Nuova Ford Focus RS

Nuova Ford Focus RS


È tornato il leggendario marchio di vetture performanti Ford RS più veloce che mai.   L’eccezionale nuova Focus RS 2009 viene presentata in anteprima a Parigi, mentre i primi test di sviluppo l’hanno confermata come l’auto più veloce mai costruita da Ford in Europa. 

Ford conferma i seguenti dati sugli obiettivi delle prestazioni per Focus RS: passa da 0 a 100 km/h in meno di  6,0 secondi e raggiunge una velocità massima di oltre 260 km/h.

Tuttavia, per gli ingegneri del team RS, sotto la direzione di Jost Capito, Direttore Linea Veicoli per i veicoli performanti di Ford Europa, questa è solo un lato della medaglia.
Capito ha dichiarato: “Riteniamo che la nuova Focus RS cambierà le aspettative di un’autovettura ad elevate prestazioni a trazione anteriore per il modo in cui traduce la propria potenza in precisione, guidabilità, trazione e prestazioni.

È la vettura più veloce prodotta su vasta scala da Ford in Europa, pur rimanendo un’autovettura piacevole da guidare e pratica da utilizzare tutti i giorni. Si tratta di un notevole risultato in termini di dinamica di guida”.

La sorprendete nuova Focus RS è stata presentata in anteprima al Salone dell’auto di Parigi 2008, in seguito al debutto a Londra a luglio, prima di entrare in commercio a inizio 2009.

Via col verde
Ford conferma altresì che, sin dal lancio, i clienti di Focus RS avranno a disposizione tre opzioni di colore, comprese le vibranti finiture in vernice metallizzata verde brillante in seguito al riscontro estremamente positivo registrato del veicolo presentato in anteprima.

Questo colore è stato scelto sia come una rivisitazione in chiave moderna della colorazione Le Mans Green di Ford in voga negli anni Settanta sia come riflesso dell’aspetto delle autovetture Focus utilizzate per i campionati del mondo rally. Allo scopo di evidenziare gli ovvi collegamenti fra la nuova Focus RS e la Focus RS WRC, e, in maniera significativa, la partnership globale e associazione della società con BP, il nuovo colore per la produzione sarà chiamato ‘Ultimate Green’. 

La Focus RS sarà anche disponibile nella colorazione "Performance Blue" di Ford e "Frozen White", ognuna con la possibilità di scegliere la colorazione blu o verde coordinata per gli interni. Per le tre colorazioni della scocca sarà altresì disponibile un’opzione in pelle interamente nera.

Questo nuovo modello sarà un gradito ritorno della serie Ford RS per tutti gli appassionati delle auto performanti.  Per la seconda volta un modello Focus, nello specifico Focus RS, si fregerà del marchio RS segnando l’apertura di un nuovo capitolo nell’entusiasmante storia di Ford RS lunga 40 anni che ha avuto inizio in Germania alla fine degli anni Sessanta e che ha preso slancio in tutta Europa con l’uscita della Escort RS1600 nel 1970.

Presenza e stile di un'autentica RS
Prima ancora di metterla in moto, la nuova Focus RS mostra tutta la presenza, lo stile ad elevate prestazioni e l’assetto ribassato e più “aggressivo” che ci si aspetta da una vera Ford RS. Gli evidenti dettagli estetici performanti si combinano con leggere revisioni per conferire al veicolo un aspetto solido e potente che promette un'eccitante esperienza di guida.

Il Salone dell’auto di Parigi presenta in anteprima il possibile prototipo di produzione finale del veicolo, anche se il team di sviluppo è ancora al lavoro e alcuni dettagli potrebbero essere modificati prima dell'inizio della produzione.

Il design completamente rinnovato che contraddistingue il paraurti anteriore della Focus RS include un profondo deflettore frontale con una griglia inferiore larga a maglie e una forma trapezoidale allungata.  Lo stile della forma trapezoidale rappresenta il più recente “volto” del kinetic design con finiture color nero brillante.

