Renault New Clio SporTour - Motori

Renault New Clio SporTour - Motori


Degna di una grande stradista
In linea con Renault New Clio berlina, Renault New Clio SporTour propone un’apprezzabile sintesi tra comportamento rigoroso, comfort e sicurezza. L’ingegneria ha dedicato una particolare cura all’omogeneità, alla sicurezza e al piacere di guida, anche con carico a bordo importante o a velocità sostenuta, per soddisfare le attese dei clienti più esigenti. In questa prospettiva, le leggi di ammortizzamento sono state modificate rispetto a New Clio berlina, con assali che associano rigore di guida ed alto potere filtrante, rispetto alle vibrazioni ma anche ai rumori.



Di tipo pseudo-MacPherson, l’avantreno, associato ad un braccio inferiore rettangolare, coniuga tenuta di strada e comfort assicurando il disaccoppiamento delle forze longitudinali e trasversali. Il retrotreno è costituito, viceversa, da un assale flessibile a geometria programmata, associato a molle elicoidali. Per un miglior controllo del rollio, Renault New Clio SporTour propone una barra stabilizzatrice rinforzata (21 mm) rispetto alla berlina. Grazie a nuovi ammortizzatori e ad un’ampiezza di oscillazione delle sospensioni adattata all’aumento della massa, il comportamento dell’auto riesce a sintetizzare rigore e comfort.

Renault New Clio SporTour monta, di serie, un servosterzo elettrico ad assistenza variabile che utilizza le centraline ed il software della berlina. I parametri impostati privilegiano una guida morbida e precisa. Il raggio di sterzata tra marciapiedi è identico a quello di New Clio berlina (da 10,3 m a 11,3 m, secondo le motorizzazioni e l’equipaggiamento di pneumatici). New Clio SporTour propone due diametri di ruote: 15 pollici in due larghezze (165 mm e 185 mm) o 16 pollici (195 mm).
 
Motopropulsori moderni e performanti
Un’estesa gamma di motorizzazioni e trasmissioni consente di valorizzare le qualità dinamiche di New Clio SporTour. In funzione dei mercati, la proposta benzina comprende tre motorizzazioni 16 valvole: 1.2 16v 75 cv e 80 cv (55 kW e 57,5 kW), TCE 100 cv (74 kW) e 1.6 16v 110 cv (82 kW) che rispettano le norme antinquinamento Euro 4 ed integrano il sistema di diagnostica imbarcata (On Board Diagnostic) che garantisce l’efficacia nel tempo dei dispositivi antinquinamento. La gamma diesel è costituita da tre propulsori 1.5 dCi che sviluppano rispettivamente 70 cv (50 kW), 85 cv (63 kW) e 105 cv (78 kW), tutti Euro 4.
 
Gamma motorizzazioni benzina
1.2 16v 75 cv / 80 cv (55 kW e 57,5 kW)
Con una cilindrata di 1.149 cm3, il propulsore 1.2 16v (D4F) eroga una potenza di 75 cv (55 kW) (80 cv/57 kW se associato ad una trasmissione robotizzata) a 5.500 g/min e sviluppa una coppia di 105 Nm (11 kgm) (108 Nm/11 kgm con trasmissione robotizzata) a 4.250 g/min.
 
TCE100 cv (74 kW)
New Clio SporTour monta il propulsore benzina 1.2 16v turbo, battezzato TCE100 cv (Turbo Control Efficiency), caratterizzato dai consumi di una motorizzazione di tale cilindrata, associati alla potenza di un propulsore 1.4 l e alla coppia di un 1.6 l. Il TCE 100 cv dispone di un turbo ad inerzia ridotta, il cui tempo di risposta è stato ridotto al minimo, grazie alla turbina e al compressore di piccolo diametro. La potenza di 100 cv (74 kW) e la coppia massima di 145 Nm sono ottenuti rispettivamente ai regimi di 5.500 g/min e 3.000 g/min.L’associazione di una piccola cilindrata ad un turbo ad inerzia ridotta garantisce una grande vivacità fin dai bassi regimi.
 
1.6 16v 110 cv (82 kW)
Il propulsore 1.6 16v (K4M) eroga 110 cv (82 kW) a 6.000 g/min e sviluppa una coppia massima di 151 Nm (15,8 kgm) a 4.250 g/min. Questo motore da 1.598 cm3dispone di un variatore di fase sull’aspirazione e può essere abbinato alla trasmissione automatica proactive a 4 rapporti (DP0).
 
