WTCC Slovacchia: dominio Honda

di Redazione Italia DueMotori.com

WTCC Slovacchia: dominio Honda

Avendo stabilito più pole position rispetto a qualsiasi altro pilota da quando l'attuale format del Campionato Mondiale Turismo è stato introdotto nel 2005, Gabriele Tarquini ha trasformato la sua 17^ pole position in una vittoria convincente nella gara di Campionato Mondiale Turismo in Slovacchia.

La vittoria è stata ancora più piacevole per il Team Castrol Honda con Tiago Monteiro che ha portato la seconda Civic in seconda posizione. Per coronare uno splendido risultato nel solo terzo evento per le vetture Honda Civic WTCC la Zengo Motorsport ha ottenuto la terza posizione con la sua Civic guidata dalla star ungherese, Norbert Michelisz.

Tarquini ha stabilito il miglior tempo sul giro in gara.


Non appena le luci rosse si sono spente alla partenza le tre Honda Civic hanno preso un vantaggio al comando che hanno mantenuto per 10 giri in gara 1. Mentre Tarquini ha subito imposto chiaramente la sua posizione rispetto ai suoi compagni di scuderia, Tiago Monteiro e Michelisz hanno lavorato duramente per tenere testa al campione Yvan Muller. Il vantaggio di Gabriele alla bandiera era solo di 1,2 secondi da Tiago con Norbert appena dietro. 

"Ero a mio agio fin dall'inizio", ha detto l'esperto Italiano con lacrime di commozione che scendevano anche da alcuni dei più maturi componenti della squadra. "Sono stato in grado di andare liscio e mantenere il ritmo alto così mi sono portato avanti un po ', mentre gli altri due avevano alle spalle la concorrenza e hanno dovuto guardare gli specchietti. Volevo essere il vincitore della prima gara per la nuova Honda Civic, è stato davvero importante per me, dopo il collaudo e il lavoro che abbiamo fatto durante l'inverno per rendere la vettura pronta. Abbiamo ancora molto da imparare per mettere a frutto il pieno potenziale, ma ogni volta che corriamo abbiamo miglioramenti. Vogliamo essere la vettura più competitiva in pista".

Il risultato di Monteiro è stato superlativo per tante ragioni. Dopo il suo incidente a Marrakech, una nuova Civic doveva essere pronta per la Slovacchia, con pochissimo tempo di prova disponibile. "Ha funzionato perfettamente fin dall'inizio e abbiamo migliorato nelle sessioni. La mia posizione in griglia di partenza è stata il mio ringraziamento per il Team JAS e la Honda per aver reso la vettura pronta”.

Ho cercato di resistere con Gabriele in gara 1, ma le mie gomme stavano lavorando troppo duramente verso la fine, ma Norbert ed io eravamo molto vicini e sono molto soddisfatto del risultato" ha detto Tiago.

Per Michelisz, terzo assoluto sul podio è stata una grande spinta pubblicitaria per la sua gara. "Per quanto mi riguarda penso che la stagione è appena iniziata ed essere al fianco di Gabriele e Tiago sul podio Honda è fantastico".

Daisuke Horiuchi, Capo Progetto per lo sviluppo WTCC di Honda R & D in Giappone è fiducioso che le auto stanno migliorando nel tempo. "Facciamo piccoli passi per migliorare in ogni area ogni volta che corriamo e questo è un grande risultato e un passo verso maggiori risultati. Vedere la squadra di Michelisz correre con la nostra Civic così bene come parte della famiglia di Honda Racing è molto incoraggiante”.

La gara 2 dell’ evento WTCC vede i primi 10 nelle qualifiche partire in ordine inverso così le due vetture Castrol Honda sono state collocate in fila 5. Gabriele e Tiago hanno fatto una grande partenza con il pilota portoghese che ha attraversato la quarta posizione con Tarquini sesto. Al secondo giro Monteiro è stato spinto da un altro concorrente ma ha recuperato brillantemente in settima, mentre Tarquini è passato avanti al quinto posto. Dal quinto giro Tarquini era al quarto posto e Monteiro ha recuperato al quinto. Al giro 7 Tarquini ha approfittato di un errore da parte dei predecessori e ha afferrato il terzo posto per un altro podio rendendo questo un grande giorno per il Team Castrol Honda del Campionato Mondiale Turismo.

Il Responsabile del Team Alessandro Mariani è stato felice con questi risultati. "C'è stato un grande lavoro fatto dalla mia squadra, ma dobbiamo ricordare che è una stagione lunga e ci sono ancora molte gare da correre, tuttavia stiamo lavorando tutto il tempo per essere forti su ogni tipo di circuito. La prossima settimana saremo in Ungheria e penso che la Honda starà bene anche là, quindi dobbiamo provare ad ottenere più risultati ". 


comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Trofeo Maserati 2013, Kuppens: prima vittoria al Paul Ricard

Trofeo Maserati 2013, Kuppens: prima vittoria al Paul Ricard
in Formule e trofei minori

Maria Sharapova è testimonial Porsche

Maria Sharapova è testimonial Porsche
in Novità auto