Magneti Marelli Motorsport e Formula 4: ecu motore ma soprattutto cambio EGA

di Redazione Italia DueMotori.com

Magneti Marelli Motorsport e Formula 4: ecu motore ma soprattutto cambio EGA

Parte domenica 8 giugno il nuovo “Italian F.4 Championship powered by Abarth”. Un campionato nato per avvicinare giovani piloti al motorsport grazie alle performanti monoposto a ruote scoperte dotate di telaio Tatuus, motore Abarth e tecnologie Magneti Marelli 

Debutto per il nuovo Italian F.4 Championship powered by Abarth, formula indetta da ACI Csai, e voluta dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile), con l’obiettivo di permettere ai giovani talenti del motorsport di avvicinarsi alle formule maggiori alla guida di monoposto a ruote scoperte.

Le vetture si basano su telaio in carbonio realizzato da Tatuus, e motore Abarth. Magneti Marelli è presente sulle nuove monoposto di Formula 4 con il sistema di controllo del cambio sequenziale tramite attuatori elettrici EGA (Electric Gearbox Actuator)  gestiti da una centralina intelligente di gestione delle marce, e centralina elettronica controllo motore dotata di data logger.


Per scaricare a terra la potenza erogata dal propulsore Abarth 414-F4, 1400 cm3 T-Jet da 160 CV a 5500 giri, è stato scelto il controllo elettronico del cambio sequenziale EGA Magneti Marelli Motorsport. Si tratta di una tecnologia utilizzata per la prima volta in questo genere di competizioni, che permette di utilizzare i paddle al volante ottimizzando i tempi di cambiata. L’impulso elettrico arriva dal volante alla centralina elettronica di controllo motore dotata di data logger, la quale trasmette il segnale alla centralina di gestione delle marce che, attraverso il software interno, comanda la selezione dei rapporti. 

“Con la partecipazione all’Italian F.4 Championship powered by Abarth – dice Roberto Dalla, managing director di Magneti Marelli Motorsport - Magneti Marelli mette a disposizione di piloti giovani, sistemi ad alta  tecnologia sviluppati per le maggiori competizioni mondiali. Magneti Marelli ha un’esperienza consolidata nel motorsport, questo le consente di mantenere alto il livello tecnologico pur rispettando i severi target economici imposti dalla FIA per i campionati minori. Il cambio elettrico rappresenta per noi uno sviluppo molto interessante per il futuro in quanto permette di velocizzare i tempi di cambiata sfruttando al meglio l’energia elettrica presente a bordo vettura. Si tratta della prima applicazione di questo sistema, sviluppato per le più importanti competizioni internazionali che, con la sua applicazione sulle vetture di Formula 4, testimonia la completa flessibilità e adattabilità di questa soluzione a qualsiasi tipologia di vettura motorsport”.

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Nuova Mini cinque porte

Nuova Mini cinque porte
in Novità auto

GP Canada 2014, Montreal: l'anteprima

GP Canada 2014, Montreal: l'anteprima
in Formula 1

Carrera Cup Italia 2014, Monza: Postiglione stupisce in Gara2

Carrera Cup Italia 2014, Monza: Postiglione stupisce in Gara2
in Formule e trofei minori