Sicurezza - ultimi articoli


Sistemi di retrovisione VDO: una scelta a favore della sicurezza

VDO, Azienda del Gruppo Continental, presenta la sua gamma di sistemi di retrovisione che rappresentano una scelta di sicurezza e di tutela della salute per ovviare ai rischi dovuti alla mobilità dei veicoli in retromarcia. L'utilizzo dei sistemi di retrovisione nel settore industriale è regolamentato dalla Direttiva 2006/42/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 maggio 2006, che recita: “La visibilità dal posto di guida deve essere tale da consentire al conducente di far muovere la macchina nelle condizioni di impiego prevedibili, in tutta sicurezza per sé stesso e per le persone esposte.

 

Provida: amico o nemico della sicurezza?

Telegiornale delle tredici, Raidue, 8 novembre 2008. In un servizio, viene raccontata la giornata-tipo di una pattuglia della Polizia Stradale. A bordo di un'auto civetta equipaggiata del cosiddetto Provida (un apparecchio che, durante la marcia, misura la velocità dei veicoli che procedono nella stessa direzione e filma eventuali trasgressioni), l'equipaggio tallona per alcuni chilometri una vettura che procede a velocità ampiamente superiore al limite. Dopo aver azionato i lampeggianti blu, la sorpassa, intima l'alt e infligge una dura sanzione all'automobilista.

 

Scuola bus e cinture di sicurezza, maggiori controlli

Da anni giornali ed organi governativi non fanno che ripeterci quanto sia stato importante l'obbligo delle cinture di sicurezza per tutti gli occupanti delle auto ai fini della sicurezza, con il risultato di aver ottenuto una notevole riduzione della mortalità per incidente stradale.Oramai l'uso della cintura di sicurezza è generalizzato in buona parte dell'Italia, anche se - soprattutto al sud - permangono delle "sacche di resistenza" che sarà difficile se non impossibile eliminare.

 

Radar anticollisione e frenata assistita da Ford

L'elettronica sta diventando una presenza sempre più invasiva nelle nostre auto, ma quando serve a migliorare la sicurezza ed a ridurre gli incidenti è senz'altro la benvenuta.Da tempo Mercedes ha ad esempio realizzato un radar anticollisione, che avverte il guidatore in caso di riduzione della distanza di sicurezza dalla vettura che precede, sistema che può intervenire automaticamente sui freni fino a fermare del tutto la vettura. Si tratta di un'innovazione molto importante, che recentemente è stata resa disponibile anche sui veicoli commerciali della serie Actros.

 

'BimbiSicuramente': Fiat per la sicurezza dei bambini in auto

Dal 22 al 28 settembre 2008 si svolge “BimbiSicuramente”, un’iniziativa di sensibilizzazione ed informazione sul tema della sicurezza dei bambini in auto, promossa da Fiat Automobiles e Ucif (Unione Concessionari Italiani Fiat), con la collaborazione di Chicco e Bosch. L'obiettivo è di dare informazioni su come proteggere i bambini in auto, attraverso il personale di oltre 600 punti vendita Fiat in Italia.Come sottolineato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, se correttamente installati ed utilizzati, i sistemi di ritenuta dei bambini possono ridurre del 70% la probabilità di decesso in caso di incidente.

 

Maggior comfort, più sicurezza ed ergonomia ottimale per i sedili della nuova Opel Insignia

Gli ingegneri di GM Europe hanno utilizzato le più recenti tecnologie per ottimizzare i sedili della nuova Opel Insignia in modo da renderli ancora più sicuri, confortevoli e migliori per la schiena di quelli delle altre vetture. I sedili di Opel Insignia hanno la più ampia possibilità di regolazione fra quelli delle automobili prodotte in serie. Tale possibilità di regolazione comprende anche quella di 65 mm in altezza ed in senso longitudinale per 270 mm, in modo che tutti i guidatori e passeggeri possano trovare facilmente la posizione per loro ideale.

 

Crash test, le misure contano...

Un filmato di un crash test frontale fra una Fiat 500 ed un'Audi Q7.Due vetture che hanno ottenuto risultati al top della rispettiva categoria per quanto riguarda i crash test e la sicurezza delgi occupanti, che vengono adesso confrontate in un test diretto.L'attribuzione delle stelle nel test Euro NCAP infatti non indica valori assoluti di sicurezza, ma solamente relativi alla propria categoria di appartenenza.Per quello che riguarda la sicurezza, spesso le dimensioni contano, eccome.Ecco quello che succede ad una moderna city car in uno scontro con un grosso SUV, particolarmente impressionante è la scena finale ripresa dall'alto, dove si vede il cofano dell'Audi Q7 arrivare praticamente fin dentro l'abitacolo della Fiat 500.

