Saab cede alla cinese Beijing parte dei propri asset ed attende un compratore entro fine anno

di

Saab cede alla cinese Beijing parte dei propri asset ed attende un compratore entro fine anno

E’ di ieri la conferma che Saab ha firmato l’accordo, di cui già si parlava da tempo, con BAIC, ovvero la cinese Beijing Auto, che è il quinto produttore nazionale per volumi e che vanta già accordi con altre aziende estere, come Daimler AG e Hyundai Motor.

L'ammontare dell'operazione non è stato rivelato, ma in sostanza il marchio svedese, attualmente di proprietà della General Motors, ha ceduto ai cinesi parte delle proprie linee di produzione, con diritto di utilizzo dei progetti di alcuni modelli di vettura ritenuti come non più prioritari, tra cui la 9-3 e la 9-5, quest’ultima ovviamente nella sua versione attuale (quella futura, se mai debutterà, dovrà condividere il pianale con la Opel Insigna).

I veicoli di origine svedese ceduti, saranno quindi reinterpretati e costruiti in Cina, dove BAIC acquisirà direttamente le tecnologie necessarie per gestire le vetture in oggetto, incluse anche parte delle risorse umane dedicate (dal punto di vista dell'engineering).

Ricordiamo che il marchio Saab è ora al centro dell’attenzione più che mai, poiché General Motors ha intenzione dichiarata di cederlo ed il 31 dicembre prossimo è una data cruciale: se per Saab non si trovasse un compratore, potrebbe essere definitivamente chiusa, come fatto in precedenza per Saturn e per Pontiac.

Sono diversi i nomi di aziende circolati, riguardo all’interesse per l’acquisto in toto del marchio svedese (da Geely a Merbanco, o Renco Group), ma i più concreti paiono essere al momento gli olandesi della Spyker (nome conosciuto anche per le competizioni sportive).

Il presidente di Saab, Jan Ake Jonsson, si è per ora detto soddisfatto dell’accordo con Beijing Automotive, vedendolo come un buon presupposto in chiave futura. Saab non avrebbe ceduto nulla di importante per il suo futuro ma anzi, avrebbe fatto cassa per sanare parte dei debiti e gettato basi per una cooperazione comunque potenzialmente valida, da cui trarre beneficio (qualora il marchio continui a sopravvivere).

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Peugeot 407 Limousine und SW - Euro5-Norm für HDi FAP 165 Automatik

Peugeot 407 Limousine und SW - Euro5-Norm für HDi FAP 165 Automatik
in Nachrichten automobil