Maserati Quattroporte Sport GT S

Maserati Quattroporte Sport GT S

Sulla Maserati Quattroporte Sport GT S sono state introdotte sospensioni con ammortizzatori mono-taratura appositamente sviluppate e calibrate per esaltare l’equilibrio dinamico della vettura.

L’assetto della Maserati Quattroporte GT S è stato irrigidito attraverso l’impiego di nuove molle e ammortizzatori, che hanno ridotto l’altezza da terra della vettura di 10 mm all’anteriore e 25 mm al posteriore.

Abbassamento e maggiore rigidità delle sospensioni hanno portato ad una notevole riduzione dell’angolo di rollio, del beccheggio e dei trasferimenti di carico, nonché in un sensibile incremento dell’accelerazione laterale.

Nella guida di tutti i giorni questo si traduce in movimenti del corpo vettura contenuti con importanti miglioramenti in termini di agilità, velocità di percorrenza in curva e trazione in uscita. Le caratteristiche dell’assetto sono state ottimizzate con l’adozione di pneumatici rivisti nella mescola e nella struttura con quelli posteriori dall’impronta a terra maggiorata, ora nella misura 295/30 – R20 in luogo di quelli standard da 285/30 – R20. I nuovi pneumatici migliorano ulteriormente la tenuta di strada e garantiscono una superiore precisione e reattività di sterzo.

IMPIANTO FRENANTE
La Maserati Quattroporte Sport GT S porta al debutto l’innovativa tecnologia del disco freno co-fuso, sviluppata in collaborazione con Brembo. Il disco freno co-fuso, è realizzato in due materiali, la ghisa e l’alluminio, questa struttura consente di ottimizzare le performance dell’impianto frenante, migliorando la sensazione al pedale e aumentando la resistenza all’affaticamento in temperatura. Diversamente dai tradizionali dischi in ghisa, il disco co-fuso è composto da una fascia frenante in ghisa e da una campana in alluminio, consentendo così di unire i vantaggi derivanti dal comportamento in temperatura della ghisa alle proprietà di leggerezza dell’alluminio. In particolare l’impiego dell’alluminio, mediamente più leggero del 20% rispetto alla ghisa, ha consentito di aumentare il diametro dei dischi anteriori, da 360 mm, mantenendo inalterato il loro peso. Oltre al miglioramento delle prestazioni dell’impianto frenante e alla riduzione dell’effetto fading, tra i vantaggi dell’utilizzo dei due materiali co-fusi si riscontrano anche un maggior comfort, riduzione del consumo di dischi e pastiglie, e una migliore performance dei componenti. L’impianto frenante della Quattroporte Sport GT S si avvale inoltre delle nuove pinze freno anteriori monoblocco in alluminio a 6 pistoncini ed è completato dai sistemi ABS, che impedisce il bloccaggio delle ruote in frenata, ed EBD, per la migliore ripartizione della forza frenante tra avantreno e retrotreno, entrambi integrati dal controllo di stabilità MSP.

ESTERNI
La Maserati Quattroporte Sport GT S si differenzia esternamente dagli altri modelli della gamma per un look più aggressivo, che sottolinea il carattere sportivo e la vocazione dinamica della vettura. Alla calandra a rete incrociata cromata nera, elemento caratterizzante delle versioni sportive del Tridente, si abbinano una serie di piccoli ma significativi interventi estetici: le finiture delle cornici dei cristalli laterali e i doppi terminali di scarico sdoppiati sono di colore nero, mentre le maniglie delle portiere sono verniciate in tinta carrozzeria. L’allestimento esterno della Quattroporte Sport GT S è completato dalla verniciatura in colore Dark-Chrome dei cerchi da 20” a sette razze, che conferisce alla vettura un carattere unico all’interno della famiglia Quattroporte e costituisce un elemento di immediata riconoscibilità. La tinta dei cerchi contrasta con le pinze freno, di serie di colore Rosso e disponibili come optional in 5 colori: Nero, Argento, Titanio, Blu e Giallo.

INTERNI
La configurazione specifica dell’abitacolo, inedita nella sua combinazione di eleganza e sportività, vuole sottolineare la vocazione sportiva della Quattroporte Sport GT S, attraverso l’attenta scelta dei materiali utilizzati per l’ultima evoluzione dell’ammiraglia Maserati. Anche le finiture interne rispecchiano l’esclusività di questo modello per il quale è previsto un carbonio con inserti d’alluminio che conferisce brillantezza e profondità alle superfici degli interni. Il carbonio arricchisce tutte le modanature, la plancia centrale ed il pomello del cambio. La pedaliera è in alluminio traforato, come nelle vetture da competizione. I nuovi sedili anteriori, ad alto contenimento laterale, sono caratterizzati dal nuovo disegno della seduta e dello schienale; grazie ad una forma più avvolgente, garantiscono non solo un eccellente livello di comfort, ma anche un maggiore sostegno per busto e gambe nella guida sportiva.

Gli interni della Maserati Quattroporte Sport GT S combinano la tradizionale pelle Poltrona Frau, all’Alcantara, due materiali che rappresentano la massima espressione dell’artigianalità italiana. L’Alcantara riveste le zone centrali dei sedili, dei pannelli porta e la corona del volante sportivo; disponibile in 5 colori (Beige, Pearl Beige, Grigio, Nero e Blu Trofeo), oltre ad ampliare le possibilità di personalizzazione del cliente, conferisce agli interni un tocco di sportività. Nella gamma delle pelli viene introdotta la nuova colorazione Rosso Corallo.

MOTORE – V8 DI 400 CAVALLI
Il motore aspirato 8 cilindri a V di 90° di 4244 cm3, compatto e leggero, eroga in modo pronto e graduale 400 CV (295 kW) a 7000 giri/min, pari ad una potenza specifica di 95,2 CV /litro; la coppia massima è di 460 Nm a 4250 giri/min. La distribuzione è a quattro alberi a camme in testa, due per bancata, azionati da catena, con quattro valvole per cilindro comandate da punterie idrauliche. Gli alberi a camme di aspirazione, dotati di un variatore di fase continuo ad alta pressione, sono caratterizzati da un profilo che ne ottimizza l’erogazione sin dai bassi regimi. L’acceleratore è a comando elettronico «Drive by Wire», senza collegamenti meccanici. La disposizione del V8 all’interno dell’asse anteriore assicura un perfetto bilanciamento delle masse fra asse anteriore e posteriore (49% / 51%), a tutto vantaggio del comportamento dinamico della vettura.

IL CAMBIO: CONNUBIO VINCENTE
La Maserati Quattroporte Sport GT S è equipaggiata con il cambio automatico ZF a sei rapporti. La collaborazione allo stato dell’arte fra Maserati e ZF ha permesso di realizzare una trasmissione idraulica che, esaltando la progressione del V8 ai bassi-medi regimi, non limita la potenza del motore garantendo cambiate fino a 7200 giri/min. Così nascono prestazioni al top: velocità massima di 270 Km/h e accelerazione 0-100 Km/h in 5.6 sec. In modalità manuale il cambio può essere controllato dal pomello sul tunnel centrale oppure dalle palette al volante, come nelle vetture da competizione. Premendo il tasto Sport, inoltre, è possibile sfruttare tutti i regimi motore.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Mahindra Bolero, anteprima europea

Mahindra Bolero, anteprima europea
in Novità auto

New variations on MOMO's most popular racing wheel

New variations on MOMO's most popular racing wheel
in Auto accessories

Ford Focus and Mondeo drive retail sales in the UK

Ford Focus and Mondeo drive retail sales in the UK
in Auto news