Il punto sul Campionato Italiano CSAI Karting 2013 dopo il giro di boa e prima di Lonato

di Redazione Italia DueMotori.com

Il punto sul Campionato Italiano CSAI Karting 2013 dopo il giro di boa e prima di Lonato

Dopo la terza prova del Campionato Italiano CSAI Karting di Siena, giro di boa della stagione che ha visto nuovi protagonisti alla ribalta ma anche conferme importanti, le classifiche si sono notevolmente accorciate in tutte le categorie, regalando così alla quarta prova in programma il 13-15 settembre al South Garda di Lonato un interesse
ancora maggiore.
 
Anche per quanto riguarda i numeri, le prime tre prove di quest¹anno hanno
confermato un rinnovato interesse per il Campionato Italiano, che con la
gara di Siena ha superato le 500 partecipazioni effettive, contro la media
di circa 450 partecipanti delle prime tre prove dei tre anni precedenti (453
nel 2012, 450 nel 2011, 454 nel 2010).

Un buon risultato quindi, che premia

la gestione ACI-CSAI e la promozione di ACI Sport di questi ultimi 4 anni
nonostante il periodo congiunturale non certo favorevole.
 
IN KZ2 DANTE DIFENDE LA LEADERSHIP
Tornando alla situazione prettamente sportiva, la prossima gara di Lonato si
annuncia ³calda² un po¹ in tutte le categorie, considerando anche e
soprattutto il regolamento che prevede la possibilità di 3 scarti. In KZ2
Massimo Dante (Maranello-Tm) ha mantenuto la testa della classifica ma è
inseguito a soli 15 punti da Marco Pastacaldi (Birel-Tm) e a 42 da Francesco
Celenta (Energy-Tm). Ma per Dante è temibile l¹attacco che sta arrivando
anche da Simone Brenna (TB kart-Modena), Antonio Piccioni (Intrepid-Tm),
Loris Spinelli (CRG-Tm) e il vincitore del titolo dello scorso anno,
Alessandro Giulietti (Intrepid-Tm). Nelle due finali di Siena hanno vinto
rispettivamente Mirko Torsellini (Tony Kart-Vortex) e Tommaso Marconi
(First-Tm), ma non è certo che i due top-drivers possano continuare nel
Campionato Italiano visto i loro prossimi impegni a livello internazionale.
 
La classifica KZ2: 1. Dante punti 109; 2. Pastacaldi 94; 3. Celenta 67; 4.
Piccioni 63; 5. Spinelli 62; 6. Giulietti 59; 7. Marconi 56; 8. Di Poto 53;
9. Torsellini 52; 10. Simonetti 46.
  

IN KF2 CORBERI ALL¹ATTACCO DI DARRAS
In KF2 ha guadagnato qualcosa il francese leader di classifica Julien Darras
(Tony Kart-Tm), a Siena secondo in gara-1 e primo in gara-2, ma Luca Corberi
(Kosmic-Vortex) si è rimesso clamorosamente in gioco con la vittoria in
gara-1 e il terzo posto in gara-2. E a Lonato il pilota italiano è di casa,
quindi è più che mai aperta la situazione in KF2 dove Darras comunque
conduce con un buon vantaggio. Tutte da capire anche le reali potenzialità
di Marco Moretti (Kosmic-Tm) che l¹anno scorso restò in lizza per il titolo
fino all¹ultima gara, e quelle dell¹inglese Callum Ilott (Zanardi-Tm),
vincitore a Sant¹Egidio alla Vibrata ma abbastanza sfortunato a Siena. Poi
non sono perse del tutto le speranze per Francesco Iacovacci (Tony Kart-Tm),
nonostante sia rimasto a secco di punti nelle ultime 5 finali dopo l¹esordio
vittorioso di Sarno.
 
La classifica KF2: 1. Darras punti 152; 2. Moretti Marco 106; 3. Ilott 100;
4. Corberi 99; 5. Maestranzi 81; 6. Iacovacci 40; 7. Moretti Andrea 36; 8.
Lanza 33; 9. Amin 32; 10. Bertonelli e Santilli 30.
 
