Il Motorsport argentino piange Guido Falaschi

di FalcediLuna

Il Motorsport argentino piange Guido Falaschi

Di nuovo il Motorsport e i suoi appassionati piangono la morte di un giovane pilota: Guido Falaschi, di nazionalità argentina e che aveva compiuto da poco i 22 anni, muore durante una gara del “Turismo Competencia” su una Ford.
Guido, soprannominato “Il Piccolo Principe”, era nato il 1 ottobre 1989 a Santa Fe, in Argentina ed aveva cominciato la propria carriera sui kart nel 1998, conquistando vari titoli tra il 2000 e il 2004.  
Nel 2005, a sedici anni, debutta nel Campionato Formula Renault Elf concludendo in 15° posizione nel suo primo anno in categoria.

L’anno successivo riesce ad ottenere le sue due prime pole position (Buenos Aires e Paranà) e raggiunge tre volte il podio (San Juan, Resistencia e General Roca): conclude al sesto posto il campionato.

 
Nel 2007 continua in questa categoria che cambia nome in Formula Renault 1,6, ottenendo due pole position (General Roca e Bahía Blanca) e ottenendo sei volte il podio in sette gare (Comodoro Rivadavia, Bahia Blanca, San Martin - Mendoza, Alta Gracia, Santa San Rafael - Mendoza). 
 
Nel 2008, Falaschi vive uno dei suoi migliori anni nello sport motoristico e partecipa sia alla Formula Renault, sia nella seconda divisione del Turismo Carretera Ha combattuto per entrambi i titoli e ha conquistato il titolo in Formula Renault 1,6 Argentina nel Chaco Matias Muñoz Marchesi.
Nel TC, il debutto è stato a bordo di una Ford Falcon ed è stato tutt'altro che modesto, in quanto ha combattuto per il massimo campionato Canapino Agostino. Infine, il titolo è stato messo nelle mani del giovane pilota Reef.
Nel 2009, vi è una doppia presenza, in Turismo Carretera e in Top Race. Nella prima categoria, Falaschi guida una Ford Falcon, mentre nella seconda categoria, è a bordo di una Ford Mondeo. 
Il 2010 è l'anno della consacrazione del giovane Guido Falaschi, che inizia la sua attività nel TRV6 della squadra Sport Team, presentato dal Polz nella categoria e sempre a bordo di una Ford Mondeo alla fine riesce a vincere il titolo Copa America nella Top Race. Falsachi dopo questo titolo, è entrato nella Hall of Fame delle corse argentine ed è diventato Driver of the Year 2010. 
 
Nel 2011 è stato confermato con il team HAZ Racing, per difendere il titolo con la Ford, ma il 13 novembre, mentre Hamilton andava a vincere ad Abu Dhabi, accade la tragedia. Sul circuito “Juan Manuel Fangio” situato nella città di Balcarce vicino a Bueno Aires, il pilota stava disputando una gara di TC, quando la vettura di Leonel Larrauri ha avuto in incidente finendo in mezzo alla pista.
Falaschi, per tentare di evitarlo, ha colpito la recinzione ed è stato poi sbalzato in pista dove è stato colpito prima da Guillermo Ortelli e poii da Nestor Girolami. La gara si è conclusa con una bandiera rossa e la vittoria di Mauro Giallombardo, Falaschi (che ha chiuso al secondo posto) è stato estratto dal circuito e portato in ospedale in ambulanza, ma pochi minuti più tardi è stata confermata la sua morte.
Dopo Dan, Marco e Ramiro il motorsport piange la perdita di un altro giovane talento morto mentre faceva ciò che amava di più al mondo: correre. 
DueMotori esprime la propria condoglianza agli amici e ai famigliari. 


comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

GP Abu Dhabi 2011: anteprima & info

GP Abu Dhabi 2011: anteprima & info
in Formula 1

GT Cup: Castiglioni–Fortina nemici-amici a Varano per il titolo

GT Cup: Castiglioni–Fortina nemici-amici a Varano per il titolo
in Formule e trofei minori