna a farsi vedere in cima alla lista dei tempi (primi due posti provvisori in qualifica al GP della Malesia), la McLaren cerca di rifarsi dall'immagine negativa scaturita settimana scorsa a Melbourne, per il comportamento anti-sportivo e la conseguente squalifica di Hamilton. La scuderia inglese ha deciso di sospendere il proprio direttore sportivo, Dave Ryan. Ricordiamo che l'accusa alla McLaren era quella di avere fornito false informazioni ai commissari in seguito al sorpasso e controsorpasso in regime di safety-car con Jarno Trulli.

 

GP della Malesia, Scuderia Ferrari: Felipe Massa 'Ricominciare qui il Campionato'

In risposta alla domanda riguardante quale fosse l'aspetto più preoccupante per la Scuderia emerso dal Gran Premio d'Australia, Felipe Massa ha pensato un momento prima di dare una risposta- “Due!” Poi, entrando nel dettaglio, il pilota Ferrari ha aggiunto “i problemi sono di non essere stati i più veloci in pista e di non aver finito la gara, quindi l'affidabilità è il tema su cui riflettere”. Per quel che riguarda questo fine settimana, il meteo e un solo team sembrano essere le sfide principali.

 

GP della Malesia, Scuderia Ferrari: Kimi Raikkonen 'piove a catinelle'

Gran parte dell'intervista che precede la gara si è concentrata sulle tipiche, forti piogge che di solito bagnano la pista nel tardo pomeriggio, cosa che è puntualmente avvenuta anche durante la Conferenza Stampa della FIA di oggi. “Quando piove qui, di solito scende molto forte, piove a catinelle per mezzora circa, poi smette e la pista si asciuga molto velocemente, quindi aspettiamo e vediamo cosa succede questo fine settimana”, è stata la risposta di Raikkonen quando gli è stato chiesto cosa si aspettava dalle condizioni meteo.

 

La FIA insiste: McLaren ha fuorviato i commissari

Nonostante le dichiarazioni da parte del team McLaren a Sepang, la FIA ha confermato che la squadra e Lewis Hamilton avrebbero fuorviato i commissari durante un'indagine ad Albert Park, la scorsa domenica, per accertare i fatti del sorpasso di Trulli al pilota britannico in regime di safety car.Il campione del mondo in carica era stato squalificato dal GP d'Australia di F1, dopo aver dichiarato ai commissari che Jarno Trulli lo aveva illecitamente sorpassato mentre seguiva la safety car, nel finale della gara di Melbourne.

 

Lewis Hamilton escluso dal risultato di Melbourne!

Dopo aver approfondito l'incidente che ha visto coinvolti domenica JArno Trulli e Lewis Hamilton durante il GP d'Australia, con il pilota italiano che aveva suuperato il campione del mondo in regime di safety car ed era stato penalizzato, i commissari hanno deciso di escludere dal risultato della gara australiana Hamilton.I commissari hanno riaperto la questione ieri a Sepang, dopo che un nuovo elemento era stato aggiunto alla "querelle": erano stati acquisti infatti i colloqui avuti fra Hamilton ed il box via radio, ed in seguito a questo nuovo elemento i commissari hanno deciso che il pilota britannico avrebbe nascosto deliberatamente le prove che avrebbero impedito la penalizzazione di Trulli, in seguito alla quale il pilota era passato dal terzo al dodicesimo posto.

 

Niente licenza per Donington, non è sicura

Il circuito di Donington Park, dove dal prossimo anno si dovrebbe tenere il British GP, non ha passato la verifica per l'assegnazione della licenza da parte della Motor Sports Association (MSA).Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese Evening Telegraph, la MSA avrebbe rifiutato di rilasciare la licenza al tracciato principalmente per via della diminuita via di fuga fra le curve Coppice e Macleans-Un portavoce della MSA avrebbe dichiarato che "non c'è una soluzione semplice a problemi sostanziali".

