Diagnosi Service Mercedes: azzeramento tagliandi SLK (R171)

di redazione Italia DueMotori.com

Diagnosi Service Mercedes: azzeramento tagliandi SLK (R171)

La diagnosi seriale, tramite presa OBD, sulla spider tedesca SLK R171 prodotta dal 2004 al 2010 prevede una moltitudine davvero estesa di funzioni, per i molti impianti elettronici presenti a bordo. Tra i più frequenti con cui dover interagire c’è la strumentazione combinata, per ovvie ragioni di tagliandi (SERVICE) e manutenzione ordinaria nel tempo che viene gestita da questo impianto, prodotto dalla VDO. Vediamo come si procede con l’utilizzo quale strumento professionale del compatto e praticissimo Axone S, nuovo prodotto 2015 della italiana Texa pienamente allineato alle esigenze diagnostiche della vettura in oggetto.

SERVIZIO  Come in tutte le moderne vetture su SLK R171 troviamo vari avvisi di tagliando presenti, o meglio pronti a ricordare le necessità di manutenzione ordinaria.

Alcune manutenzioni, le più semplici, possono essere gestite manualmente con procedure relativamente poco complesse per il solo reset. Usando la diagnosi è però possibile interpretare in maniera completa ogni valore letto dallo strumento, ripristinarlo e persino impostarlo a proprio piacimento (attività queste riservata a operatori specializzati) oltre visualizzare sempre eventuali errori. Con l’ausilio di Axone S basta collegare sulla presa OBD (vicino alla leva apertura cofano) l’interfaccia Navigator Nano, che “lavora” poi wireless permettendoci di visualizzare e operare sul touch-screen in comodità.

 

 
Quando sono superate le percorrenze chilometriche o i giorni stabiliti per le manutenzioni dei vari livelli previsti dal costruttore, alla rotazione della chiave nel cruscotto viene emesso un suono con relativo messaggio testuale presente, permanentemente, nel display centrale.

Dopo aver eseguito le manutenzioni del caso, con sostituzione olio motore ad esempio, entrando in diagnosi STRUMENTAZIONE (VDO Assyst nelle varie versioni), con Axone S vediamo subito i valori di percorrenza residua, alle manutenzioni future, oppure superata, per quelle da fare. Non sono poche, ma la coincidenza dei valori su cruscotto e interni alla diagnosi ci evidenzia subito di quale dobbiamo “trattare” inizialmente prima ancora di scoprirne l’identificazione (Manutenzione A, B, C e via dicendo, ognuna con lavorazioni diverse da eseguire, più o meno frequenti).
Tra gli altri utili parametri visualizzabili con Axone S su questo impianto anche: il tempo di esercizio, gli odometri, la temperatura esterna e la tipologia di olio. A livello identificativo possono essere visualizzati i codici ricambio e produzione della strumentazione stessa. Nella sezione REGOLAZIONI del menù è possibile andare a ripristinare i valori di percorrenza e giorni da una data manutenzione, oppure semplicemente rinnovare la stesse a valore fisso (differenze da impianto a impianto secondo l’anno di produzione della vettura, comunque sempre coperti dalla diagnosi Texa).
A lavoro concluso, ruotando la chiave non verrà più emesso alcun suono e la prima visualizzazione del display centrale sarà NESSUN GUASTO.
 

 

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

GP Brasile F1 2015, Sabato: nuova pole di Rosberg

GP Brasile F1 2015, Sabato: nuova pole di Rosberg
in Formula 1

GP Brasile F1 2015, Venerdì: solite Mercedes davanti

GP Brasile F1 2015, Venerdì: solite Mercedes davanti
in Formula 1

Gloryfy Bon Voyage: l'occhiale firmato Susie Wolff

Gloryfy Bon Voyage: l'occhiale firmato Susie Wolff
in Altri accessori