Presentata a Ginevra la Toyota iQ

Presentata a Ginevra la Toyota iQ


La Toyota iQ sembra essere il più concreto tentativo da parte di una casa automobilistica di entrare nel segmento delle microcar finora saldamente in mano alla smart fortwo. A differenza però della smart fortwo, la Toyota iQ è un'auto con quattro posti, o meglio 3+1 (secondo l'impostazione dei primi bozzetti della Fiat 500), il tutto con una lunghezza inferiore a tre metri.

Dopo la presentazione della concept allo scorso salone di Francoforte, ecco dunque la vettura che verrà prodotta in serie. La Toyota iQ arriverà dai concessionari alla fine del 2008, e promette grande abitabilità interna grazie a sei innovazioni ingegneristiche.

Grande tecnologia alla base della Toyota iQ, dunque, a partire dagli accessori sofisticati come il navigatore satellitare con touch screen da 5,8 pollici situato al centro della console.

Dicevamo dello spazio: gli ingegneri Toyota hanno concentrato la ricerca sulle possibilità di riposizionare alcuni componenti chiave della vettura piuttosto che limitarsi a ridurne le dimensioni, con l'obiettivo di creare maggiore spazio per pilota, passeggeri e bagaglio.

Il tutto in un'auto che è lunga 2,985 metri ed alta 1,5 metri.

Il primo componente ad essere reingegnerizzato è stato il differenziale, che ha permesso un guadagno di 100 mm all'interno dell'abitacolo rispetto ad esempio alla Toyota Yaris. Poi si è lavorato sul serbatoio della benzina, posizionato sotto il pavimento, una posizione complessa perchè richiede un serbatoio piatto, cosa che negli anni ha sempre reso difficile questo tipo di posizionamento per via della difficoltà di misurarne il riempimento.

Anche il condizionatore e l'impianto di riscaldamento sono stati rivisti e ridotti di dimensioni, senza sacrificarne le prestazioni. Inoltre la plancia è asimmetrica, con più spazio a disposizione per il passeggero anteriore che può quindi posizionare il sedile più avanti, lasciando sufficiente spazio dietro per un adulto.

Per adesso si sa poco o nulla dei motori che verranno utilizzati sulla Toyota iQ, se non che saranno un diesel e due benzina, ma la casa promette consumi bassissimi ed un livello di emissioni di CO2 di soli 100g/100km.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Opel Presents Monocab Initiative in Geneva

Opel Presents Monocab Initiative in Geneva
in Auto news

Cadillac BLS: Frischer Wind in der Mittelklasse

Cadillac BLS: Frischer Wind in der Mittelklasse
in Nachrichten automobil