 

Sepang, infezione ad un orecchio per Fernando Alonso

Fernando Alonso ha lasciato il circuito di Sepang in anticipo oggi, dopo che gli era stata diagnosticata un'infezione ad un orecchio.Il pilota del team Renault F1 si era fatto visitare nel tardo pomeriggio dal dottor Riccardo Ceccarelli, che gli ha consigliato di tornare all'hotel e riposare.Dal team però fanno sapere che il ventisettenne pilota spagnolo sarà perfettamente in forma per le prove di venerdì, secondo quanto riportato da Diario AS e dalle agenzie Reuters e Associated Press.

 

Formula Commissione: Hamilton squalificato - torna valido il podio visto domenica a Melbourne

Oggi non è più il primo aprile e questa F.1 2009 sembra vivere un po' troppo di notizie provenienti dalle aule di commissione FIA, anche quando le gare in pista sono combattute a sufficienza ed andrebbero sottolineate le prestazioni sportive ed umane, più di quelle formali. Ultima news della serie australiana (anche se si attendono gli strascichi per la questione diffusori) è la restituzione del terzo posto nel primo GP 2009 al nostro Jarno Trulli, causa la squalifica di Lewis Hamilton.

 

Button e la Brawn potrebbero non aver mostrato tutto il loro potenziale in Australia

La Brawn GP ha segnato un'incredibile doppietta a Melbourne, ma sembra che l'ex team Honda avrebbe potuto fare addirittura molto meglio.Dalla BMW-Sauber era arrivata la voce che Robert Kubika sarebbe potuto andare a vincere la gara senza l'incidente nelle fasi finali del GP d'Australia, recuperando terreno su Button fino a sorpassarlo."Questo è interessante" ha detto il britannico Button, sorridendo da una terrazza sulla spiaggia di St. Kilda, il popolare sobborgo di Melbourne. "Non penso che Kubica abbia la minima idea del passo che avrei potuto fare" ha aggiunto sommessamente Button, in attesa di partire per la Malesia.

 

Squalifica per la Brawn GP, ad Hamilton la vittoria di Albert Park

A qualche giorno di distanza dal primo Gran Premio della stagione di Formula 1 2009 arriva una notizia inaspettata: secondo i colleghi dell'agenzia giornalistica APR1, la FIA avrebbe intenzione di squalificare entrambe le vetture del team Brawn GP per evidenti irregolarità durante la gara australiana.Button e Barrichello avevano conquistato un'incredibile doppietta a Melbourne, suscitanto sorpresa ed anche irritazione in diversi team, tanto che stanotte sarebbe stato presentato un reclamo ufficiale alla federazione, adducendo presunte irregolarità tecniche nel diffusore posteriore di tipo fish-tail della Brawn GP.

 

GP Australia: Toyota fa appello contro la penalizzazione a Trulli

Il team Toyota ha presentato appello contro la decisione degli stewards FIA di penalizzare Jarnu Trulli al termine del GP d'Australia di Melbourne.I commissari avevano stabiliti che il pilota italiano aveva sorpassato illegalmente Lewis Hamilton in regime di safety car, dopo essere uscito di pista.A Trulli è stata comminata una penalità di 25 secondi, che lo ha fatto precipitare dal terzo al dodicesimo posto in classifica finale."Il team ha presentato appello nel tempo stabilito" sono le parole riportate in un comunicato del team Toyota.

