Menton Tuning Show 2011

di Carlo "Guerra" Martini

Menton Tuning Show 2011


Anche quest'anno il grosso parcheggio di Menton Garavan ha ospitato, dal 24 al 25 settembre, il Tuning Show. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, ha raccolto alcune decine di esperti di personalizzazione che hanno avuto la possibilità di esibire le proprie vetture in un'area dedicata, per la gioia di un folto pubblico di appassionati. Gli espositori, provenienti in massima parte dalla Francia meridionale e dalla Liguria, si sono dati battaglia a suon di decibel, grazie agli impressionanti impianti stereofonici installati nell'abitacolo e nel vano bagagli dei loro mezzi.

Le fantasia del buon tuner è sconfinata, e la ricerca delle verniciature più originali, delle soluzioni stilistiche più ardite, degli orpelli più inusuali rappresenta una sfida irresistibile, senza limiti, se non economici.

 

Tra i mezzi esposti spiccavano una Nissan 200 ZX arancione, realizzata con un'eccellente cura del dettaglio e con le portiere incernierate a forbice (la sinistra si apriva obliquamente in avanti, la destra all'indietro). Presenti anche modelli elaborati con maggior discrezione, dai colori non esageratamente sgargianti. Bella, ad esempio, l'Audi A5 nera, modificata con charme, e solo moderatamente tamarra, considerato il contesto, la BMW serie 3 cabrio bianca, dotata di appendici aerodinamiche non troppo vicine al suolo. Sembra essere diventato trendy a Mentone l'utilizzo di lampeggianti blu come quelli che le auto civetta della polizia usano per palesarsi. In Italia vendita ed utilizzo ai privati sono vietati. In Francia, qualora il divieto ci fosse, in occasione della manifestazione era spudoratamente disatteso, ed era presente uno stand che li distribuiva a buon mercato.

 

I visitatori del Tuning Show avevano la possibilità, pagando una cinquantina di euro, di fare un breve giro al volante di una Lamborghini Gallardo Superleggera, oppure di una Ferrari F430 Spider o ancora di un'Audi R8. Quest'ultima, condotta da un inesperto all'interno dello spazio espositivo, non ha, per un provvidenziale pelo, asfaltato una gamba all'inviato di Duemotori. Come negli anni passati, l'incasso è stato devoluto ad associazioni per l'aiuto ai minori in difficoltà. Un appuntamento da non perdere per i cultori del genere, che si ripeterà l'anno prossimo, alla fine di settembre.

  

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Tra un mese il primo GP d’India

Tra un mese il primo GP d’India
in Formula 1

La iOn si trasferisce al

La iOn si trasferisce al "mare di Milano”
in Auto ecologiche