I fari anteriori allo xeno cromati risaltano come occhi felini e sono incorniciati da alloggiamenti in nero con un esclusivo design reticolato al di sotto.  L’aspetto frontale è rifinito con una fascia nera brillante sul bordo di attacco del cofano e fari antinebbia integrati inseriti in alloggiamenti profondi.

In alto, le due bocchette dall’estetica classica poste sul cofano ricordano con eleganza la potenza che si cela al di sotto e assolvono il compito pratico di mantenere le giuste temperature nel sistema.

I pannelli laterali anteriori e posteriori sono stati revisionati per includere archi passaruota e battistrada più larghi, cui si accompagnano modanature batticalcagno revisionate e più profonde. Come ulteriore espressione del potenziale di prestazioni della vettura, sono state aggiunte delle prese d’aria in stile RS dietro i passaruota anteriori. Anche gli specchietti retrovisori, con indicatori laterali di direzione integrati, presentano finiture color nero brillante.

Sul retro, un nuovo paraurti posteriore profondo incorpora un ampio tubo di venturi all’estremità inferiore, anche questo in nero molto brillante, con piccole prese d’aria a ciascun angolo del paraurti, a sottolineare la larghezza dell’auto.  Due imponenti tubi di scappamento cromati sono posizionati ai lati del venturi, dando al retro del veicolo un aspetto risoluto.

Uno spoiler posteriore RS nero dal design unico a doppio elemento si colloca sulla linea del tetto della Focus RS, riecheggiando i modelli RS del passato nonché la Focus WRC vincitrice del Campionato del mondo rally, che ne è stata l’ispiratrice.

“È essenziale mantenere una somiglianza tra la Focus RS e le vetture delle serie Focus e RS. La nuova auto deve avere uno stile performante individuale, caratterizzante e deciso, aderente alla tradizione RS ma deve anche soddisfare i desideri degli attuali clienti di Focus e mostrare un chiaro rapporto di continuità con la Focus ST”, ha dichiarato Stefan Lamm, Chief Exterior Designer per Ford Europa.

Interni dalle prestazioni elevate
La stessa impronta stilistica prosegue dentro la vettura con interni unici e opportunamente pensati per grandi performance, progettati per soddisfare i gusti dei clienti e bilanciare autentiche prestazioni sportive con un forte senso dello stile e della qualità.

L’abitacolo è caratterizzato da sedili Recaro su misura dalla linea sportiva per una prestazione elevata, progettati e rifiniti appositamente per garantire un supporto eccellente anche quando la guida si fa più spinta.  Il colore è abbinato agli esterni, con inserti in pelle dalle tonalità ebano e i loghi “RS” e “Recaro” cuciti su ciascuno schienale.

Il colore degli altri dettagli aggiunge un ulteriore tocco di originalità agli interni della Focus, rafforzando lo stile sportivo della Focus ST con un maggiore uso di inserti coordinati agli esterni, accessori in alluminio spazzolato e un marcato stile performante.  Anche i sedili posteriori sono scolpiti con appoggi laterali più alti e una finitura in microfibra che riprende quelli anteriori creando un veicolo a quattro posti armonico.

La consolle centrale presenta eleganti finiture nero carbone mentre abbondano i dettagli metallici, dalle bocchette dell’aria, alle maniglie delle portiere, al gruppo di comando e all’area del cambio per finire con le fasce antigraffio sulle soglie delle porte a marchio RS.  Questi dettagli contrastano con il rivestimento del tetto rifilato in nero, che enfatizza l'assetto sportivo e la sensazione di trovarsi in una ‘cabina di pilotaggio’.

Ogni particolare ricorda al conducente che si tratta di una Focus speciale: la leva del cambio con una raffigurazione grafica in blu RS dei sei rapporti di marcia, il volante sportivo a tre razze rifinito con i loghi “Ford” e “RS” e persino i pedali in alluminio. L’ambiente di guida è integrato da tre ulteriori strumenti indicatori provenienti dalla Ford ST, fra cui quello della pressione turbo, collocati in alto nella console centrale e inclinati verso la traiettoria dello sguardo del conducente.

