Sardegna Rally Race 2008: Grandi sfide , grandi protagonisti, grandi scenari

Sardegna Rally Race 2008: Grandi sfide , grandi protagonisti, grandi scenari

Tutto è pronto per la grande sfida nel mediterraneo. A fianco dei grandi Team iscritti e dei nomi noti a tutti, come ad esempio Marc Coma, Cyril Dépres, Dadiv Casteu, Matteo Graziani, Oscar Polli, Massimo Chiesa... correranno piloti che mai in passato avrebbero potuto sperare di confrontarsi con i grandi campioni.

Il merito di Bike Village, la società organizzatrice  è quello di aver riportato in Sardegna i privati, i veri protagonisti dei rally degli anni d’oro. Ad agevolare il loro ritorno sono stati la politica dei prezzi - che ha puntato ad un consistente ribasso dei costi di partecipazione - e la definizione di un percorso assolutamente entusiasmante

Tra il 4 ed il 9 maggio prossimi, oltre 70 piloti (ai quali si aggiungono gli iscritti all’Italiano) si sfideranno al Sardegna Rally Race, prima prova del Campionato del Mondo Rally Raid TT.

Ad organizzare la corsa inaugurale della stagione 2008 dei grandi Rally, la Federazione Motociclistica Italiana ha chiamato Bike Village, che già promuove e realizza il Sardegna Rally Adventure e la Cavalcata del Sole, manifestazioni entrambe a carattere non competitivo. Ma la ragione della fiducia data a Bike Village da parte della Federazione risiede anche e soprattutto nel successo ottenuto dall’ultima prova di Campionato Italiano Raid TT 2007, banco di prova per Bike Village, che le ha permesso di entrare a pieno titolo tra le società (poche per la verità) in grado di organizzare e portare a termine un appuntamento off-road di caratura Internazionale.

INFORMAZIONI SULL’ORGANIZZAZIONE DEL SARDEGNA RALLY RACE

CHI C’È DIETRO BIKE VILLAGE
Deus ex machina del Sardegna Rally Race è Antonello Chiara, uno degli artefici del rally storico in Sardegna, e fondatore insieme a Gianrenzo Bazzu della società. L’amicizia tra i due soci, frutto della comune passione per la Sardegna e per il motociclismo fuoristrada si è posta sin dalla prima ora l’obiettivo di realizzare eventi caratterizzati da grande attrattiva ed efficienza organizzativa, insomma convincenti per l’appassionato competente e allo stesso  tempo ugualmente fruibile da parte di chi è meno esperto.

IMPONENTE IL DISPOSITIVO LOGISTICO
Per organizzare il Sardegna Rally Race 2008 Bike Village ha scelto e “reclutato” i migliori specialisti del settore: tecnici per la tracciatura del percorso (che prevede una distanza massima di 90 km tra un punto carburante e il successivo) e per la redazione del road book dall’invidiabile curriculum, i Moto Club sardi più attivi ed esperti (mcm Gonnesa, Motoclub 360 di Olbia, Moto club S.Teodoro, Motoclub Il centauro di Cagliari, Motoclub Orani… ), i medici di RMT (Racing Medical Team).

Senza compromessi anche la scelta dei cronometristi, dei commissari di gara e di percorso, gli assistenti alle relazioni con i piloti. Rapporti di collaborazione attiva sono stati instaurati con le autorità istituzionalli dei Comuni interessati alla gara ed con gli enti foreste e del turismo sardo. Nel Comune di San Teodoro, che ospita l’attività di Bike Village, sono state scelte le migliori strutture alberghiere per ospitare i concorrenti ed i “visitatori”, e sono state allestite sontuosamente le aree paddock e quelle adibite alle operazioni preliminari.

Alle porte della importante località turistica dell’Est sardo è stata ricavata ed attrezzata anche l’area della prova iniziale, il prologo, in programma per domenica 4 maggio.

STRAORDINARIO IL PERCORSO
La Sardegna esercita un richiamo irresistibile, per le caratteristiche del suo territorio, per la bellezza dei suoi litorali e dei siti più interni della Regione, ed a Bike Village è sembrato giusto riunire il meglio in un evento sportivo che dovrà essere ricordato a lungo. Ecco come nasce il Sardegna Rally Race.
Un evento “da sogno”  che i luoghi magici di quest’isola rendono realizzabile.
Il lavoro dello staff tecnico restituirà ai partecipanti il gusto di correre un rally di altissimo livello, ambientato in uno scenario indimenticabile.

Due speciali al giorno per evitare ai concorrenti la possibilità di giocare tatticamente a discapito dello spettacolo e dell’agonismo, sono state tracciate due speciali per ciascuno dei 5 giorni di gara, su un percorso di oltre mille chilometri di corsa.

Una delle speciali più lunghe del Sardegna Rally Race 2008 è stata ricavata interamente all’interno dell’area di Foresta Burgos, una delle “perle geografiche” della Sardegna. È una vasta area forestale, dominata dalla collina del castello costruito nel XII secolo da Gonario, già teatro di una speciale favolosa del Sardegna storico, molto difficile, navigata e spettacolare, che verrà riproposta ai concorrenti del Sardegna Rally Race 2008.

I CAMPIONI SONO STATI I PRIMI
Normalmente le “star” arrivano per ultime. Invece al Sardegna Rally Race 2008 sono stati i Campioni a dare per primi la conferma della loro adesione. Marc Coma e Jordi Viladoms, Cyril despres, David Casteu, José Manuel Pellicer, Jacek Czachor, per fare i nomi degli specialisti più forti del mondo. Insieme a loro I migliori italiani del Motorally, guidati da Matteo Graziani, 48 volte Campione italiano. Al momento il Mondiale conta una settantina di piloti ma non è detto che il numero possa aumentare visto che mancano ancora un paio di settimane alla chiusura delle iscrizioni.

SERATA SPECIALE E PREMI PRESTIGIOSI
La serata di gala con la cerimonia di premiazione sarà ospitata venerdì 9 maggio al Bal Harbour, uno dei più famosi e celebrati locali di San Teodoro.
Meccaniche Veloci, partner di Bike Village nell’organizzazione del Sardegna Rally Race, consegnerà al vincitore del Rally il lussuoso orologio a tiratura limitatata Cafè Racer.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

GP Bahrain, Bmw Sauber F1 Team: Qualifikation

GP Bahrain, Bmw Sauber F1 Team: Qualifikation
in Formel 1