BMW M3 restyling, nulla di nuovo a Monaco

di

BMW M3 restyling, nulla di nuovo a Monaco

Anche la BMW M3 è arrivata all'appuntamento del restyling di metà carriera, ma la sportiva tedesca, disponibile come al solito nelle versioni coupè, cabriolet e berlina, stavolta ha ricevuto interventi estetici davvero minimi, limitati in pratica ai soli fari posteriori a Led (ma non per la berlina). Non che ci sia da lamentarsi, anzi: spesso i restyling non aggiungono valore alle vetture, ma contribuiscono solo a ridurre la quotazione dell'usato della versione precedente.

Altre modifiche rispetto al modello corrente sono la funzione start-stop, che promette di ridurre consumi di carburante ed emissioni inquinanti, spengendo il motore quando la vettura si arresta e riaccendendolo automaticamente alla pressione del pedale del gas.

Secondo la casa, questa tecnologia consente di migliorare i consumi di ben l'8%, anche se il valore ci pare un po' azzardato nel ciclo medio a cui si dovrebbe riferire: la funzione start-stop infatti è in grado di apportare vantaggi quando la vettura è impegata nel traffico congestionato di una città, con frequenti soste in coda o ai semafori, e nulla può ovviamente fare durante l'utilizzo su percorsi extraurbani o autostradali.

Per le M3 versione coupè e berlina, BMW ha presentato anche un kit denominato "competition package", che comprende sospensioni ribassate di 10mm e cerchi in lega da 19 pollici, oltre ad una modalità "Sport" per il sistema di controllo elettronico delle sospensioni programmata specificatamente per questo kit.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Test Jerez: Kobayashi domina la seconda giornata

Test Jerez: Kobayashi domina la seconda giornata
in Formula 1

Nuova BMW X5, negli USA a partire da 34.000 Euro

Nuova BMW X5, negli USA a partire da 34.000 Euro
in Novità auto