WTCC - ultimi articoli


Campionato 2010 al via il 7 marzo: la tappa italiana torna a Monza

La FIA ha diramato ieri le ultime novità regolamentari in merito al WTCC (World Touring Car Championship, ovvero il Mondiale turismo, detto in italiano), confermando le anticipazioni circolate già nell’estate circa il calendario del 2010. Il programma delle dodici gare iridate, in sostanza, è molto simile a quello del 2009. La tappa italiana, in programma per il 23 maggio, ritornerà sul circuito di Monza, rendendo certamente molto felici i fan della pista brianzola, che lo scorso anno avevano dovuto cedere l’appuntamento con il WTCC ad Imola.

 

Stefano d'Aste profeta in patria!

Voleva un successo nella gara italiana a tutti i costi ed è riuscito nell’intento: Stefano d’Aste ha infranto il tabù che non lo aveva mai visto vincitore nella corsa di casa ed ha svettato in gara due nel decimo appuntamento del Campionato Mondiale Turismo tra i piloti Indipendents. Un risultato sempre sfiorato nelle scorse stagioni, sui circuiti di Monza ed Imola, ma che purtroppo non era mai riuscito ad ottenere. L’obbiettivo è stato raggiunto in maniera perentoria, con un week end da protagonista con pole position, vittoria e giro più veloce in gara due e vittoria sfiorata in gara uno quando, a causa di un contatto con Thompson, è stato costretto ad una uscita di pista.

 

Alex Zanardi sfiora due volte il podio a Imola

Positivo weekend per il BMW Team Italy-Spain a Imola nell'ultimo appuntamento europeo del campionato FIA WTCC 2009. Alessandro Zanardi dopo il tredicesimo tempo in qualifica ha concluso entrambe le gare al quarto posto, miglior risultato tra i piloti BMW. Il pilota bolognese è riuscito ad evitare la bagarre scatenatasi dopo il via della prima corsa e a guadagnare subito la posizione che ha mantenuto successivamente fino alla bandiera a scacchi. In gara due l'idolo locale non ha mancato di dare battaglia, rimontando dal quinto al terzo posto prima di cedere all'attacco di Gabriele Tarquini (Seat), avvantaggiato dal motore diesel.

 

WTCC, Henri Strzelecki all'autodromo di Imola

Mentre si scaldano i motori in vista delle prove e delle gare del WTCC, un appuntamento al quale sono attesi oltre 40.000 appassionati, pronti a vivere l’incandescente duello per il titolo tra Gabriele Tarquini (Seat), Augusto Farfus (BMW) Yvan Muller (Seat), l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari ha accolto un ospite illustre, Henri Strzelecki, fondatore del celebre marchio Henri-LLoyd.In Italia per una commemorazione, l’85enne industriale polacco ha colto l’occasione, vista la sua grande passione per il mondo delle quattro ruote (il marchio Henri Lloyd è sponsor della Brawn GP di Formula Uno), per una visita all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

 

Anche l’Inghilterra applaude Stefano d’Aste vittorioso

Continua la striscia vincente per Stefano d’Aste nel WTCC: anche nella gara di Brands Hatch il forte pilota brianzolo è tornato a casa con una vittoria tra gli Indipendents, ottenuta in gara uno, mentre un altro podio ha salutato il pilota del team Wiechers, terzo nella seconda corsa.Prosegue quindi l’ascesa in classifica tra i piloti privati: Stefano continua a mantenere la quarta posizione ma si avvicina notevolmente a Engstler, terzo, mentre i primi due riescono a mantenere un buon margine.

 

Doppia vittoria sul circuito cittadino di Oporto per d’Aste

Gran week end quello disputato da Stefano d’Aste sul circuito cittadino di Oporto. Due vittorie valorizzate anche dal doppio giro più veloce hanno contraddistinto un fine settimana splendido, grazie anche all’ottimo feeling instaurato con il team Wiechers Sport che ha messo a disposizione del pilota brianzolo una vettura pressoché perfetta.Già dalle prime prove libere si era visto che la giallo-bianca vettura di d’Aste era davvero molto veloce, ma le condizioni meteo, in continuo mutamento, hanno costretto più volte la squadra a modificare le regolazioni.

