La spettacolare ZR1 guida la nuova gamma Corvette 2009

La spettacolare ZR1 guida la nuova gamma Corvette 2009

La gamma Corvette 2009 continua a tramutare i sogni in realtà. La tradizionale formula V8 Corvette è stata estesa ad una serie di nuovi modelli capaci di regalare ancora più potenza, più passione, più precisione e più stile. La Corvette C6 da 6,2 litri, la Z06 da 7 litri e la straordinaria Corvette ZR1 sovralimentata hanno in comune prestazioni estreme combinate con contenuti di grande qualità e valore, per offrire sorprendenti livelli di comfort anche nella guida di tutti i giorni.

Corvette C6 Coupé e Cabrio
L’introduzione a inizio 2008 del più grande e potente motore V8 LS3 da 6,2 litri ha contribuito ad aumentare prestazioni e popolarità della Corvette C6.

Il V8 small block è accreditato di ben 325 kW (437 CV) di potenza e 586 Nm di coppia, per una velocità massima di 300 km/h. È disponibile sia per la Corvette Coupé che per la Corvette Cabrio con una trasmissione manuale a sei rapporti, o semiautomatica a sei rapporti.

Questo propulsore ha reso la sesta generazione della Corvette la versione di maggior successo mai venduta in Europa. Dal suo debutto europeo al Motor Show di Ginevra del 2004, la C6 ha venduto circa 6.000 esemplari in tutti i concessionari Corvette d’Europa. Grazie a una serie di piccoli affinamenti questa storia di successo può ora continuare.

Le Corvette 2009, esaltando i principi tipici di questo nome, sono auto dalle prestazioni elevate, agili, stabili e reattive nella guida sportiva, ma al tempo stesso godibili e confortevoli nella guida di tutti i giorni.

Il servosterzo a rapporto variabile in relazione alla velocità riduce la propria sensibilità man mano che si avvicina al punto di marcia perfettamente rettilinea, favorendo la stabilità alle alte velocità e la reattività di risposta in curva.

Sono state apportate modifiche migliorative anche al software di gestione dell’ABS e del controllo della trazione e all’hardware del controllo attivo della stabilità.

Il tetto della Corvette Coupé può essere dotato di un pannello in un unico pezzo opzionale, trasparente e removibile. Questo va a completare le forme della carrozzeria che permettono a questo modello di confermarsi come la Corvette più aerodinamica mai realizzata, con un coefficiente di resistenza di appena 0,28. La carrozzeria adotta anche alcuni accorgimenti mutuati dal mondo delle corse, che impediscono il sollevamento della vettura per effetto aerodinamico, garantendo la massima stabilità anche alle alte velocità.

La Corvette Cabrio è dotata di un soft top a comando elettrico, in grado di aprirsi e chiudersi con la pressione di un solo pulsante in appena 18 secondi. La struttura della Corvette, caratterizzata tra le altre cose dalla cornice del parabrezza in alluminio, è stata progettata facendo largo uso di modelli computerizzati di flussi d’aria al fine di migliorare la silenziosità complessiva, specialmente nel campo delle frequenze tipiche delle conversazioni tra i passeggeri.

Il pacchetto Luxury, opzionale per C6 Coupé, di serie sulla versione Cabrio, comprende: sedili riscaldati con memoria, colonna dello sterzo a regolazione elettrica, display di tipo HUD con misuratore di accelerazione laterale integrato, impianto audio Bose® con 7 diffusori e specchietti retrovisori auto-oscuranti sensibili alla luce. Il look esterno della Corvette è ulteriormente valorizzato dai nuovi colori, come il Cyber Gray, e dai cerchi in lega opzionali in colore Competition Gray.

Corvette Z06
La Corvette Z06, sviluppata in parallelo con la Corvette C6.R da competizione, è un concentrato delle qualità che hanno reso possibile il successo della sesta generazione di Corvette in tutta Europa: potenza brutale, solidità e contenuti sportivi vincenti.

Il cuore della Z06 è un motore V8 LS7 da 7 litri che sviluppa 377 kW (512 CV) di potenza a 6.300 giri e 637 Nm di coppia a 4.800 giri. Su un’auto che pesa appena 1.418 kg, queste doti permettono di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi in prima marcia e di raggiungere una velocità massima di 320 km/h. Nella versione 2009 la capacità del serbatoio dell’impianto di lubrificazione a carter secco è stata aumentata da 9,1 a 11,9 litri.

Tra le caratteristiche distintive degli esterni della Corvette Z06 2009 ci sono due nuovi colori, Blade Silver e Cyber Gray, e un nuovo disegno a 10 razze per i cerchi anteriori da 18 pollici e posteriori da 19. Disponibili di serie in colore argento, i cerchi possono essere dotati di finitura grigia da competizione o lucida come opzione.

