Tuning Show di Menton

di

Tuning Show di Menton


Nei giorni 9 e 10 ottobre 2010 ha avuto luogo a Menton (Francia), nel grosso piazzale a fianco del porto di Garavan, la quarta edizione del Tuning Show. La manifestazione ha sedotto i mentonesi per la qualità dello spettacolo proposto, per la sua convivialità e il suo carattere festoso. Questo incontro ha rappresentato anche, per i visitatori e per gli espositori, un'ottima occasione per contribuire ad una giusta causa. L'incasso delle due giornate è stato infatti interamente devoluto ad associazioni locali per la protezione dell'infanzia in difficoltà.

Alcuni dei modelli esposti erano molto interessanti per l'appassionato: spiccava in particolare una vecchia Beetle cabriolet accorciata di un metro, con i colori di Herbie, guidata da un gorilla di peluche.

Originale anche l'elaborazione di una vecchia Fiat 850 rossa fiammante, e quella di una nuova 500 dagli interni in stile gotico, con una quantità di altoparlanti al suo interno veramente impressionante, oltre ad un televisore a schermo gigante nel bagagliaio.

La ricetta di elaborazione, per buona parte delle vetture in mostra (quasi tutte derivate da piccole automobili di grande serie: Fiat Punto, Opel Corsa, VW Polo, ad esempio), prevedeva i seguenti ingredienti: spostamento delle cerniere delle porte, del cofano motore e del bagagliaio, nei punti più inusuali; assetto ribassato; eliminazione delle etichette di riconoscimento; riverniciatura in colori sgargianti; impianto stereo possibilmente un po' più potente di quello usato dagli U2 nell'ultimo concerto allo Stadio Olimpico di Torino; interni pelosi, zebrati, tigrati o panterati.

Alcuni espositori (in buona parte, privati desiderosi di mostrare agli altri appassionati la propria scultura a quattro ruote) montavano le folcloristiche sospensioni pneumatiche, che consentono alla vettura simpatici saltelli da ferma, e inoltre fanno sì che le prominenti appendici aerodinamiche inferiori non tocchino il suolo troppo facilmente durante la marcia.

Il prezzo del biglietto di ingresso era di soli tre euro. Chi voleva esporre la propria auto doveva invece versare un obolo da quindici euro. Tutto questo per uno show simpatico, genuino e interessante. Da ritornarci l'anno prossimo.

comments powered by Disqus

Articoli più letti

Articoli precedenti su DueMotori.com

Nuova Chrysler 200, una media pensata anche per l'Europa

Nuova Chrysler 200, una media pensata anche per l'Europa
in Novità auto

Nuovo Volkswagen Beetle, più aggressivo e sportivo

Nuovo Volkswagen Beetle, più aggressivo e sportivo
in Novità auto