 
IN KF3 LORANDI CERCA LA VITTORIA
In KF3 la situazione è molto incerta. Alessio Lorandi (Tony Kart-Parilla),
campione e dominatore nel 2012, quest¹anno è quasi sempre andato a podio ma
ancora non ha mai vinto. Con una serie di bei piazzamenti continua tuttavia
a guidare la classifica, ma Leonardo Pulcini (Tony Kart-Vortex), trionfatore
a Sarno, è tornato alla vittoria a Siena e lo scarto fra i due ora è
solamente di due punti. Terzi incomodo possono rivelarsi Remigio Garofano
(Tony Kart-Lke) e soprattutto il romeno Petru Florescu (Tony Kart-Vortex)
che a Sant¹Egidio alla Vibrata era stato capace di sbaragliare la
concorrenza in tutte e due le finali. Considerando che Lorandi a Lonato è
praticamente di casa, per il pilota di Salò potrebbe essere la volta buona
dell¹allungo in classifica, ma non c¹è da scommetterci, anche perché a fare
un bel risultato sono pronti anche tutti gli altri...
 
La classifica KF3: 1. Lorandi Alessio punti 148; 2. Pulcini 146; 3. Garofano
85; 4. Florescu 74; 5. Mazepin 73; 6. Giannoni 67; 7. Lorandi Leonardo 63;
8. Pollara 45; 9. Albanese 41; 10. Baiz 36.
 
  
SUB-JUDICE LA 60 MINI
Nella 60 Mini la classifica è sub-judice per un appello presentato dal
concorrente di Giuseppe Fusco (Lenzo-Lke) per la penalizzazione di 10
secondi inflitta al pilota campano dopo aver vinto la seconda finale. A
Fusco è contestato un sorpasso giudicato non regolare nei confronti di
Leonardo Marseglia (Tony Kart-Parilla). Nello stesso giro, l¹ultimo della
gara, Fusco al termine di un bel recupero era riuscito a vincere superando
appunto Marseglia e anche Nicola Abrusci (Tony Kart-Lke) che stavano
lottando per il successo. Nonostante Fusco con i 10 secondi di
penalizzazione si sia trovato da primo a 21.mo (!) continua a condurre in
campionato con 2 punti di vantaggio su Abrusci, dichiarato vincitore di
gara-2. La 60 Mini presenta però un nuovo protagonista assoluto, il giovane
indonesiano Hardja Prassetyo della Baby Kart che alla sua prima
partecipazione al Campionato Italiano ha spiazzato tutti vincendo la prima
finale e guadagnato poi il 5. posto in gara-2 (diventato 4. se venisse
confermata la penalizzazione a Fusco).
 
La classifica 60 Mini (sub-judice): 1. Fusco punti 120; 2. Abrusci 118; 3.
Colombo 104; 4. Podobsky 93; 5. Muizzuddin e Marseglia 82; 7. Pagano 65; 8.
Prassetyo 54; 9. Legeret 42; 10. Chinelli 30.
 
 
LONATO ASSEGNA IL TITOLO NELLA FORMULA 60 ACI/CSAI.
Nella nuova Formula 60 ACI/CSAI Karting la prova di Lonato rappresenterà la
terza e ultima prova per questa categoria riservata ai bambini da 8 a 10
anni. Prima della terza e ultima prova la situazione in classifica è
estremamente fluida, al comando è passato Santo Macaluso con soli 5 punti di
vantaggio su Matteo Roccadelli, cioè i due vincitori delle due finali di
Siena. Difficilissimo anticipare chi fra i due avrà più possibilità di
aggiudicarsi a Lonato il primo titolo italiano della categoria, anche perché
alla fine, come da regolamento, sui 6 risultati delle 6 finali di Val
Vibrata, Siena e Lonato, dovrà essere applicato uno scarto. E poi anche
perché a Lonato i protagonisti dovrebbero aumentare di un bel po¹ rispetto
ai 15 delle prime due prove, quindi maggior concorrenza e risultato ancor
più incerto.
 
La classifica della Formula 60 ACI-CSAI Karting: 1. Macaluso punti 94; 2.
Roccadelli 89; 3. Linty 78; 4. Dal Ferro 54; 5. Aiello 50; 6. Bizzotto 41;
7. Minì e Cioci 30; 9. Crescente 29; 10. Paparo 25.
 

 
I prossimi appuntamenti del Campionato Italiano CSAI Karting 2013: 
4. prova - 15 settembre 2013 - Circuito South Garda Karting
Lonato del Garda (Brescia), Org. South Garda Karting Asd
Categorie: Formula 60 ACI/CSAI Karting (terza e ultima prova), 60 Mini, KF2,
KF3, KZ2
5. prova - 27 ottobre 2013 - Circuito Internazionale 7 Laghi
Castelletto di Branduzzo (Pavia), Org. La Conca Sporting Club
Categorie: 60 Mini, KF2, KF3, KZ2

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Da Donington nuovo riequilibrio del BOP Superstars

Da Donington nuovo riequilibrio del BOP Superstars
in FIA GT e Gran Turismo