 

Con Cruze Chevrolet cerca di confermare i risultati sui circuiti urbani, mentre il WTCC festeggia la 100a gara

Sul Circuito da Boavista di Porto, che ospita ogni anno le gare del WTCC in Portogallo, ci sarà quest’anno un evento davvero speciale, perché la seconda gara sarà nientemeno che la 100a del WTCC. Questa importante tappa nella storia del più importante campionato turismo del mondo verrà celebrato da tutta la comunità WTCC e ovviamente anche da Chevrolet, presente nel campionato fin dall’inizio con lo stesso team e con gli stessi piloti!Chevrolet, che ha conquistato la prima tripla vittoria proprio sul circuito di Porto, nel 2007, è ben determinata per l’occasione a migliorare ulteriormente i risultati già eccezionali sui percorsi urbani.

 

Chevrolet Cruze a Brno per confermare gli ultimi progressi

Il prossimo weekend non segnerà solo la fine della primavera e l’inizio dell’estate, ma anche la fine della prima metà della stagione del Campionato Mondiale Turismo. Il sesto evento del WTCC si svolgerà al Masaryk Automotodrom, una pista molto bella e tecnica tra le colline di Brno in Repubblica Ceca. Un’occasione che non manca mai di attrarre un grande pubblico proveniente da diversi Paesi dell’Europa centrale. Il team Chevrolet va in Moravia con l’intento di guadagnare punti preziosi e di dimostrare i progressi della Cruze sui circuiti tradizionali.

 

Seconda doppia vittoria di fila per Cruze!

Con la conquista della seconda doppia vittoria di seguito da parte del Team Chevrolet, quello sull’impegnativo circuito cittadino di Pau è stato un altro giorno di gloria per Cruze. Ad appena due settimane dal trionfo di Marrakech, Cruze si è aggiudicata entrambe le gare della Gara di Francia, confermando la propria eccellente forma. Con questo grande risultato, Cruze può essere definita “La Regina della Città”, avendo vinto tutte le gare finora corse su circuiti urbani durante questa stagione del WTCC, il Campionato Mondiale Turismo.

 

Il gran cuore di d’Aste non basta in Francia

Francia poco fortunata per Stefano d’Aste nel quarto appuntamento del WTCC.  Un week end iniziato male, con un incidente durante le prove libere che ha fermato anzitempo il pilota brianzolo, dopo appena due giri dall’inizio del primo turno di libere: gran botto contro la vettura di Alex Zanardi, colpita dopo un contatto contro il muro da parte del bolognese. La vettura del team Italy-Spain è rimbalzata a centro pista e Stefano non ha potuto evitare il contatto, molto violento, che ha impedito al pilota del Team Wiechers di proseguire la prima sessione, ma anche di non presentarsi nel secondo turno.

 

Marocco amaro per Stefano d’Aste

Sembrava poter essere un week end molto positivo quello di Marrakech per Stefano d’Aste, ma una serie di contatti con alcuni avversari ha reso il fine settimana africano meno entusiasmante di come era iniziato. D’Aste era sembrato perfettamente a proprio agio sul neonato tracciato cittadino già dalle prove libere, quando ha mantenuto costantemente una posizione all’interno dei primi dieci in classifica assoluta, spesso primo tra i piloti BMW, team ufficiali inclusi. Gran ritmo quello del pilota del Team Wiechers, che faceva ben sperare per le qualifiche.

 

Il commento di Roberto Ravaglia dopo la trasferta di Puebla

Al ritorno dalla trasferta a Puebla (Messico) teatro del secondo appuntamento del WTCC 2009 Roberto Ravaglia, Team Principal di ROAL Motorsport, traccia un bilancio del weekend di gara: 'La trasferta in Messico si presentava sulla carta particolarmente sfavorevole alle BMW e in generale, vista l'altura, a tutti le vetture spinte da motore aspirato. In pista le cose sono invece andate diversamente e il risultato del fine settimana mi rende parzialmente soddisfatto. Nelle prime fasi di gara uno Hernandez è risalito dal decimo all'ottavo posto: un veniale errore di guida gli ha fatto poi perdere qualche posizione, ma lo spagnolo è stato successivamente abile a rimontare fino al nono posto finale.

