Nuova Mahindra XYLO: nasce la monovolume secondo Mahindra

Nuova Mahindra XYLO: nasce la monovolume secondo Mahindra

Presentata in anteprima mondiale presso lo stabilimento di Nashik,  XYLO combina la lunga tradizione dei fuoristrada Mahindra ed un nuovo livello di raffinatezza e di comfort.

Mahindra ha presentato in anteprima mondiale un nuovo concetto di monovolume compatta a quattro ruote motrici dotata riduttore che rappresenta una novità assoluta per il mercato indiano cui è destinata. La nuova Mahindra XYLO è una slanciata monovolume compatta (lunga 4,52 metri e larga 1,85) a 7-8 posti, equipaggiata con un moderno 2.500 turbodiesel common-rail da 112 CV (82 kW). «In questo modello il DNA dei fuoristrada "duri e puri" di Mahindra si combina con un livello di raffinatezza e di comfort mai visto prima» ha detto Anand Mahindra, vice-presidente ed amministratore delegato del gruppo Mahindra, presentando la nuova monovolume.

«XYLO è un grande prodotto indiano destinato a ridisegnare l'idea di motorizzazione privata nel nostro subcontinente».

Le linee fluide e ben definite della carrozzeria di questa monovolume compatta si fondono con la classica mascherina anteriore Mahindra, imprimendo al tempo stesso a XYLO l'immagine sofisticata della berlina e quella solida del classico fuoristrada. I paraurti integrati, le ruote in lega leggera e l'andamento tondeggiante del cofano motore e dei parafanghi le conferiscono alla vettura un aspetto "importante". Le pedane laterali sono una reminiscenza della lunga tradizione fuoristradistica Mahindra, mentre la forma dei i gruppi ottici anteriori e posteriori esprime un attento studio delle più recenti tendenze del design automobilistico.

«Mahindra XYLO è probabilmente il primo veicolo indiano progettato completamente attorno ai suoi futuri utilizzatori» ha detto Pawan Goenka, presidente della Divisione Autoveicoli del gruppo Mahindra & Mahindra Ltd. «Al suo interno c'è ampio spazio in tutte le direzioni, una terza fila di sedili ed un equipaggiamento in grado di rispondere alle aspettative dei clienti più esigenti». Ciò si esprime, tra le altre cose, in un ampio spazio per le gambe dei passeggeri della seconda e terza fila, nella disposizione "a teatro" dei sedili (ovvero con quelli posteriori leggermente più in alto di quelli che li precedono), in un impianto di climatizzazione interna sdoppiato con bocchette regolabili da ciascun occupante, in un sistema audio e di comunicazione mobile in formato doppio DIN con lettori CD/MP3 e presa USB, in un pratico computer di bordo e nel dispositivo di assistenza per le manovre in retromarcia.

Mahindra XYLO è spinta dalla versione m-Eagle del noto 4 cilindri turbodiesel ad iniezione diretta common-rail con intercooler di 2.500 cc tipo 2.5 CRDe che in questo caso sviluppa 112 CV (82 kW) a 3.800 giri/minuto e ha una coppia massima di 24,0 kgm (235 Nm) ad un regime compreso tra 1.800 giri/minuto.

comments powered by Disqus

Articoli piý letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

CitroŽn C3 Picasso: un involucro trasparente

CitroŽn C3 Picasso: un involucro trasparente
in Novitŗ auto

CitroŽn C3 Picasso: la magia della guida

CitroŽn C3 Picasso: la magia della guida
in Novitŗ auto

C3 Picasso, la 'Space Box' di CitroŽn

C3 Picasso, la 'Space Box' di CitroŽn
in Novitŗ auto

Alberto Cerqui in Formula Azzurra con MG Motorsport

Alberto Cerqui in Formula Azzurra con MG Motorsport
in Competizioni auto