Gamma motorizzazioni diesel 
1.5 dCi 70 cv (50 kW) / 85 cv (63 kW) / 105 cv (78 kW)
Le tre versioni del 1.5 dCi (K9K)  erogano rispettivamente 70 cv (50 kW) a 4.000 g/min, 85 cv (63 kW) a 3.750 g/min e 105 cv (78 kW) a 4.000 g/min. Con 160 Nm (16,3 kgm) per la versione 70 cv, 200 Nm (20,4 kgm) per la versione 85 cv e 240 Nm (24,5 kgm) per la versione 105 cv, il propulsore 1.5 dCi dimostra vivacità fin dai bassi regimi. Ampiamente apprezzati per il rendimento e la qualità delle prestazioni acustiche, tali motorizzazioni 1.461 cm3 evolvono con un sistema d’iniezione di seconda generazione. Le versioni 85 e 105 cv sono disponibili con un filtro antiparticolato costituito da un iniettore integrato nel collettore di scarico, un sistema che consente la rigenerazione in qualunque condizione di circolazione, anche con l’auto ferma ed il motore al minimo. Una trasmissione manuale a 6 rapporti è proposta con le motorizzazioni 1.5 dCi 85 cv (con filtro antiparticolato) e 105 cv (con o senza filtro antiparticolato). Il propulsore 1.5 dCi 85 cv può essere associato ad una trasmissione robotizzata a cinque rapporti.
 
Consumi ed emissioni di CO2 sotto controllo
Con tutte le motorizzazioni, New Clio SporTour garantisce consumi contenuti, identici a quelli di New Clio berlina. Eccetto il propulsore benzina 1.6 16v 110 cv, tutte le motorizzazioni di New Clio SporTour rispettano contemporaneamente i tre criteri “Renault eco²”:
- le emissioni di CO2 sono inferiori a 140g/km oppure il motore è alimentato con biocarburanti;
- l’auto è prodotta in un sito industriale certificato ISO 14001 (stabilimento di Bursa);
- è valorizzabile al 95% al termine del suo ciclo di vita e comprende almeno il 5% di materie plastiche riciclate.
 
Costi di utilizzo ridotti e garanzia anticorrosione di 12 anni
New Clio SporTour facilita la vita del proprietario con intervalli di manutenzione distanziati, il cambio dell’olio ogni 30.000 km per le versioni benzina (eccetto il TCE 100 cv- ogni 20.000 km- che beneficia del nuovo sistema Oil Control System) e ogni 20.000 km per quelle diesel, la sostituzione delle candele ogni 120.000 km, del filtro dell’aria ogni 60.000 km e del filtro del gasolio ogni 40.000 km. Nella vita quotidiana, tutte le motorizzazioni sono caratterizzate da consumi ridotti. Una prestazione consolidata dall’adozione del servosterzo ad assistenza elettrica che assicura un guadagno compreso tra 0,2 e 0,3 l/100 km, in funzione dei cicli. Per ridurre i costi di riparazione ed i premi assicurativi, New Clio SporTour monta componenti specificamente progettati per tener conto dei piccoli urti possibili nel traffico urbano, in particolare nella prospettiva dei RCAR[1]. L’utilizzo dell’alluminio profilato per la traversa anteriore e del polipropilene per quella posteriore assicura l’assorbimento quasi totale dell’energia in caso di urti a bassa velocità.
 
New Clio berlina ha ottenuto il massimo riconoscimento delle “5 stelle” ai crash-test effettuati dall’organismo indipendente Euro NCAP, a giugno 2005. Sviluppata sulla stessa piattaforma, New Clio SporTour beneficia della competenza accumulata da Renault in tema di sicurezza. Il gruppo sospensioni/ ammortizzatori garantisce un eccellente livello di sicurezza attiva. Equipaggiata con il Sistema Renault di Protezione di terza generazione (SRP3), quest’auto propone equipaggiamenti che conciliano comfort e sicurezza, quali il sistema di controllo della pressione dei pneumatici ed il regolatore di velocità.
 
La sicurezza attiva di New Clio
Analogamente a New Clio berlina, New Clio SporTour è un’auto dal comportamento sano, facile da guidare. Telaio e assali garantiscono traiettorie poco sensibili al tipo di strada, al vento laterale, alle fasi di frenata o accelerazione. Il rollio resta sotto controllo, grazie al diametro delle barre stabilizzatrici (21 mm). Facile da dosare, la frenata di New Clio SporTour è caratterizzata da potenza e mordente, sia in versione quattro freni a disco (di serie sulle motorizzazioni 1.6 16v e 1.5 dCi 105 cv), sia, come sul resto della gamma, con dischi anteriori e tamburi posteriori. I freni sono ampiamente dimensionati, sia per il diametro (260 mmanteriormente e 240  mm al posteriore) che per lo spessore (22 mm all’anteriore e 8 mm posteriormente). New Clio SporTour beneficia delle più recenti evoluzioni dei dispositivi di assistenza alla guida proposti su New Clio berlina. La versione station wagon monta di serie l’ABS Bosch 8.0 di ultima generazione, con ripartitore elettronico della frenata (EBV) e assistenza alla frenata di emergenza (AFE). New Clio è anche equipaggiata con il controllo elettronico della stabilità (ESP) e controllo del sottosterzo. Nelle fasi di partenza su fondo a scarsa aderenza, il pulsante di esclusione dell’ESP permette di disattivare la funzione antipattinamento (ASR) che si imposta automaticamente ad ogni avviamento del motore o non appena la velocità supera 50 km/h. La funzione di regolazione della coppia motrice durante lo scalo di marcia (MSR) consente di evitare che le ruote si blocchino in caso di rilascio del pedale o di decelerazione su fondo scivoloso.
 