 

Primi punti per Sergio Hernandez a Curitiba

Il weekend inaugurale del FIA WTCC 2009 in Brasile si è concluso per il BMW Team Italy-Spain con i primi tre punti della stagione conquistati da Sergio Hernandez al termine di gara uno. Decimo posto per Alex Zanardi, unico tra i piloti BMW ad utilizzare il cambio sequenziale che comporta per regolamento 30kg di zavorra aggiuntiva. Un violento acquazzone abbattutosi sul circuito prima del via ha compromesso il risultato di gara due. Sull'asfalto bagnato, tradizionalmente sfavorevole alla trazione posteriore, Hernandez ha concluso decimo al termine di una bella gara viziata nel risultato da una toccata subita da Porteiro.

 

Chevrolet Cruze: buon ritmo in un debutto sfortunato

Le due corse in Brasile, con le quali si è aperta l’edizione 2009 del Campionato Mondiale per Vetture Turismo (WTCC), non sono state fortunate per la squadra Chevrolet che per molte circostanze a Curitiba non è riuscita a raccogliere punti utili per la classifica del campionato. Per contro, la buona notizia è che per tutto il fine settimana la nuova Chevrolet Cruze ha evidenziato una buona competitività di gara ed un ottimo potenziale. Nicola Larini, che aveva conquistato un ottimo quinto posto in gara 1, si è visto togliere la posizione per una penalizzazione di 30 secondi inflittagli dai commissari sportivi per non aver mantenuto la posizione alla ripartenza dopo un periodo di neutralizzazione dietro la safety car.

 

N.Technology sospende la propria partecipazione al FIA WTCC 2009

L’Assemblea degli Azionisti della Società N.Technology Spa, a seguito della relazione del Consiglio di Amministrazione, preso atto delle decisioni di alcuni Costruttori di rinviare i termini della partecipazione alle attività sportive oggetto di negoziazione, nonché dello stato di crisi in cui versa l’economia internazionale, ha deciso di sospendere la propria partecipazione diretta al FIA WTCC 2009 e di porre in liquidazione l’azienda. N.Technology, a seguito di tale decisione ed a salvaguardia del proprio patrimonio, del know-how e dei suoi collaboratori - eccellenze che hanno garantito nelle scorse stagioni di ottenere un palmares di vittorie irripetibili nei vari campionati mondiali, internazionali, e nazionali cui ha partecipato - ha nelle ultime ore finalizzato un accordo con Campos Racing S.

 

Stefano d’Aste nel WTCC 2009 con il Team Wiechers Sport

Come anticipato nei giorni scorsi dal Team Wiechers Sport informiamo che Stefano d’Aste e la squadra teutonica parteciperanno insieme al WTCC 2009. Si riforma dunque il binomio italo-tedesco che ha trionfato nel 2007 tra gli Indipendents nel Campionato Mondiale Turismo. Sarà sicuramente difficile replicare la vittoria mondiale ottenuta due anni orsono, con ben tre vittorie e complessivamente dodici podi, ma l’esperienza e l’aggressività di Stefano e la professionalità della squadra tedesca saranno sicuramente un buon punto di partenza per affrontare la stagione 2009 che inizierà il prossimo Marzo in Brasile e che vedrà alcune novità come la corsa di Marrakech in Marocco.

 

Primi test a Portimao per Alex Zanardi ed Sergio Hernandez

Il prossimo 8 Marzo a Curitiba (Brasile) prenderà ufficialmente il via il FIA WTCC 2009. l lavori di assemblaggio delle due BMW 320si che affronteranno la nuova stagione procedono senza sosta nella sede della ROAL Motorsport a Padova da dove tra poco più di un mese partiranno i container alla volta del Sudamerica. Tra le maggiori novità una inedita coppia di piloti: lo spagnolo Sergio Hernandez, 25 anni, sarà il titolare della vettura con i colori di BMW Spagna che negli ultimi due anni era stata affidata a Felix Porteiro.

 

Chevrolet detta legge: la doppia vittoria Lacetti apre la strada alla nuova Cruze per il 2009

Alain Menu e Rob Huff hanno concluso con un doppio successo la quarta stagione della Chevrolet Lacetti nel Campionato Mondiale Turismo (WTCC), conquistando due vittorie sul circuito cittadino di Macao, che è probabilmente l'appuntamento di maggior prestigio della serie iridata. Mentre il pilota svizzero ha dominato gara 1 dalla partenza al traguardo, quello inglese ha avuto la fortuna di uscire indenne dai guai all'ultimo giro di gara 2 e di passare nell'arco di poche curve dal quarto al primo posto.

