Toyota A-BAT hybrid: un pickup ecologico

Toyota A-BAT hybrid: un pickup ecologico


L'immagine dei pickup negli ultimi anni è andata scemando, soprattutto per colpa dell'accresciuta coscienza ecologica: i pickup sono una tipologia di vetture che mal si abbinano ai bassi consumi ed emissioni.

Ma chi come Toyota ha ottenuto grandi successi proprio grazie ai pickup non può certo rimanere ad osservare il declino di questo segmento, e con il concept A-BAT ibrido Toyota cerca di dimostrare che anche un pickup può rispettare l'ambiente.

Il concept Toyota A-BAT è decisamente compatto, quasi trenta centimetri più corto del Toyota Tacoma, ed ha un aspetto decisamente più "cittadino".

L'abitabilità è comoda anche per i due passeggeri della fila posteriore, grazie ai piccoli sportelli che si aprono controvento, una soluzione analoga a quella della Mazda RX-8, e dil motore ibrido permette economia di carburante e basse emissioni di CO2.

Fra gli accessori "ecologici" troviamo anche un pannello solare fotovoltaico sopra il cruscotto, che produce energia elettrica che va ad alimentare la batteria.

Il design del Toyota A-BAT, che ci appare particolarmente riuscito, è opera di Ian Cartabiano e Matt Sperling, che hanno disegnato una vettura moderna e dinamica mantenendo la funzionalità tipica dei pickup, grazie al vano di carico lungo 120 cm che può essere esteso aprendo un pannello che divide il vano di carico dalla cabina, aumentando la lunghezza totale di altri 60 cm.

Per adesso non ci sono dettagli tecnici sul tipo di motore utilizzato (dovrebbe essere un quattro cilindri di piccola cubatura) nè sul tipo di trasmissione.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Toyota A-BAT hybrid pickup concept

Toyota A-BAT hybrid pickup concept
in Eco Cars

La Rolls-Royce Phantom? Un successone

La Rolls-Royce Phantom? Un successone
in Novità auto

Mazda Furai: le foto definitive

Mazda Furai: le foto definitive
in Novità auto