Novità anche per gli interni della Corvette Z06, come le esclusive soglie di ingresso Z06, oltre a nuovi particolari interni ed una più ampia offerta di tinte per i rivestimenti in pelle dei sedili. Per il massimo comfort è stato introdotto anche il portellone con chiusura elettrica.

Derivata direttamente dal programma corse Corvette, la Z06 è un veicolo totalmente a se, con un propulsore e un autotelaio unici, e una scocca diversa da quella di Corvette Coupé e Cabrio.

L’affinamento dell’autotelaio della Corvette Z06 2009 coinvolge software e hardware Bosh per l’impianto frenante, l’ABS, il controllo della trazione e il controllo attivo della stabilità. È stato introdotto il servosterzo a rapporto variabile in relazione alla velocità che riduce la propria sensibilità man mano che si avvicina al punto di marcia perfettamente rettilinea, favorendo al tempo stesso la reattività di risposta in curva.

Corvette ZR1
La nuova Corvette ZR1, presentata in Europa al Salone dell’Automobile di Ginevra in marzo, è semplicemente il massimo concepibile per una supercar. La Corvette da strada più potente mai costruita. La ZR1 farà quest'anno il suo ingresso nel mercato europeo con un numero limitato di esemplari.

La ZR1 integra la tecnologia delle competizioni sportive e le raffinatezze progettuali consentite da fibra di carbonio, materiali ceramici ed elettronica, il tutto racchiuso in un design inconfondibile. La nuova ZR1 è spinta da un V8 LS9 sovralimentato meccanicamente da 6,2 litri in grado di erogare ben 476 kW (647 CV) di potenza e 819 Nm di coppia. Il risultato è una velocità massima di 330 km/h associata a una guidabilità sorprendentemente intuitiva alle basse velocità.

Uno dei segreti alla base delle prestazioni della ZR1 è il grande turbocompressore volumetrico dotato di una nuova girante a quattro lobi, più un intercooler integrato per ridurre la temperatura dell’aria aspirata. Il motore è accoppiato ad una nuova trasmissione manuale a sei rapporti e a una frizione a doppio disco.

La ZR1 sfrutta lo stesso autotelaio, in larga parte di alluminio, della Corvette Z06 con sospensioni SLA indipendenti anteriori e posteriori simili e bracci di controllo superiori e inferiori in alluminio. Il sistema MSRC (Magnetic Selective Ride Control) è di serie e regolato per le specifiche esigenze della ZR1. La capacità di questo sistema di regolare la risposta in smorzamento delle sospensioni in modo quasi istantaneo rende possibile un comfort di marcia di livello superiore senza compromettere l’aderenza in curva, che può arrivare a sviluppare più di 1g di accelerazione laterale.

L’impianto frenante della ZR1 è dotato di dischi carboceramici caratterizzati da peso ridotto e resistenza elevata all’usura e al calore. Le pinze anteriori a sei pistoncini e quelle posteriori a quattro sono verniciate in blue, solo per la ZR1, e sono visibili attraverso i suoi esclusivi cerchi: a venti razze in lega leggera da 19 pollici all’anteriore e 20 al posteriore. Di serie sono impreziositi da una finitura verniciata in argento sterling. Sono disponibili anche delle versioni cromate.

Il design della ZR1 è assolutamente inconfondibile. Il cofano sagomato, interamente realizzato in fibra di carbonio, integra una piccola finestra trasparente in policarbonato che lascia intravedere la testata del motore. Altre esclusive estetiche della ZR1 sono i parafanghi anteriori, più larghi e in fibra di carbonio, dotati di doppi sfoghi d’aria e lo spoiler posteriore in tinta con la carrozzeria, che integra al centro la terza luce di stop. Gli interni si basano sulla classica impostazione Corvette a doppio cruscotto, con l’aggiunta di caratteristiche specifiche come le soglie d’ingresso con il logo ZR1, i poggiatesta con logo ricamato, il manometro del turbo, il display HUD e i sedili dal peso estremamente contenuto.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Podiumsplätze für Corvette in Tschechien

Podiumsplätze für Corvette in Tschechien
in Motorsport

Saab Canopy Top – Frischer Wind für das Cabrio-Design von morgen

Saab Canopy Top – Frischer Wind für das Cabrio-Design von morgen
in Nachrichten automobil

Welt- und Europa-Premieren von Chevrolet in Paris

Welt- und Europa-Premieren von Chevrolet in Paris
in Nachrichten automobil

Spectacular ZR1 heads upgraded 2009 Corvette line-up

Spectacular ZR1 heads upgraded 2009 Corvette line-up
in Auto news