Audi Cross Cabriolet Quattro: gli interni

Audi Cross Cabriolet Quattro: gli interni


L’abitacolo della Audi Cross Cabriolet quattro presenta in ogni ambito soluzioni eleganti ed ergonomicamente perfette, qualsiasi siano i materiali impiegati. La sensazione di benessere è accresciuta dalla presenza di superfici lisce e morbide, dalla delicata e naturale composizione cromatica e dai portabicchieri riscaldati o refrigerati posti nella consolle centrale, per chi siede davanti, e sui pannelli laterali, per i passeggeri posteriori.

Il conducente e i passeggeri possono sedere comodamente su quattro spaziosi sedili singoli che, oltre a essere interamente rivestiti in pelle “White Stone”, offrono un ottimo sostegno laterale e un comfort eccellente anche nei viaggi lunghi.

La funzione “Airscarf” assicura sui quattro posti un comfort particolare anche quando si viaggia in open air. Appositi fori alloggiati sugli appoggiatesta compensano i vortici d’aria nella zona della nuca.

Unica nell’ambito delle vetture cabriolet è la spaziosità dell’abitacolo, in particolare per i passeggeri posteriori che possono godere di un’ineguagliata libertà per le gambe, le spalle e la testa persino a capote chiusa.

La consolle centrale è molto allungata e permette ai passeggeri posteriori di usufruire di un vano portaoggetti con sportellino.

Come è tipico di ogni Audi, anche nello studio Cross Cabriolet quattro la zona del cruscotto è nettamente orientata verso il guidatore. Sul lato passeggero, invece, la plancia risulta molto ariosa e lineare. Plancia e portiere sono collegate tra loro da linee slanciate in cui confluisce senza soluzione di continuità il cruscotto stesso.

Di fianco agli strumenti rotondi, alloggiati sotto una palpebra a forma di cupola dietro al volante e al display centrale LCD a colori, si trova un altro strumento di informazione: lo schermo piatto orientabile del sistema MMI, alloggiato nella parte superiore della consolle centrale e, quindi, nel campo visivo ottimale.

Anche il terminale MMI, posto sulla consolle centrale, presenta un’architettura molto ben strutturata. Grazie al pulsante centrale di comando e ai sei tasti fissi è possibile gestire nel più semplice dei modi le funzioni della vettura e di infotainment.

Oltre al vero e proprio terminale, il sistema MMI della Cross Cabriolet quattro prevede anche un “touch pad” a sfioramento posizionato davanti all’elemento di comando MMI che, come in un notebook, consente di navigare comodamente tra le sezioni delle cartine stradali visualizzate sullo schermo. Il “touch pad” è anche in grado di riconoscere i caratteri alfabetici tracciati con la punta delle dita e di elaborarli come comando.

L’infotainment
Google Earth, l’atlante tridimensionale interattivo ormai presente in quasi tutti i computer, debutta ora anche nel mondo dell’automobile. La Audi ha deciso di sfruttare per la prima volta i vantaggi offerti da tale programma basato su Internet integrandolo nel proprio sistema di navigazione e schiudendo nuovi orizzonti in merito alle esigenze di informazione e di interfaccia grafica facilitata.

L’alta risoluzione e la rappresentazione tridimensionale delle mappe molto realistica conducono in una nuova dimensione di visualizzazioni aeree estremamente intuitive e particolareggiate. L’utente può ovviamente modificare a suo piacimento l’angolazione e il dettaglio. Grazie al collegamento a Internet in futuro sarà possibile inserire anche informazioni di viabilità e condizioni meteorologiche oppure i dati sulla qualità dell’aria e di tenerne conto in fase di definizione dell’itinerario.

Mediante la funzione di ricerca di Google Earth si ha anche la possibilità di trovare nella località di destinazione non solo indirizzi, ma anche ristoranti, parcheggi oppure un concessionario Audi.

Per indicare una destinazione non è più necessario inserire i dati manualmente: si può infatti scegliere la destinazione desiderata cliccando sul punto corrispondente dell’immagine fornita da Google Earth.

Sound system Bang & Olufsen e web radio
Assolutamente impareggiabile è la qualità tecnica e acustica offerta dal sound system di Bang & Olufsen. L’impianto, ripreso dalla berlina di lusso A8, si rivela una vera e propria delizia anche sulla Audi Cross Cabriolet quattro. Con massima brillantezza, alta definizione della risoluzione audio, esatta riproduzione con “effetto theatre” e un ampio spettro di frequenze molto ben definite, il prodotto dell’esperta Casa danese soddisfa qualsiasi esigenza offrendo il massimo livello di precisione e qualità.

Il cuore del sistema è costituito da un superbo amplificatore da 505 Watt di potenza che elabora i segnali in maniera digitale sulla base di un algoritmo surround proprietario e che assicura a tutti gli occupanti un’acustica perfetta. Le possibilità di regolazione sono molto numerose; quattro le impostazioni base delle sonorità del sistema. Il sistema calcola attraverso un microfono il livello di rumorosità presente nell’abitacolo della cabriolet, regolando di conseguenza l’emissione dei suoi segnali in base alle frequenze.

Qualità di particolare importanza nel caso di fonti sonore digitali: la Audi Cross Cabriolet quattro dispone di un innovativo sistema per l’ascolto delle innumerevoli emittenti radiofoniche che trasmettono i loro programmi attraverso il World Wide Web.

La radio diventa così altamente personalizzata. Ad esempio, premendo semplicemente un tasto l’utente può dare un giudizio positivo o negativo sul brano musicale ascoltato. Il sistema potrà così proporgli in futuro solo canzoni e generi musicali che rispecchiano le sue preferenze. In questo modo con la web radio si potrà avere una propria emittente virtuale altamente personalizzata.

Oltre all’offerta puramente musicale, in Internet si possono trovare anche tanti altri dati interessanti, che vanno dalla riproduzione grafica delle etichette dei CD alle informazioni sui brani e sugli interpreti.

La comunicazione fra i viaggiatori è facilitata dalla presenza di un interfono che permette di non dover alzare la voce soprattutto quando si viaggia a capote aperta. Le voci vengono registrate da quattro microfoni e riprodotte, leggermente amplificate, attraverso l’impianto audio della vettura. I rumori vengono filtrati in maniera mirata dal processore audio affinché la riproduzione delle voci risulti il più fedele possibile.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Audi Cross Cabriolet Quattro: design e carrozzeria

Audi Cross Cabriolet Quattro: design e carrozzeria
in Novità auto