Mazda CX-7: Gene Sportivo

Mazda CX-7: Gene Sportivo


Mazda CX-7 è stato sviluppato partendo dalla concept-car MX- Crossport, che ha ricevuto ampi consensi fin da quando è stata presentata al Salone dell’Automobile di Detroit nel 2005, in cui le linee di design derivate dai modelli sportivi Mazda come RX-8 o Mazda6 MPS erano abbinate a caratteristiche tipiche da SUV. Mazda CX-7, di conseguenza, ha un temperamento decisamente sportivo immediatamente percepibile già al primo sguardo.

Il design della parte anteriore deriva da uno studio iniziato oltre dieci anni fa, partito con il progetto RX-01 presentato al Motor Show di Tokyo nel 1995.

I risultati applicati a Mazda CX-7 sono la caratteristica linea che va dal montante anteriore alla parte superiore del muso, la grande griglia anteriore a 5 punte ed il paraurti pronunciato.

Il profilo di Mazda CX-7 è caratterizzato da un’angolazione del montante anteriore di 66°, un’inclinazione aggressiva maggiore rispetto a molte vetture sportive. In questo modo è stata creata una linea fluida che passa armoniosamente sul montante centrale e decorre lievemente verso il montante posteriore fino allo spoiler.

La linea di cintura si innalza verso l’alto e mostra gli ampi passaruota allargati con i grandi cerchi da 18“ con pneumatici 235/60 R18, che conferiscono a Mazda CX-7 un aspetto raffinato ed elegante. La parte posteriore, in cui si riconosce il tipico DNA Mazda, presenta un paraurti pronunciato in cui sono integrati due grandi terminali di scarico, gruppi ottici rotondi ed uno spoiler.

Per la versione europea è stato inoltre creato un nuovo paraurti anteriore che contribuisce ad un’eccellente aerodinamica. Fra gli elementi specifici del design esterno introdotti nella versione europea si annoverano: il paraurti anteriore, luci fendinebbia e retronebbia, lavafari anteriori e paraspruzzi posteriori.

Questecaratteristichedidesignsonostaterealizzatemigliorando ulteriormente il montaggio e le rifiniture esterne. La qualità costruttiva è osservabile già dagli accoppiamenti; fra i gruppi ottici anteriori e posteriori ed i paraurti, ad esempio, esiste uno spazio di circa 1,2 mm, mentre fra le porte ed i passaruota è di circa 3,5 mm. Una naturale attenzione al dettaglio è riscontrabile in tutto il veicolo; ad esempio la modanatura del battitacco, gli ugelli del tergicristallo perfettamente integrati nel cofano, sottolineano la straordinaria qualità costruttiva di Mazda CX-7.

Design Aerodinamico
Il design esterno di Mazda CX-7 non solo appare sportivo e robusto, bensì offre eccellenti prestazioni aerodinamiche che contribuiscono a garantire stabilità anche ad alte velocità e riducono la rumorosità dovuta al vento. Per ottenere tali risultati, la forma dello spigolo laterale del paraurti anteriore, quello posteriore, la sezione trasversale del montante anteriore, gli specchietti retrovisori laterali ed il bordo finale del tetto sono stati concepiti per ridurre la resistenza del vento e per controllare i flussi d’aria lungo le fiancate e nella parte posteriore del veicolo. Per l’Europa è stato inserito un paraurti anteriore specifico, abbinato ad uno spoiler anteriore opportunamente sagomato ai bordi, deflettori sui pneumatici anteriori e posteriori, una grande calotta sotto il pianale, un raccordo laterale sul battitacco laterale ed un posizionamento ottimizzato del terminale di scarico posteriore, che nel loro complesso controllano il flusso dell’aria al di sotto del veicolo ed offrono un notevole effetto stabilizzatore. Il risultato di tali perfezionamenti è stato un valore di Cx (coefficiente di resistenza) di appena 0,34, che è straordinario per un SUV di tale segmento (di solito oscilla tra lo 0,35 e oltre lo 0,40).

Design degli Interni
Gli interni sono percorsi da una linea continua e fluente che si estende dalla parte anteriore, caratterizzata dal cruscotto nero opaco con inserti Silver satinati, a quella posteriore dell’abitacolo. Come un flusso segue la linea di cintura esterna e conferisce anche al vano bagagli un aspetto sportivo che si integra con tutto l’abitacolo.

Un ulteriore tocco di sportività è dato dall’ampio quadro strumenti di Mazda CX-7. Una calotta racchiude i tre indicatori in cui il tachimetro rotondo centrale con fondo scala a 240 km/h è affiancato da contagiri e indicatore di carburante e temperatura ovali. L’ampio quadro strumenti di CX-7 crea una sensazione di continuità con la consolle centrale in cui predomina la leva del cambio, accentuando l’atmosfera sportiva all’interno dell’abitacolo.

Tali caratteristiche di design sono state realizzate con un’elevata attenzione ai dettagli che ne dimostrano la qualità. Il cruscotto, il quadro strumenti centrale ed i materiali di rivestimento di Mazda CX-7 sono stati scelti per conferire una sensazione di solidità e armonia all’interno dell’abitacolo. Le finiture interne Silver del cruscotto e del quadro strumenti si abbinano alla qualità elevata dei tessuti, ai colori degli interni in nero e beige (a seconda della versione o dei mercati *), ai rivestimenti in pelle del volante di guida derivato da Mazda MX-5, al pomello del cambio ed ai rivestimenti delle porte (a seconda della versione), per conferire a mazda CX-7 un aspetto davvero ricercato.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Mazda CX-7: Il Suv in Veste Sportiva

Mazda CX-7: Il Suv in Veste Sportiva
in Novità auto

Mazda CX7: Sportliches Konzentrat

Mazda CX7: Sportliches Konzentrat
in Nachrichten automobil

2008 Mercury Mariner is a hit with online consumers

2008 Mercury Mariner is a hit with online consumers
in Auto news