ACI Racing weekend Monza 2015, Sabato: Emerson Fittipaldi premia la F.3

di redazione Italia DueMotori.com

ACI Racing weekend Monza 2015, Sabato: Emerson Fittipaldi premia la F.3

Il grande pilota brasiliano, campione mondiale di Formula 1 nel 1972 e nel 1974, ha fatto visita oggi in Autodromo ai giovani del Campionato FIA continentale di Formula 3 (fra cui il nipote Pietro). E’ salito sul podio per premiare i vincitori e ha posato con loro in un servizio fotografico realizzato sull’Anello di Alta Velocità. Doppia vittoria per lo svedese Rosenqvist. In F.4 affermazione per il cinese Zhou.

Il campione brasiliano Emerson Fittipaldi con il nipote Pietro, pilota Un numeroso pubblico ha assistito oggi ad un’emozionante giornata sportiva.

Due gare  in programma per il FIA Formula 3 European Championship. Dopo aver dominato le qualifiche di ieri, lo svedese Felix Rosenqvist (Team Prema) vince in Gara 1, alla media di 182.627 Km/h,  mantenendo il comando dalla partenza alla linea del traguardo. Deve solo rintuzzare gli attacchi portati, nella seconda metà della gara, dal rookie danese Mikkel Jensen (Kfzteile 24 Muecke Motorsport) che lo avvicina, tenta di sorpassarlo, ma dopo un contatto alla Roggia, a pochi minuti dalla conclusione, non può che seguirlo ad un secondo circa. Partito dalla quarta fila, Jensen aveva operato numerosi sorpassi, in particolare ai danni del canadese Lance Stroll (Prema Powerteam) e dello statunitense compagno di team Santino Ferrucci. Al traguardo, dopo Rosenqvist e Jensen, si piazzano il britannico Jake Dennis, altro pilota Prema, e il capoclassifica Antonio Giovinazzi (Jagonya Ayam with Carlin)  che, rimasto tutta la gara fra il settimo e l’ottavo posto, ha un sussulto nel finale giungendo quarto. Settimo posto per il “nipote d’arte” Piero Fittipaldi (Fortec Motorsports).


E proprio il famoso nonno Emerson, il due volte campione di Formula 1, nel 1972 e nel 1974, premia sul podio i vincitori di Gara 2. Una gara caratterizzata da numerosi contatti, uscite di pista, ribaltamenti (ha molto impressionato il contatto fra Giovinazzi e Stroll, all’uscita della Prima variante, con il canadese che effettua numerosi cappottamenti uscendone fortunosamente indenne) che chiamano in causa due volte la safety car e che inducono il direttore di gara a far esporre la bandiera rossa a due minuti dal termine. Rosenqvist, partito dalla pole, riesce a rimanere fuori per tutta la gara dalle varie bagarre che si accendono alle sue spalle e vince facilmente alla media di 141.737 Km/h. Sul podio Dennis e Jensen.

Simpatico intermezzo fra le due competizioni di oggi. Servizio video/fotografico dei principali piloti F.3, che hanno fatto visita e reso omaggio all’Anello di Alta Velocità: con loro, anche in questa occasione,  Emerson Fittipaldi. Domani Gara 3 alle 11.10.

Per il Campionato Italiano Gran Turismo è andata in scena Gara 1. Prima parte dominata dalle Porsche con Vito Postiglione (997 GT3  R del Team Ebimotors) partito dalla pole, seguito da Stefano Pezzucchi (911 GT3 R del Kripton Motorsport) e Mauro Calamia (997 dell’Autorlando Sport). Si mette in mostra poi il tedesco Daniel Kelwitz con la Chevrolet Corvette del Solaris Motorsport che risale fino al terzo posto. Il trio Postiglione, Pezzucchi e Kelwitz effettua la sosta ai limiti dei tempi consentiti, procedendo al cambio con Vincenzo Donativi, Emanuele Romani e Francesco Sini. Nel frattempo recupera numerose posizioni la Lamborghini Gallardo dell’Imperiale Racing con Alberto Viberti e poi con Mirko Bortolotti. Infine grande duello fra Donativi e Bortolotti per il primo posto e poi fra Donativi e Sini per le piazze d’onore.
Al traguardo la Gallardo di Bortolotti, alla media di 183.515 Km/h, precede la Corvette di Sini e la Porsche di Donativi. Domani Gara 2 alle 15.30.



Gara 1 del Campionato Italiano Turismo Endurance vede nella prima parte un gran duello fra Matteo Milani (Fiat 500 del Team Romeo Ferraris), partito in pole position, e Valentina Albanese su Seat Leon Race Tcr. Si alternano al comando, poi, dopo la sosta obbligatoria ai box, non c’è più storia: Valentina Albanese vola vincitrice, alla media di 164.848 Km/h, verso una meritata vittoria monzese. Nella classifica assoluta dopo di lei, l’equipaggio dei sanmarinesi Paolo Meloni e Massimiliano Tresoldi (su BMW M3 E46 del W&D Racing Team) e Filippo Maria Zanin (su BMW 320i del Team Promotorspor).  La gara della Fiat 500 del Team Romeo Ferraris, condotta dopo la sosta da Mario Ferraris, finisce invece dopo un’uscita alla Parabolica. Domani Gara 2 alle 13.00.

La giornata ha proposto anche Gara 1 della serie nazionale della Formula 4 Championship powered by Abarth, il campionato formativo per giovani piloti che utilizza la vettura Tatuus T014 realizzata nell’azienda sita a pochi chilometri dall’Autodromo. Vittoria del pilota cinese con licenza italiana Yu Guan Zhou (Prema Power Team) ad una media di 145.071 Km/h Km condizionata dai circa dieci minuti di corsa in regime di safety car, determinata dalle conseguenze del dritto alla Parabolica di Nico Rindlisbacher. Gara carica di colpi di scena, di sorpassi e anche di uscite di pista. Parte bene dalla pole il russo Robert Shwartzman (Mucke Motorsport) che conserva il primato fino all’ottavo giro quando deve cederlo al cinese che lo attacca e lo supera alla prima di Lesmo. Il loro duello è avvincente fino alla linea del traguardo: il distacco fra i due di soli 23 millesimi ne è la dimostrazione. Alle loro spalle, più distanziati, si piazzano i vincitori della prima uscita di Vallelunga: al terzo posto un altro pilota Prema, l’estone Ralf Aron, e al quarto il russo David Beckmann (Mucke Motorsport).  Domani sono previste due gare:  di 18 minuti + 1 giro alle 9.40, di 28 minuti + 1 giro alle 17.50. 



Nel campionato monomarca Porsche Carrera Cup, Gara 1 vede la galoppata vincente, alla media di 184.262 Km/h, del francese Côme Ledogar (Tsunami RT) partito dalla pole. Ad impensierirlo fino al traguardo Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport). Al terzo posto Gian Luca Giraudi (Antonelli Motorsport). Domani gara 2 alle 12.10.

Pomeriggio di prove ufficiali per la Seat Leon Cup e la Seat Ibiza Cup. Ottengono i migliori tempi, rispettivamente, l’equipaggio di Luca Trevisiol e Simone Pellegrinelli (TJ Emme) alla media di 171.538 Km/h e William Selmo (BD Racing) alla media di 153.405 Km/h. Domani le gare alle 8.30 e 16.40 per la Seat, alle 10.05 e alle 18.40 per la Leon.

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Amber Lounge Monaco 2015

Amber Lounge Monaco 2015
in F1

Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2015: video

Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2015: video
in Auto d'epoca e storiche