 

Macao chiude la stagione con una grande rimonta di Alessandro Zanardi

L´entusiasmante rimonta di Alessandro Zanardi, iniziata dalla partenza dalla corsia box e terminata con il quinto posto sotto la bandiera a scacchi di gara due, ha segnato a Macao l´atto conclusivo del WTCC 2008. Nella prima corsa, nel settimo giro, il pilota italiano era uscito di traiettoria a causa di alcuni detriti presenti sull´asfalto, urtando le barriere di protezione . Finale di stagione travagliato per Felix Porteiro: dopo il quattordicesimo posto di gara uno, condizionato da problemi ai freni, il pilota spagnolo non ha potuto prendere il via della seconda manche per un inconveniente elettrico che lo ha bloccato nel corso del giro di schieramento.

 

James Thompson, la vittoria sfuma di un soffio

N.Technology è andata vicinissima a conquistare la seconda vittoria della stagione nella gara conclusiva del FIA WTCC 2008 disputata oggi sul circuito cittadino di Macao. Dopo avere  dominato la seconda frazione sino a un giro e mezzo dalla fine, James Thompson è stato suo malgrado coinvolto in un incidente che lo ha privato di un successo sino a quel momento mai in discussione. Gara 1 ha visto invece l'ennesimo piazzamento dell'inglese in zona punti.  Dopo l'undicesimo tempo nelle prove di qualificazione di venerdì, questa mattina nel warm up Thompson è stato capace di portare la sua Honda Accord Euro R Super 2000 al vertice della classifica, a dimostrazione della grande competitività già manifestata nei test e nelle prove libere dei giorni scorsi.

 

Sesta fila per James Thompson

James Thompson ha chiuso con l'undicesimo tempo le qualifiche di oggi disputate sul circuito cittadino di Macao. Domenica partirà quindi dalla sesta fila nelle prima delle due gare che chiuderanno la stagione 2008 del FIA WTCC. André Couto, compagno di squadra di Thompson in N.Technology in questa occasione, si è invece qualificato sedicesimo, con il migliore tempo tra i piloti che non prendono parte a tutto il Campionato.  Thompson e la Honda Accord Euro R Super 2000 si sono dimostrati in gran forma sin dai test di ieri (chiusi con il secondo tempo assoluto) e sono stati  costantemente al vertice anche nelle due sessioni di prove libere di oggi (terzo e quarto tempo).

 

FIA WTCC a Macao, N.technology già al top

Secondo tempo per James Thompson nella sessione di test tenutasi oggi a Macao nell'immediata vigilia delle ultime due gare del Campionato del Mondo Turismo 2008 in programma domenica prossima sul circuito cittadino dell'ex protettorato portoghese.  Il driver inglese, alla guida della Honda Accord Euro R Super 2000, ha fatto fermare i cronometri sui 2:33.711, a meno di un decimo dalla miglior prestazione assoluta messa a segno dal brasiliano Augusto Farfus (2:33.624).  Sulla seconda vettura di N.

 

Rob Huff mira al titolo di vice-campione del mondo

Il Campionato Mondiale Turismo (WTCC) 2008 vivrà il suo momento culminante il prossimo fine settimana sul circuito cittadino dell'ex-colonia portoghese di Macao. Come ormai avviene ogni anno, anche nel 2008 questo tradizionale gran premio, giunto ormai alla sua cinquantacinquesima edizione, assegnerà il titolo mondiale piloti, anche se la lotta è ristretta tra due soli contendenti. Ancor più che il duello per il titolo, sarà la battaglia per il secondo posto a catturare l'attenzione degli appassionati visto che quattro piloti - tra i quali Rob Huff - sono ancora in grado di centrare questo obiettivo.