La potenza del motore RS
Il cuore della nuovissima Focus RS è costituito da una versione turbo appositamente sviluppata del motore Duratec a 5 cilindri da 2.5 litri.  Notevolmente revisionato per ottenere prestazioni elevate, questo gruppo motopropulsore ha un’eccezionale potenza massima in uscita di 300 CV e una coppia di 440 Nm, ottenendo così un eccellente rapporto potenza-peso.

Queste migliorie sostanziali non sono solo il frutto di un’alterazione della gestione motore o di un incremento della pressione: a partire dal blocco motore Duratec da 2.5 litri, gli ingegneri della linea Ford RS hanno sviluppato un albero a camme unico, una testa dei cilindri e una guarnizione revisionati nonché un collettore e un sistema di aspirazione rielaborati per l’auto.

Inoltre, per consentire agli appassionati di RS di apprezzare il suono corrispondente alle sorprendenti prestazioni della Focus RS sono state effettuate specifiche misurazioni. Un “symposer” per il suono appositamente adattato trasmette determinati suoni dal sistema di immissione al vano passeggeri, mentre il sistema di scappamento di RS contribuisce a offrire un suono turbo a 5 cilindri molto sportivo e corposo.

Una trazione “Revo-luzionaria"
Durante lo sviluppo della Focus RS, Capito e il suo team hanno sempre puntato con incrollabile impegno a creare una vettura che offrisse grandi prestazioni e un'eccellente trazione.

Varie innovazioni, sviluppate a seguito del feedback fornito dai clienti su precedenti modelli Ford performanti, hanno consentito agli ingegneri di mantenere per la Focus RS la trazione anteriore con differenziale a slittamento limitato, centrando comunque ambiziosi obiettivi in fatto di trazione, tenuta e sterzata.

La nuova Ford Focus RS è dotata di un innovativo sistema di sospensioni anteriori denominato “RevoKnuckle”, progettato per ridurre disturbi di sterzata indesiderati e sterzata indotta dalla coppia motrice.

La “sterzata indotta dalla coppia motrice”, ovvero l’impatto della coppia sulla sterzata nei veicoli a trazione anteriore, può verificarsi durante una forte accelerazione oppure curvando o guidando su superfici irregolari, quando la coppia che agisce sulle ruote motrici supera i livelli di aderenza.  È caratterizzata da una forza improvvisa che induce lo sterzo a virare e può essere accentuata da veicoli con pneumatici larghi e differenziali a slittamento limitato.

Nella Focus RS, il sistema RevoKnuckle agisce in concomitanza con un differenziale a slittamento limitato Quaife con compensazione automatica della coppia.  Gli ingegneri del Team RS Ford hanno lavorato a stretto contatto con il Centro Ricerca Avanzata Ford di Aachen, in Germania, per sviluppare la tecnologia RevoKnuckle appositamente in funzione delle elevate prestazioni della Focus RS.  Questo sistema recupera la semplicità del tradizionale schema McPherson per la disposizione dei montanti, ma con impostazioni geometriche che riducono al minimo i disturbi di sterzata e sterzata indotta dalla coppia motrice, minimizzando sostanzialmente il disallineamento dello sterzo.

“La Ford Focus è un’eccellente base per sviluppare una vettura dalle prestazioni elevate che sia agile, reattiva e stabile”, ha spiegato Capito. “Abbiamo studiato in ogni dettaglio come esaltare al massimo queste qualità per ottenere un modello dalle prestazioni elevate.  Il nostro lavoro ha dimostrato chiaramente che l’abbinamento di un sistema RevoKnuckle perfezionato con il differenziale Quaife è la soluzione ideale per vetture da strada a trazione anteriore e altamente performanti come la Focus RS.

“Abbiamo riflettuto con attenzione sulla possibilità di utilizzare la trazione integrale, ma combinando e perfezionando questi elementi e facendo leva sulla competenza da leader di Ford nel settore in fatto di tenuta, riteniamo di poter eliminare il peso della trazione integrale dalla vettura ottenendo, al contempo, un equilibrio eccezionale fra trazione, tenuta e prestazioni.