 

GP Australia: Jarno Trulli perde il podio per un sorpasso con la safety car

In seguito ad un'indagine da parte degli stewart dopo il GP d'Australia a Melbourne, Jarno Trulli è stato privato del terzo gradino del podio conquistato ad Albert Park.I responsabili della FIA hanno stabilito che il pilota Toyota ha sorpassato Lewis Hamilton in regime di safety car, dopo aver perso la terza posizione per via di un'uscita di pista.Trulli ha ricevuto quindi 25 secondi di penalità, e Hamilton ha ottenuto il terzo posto finale.Fonte: GMM

 

GP d'Australia: incredibile doppietta per la Brawn GP

L'apertura del campionato mondiale di Formula 1 a Melbourne ha continuato a stupire così come era successo durante gli ultimi test.Alla fine è stato Jenson Button a conquistare la vittoria ad Albert Park, portando al successo la Brawn GP, una vettura che fino a qualche mese fa era considerata poco più che un riempi-griglia.Il successo della Brawn è stato completato dal secondo posto di Rubens Barrichello, distaccato di meno di un secondo dal compagno di squadra.Il finale di gara è stato condizionato dall'ingresso della safety car, necessaria per via dell'incidente che ha vuisto coinvolti Sebastian Vettel e Robert Kubica proprio negli ultimi giri, mentre stavano lottando per il secondo posto.

 

GP d' Australia, Scuderia Ferrari: qualifiche

Le due Ferrari F60 prenderanno il via del Gran Premio d'Australia dalla settima e dalla nona posizione, occupate rispettivamente da Felipe Massa e Kimi Raikkonen. I due ferraristi hanno percorso in totale 21 giri, così suddivisi: 8 in Q1, 6 in Q2 e 7 in Q3. "Non possiamo essere soddisfatti di questo risultato" - ha dichiarato Stefano Domenicali - "Sapevamo che, a parte una squadra che oggi sembra essere fuori portata come prestazione assoluta, c'erano diversi team che potevano aspirare alle prime posizioni.

 

GP d' Australia, Scuderia Ferrari: la conferma

Ieri il nostro report era intitolato “nuovo ordine” e il risultato della prima sessione di qualifiche della stagione ha confermato che i risultati del venerdì non sono stati sovvertiti con il calar del sole alla fine della seconda sessione di prove. Felipe Massa inizierà il Gran Premio d'Australia dalla quarta fila, al settimo posto, mentre il suo compagno di squadra della Scuderia Ferrari Marlboro Kimi Raikkonen sarà esattamente dietro di lui, in nona posizione.

 

GP d' Australia, Scuderia Ferrari: prove libere

Le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio d'Australia hanno confermato che i cambiamenti regolamentari introdotti quest'anno hanno determinato un generale rimescolamento delle carte. "Non è il caso di trarre conclusioni affrettate dopo appena tre ore di prove libere ma le prime indicazioni supportano quanto avevamo già visto nei test invernali" - ha dichiarato il Team Principal della Scuderia Ferrari Marlboro Stefano Domenicali - "I rapporti di forza che si erano ormai consolidati negli anni scorsi sembrano essere scomparsi e ci troviamo di fronte ad avversari diversi e molto più numerosi.

 

GP Australia, prove1: il venerdì è dei presunti irregolari, primo Rosberg su Williams

Ringraziano Jean Claude Migeot (consulente ideatore dei famigerati diffusori - lavora in Italia) e gli Steward della FIA di Melbourne (che ne hanno valutato la regolarità) le tre squadre incriminate per il profilo fuori norma dei propri diffusori posti nel retro della vettura. Nonostante il ricorso presentato dal alcuni teams (fra cui la Ferrari) al momento tutte le 20 vetture iscritte al 60-esimo Mondiale di F.1 sono scese in pista ad Albert Park e così sarà per tutto il week-end.

 

Gian Carlo Minardi 'Mi aspetto una stagione combattuta e divertente'

Dopo tanti cambiamenti, parole e tira e molla tra team e federazione siamo arrivati al momento della verità: venerdì si alzerà il sipario sul Mondiale di Formula 1 numero 60 caratterizzato da tante incognite e da una nuova alleanza tra i costruttori che la FIA sta cercando con ogni mezzo di far decare. “E’ evidente che in questo momento c’è un contrasto tra FIA e FOTA. La cosa grave è che la Federazione continua a commettere errori, poichè sostenere una causa che va contro le regole sportive mi sempre una superficialità.