Sicurezza passiva: protezione senza compromessi per tutti i passeggeri
New Clio berlina ha ottenuto il massimo riconoscimento delle “5 stelle” ai crash-test effettuati dall’organismo indipendente Euro NCAP, a giugno 2005. Sviluppata sulla stessa piattaforma e dotata, a sua volta, del Sistema Renault di Protezione (SPR3) di terza generazione, New Clio SporTour garantisce la protezione ottimale di tutti i passeggeri, senza distinzione di posto. La sua struttura è composta di acciai e materiali che assorbono e dissipano al meglio l’energia cinetica. La parte anteriore e posteriore della carrozzeria e le fiancate sono progettate per subire una deformazione programmata che riduce l’impatto e la violenza dell’urto sui passeggeri.
L’abitacolo, zona indeformabile per la sua rigidità, si comporta come una cellula di sopravvivenza per i passeggeri, preservandoli dallo sfondamento di qualunque elemento del blocco anteriore. Le due cinture anteriori di New Clio SporTour sono equipaggiate con pretensionatori pirotecnici che garantiscono un mantenimento ottimale del corpo in caso di urto. Le cinture sono provviste di limitatori di carico interni, calibrati a 400 daN per proteggere meglio il torace. La protezione del bacino e la gestione dell’effetto submarining sono garantiti dall’intervento di un secondo pretensionatore che agisce sulla tensione della fascia ventrale della cintura di sicurezza, per mantenere il passeggero sul sedile.
In funzione delle versioni, New Clio SporTour può essere equipaggiata con 6 airbag: 2 frontali autoadattativi ad alto rendimento con valvole pilotate e 4 airbag laterali. Altri elementi intervengono per la protezione dei passeggeri in caso di urto frontale: un’armatura deformabile del volante in magnesio ed un piantone dello sterzo a ritrazione passiva consentono di accrescere la distanza tra volante e conducente.
I posti laterali posteriori dispongono di limitatori di carico interno e di avvolgitori pirotecnici (di serie o in opzione) e i tre posti sono equipaggiati con deformazioni anti-submarining nella lamiera sotto il sedile. Il sistema è completato da fibbie delle cinture rigide, installate in posizione verticale.
 
Equipaggiamenti che facilitano la vita
Per offrire maggior comfort e sicurezza, New Clio riceve (in funzione del livello di equipaggiamento o in opzione):
- un sistema di controllo della pressione dei pneumatici;
- l’assistenza alle manovre di parcheggio posteriore;
- un sensore a duplice funzione, luce e pioggia, che gestisce l’attivazione e la velocità di scansione dei tergicristalli, nonché l’accensione automatica dei fari;
- un regolatore e limitatore di velocità.
 
Con oltre 9 milioni di unità prodotte dal lancio, nel 1990, ad oggi, per l’insieme delle generazioni, Clio si è affermata come successo mondiale. Nell’ambito del Piano Renault Contrat 2009, il Gruppo potenzia la sua offerta proponendo una station wagon: New Clio SporTour entra, così, a far parte della grande famiglia delle piccole. Per questo nuovo modello sono stati investiti, complessivamente, oltre 80 milioni di euro. Prodotta nello stabilimento di Bursa in Turchia, New Clio SporTour sarà commercializzata fin dal 21 dicembre 2007 in Italia e a gennaio e febbraio 2008 negli altri Paesi europei.
 