 

N.Technology a Macao

N.Technology fa rotta verso Macao dove il prossimo fine settimana è in programma l'ultimo evento stagionale del Campionato del Mondo Turismo. Per l'occasione saranno due le Honda Accord Euro R Super 2000 schierate da N.Technology con l'idolo locale Andrè Couto ad affiancare l'inglese James Thompson.     Couto, grandissimo conoscitore delle strade dell'ex protettorato portoghese, metterà ancora una volta tutta la sua esperienza a disposizione della squadra che quest'anno ha già trionfato con Thompson ad Imola, centrando nell'occasione anche un terzo posto.

 

Iniziano in Portogallo i test invernali della nuova Chevrolet Cruze

Sono proseguiti sul circuito portoghese di Estoril i collaudi della versione da corsa della berlina Cruze, la nuova vettura con cui Chevrolet parteciperà nel 2009 al Campionato Mondiale Turismo (WTCC). Queste prime prove in pubblico di Chevrolet Cruze fanno seguito a quelle private condotte sui circuiti del MIRA, in Gran Bretagna, e di Guadix, in Spagna. Il programma di sviluppo del nuovo modello proseguirà nei mesi invernali su diversi circuiti dell'Europa Meridionale. La sessione di prove ad Estoril è stata l'ultima apparizione di Chevrolet Lacetti che, dopo essere stata impiegata per anni nel WTCC, è stata utilizzata in questa circostanza come modello di riferimento per la nuova Cruze.

 

Vittoria in gara uno per Stefano d'Aste

Sesta vittoria stagionale per Stefano d'Aste. E' accaduto in Giappone, lo scorso week end nel penultimo appuntamento della stagione del WTCC. E' stato un week end intenso, vissuto da Stefano d'Aste come protagonista assoluto, col settimo tempo assoluto nelle prove di qualificazione, distanziato di pochissimo dalla prima fila conquistata da Farfus e Muller. “Le modifiche apportate alle bobine ed alla farfalla del gas dagli uomini della BMW – ha affermato Stefano dopo le prove - hanno avuto un effetto incredibile sulla mia vettura, facendomi trovare quell'erogazione di potenza che cercavo da inizio stagione, alla quale siamo purtroppo riusciti a porre rimedio solo a fine stagione.

 

In Giappone N.Technology quarta con James Thompson

Quarto posto per N.Technology e James Thompson nel penultimo appuntamento stagionale del Campionato del Mondo Turismo, disputato oggi sul circuito giapponese di Okayama. Il pilota inglese partito diciassettesimo è stato autore di una straordinaria rimonta che lo ha portato a sfiorare il podio in Gara 2. Partenza da manuale in Gara 1. Quattordicesimo in griglia dopo le qualifiche di ieri, già sesto alla fine del primo giro, Thompson ha spinto la sua Honda Accord Euro R S2000 sino alla quarta piazza nel corso della prima frazione.

 

Rob Huff sale al terzo posto in campionato

Chevrolet ha portato a termine un obiettivo difficile per l'ultimo appuntamento europeo del WTCC 2008, disputatosi sul circuito di Monza. L'obiettivo era fare guadagnare qualche posizione a Rob Huff nelle classifica del campionato mondiale, un obiettivo che la squadra ha centrato con un attento lavoro nel corso delle qualificazioni e con molta concretezza nelle due gare di Domenica. In gara 1, Menu e Huff sono stati vittime della solita confusione alla prima curva: l'inglese è scivolato così al dodicesimo posto e lo svizzero nelle ultime posizioni.

 

Il casco di Zanardi in asta su Ebay per beneficenza: a ottobre

Alex Zanardi, che compete attualmente nel WTCC FIA ed ha corso domenica scorsa nella tappa di Monza (di cui leggete a parte), ben figurando sulla sua BMW serie3, rimane sempre in vetta anche alle classifiche di umanità ed impegno sociale, oltre che a quelle delle gare. Il generoso pilota infatti, non solo è audace alla guida come un ragazzino, nonostante l'età ed i traumi da lui subiti, ma anche sempre pacato e gentile con il prossimo. Alex dedica il suo tempo a chiunque gli si avvicini nei momenti di gara, cosa che non è da tutti, specialmente in categorie di livello mondiale (nell'immagine Zanardi domenica proprio mentre spiega la sua gara1 agli ospiti del team BMW, insieme al compagno spagnolo Porteiro).