 

Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen: 'Questa volta mi sento più felice'

Kimi Raikkonen ha gestito la situazione in quello che sembrava un vero e proprio incontro di piloti scandinavi nel paddock, con gli ex piloti di F1 JJ Lehto e l'ex pilota Ferrari Stefan Johansson, nella prima conferenza stampa di questa stagione. "Penso che abbiamo lavorato bene durante l'inverno e la macchina mi sembra a posto" ha dichiarato il finlandese come sempre in modo conciso. "E' difficile dire a che punto siamo rispetto agli altri, specialmente senza conoscere l'effetto del nuovo regolamento.

 

Scuderia Ferrari, Felipe Massa: 'Ricominciare da zero'

Un'altra stagione prende il via con la consueta conferenza stampa questo pomeriggio, dove Felipe Massa ha parlato insieme a Kubica, Button e Vettel nel contesto del circuito di Albert Park. Felipe, mostrando il pizzetto cresciuto durante l'inverno, è stato cauto sulle sue speranze per la nuova stagione, nonostante i giornalisti si aspettino sempre che i piloti siano in grado di prevedere il futuro. "Per adesso partiamo da zero" ha puntualizzato il pilota Ferrari. "Tutti e venti i piloti iniziano dallo stesso punto, lotteremo tutti per vincere il campionato.

 

Timo Glock su due ruote a Melbourne

Il pilota del team Toyota di F1 Timo Glock ha dato una dimostrazione della sua abilità nella guida su due ruote, durante gli eventi precedenti al GP di Melbourne.In una giornata passata al Calder Park Raceway, Glock ha imparato a guidare su due ruote... un pickup Toyota Hilux!Guidato dal team di stuntman del tracciato, il pilota tedesco ha imparato rapidamente la tecnica per guidare su un lato il grosso pickup giapponese, le cui uniche modifiche rispetto al modello di serie consistevano nell'equipaggiamento di sicurezza.

 

GP di Roma di F1, atto unico?

La serietà della proposta da parte della città di Roma di ospitare un GP di Formula Uno sembra farsi ancora più concreta.L'assessore allo sport romano Alessandro Cocchi avrebbe dichiarato che ci sono stati "frequenti contatti e visite da parte di responsabili della FIA". All'agenzia ANSA Cocchi avrebbe anche dichiarato che "la possibilità di disputare un GP a Roma nel 2012 è ancora più vicina".Ma Mentre Bernie Ecclestone sembra essere entusiasta dell'idea, il presidente della FIA Max Mosley e quello della Ferrari luca Cordero di montezemolo si sono dimostrati più freddi riguardo alla possibilità di inserire regolarmente il GP di Roma in calendario.

 

Valentino Rossi, la Formula 1 è il mio unico rimpianto

In una recente intervista, il campione della MotoGP Valentino Rossi ha detto che il fatto di non essere passato in Formula Uno è il suo unico rimpianto.Dopo aver avuto l'occasione di effettuare diversi test, il pilota di Tavullia fu molto vicino a diventare il compagno di squadra di Michael Schumacher nel 2006, ma alla fine decise di rimanere in MotoGP.Secondo l'agenzia giornalistica ANSA, durante un'intervista per la televisione alla domanda sui suoi rimpianti, Rossi avrebbe risposto di averne solo uno: "non essere passato in F1 ed aver corso con la Ferrari".

 

Per Haug le McLaren in fondo alla griglia a Melbourne

Il campione del mondo Lewis Hamilton ed l suo compagno disquadra Heikki Kovalainen si potrebbero qualificare "nell'ultimo terzo" della griglia di partenza del GP di F1 a Melbourne, la prossima settimana.Questa è la franca ammissione di Norber Haug, che ha parlato candidamente riguardo ai problemi avuti quest'inverno dalla McLaren con la nuova vettura MP4-24.Secondo il team McLaren, una vittoria ad Albert Park sembra davvero difficile, ed anche Lewis Hamilton, che vinse in Australia nel 2008 dopo essersi assicurato anche la pole position, afferma di non avere le stesse possibilità di successo dello scorso anno, mentre Kovalainen ammette che il team di Woking "probabilmente non inizierà la stagione come il favorito".