“Il risultato è una configurazione leggera, in grado di fornire il giusto connubio fra trazione e controllabilità ultra precisa, in un modo che nessuno si aspetterebbe da un veicolo a trazione anteriore”, ha concluso Capito.
 
Dinamica, agile e reattiva
Un'autentica Focus RS deve mantenere e rafforzare la reputazione di tenuta reattiva e precisa per la quale sono molto apprezzati i modelli Focus, pertanto sono stati fatti notevoli sforzi dal punto di vista ingegneristico per garantire che la Focus RS risponda a tali requisiti.

Le innovazioni in fatto di qualità della guida per Focus RS comprendono un battistrada più largo di 40 mm, alberi motore più lunghi e resistenti, molle e ammortizzatori revisionati e una barra antirollio posteriore più spessa e lunga.  Nel contempo, il sistema di sterzata viene perfezionato per offrire una risposta ancora più ricettiva alla sterzata e una reazione estremamente precisa.

Anche i freni sono stati migliorati e producono una potenza di frenata simile a una morsa su strada o su pista. Sugli esclusivi cerchi da 19 pollici, che montano pneumatici Continental 235/35 a basso profilo, risaltano pinze dei freni larghe.

Inoltre, è stata sviluppata per la Focus RS una versione speciale del sistema ESP di Ford, progettata per consentire uno stile di guida molto sportivo prima dell’attivazione.  Un’intensa attività di perfezionamento delle naturali capacità di tenuta della vettura consente al sistema ESP di offrire un’opzione di disattivazione completa per gli appassionati della guida e soprattutto per l’utilizzo su pista. 
“Stiamo mettendo a punto tutte le caratteristiche di tenuta della Focus RS senza ESP, per affinare la sua naturale reattività, invece di utilizzare l'ESP per supportare la tenuta. Nella Focus RS, l’ESP svolge una semplice funzione di sicurezza”, ha precisato Capito.

Affidabile e durevole
Nel creare la nuova Focus RS, gli ingegneri del Team RS di Ford hanno dovuto rispettare gli stessi rigorosi requisiti di durevolezza e affidabilità stabiliti per il resto della gamma Focus.

Nonostante i suoi numerosi elementi stilistici e ingegneristici su misura, la Focus RS sarà interamente realizzata sulla linea di produzione principale delle Focus a Saarlouis, in Germania, e sarà commercializzata con una garanzia standard Ford Europa.

Un’importante eredità
Essendo al contempo un’autentica Ford RS e membro a pieno titolo della famiglia Focus, la nuova Focus RS rappresenta un momento significativo dell’eredità di entrambi i marchi.

Sono trascorsi 10 anni dalla presentazione ufficiale della prima Ford Focus al Salone dell'auto di Ginevra nel 1998, che ha aperto la strada a una serie di veicoli Ford il cui design entusiasmante si combina con una qualità di guida leader nella categoria.

Da allora, sono state prodotte oltre 5,4 milioni di Ford Focus in Europa, ivi compresa la Russia, senza contare la produzione e la vendita effettuate in Nord America e Asia.

Nel contempo, la nuova Focus RS segna il ritorno del famoso marchio RS, la cui ultima apparizione risale alla prima generazione di Focus RS nel 2002, punto d’arrivo di un’illustre storia iniziata 38 anni fa che ha coinvolto i modelli Fiesta, Escort e Sierra.

“La linea RS è d’importanza cruciale per l’eredità Ford in termini di elevate prestazioni e la Focus  ha svolto un ruolo chiave nel costruire l’eccellente reputazione di Ford in fatto di dinamica della guida.  La nuovissima Focus RS sarà connubio ed esaltazione di entrambi i marchi, si presenterà come una vera RS e un'autentica Focus e sono convinto che non deluderà in nessuno dei due aspetti” ha concluso Capito.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Ford Fiesta Econetic - La più ecologica di sempre

Ford Fiesta Econetic - La più ecologica di sempre
in Novità auto

First victory for Volvo Polestar C30 in STCC

First victory for Volvo Polestar C30 in STCC
in Sport