 

Come NON posteggiare una BMW M3

Facciamoci due risate perchè per fortuna non ci sono state conseguenze fisiche per gli occupanti della BMW M3 ritratta in questa foto, ma il racconto di uno dei passeggeri indica chiaramente come sia necessario limitare l'accesso a vetture di questo tipo per i guidatori più giovani e meno esperti.Insomma, permettere ad un diciannovenne senza esperienza di guidare un'auto del calibro della BMW M3 non sembra affatto una buona idea: dopo aver fatto salire un paio di amici il tizio ha deciso di provare l'ebbrezza del tasto "M", che scatena tutti gli oltre 400 CV della vettura, e dopo qualche curva in un'area residenziale ecco ritratto nelle foto il risultato.

 

Nuove multe: controllo automatico dello spessore del battistrada

L'azienda tedesca ProContour ha sviluppato un sistema automatizzato per il controllo degli pneumatici in grado di misurare lo spessore del battistrada.L'apparecchiatura è in grado di effettuare le misurazioni al passaggio di veicoli anche a velocità superiori a 120 km/h, e può essere inserito ad esempio nell'asfalto delle strade in determinati punti.Il sistema è in grado di effettuare la scansione della targa dei veicoli sotto ai limiti di legge, ed inviare automaticamente le multe al proprietario dell'auto.

 

Pene più severe per chi guida ubriaco

Dallo scorso 27 maggio anche solo il rifiutarsi di sottoporsi alla prova alcolemica, durante un controllo delle forze dell'ordine, è diventato reato.Il rifiuto può comportare una sanzione da 1.600 a 6.000 Euro, con l'arresto da un minimo di tre mesi ad un massimo di un anno, oltre alla sospensione della patente di guida (da 6 mesi a due anni) ed al sequestro del veicolo per 6 mesi.Le norme sono contenute nel DL 92/2008, e sono volte ad inasprire le pene per chi guida in stato di ebbrezza.

 

Opel Eye legge i segnali, aumentando la sicurezza

Opel lancia una novità assoluta: una macchina fotografica che aiuta il guidatore in due modi differenti. La funzione Riconoscimento Segnali Stradali legge i cartelli stradali che indicano limiti di velocità e divieto di accesso e li riproduce sul quadro strumenti. La spia del Cambio della Corsia di Marcia avverte il guidatore se abbandona involontariamente la corsia di marcia. I due sistemi migliorano la sicurezza della guida, riducono l’affaticamento e possono evitare costose multe.

 

Corsi di Guida Porsche Sport Driving School

Tra le varie oppurtunità di corsi guida presenti nel nostro paese, un cenno particolare merita sicuramente quella serie di iniziative in merito che Porsche Italia organizza sul territorio. Parte di un programma internazionale del gruppo tedesco, sono molte le opportunità in questo senso che la casa realizza per il nostro mercato. Attività teoricamente ma non necessariamente indicate solo a chi è "porschista".Le quattro parole chiave di questi corsi di guida sicura e sportiva (come quattro sono quelle del nome della scuola) sono: Passione.

 

Navtec sostiene Maps&Adas, il sottoprogetto PReVENT per trasporti su strada più sicuri, intelligenti ed eco-sostenibili in Europa

NAVTEQ (NYSE:NVT), fornitore leader mondiale di dati cartografici digitali per la navigazione stradale e soluzioni basate sulla localizzazione, partecipa al consorzio nato nel quadro del progetto integrato PReVENT (PReVENTive and Active Safety Applications) per le applicazioni di sicurezza attiva e preventiva, un’iniziativa dell’industria automobilistica europea cofinanziata dalla Commissione Europea e finalizzata al miglioramento della sicurezza stradale mediante lo sviluppo e la dimostrazione di applicazioni e tecnologie per la sicurezza preventiva.

 

In Olanda vogliono gli airbag... fuori dalle auto!

La sicurezza in auto è migliorata enormemente negli ultimi anni, con l'introduzione generalizzata di dispositivi di sicurezza come airbag e pretensionatori anche sulle utilitarie, scocche a rigidità programmata in grado di difendere al meglio gli occupanti di una vettura in caso di scontro frontale e laterale, e addirittura auto con il cofano che in caso di urto contro un pedone si alza per impedire l'urto contro il blocco motore.Ma evidentemente non basta: la Federazione del Ciclismo olandese sembra abbia avanzato una proposta per includere nelle auto degli aibag esterni per proteggere i ciclisti nel caso di incidente fra una bicicletta ed una vettura.

 

Negli USA le auto dovranno essere... più rumorose!

La notizia è curiosa, ed apparentemente controtendenza: sembra che negli Stati Uniti stia per essere approvata una legge che fissa una rumorosità minima per tutte le auto circolanti su strada.Sì, avete letto bene, minima e non massima (che è già fissata per legge, ovviamente).Questo perchè il diffondersi di vetture elettriche o ibride (con la modalità di funzionamento con il solo motore elettrico) potrebbe creare problemi ai pedoni che non udendo alcun rumore potrebbero rimanere più facilmente vittima di incidenti.