 

Alex Zanardi: il diario di Monza

Il pilota bolognese scrive per noi le sue impressioni sulla gara del WTCC da lui disputata a Monza. Il weekend di Monza ha purtroppo confermato i miei timori della vigilia. Ho concluso gara due come migliore dei piloti BMW, un risultato che qualche tempo fa avrebbe con ogni probabilità coinciso con il gradino più alto del podio. oggi invece, pur partendo dalla pole dopo l´ottava posizione di gara uno, non è stato proprio possibile fare meglio del settimo posto con cui ho tagliato il traguardo.

 

WTCC: Alessandro Zanardi miglior pilota Bmw in gara due

Il weekend di Monza, ultima tappa europea del WTCC prima delle due trasferte conclusive in Asia, si è rivelato in salita per il BMW Team Italy-Spain. Alessandro Zanardi, ottavo in gara uno, ha concluso la seconda gara al settimo posto primo tra i piloti BMW. I tre punti conquistati hanno consentito al pilota bolognese di raggiungere quota 32 in classifica, un bottino decisamente superiore alle 14 lunghezze con cui aveva concluso la scorsa stagione. Sfortuna invece per Felix Porteiro, coinvolto al via di gara uno in un contatto con la Honda di James Thompson che la ho ha costretto ad un prematuro ritiro a causa dei danni riportati alla sospensione anteriore sinistra della sua BMW 320si.

 

WTCC Monza - gara2: Tarquini vince e si rilancia in campionato

Gabriele Tarquini su Seat ha vinto gara-2 del WTCC a Monza e torna così in corsa per il titolo 2008. Yvan Muller, compagno di squadra dell'abruzzese, giunge ottavo ed è ancora primo in classifica con 12 lunghezze di vantaggio, a due gare dal termine tutto è però rimasto ancora aperto. A causa di un taglio di pista in variante, la decisione dei commissari di gara di penalizzare Tarquini di cinque posizioni nella griglia di partenza della prossima gara in Giappone (dove si correrà il penultimo weekend della stagione).

 

FIA WTCC: James Thompson in rimonta

Undicesimo posto oggi a Monza per James Thompson e N.Technology. Il driver inglese, protagonista incolpevole di un incidente in Gara 1, ha portato a termine una grande rimonta nella seconda frazione. Partito tredicesimo Thompson è stato colpito violentemente nelle primissime fasi di Gara 1. Gli ingenti danni riportati dalla sua Honda Accord Euro R Super 2000 lo hanno quindi costretto al ritiro. In meno di due ore, il team è riuscito a mettere nuovamente in pista la vettura e Thompson ha potuto prendere parte a Gara 2 nella quale è stato autore di una fantastica partenza, risalendo dalla ventiquattresima fino alla sedicesima posizione  nel corso del primo giro.

 

Andy Priaulx conquista il titolo con la sua BMW 320i

Con il titolo Costruttori già in tasca, BMW si è aggiudicata anche il titolo Piloti del Campionato Europeo Turismo edizione 2004. Nell'ultimo appuntamento della stagione a Dubai è stato Andy Priaulx a vincere la scommessa di casa BMW. Identico il bottino di Andy e Dirk Müller al termine delle due manches arabe (111 punti), ma il titolo è stato assegnato al pilota inglese, che ha ottenuto nell'arco della stagione ben cinque vittorie contro le due di Dirk. Andy Priaulx, sulla sua BMW 320i, è arrivato secondo in entrambe le gare dietro al pilota Alfa Gabriele Tarquini, con il connazionale James Thompson, anch'egli al volante di una rossa, terzo sia nella prima che nella seconda manche.

 

BMW trionfa nel Campionato Europeo Turismo

BMW trionfa nel Campionato Europeo Turismo Quando manca una sola gara alla conclusione del Campionato Europeo Turismo, BMW ha già vinto sia il Titolo Costruttori, per il secondo anno consecutivo, sia il Titolo Piloti. Le vittorie non potevano essere celebrate in un contesto migliore di quello offerto dal circuito casalingo di Oschersleben. Il brand tedesco non ha dovuto attendere la conclusione della seconda gara per festeggiare il trionfo sulle altre Case, visto che il primo posto di Andy Priaulx del BMW Team Great Britain e il terzo di Dirk Müller del BMW Team Deutschland già nella prima gara hanno assicurato la prestigiosa conquista.

