Motorsport Technical School: al via il terzo anno

di Redazione Italia DueMotori.com

Motorsport Technical School: al via il terzo anno

Tanti allievi e un unico sogno: lavorare nel mondo del Motorsport e fare della propria passione un lavoro. E’ il segreto di MTS, la prima scuola di alta formazione professionale in Italia per tecnici delle competizioni, in collaborazione con APA Confartigianato Imprese e SIAS.

Il terzo anno di corsi si apre oggi nella cornice dell’Autodromo Nazionale Monza con la cerimonia d’accoglienza e la prima lezione per meccanici di auto e moto da corsa e ingegneri di pista. Oltre 100 aspiranti allievi si sono presentati alle selezioni per accedere ai corsi che possono accogliere un massimo di 20 ragazzi per garantire ad ognuno una formazione esclusiva.

Oltre alle lezioni teoriche in aula, infatti, i migliori studenti saranno protagonisti di un training on the job presso importanti team nazionali e internazionali.


Le candidature per l’iscrizione ai corsi crescono ogni anno – racconta la Direttrice Eugenia Capanna – e questo accade perché i nostri ragazzi ottengono una formazione di altissimo profilo che li rende estremamente appetibili per i team.
Così si spiega anche l’interessamento sempre maggiore di grandi partner del mondo delle corse per la nostra scuola. Quest’anno in particolare sarà attiva una nuova collaborazione con Yamaha Motor: i loro esperti saranno in aula per tenere lezioni specifiche e sono previste anche visite didattiche d’approfondimento presso la loro sede.”

I corsi MTS per i meccanici auto e moto prevedono 160 ore di lezioni teoriche e pratiche articolate in più week-end, mentre il corso di Race Engineering è tenuto in lingua inglese e ha una durata complessiva di 240 ore, oltre al periodo di tirocinio pratico.
 

 
 

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Monza vuole ricordare Vittorio Brambilla

Monza vuole ricordare Vittorio Brambilla
in Autocordialmente

La coppa italia 2014 nel segno della continuita'

La coppa italia 2014 nel segno della continuita'
in Formule e trofei minori