WTCC Suzuka 2014: Tarquini torna a vincere in casa della Honda

di Redazione Italia DueMotori.com

WTCC Suzuka 2014: Tarquini torna a vincere in casa della Honda

Gabriele Tarquini ha guidato la sua Civic ad una bella vittoria in Gara 2 a Suzuka nel Campionato Mondiale Turismo WTCC, e così il Team Castrol Honda ha ottenuto il secondo successo consecutivo della stagione. Davanti a migliaia di tifosi e dipendenti, sul circuito di casa Honda, l’esperto pilota italiano ha avuto una partenza scattante lasciando dietro i rivali e raggiungndo la bandiera a scacchi con 1,7 secondi di vantaggio. L’eccellente risultato è stato sottolineato dal terzo posto di Norbert Michelisz con la Civic del Team Zengo Motorsport.
 
Per Tarquini, Campione del Mondo WTCC nel 2009, questa vittoria allunga il suo record di almeno una vittoria a stagione nel Campionato Mondiale FIA Touring Car.
"Sono molto soddisfatto del risultato", ha commentato l'italiano sorridente.

"Questa era la mia chance per vincere e ce l’ho fatta. Per vincere la gara ho capito che dovevo staccare il gruppo per creare rapidamente un divario e così ho fatto. Ero fiducioso perché sappiamo che la Civic ha un buon passo di gara. Non è mai facile, ma ho potuto controllare il ritmo e gestire il distacco fino alla fine. E’ molto importante per Honda sul circuito di casa e non avendo avuto una gara in Italia quest'anno, penso in fondo che questa lo sia! Sono molto, molto felice ".


Un avvio altrettanto potente ha permesso a Michelisz di finire in terza posizione al primo giro e chiudere la gara con orgoglio al terzo posto dopo la vittoria qui a Suzuka nel 2013 ed il 4° posto in gara 1. "Sapevo che dovevo fare una partenza veloce e ho provato a passare Borkovic al primo giro per poter dare una certa protezione a Gabriele, ma nonostante qui il giro sia molto lungo è molto difficile passare. Sono molto felice di contribuire al successo di Honda con il mio 3° posto".

La vittoria dimostra l’efficacia del lavoro di sviluppo così come Alessandro Mariani, amministratore delegato di JAS Motorsport sottolinea. "Sappiamo che sulla lunghezza di gara abbiamo ritmi competitivi. Dobbiamo migliorare le nostre prestazioni sul giro singolo che è l'elemento determinante per una buona posizione nelle qualifiche. Soprattutto Tiago che ha perso questo weekend dovendo partire in entrambe le gare dalla 11^ posizione".

Monteiro ha terminato entrambe le gare in 9^ posizione. Il vincitore di Shanghai Mehdi Bennani ha terminato la gara 1 in 11^ posizione. 

In Gara 1 Tarquini ha fatto una super partenza guadagnando tre posizioni prima della prima curva e mettendosi alle spalle di Norbert Michelisz per i primi 8 giri. A soli due giri dalla fine un generale rimescolamento delle vetture alla chicane ha visto Michelisz salire al 4° e Tarquini al 6° posto.

Daisuke Horiuchi, Large Project Leader WTCC di Honda Ricerca & Sviluppo, è salito con orgoglio sul podio in rappresentanza del costruttore vincente. "Sono ovviamente molto contento della vittoria che compensa la nostra delusione dopo le qualifiche; come a Shanghai, il passo di gara ha mostrato i miglioramenti fatti sul motore e sul telaio, ma abbiamo ancora bisogno di migliorare. Sappiamo quali sono le aree su cui lavorare per essere totalmente competitivi in futuro. Sono molto soddisfatto di Gabriele e del podio di Norbi per i tanti tifosi Honda e per tutto il Team".

comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

ACI Racing Weekend 2014, Monza: ingresso libero

ACI Racing Weekend 2014, Monza: ingresso libero
in Formule e trofei minori

Carrera Cup Italia 2014: gran finale a Monza Matteo Cairoli già campione

Carrera Cup Italia 2014: gran finale a Monza Matteo Cairoli già campione
in Formule e trofei minori