Il quadro strumenti digitale MTA della Alfa Romeo 4C: sfondo a colorazione variabile

di Redazione Italia DueMotori.com

Il quadro strumenti digitale MTA della Alfa Romeo 4C: sfondo a colorazione variabile


La MTA, azienda italiana leader a livello mondiale, ha annunciato in questi giorni la collaborazione con Alfa Romeo per la fornitura della strumentazione digitale realizzata con un display full TFT per la 4C, la nuova coupé a “2 posti secchi” con trazione posteriore e motore in posizione centrale progettata dall’Alfa Romeo che segnerà anche l’avvio del piano di crescita globale del marchio. 
 
La versione statunitense di Alfa 4C verrà presentata a Los Angeles a novembre del 2013 e le prime consegne sono previste entro la fine dell’anno.

Contemporaneamente all’introduzione sul mercato nordamericano, la 4C raggiungerà tutti i mercati mondiali. 

La strumentazione digitale che MTA ha sviluppato presenta forti richiami al mondo racing ed è un TFT configurabile da 7”, semplice e al tempo stesso raffinato, con un design che sottolinea la forte personalità della vettura.
L’ampio display a colori è racchiuso in una elegante maschera in materiale plastico o in fibra di carbonio (su richiesta) e usa un processore grafico molto potente in grado di gestire sofisticate grafiche 2/3D. 
Il cruscotto digitale è stato progettato per adattarsi alle diverse personalità della vettura, impostate tramite il dispositivo Alfa D.N.A: Dynamic, Natural e All Weather a cui si aggiunge l’inedita posizione Race, sviluppata appositamente per 4C. 
 
A seconda del set-up del momento, lo sfondo satinato del display varia di colorazione, così come diverse sono le grandezze fisiche visualizzate nella sua parte centrale. Quando la vettura è in Natural, troviamo data e velocità, mentre lungo la ghiera centrale sono visibili i giri motore. A lato, specularmente, il livello di carburante e la temperatura dell’acqua. Passando in Dynamic, al posto del datario, appaiono due indicatori a tacche variabili per la pressione del turbo e la temperatura dell’olio motore. 
È giallo invece lo sfondo quando il set up è in modalità Race e la zona centrale ospita un accelerometro, mutuato dalle maggiori competizioni sportive, con un pallino che si muove all’interno di un piano cartesiano xy, per mostrare al guidatore accelerazione frontale e laterale della vettura. Infine, in All Weather lo sfondo è blu con l’indicazione della data, analogamente a quanto accade in Natural. 
 


La parte centrale del cruscotto, in qualsiasi modalità, ospita le spie di warning che si accendono per segnalare messaggi di vario tipo al guidatore. Sul lato destro e sinistro, trovano spazio 14 spie per i principali indicatori della vettura (airbag, luci, ABS, indicatori di direzione, etc). 
 
Il display di nuova generazione sviluppato da MTA si interfaccia con alcuni pulsanti posizionati in vettura: 3 tasti per lo scroll del menu, dove vengono impostate lingua e unità di misura delle grandezze, ad esempio velocità in Km orari o miglia orarie a seconda del paese di utilizzo, e lingua. Un quarto pulsante permette di scorrere lungo il trip computer, dove si possono memorizzare tragitti ed effettuare statistiche di viaggio su consumi e altro ancora. 
 
La strumentazione di Alfa Romeo 4C va ad affiancarsi ad altre recenti e importanti forniture di strumentazione digitale a costruttori leader dei mercati auto e moto, confermando l’elevato livello tecnologico e l’affidabilità raggiunti dai prodotti MTA. 


comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Tomcat Racing, 2013: quattro punte nella Formula 2000 Light

Tomcat Racing, 2013: quattro punte nella Formula 2000 Light
in Formule e trofei minori

GP Cina 2013: anteprima pneumatici

GP Cina 2013: anteprima pneumatici
in Formula 1