 

Quattro Alfa 156 Autodelta a Donington

Al sesto appuntamento del Campionato Europeo Turismo che si disputerà il 27 giungo sul circuito inglese di Donington, saranno quattro le Alfa 156 iscritte dalla Squadra Corse Alfa Romeo Autodelta. Infatti, al team diretto da Monica Sipsz si aggiunge il britannico James Thompson, che aveva già fatto parte della squadra ufficiale Alfa Romeo nelle ultime gare del campionato 2003. Nato a York il 24 aprile 1974, Thompson è stato campione inglese nel BTCC nel 2002 e si è piazzato secondo nello stesso campionato nel 2003.

 

Tarquini e l'Alfa 156 rimangono al comando dell'Euro Turismo

Tarquini e l'Alfa 156 rimangono al comando dell'Euro Turismo Gabriele Tarquini, su Alfa 156, è sempre al comando della classifica piloti del campionato Europeo Turismo, nella quale precede i tedeschi Jorg e Dirk Muller (Bmw) e il compagno di squadra Fabrizio Giovanardi. Sul circuito francese di Magny-Cours, teatro del terzo appuntamento stagionale dell' Euroturismo, le tre Alfa Romeo 156 Autodelta si sono onorevolmente difese dagli attacchi degli avversari su un circuito ostico per le vetture a trazione anteriore. Nonostante l'handicap delle zavorre di 40 kg sulle auto di Tarquini e Giovanardi e di 10 kg su quella di Farfus - imposte per regolamento in seguito alla doppia tripletta di Valencia - Tarquini ha ottenuto un secondo e un quinto posto, mentre il ventenne brasiliano Augusto Farfus è salito due volte sul podio, grazie a due terzi posti.

 

Valencia: due triplette storiche per l'Alfa Romeo

Valencia: due triplette storiche per l'Alfa Romeo Sul circuito spagnolo di Valencia l'Alfa Romeo ha dominato sugli avversari (Bmw, Seat, Peugeot, Honda, Ford) ottenendo due triplette, piazzando tre Alfa 156 ai primi tre posti in entrambe le gare disputate. Nella prima è stato Gabriele Tarquini a prevalere su Fabrizio Giovanardi e sul ventenne brasiliano Augusto Farfus; nella seconda Giovanardi ha preceduto, nell'ordine, i suoi compagni Tarquini e Farfus. Grazie a questi risultati l'Alfa Romeo si porta al comando della classifica Costruttori, davanti a Bmw e Seat, mentre Tarquini guida la classifica Piloti precedendo Giovanardi di 2 punti e i piloti Bmw J.

 

La Nuova Alfa 156 GTA per l'ETCC 2004

La Nuova Alfa 156 GTA per l'ETCC 2004 di Alessio Piana Si è presentata in questi giorni nei test di Imola. E' la nuova Alfa Romeo 156 GTA, l'arma della casa di Arese che cercherà di ripetere il successo ottenuto l'anno passato con Gabriele Tarquini e nelle tre precedenti stagioni tra ETCC e Superturismo con Fabrizio Giovanardi. La nuova GTA è stata ribatezzata, senza batter ciglio, come la più aggressiva vettura dell'ETCC degli ultimi anni. Nonostante non ci sia ancora il modello di serie, la nuova GTA (che nell'ETCC sarà con motore 2 litri) prende i fari del restyling che ha baciato la 156 la scorsa estate.

 

Ecco la squadra Alfa Romeo per l'Europeo Turismo

L'Autodelta Squadra Corse, team ufficiale Alfa Romeo che nel corso della stagione 2004 prenderà parte al Campionato Europeo Turismo, ha designato i tre piloti che guideranno le Alfa 156 GTA ufficiali nell'ETCC 2004: Gabriele Tarquini, vincitore del titolo piloti 2003, Fabrizio Giovanardi, che ritorna a correre con l'Alfa Romeo, e il giovane brasiliano Augusto Farfus, campione europeo 2003 di Formula 3000. Gabriele Tarquini, indiscusso mattatore della passata stagione, si è aggiudicato il titolo piloti proprio nell'ultima gara a Monza.

 


Prec. Prec.Pag. 1, 2, 3, 4, 5, 6Succ. Succ.