Concept Gloria: a Ginevra la nuova berlina IED per Alfa Romeo

di Redazione Italia DueMotori.com

Concept Gloria: a Ginevra la nuova berlina IED per Alfa Romeo


Gloria è un inno alla sportività e allo stile italiano, nasce per celebrare la forza di un marchio dal fascino internazionale - Alfa Romeo - che con i suoi prodotti ha portato nel mondo la bellezza del design made in Italy.

È il 1966 quando negli Stati Uniti nasce il mito della Casa Milanese con la Giulia Spider Duetto nel film Il Laureato. Oggi Gloria vuole essere ancora una sfida internazionale, che guarda sempre oltreoceano, al mercato americano e a quello asiatico. 
Progetto di tesi del Master of Arts in Transportation Design - work experience IED Torino a.a.

'11/12 la concept, realizzata in collaborazione con Alfa Romeo, è stata presentata in anteprima mondiale all’ 83° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra. 

 
L’Istituto Europeo di Design di Torino, grazie al sostegno e alla vicinanza con il Design Center EMEA di Fiat-Chrysler, ha avuto l’opportunità di allenare i suoi giovani car designer ad “immaginare un prodotto Alfa Romeo berlina da comunicare inoltre al mercato americano e a quello asiatico”. La berlina rimane di fatto, per questi mercati, un simbolo di eleganza e prestigio da intendersi comoda negli spazi sia anteriori sia posteriori, esprimendosi nella lunghezza del modello. In particolare, il Centro Stile Alfa Romeo ha partecipato con passione alle diverse fasi del progetto, dal brief di prodotto con la presentazione della collezione storica del marchio alle prime proposte di stile, dalla modellazione in clay alla definizione delle matematiche per il modello in scala reale. 
  
Gloria (lunghezza 4700 mm - larghezza 1920 mm - altezza 1320 mm - passo 2900 mm) è una berlina sportiva dalle linee decise che percorrono il fianco fino all’estremità posteriore. Su strada sarebbe spinta da un motore di ultima generazione V6 o V8 biturbo. Sul cofano è presente un forte richiamo allo scudo Alfa Romeo ricavato dalle linee della vettura che sottolineano la tridimensionalità delle forme. Le strisce di pelle anteriori sono un richiamo alle memorabili cinghie di cuoio per i bauli delle vetture storiche del marchio. 
 


Abbiamo chiesto - dichiara Lorenzo Ramaciotti – Head of Fiat & Chrysler Design - agli studenti del Master, di interpretare in completa autonomia una nuova berlina Alfa Romeo. Durante lo sviluppo abbiamo commentato, discusso e indirizzato i progetti al fine di ottenere il massimo dell’espressione spontanea della loro creatività. Il risultato è stato stimolante e di ottimo livello professionale e creativo”.
 
“La possibilità che ci è stata data - dichiara César Mendoza, Direttore IED Torino – di sviluppare una concept car in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo, è stata una grande opportunità per dimostrare quanto lo IED sia, prima di tutto, una scuola italiana che vuole generare bellezza. Quale marchio migliore di Alfa Romeo per insegnare ai nostri studenti in che modo le forme e i volumi possono trasmettere emozioni forti, alimentando il desiderio di possedere un’auto? La passione evocata dal brand ha raggiunto con forza studenti e docenti del Master, permettendogli di spingersi in tempi stretti fino alla resa finale di un progetto sicuramente complesso. L’Istituto Europeo di Design è oggi fiero di rappresentare nel mondo un modo italiano eccellente di fare scuola”. 

comments powered by Disqus

Articoli più letti