 

Più probabile la Formula 1 in Bulgaria

Prorio nel momento in cui la crisi economica sta colpendo fortemente il mondo della Formula 1, uno degli stati più poveri dell'ex blocco sovietico si sta preparando per ospitare il suo primo GP di F1.Si tratta della Bulgaria, che sta per raggiungere un accordo per far disputare nella repubblica del su est dell'Europa una gara del Mondiale di Formula Uno, con il presidente della Federazione Motociclistica Bulgara (BMF) Bodgan Nikolov che ha dichiarato al quotidiano Dnevik "ci aspettiamo di avere una risposta entro la prossima settimana".

 

Hockenheim decide il futuro del GP di F1

Il futuro del GP di Germania di F1 ad Hockenheim sarà deciso definitivamente la prossima settimana.Mercoledì 25 si terrà infatti una riunione in cui si deciderà se organizzare o meno la gara nel circuito tedesco anche nel 2010, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa SID.Le ultime edizioni del GP, che nel calendario del Mondiale F1 si alterna con il Nurburgring, hanno comportato milioni di Euro di perdite, che gli organizzatori non sono più in grado di sostenere.

 

F1 - Gian Carlo Minardi 'Con queste regole potrei anche tornare'

Dopo le proposte annunciate dalla FOTA (l’associazione dei costruttori della massima formula) lo scorso 5 marzo a Ginevra per cercare di ridurre i costi della Formula 1, nella giornata di mercoledì 18 la FIA, il consiglio mondiale del motorsport con a capo Max Mosley, ha diramato le sue proposte per l’ormai prossimo Mondiale di Formula 1 che partirà ufficialmente il 29 marzo con il primo appuntamento in Australia. Punti salienti del comunicati sono l’attribuzione del titolo mondiale piloti al driver che conquisterà il maggior numero di vittorie, 8 test per prove aerodinamiche e 3 test per quei piloti che negli ultimi 24 mesi non hanno corso 2 gran premi.

 

Nuove regole: campione 2009 chi vince più gare - tetto di spesa da 33 mln. di euro dal 2010

Dopo la grave crisi che ha colpito il circus La FOTA (Formula One Team Association), aveva presentato delle richieste per migliorare alcuni aspetti regolamentari della F.1 ed oggi la FIA, attraverso il consiglio riunitosi a Parigi, ha accolto parte di esse. In particolare riassumiamo i tre punti fondamentali: 1) Il Consiglio ha respinto la variazione del sistema di attribuzione dei punti richiesta (erano stati proposti 12 punti al primo, 9 al secondo e 7 al terzo); introdotta invece una nuova regola che assegna il titolo di Campione del Mondo al pilota che vincerà più Gran Premi nel corso della stagione.

 

Test Jerez: Alonso torna al vertice - Hamilton non ancora

L'ultima sessione di test collettivi prima del via al Mondiale 2009, ha visto oggi a Jerez de la Frontera, primeggiare un ritrovato Fernando Alonso sulla Renault R29.Sempre veloci (e criticate per i loro diffusori) le Brawn, con Rubens Barrichello e Jenson Button, mentre è ancora attardato il campione in carica Lewis Hamilton, con una McLaren non interpretabile dall'esterno. Solo quattro scuderie erano presenti in pista. Dopo essere stato protagonista di un brutto incidente alla curva 8 (forse causato da una rottura sulla sospensione della sua R29) nella prima giornata, Alonso si dichiara oggi soddisfatto in vista di un campionato che lui sa potrebbe anche essergli favorevole, almeno inizialmente.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54Succ. Succ.