 

Allergie e colpi di sonno: i rischi alla guida

Secondo studi condotti negli ultimi anni, almeno un incidente su cinque è riconducibile, quale causa o concausa, alla sonnolenza del guidatore. La sedazione è favorita anche dai farmaci utilizzati per il trattamento delle allergie, che possono influire sui riflessi e sulla concentrazione.Un rischio che, con l’arrivo della primavera, si ripropone per almeno 10 milioni di italiani colpiti da allergie.Federasma, in collaborazione con l’Automobile Club Milano e la Società italiana di Medicina generale (SIMG), promuove in Lombardia una campagna regionale per sensibilizzare chi soffre di allergie sull’importanza di mettersi al volante solo dopo aver valutato insieme al proprio medico trattamenti antiallergici senza effetti sfavorevoli sulla concentrazione e sui riflessi.

 

Ottimi risultati di Suzuki Splash nei test Euro NCAP

Suzuki Motor Corporation ha sottoposto l’ultima nata, Splash, al programma Euro NCAP(European New Car Assessment Programme), che accerta e classifica, in termini di sicurezza, i modelli di automobili commercializzati in Europa. Ottimi i risultati. Come già per Swift, SX4 e Grand Vitara, anche Splash ha ottenuto ben quattro stelle su cinque nei crash test per la protezione degli occupanti adulti, tre stelle per la protezione dei bambini e tre per quella dei pedoni. Protezione occupanti adulti  ★★★★☆(30 punti) Protezione occupanti bambini★★★☆☆(32 punti) Protezione pedoni★★★☆(19 punti) Numerosi, infatti, sono gli equipaggiamenti di Splash destinati a garantire la sicurezza: sei airbag, quello del passeggero anteriore è disattivabile, ESP, strutture ad assorbimento di energia ed abitacolo ad alta rigidità.

 

Test Euro NCAP su Nissan Navara

Nissan è chiaramente insoddisfatta dei risultati Euro NCAP, che hanno visto compromessa la prestazione del modello Navara MY08 nel crash test, causa la ritardata apertura degli airbag. Dopo la decisione di Euro NCAP di non pubblicare i risultati del secondo test da loro effettuato su Navara in seguito alla riprogrammazione della centralina degli airbag, la casa giapponese desidera sottolineare che la problematica relativa agli airbag riguarda un numero limitato di Navara (model year 2008), prodotti tra Maggio e Dicembre 2007.

 

In Canada si controlleranno le velocità con il GPS

Potrebbe sembrare fantascienza, ma in realtà la tecnologia attuale consente già di controllare e limitare automaticamente la velocità dei vari veicoli sulle strade a seconda dei diversi limiti di velocità. Pensateci bene: un semplice apparecchio GPS, oramai presente su una grande quantità di auto (ed addirittura di telefoni cellulari) collegato ad una rete di trasmettitori che indicano la velocità massima consentita su quel tratto di strada. E la centralina dell'auto che si adegua e riduce la velocità automaticamente, imponendo il rispetto dei limiti di velocità.

 

Multa per eccesso di velocità e maltrattamento di animali

Un'automobilista è stata fermata dalla Polstrada per eccesso di velocità su uno dei viali di Firenze. La signora, alla guida di una berlina sportiva, ha cercato di spiegare ai poliziotti che in fondo non andava poi tanto forte, che quello stridio di gomme al semaforo era stato fatto da un furgoncino partito accanto a lei... Tutto inutile: una volta che i poliziotti hanno buttato uno sguardo sul sedile posteriore ed hanno visto in che condizioni era la povera bestiola che viaggiava in auto con la signora le hanno elevato una contravvenzione anche per maltrattamento di animali! Scherzi a parte, questa foto è davvero bellissima, e merita di essere fatta vedere in giro.

 

Saab 9-3 sotto inchiesta negli USA per problemi ai freni

Le Saab berlina 9-3 Aero sarebbero sotto indagine da parte dell'agenzia americana sulla sicurezza stradale (NHTSA) secondo Bloomber News. Bloomber news riporta che l'ente di controllo avrebbe ricevuto cinque contestazioni riguardanti la Saab Aero 9-3 con motore 2.8 V6 turbo, tutte per improvvisi problemi di perdita di potere frenante. Per adesso non sembra ci siano stati danni a persone, ma almeno un incidente (a bassa velocità) è stato riportato in seguito al problema ai freni, secondo quanto afferma l'agenzia.

 

Nuova Mercedes-Benz Classe C, cinque stelle al test Euro-NCAP

La nuova Mercedes-Benz Classe C ha superato con risultati eccellenti i crash-test eseguiti secondo la procedura europea NCAP (New Car Assessment Programme). Secondo l’organizzazione Euro-NCAP Classe C Berlina, alla quale verranno assegnate le cinque stelle, figura tra le vetture con i migliori standard di sicurezza. Le cinque stelle al test Euro-NCAP confermano il concetto di sicurezza di Mercedes-Benz Classe C basato sullo studio degli incidenti reali, valido anche nei crash-test di valutazione standardizzati.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2