New Clio SporTour: un’auto di conquista progettata al Technocentre
In questi ultimi anni, grazie all’arrivo di station wagon e monovolume, il mercato delle piccole in Europa si è diversificato e rappresenta il 36,5% delle immatricolazioni, con circa 5,3 milioni di unità vendute nel 2006. Renault è un protagonista essenziale in questo segmento: il tasso di penetrazione della marca era del 9,4% a settembre 2007, con circa 420.000 unità vendute, di cui oltre la metà New Clio.
Nell’ambito del Piano Renault Contrat 2009, l’arrivo di New Clio SporTour, auto di conquista, consentirà al Gruppo di rafforzare ulteriormente l’offerta prodotto dopo il lancio di New Clio nel 2005 e di New Twingo a giugno 2007. L’obiettivo di Renault è ampliare la propria clientela, puntando ad un target complementare rispetto a quello della berlina, ed aumentando, così, le vendite complessive su un mercato fortemente competitivo.
Progettata dalle équipe del Technocentre che hanno lavorato allo sviluppo di New Clio, New Clio SporTour beneficia della riconosciuta affidabilità della piattaforma B dell’Alleanza Renault-Nissan (New Clio, Modus).Gli investimenti per spese di studi, pari a 35 milioni di euro, sono rimasti a livelli contenuti grazie al metodo del “carry-over” che ha permesso di conservare oltre il 60% degli elementi della berlina, tra cui il sottoscocca. Sono state attuate, inoltre, numerose sinergie con il progetto Grand Modus, poiché entrambi i modelli condividono lo stesso retrotreno.
 
Bursa, uno stabilimento al miglior livello di qualità nel Gruppo Renault
New Clio SporTour è prodotta nello stabilimento Oyak-Renault, creato nel 1969 a Bursa, in Turchia, dove Renault, leader nelle vendite di auto nel 2007, detiene il 16,6% di quota di mercato. La station wagon compatta è la quarta auto prodotta dallo stabilimento, accanto a New Clio e alle versioni tre volumi di Clio II e Mégane II. Questa scelta è giustificata dalle ottime performance del sito in termini di costi di produzione, grazie ai costi salariali della Turchia e al forte tasso di integrazione locale, con il 90% di parti e componenti del modello prodotti nel Paese, ma anche in termini di qualità.
Certificato ISO 9001, lo stabilimento di Bursa, che annunciava ad ottobre 2007 l’esportazione della milionesima vettura, si posiziona ad un eccellente livello qualitativo, garantito, in particolare, dal livello di qualificazione dei suoi operatori: nel 2007, sono state dispensate in totale 350.000 ore di formazione, di cui 13.000 per il progetto New Clio SporTour.
Inoltre, per garantire il massimo livello qualitativo alle sue auto, lo stabilimento di Bursa applica dal 2000, come tutti i siti del costruttore, il Sistema di Produzione Renault (SPR). L’obiettivo è innalzare l’organizzazione industriale Renault al miglior livello mondiale migliorando costantemente le performance sulla postazione di lavoro. Il sistema si basa sulla standardizzazione delle mansioni ed il management quotidiano della qualità, nella prospettiva di garantire un livello di qualità omogeneo e riproducibile.
 
Investimenti in carrozzeria-montaggio e meccanica
Il successo commerciale dei modelli già prodotti, ai quali si aggiunge New Clio SporTour, ha comportato un significativo aumento delle cadenze produttive nel 2006. Per far fronte a tale crescita, sono stati creati oltre 1.000 posti di lavoro, portando così a 5.470 il numero di dipendenti.
47 milioni di euro sono stati investiti nello sviluppo industriale dello stabilimento, per l’adattamento e l’aumento delle capacità di assemblaggio. Si tratta essenzialmente di nuovi impianti che riguardano componenti specifici di New Clio SporTour, quali le fiancate o i retrotreni rinforzati. Parallelamente, sono stati investiti 71 milioni di euro nello stabilimento di meccanica, per l’avviamento, nel 2008, della produzione dei motori 1.5 dCi che saranno montati, in particolare, su New Clio SporTour.
Lo stabilimento di Bursa sviluppa numerosi interventi nell’ambito della politica ambientale del Gruppo Renault. Certificata ISO 14001 dal 1999, Bursa realizza regolari e cospicui investimenti che le hanno permesso, ad esempio, di ridurre di oltre il 50% il consumo idrico per veicolo, dal 2002 al 2006.
Quattro dei ventisei nuovi modelli previsti dal Piano Renault Contrat 2009 sono già commercializzati (Logan MCV, Logan Van, New Twingo e New Laguna), mentre New Clio SporTour sarà in vendita dal 21 dicembre 2007 in Italia e a  gennaio e febbraio 2008 negli altri Paesi dell’Europa occidentale.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Renault New Clio SporTour - Interni

Renault New Clio SporTour - Interni
in Novità auto

Renault New Clio SporTour

Renault New Clio SporTour
in Novità auto

Mazda2 e Bere Spumante, quando la leggerezza è brio

Mazda2 e Bere Spumante, quando la leggerezza è brio
in Eventi e raduni

La Grande Punto Abarth S2000 nello stadio di Wembley

La Grande Punto Abarth S2000 nello stadio di Wembley
in Eventi e raduni